Google Foto integra il Machine Learning: Fotolibri, Condivisioni Suggerite e Album Condivisi [Google I/O]

17 maggio 20176 commenti

E' chiaro ormai che il Machine Learning stia prendendo piede in quanti più ambiti possibili e Google non è di certo rimasta a guardare, anzi: al Google I/O 2017 ha dimostrato quanto quello che in italiano sarebbe considerato Apprendimento Automatico faccia e farà parte del proprio ecosistema, anche in Google Foto.

Ma come sarà integrato il Machine Learning? Durante l’evento si è parlato di:

  • Suggested Sharing
  • Shared Libraries
  • Photo Books

Suggested Sharing

Google Foto dapprima rimarrà a guardare imparando e analizzando con chi condividiamo più frequentemente le nostre foto, poi si occuperà di suggerirci automaticamente di farlo con le persone più indicate.

Di seguito un video esemplificativo:

Shared Libraries

Con la funzione Shared Libraries sarà possibile condividere con una persona tutte le foto della libreria, solo foto di certe persone o foto scattate dopo una determinata data. Inoltre se una persona condivide i propri contenuti con noi potremo decidere quali aggiungere alla nostra libreria personale.

Photo Books

In questo caso il Machine Learning interviene per la creazione automatica di Fotolibri digitali in base a luogo, date e persone e paesaggi contenuti nelle foto (qualcosa di simile esiste già ma “stupidamente” raggruppa alcune foto fatte in un determinato luogo in una determinata data o durante un viaggio.

La novità è più materiale di quanto si pensi: a partire ovviamente dagli Stati Uniti sarà possibile stampare i propri Fotolibri (Photobooks) in formato Softcover a partire da 9,99$ e con Hardcover a 19,99$.

Come sempre si attendono informazioni per la diffusione anche negli altri stati ma, opinione del tutto personale, dovrà esserci veramente un qualcosa di particolarmente “figo” in questi Fotolibri per invitarmi a stamparne anche soltanto uno.

Loading...
  • Elektrosphere

    Ma voi caricate le vostre foto sul cloud! Io sinceramente non mi fido molto! Avrei una roba come 200GB XD

    Le invio solo quando devo far stampare dei foto libri.

    • Personalmente si, non ci fosse Google Foto sarei rovinato :)

      • Luki1

        Non mi piace che qualcun altro possa avere il controllo delle mie foto.
        Nella peggiore delle ipotesi le salvo su pc per liberare memoria.

      • Elektrosphere

        Comunque fisicamente sarebbero da tenere da qualche parte. Con tutto i vari problemi di sicurezza che ci sono, non mi andrebbe molto vedere 200Gb di foto mie, dei miei amici e parenti, distribuite in rete come se niente fosse.

        Diciamo che non mi fido molto della sicurezza informatica di questi Big.

    • Luki1

      Idem, non mi piace che qualcun altro possa avere il controllo delle mie foto.
      Nella peggiore delle ipotesi le salvo su pc per liberare memoria.

  • Luki1

    Io FOTO l’ho disattivato.
    Non mi piace che Google o comunque qualcunaltro in generale, abbia il controllo delle mie foto più di quanto non lo abbia già.