Huawei presenta ufficialmente Harmony OS, il suo nuovo sistema operativo!

9 Agosto 2019Nessun commento

A sorpresa Huawei ha scelto la giornata di oggi per presentare al pubblico il suo nuovo sistema operativo, Harmony OS. Ecco di cosa si tratta.

Harmony OS è un sistema operativo cross-platform: essendo basato su Microkernel per ogni possibile scenario, potrà essere installato non solo su smartphone, ma anche su automobili, altoparlanti wireless o PC, offrendo un’esperienza d’uso senza soluzione di continuità e semplificando la vita agli sviluppatori. A riprova della sua versatilità, Harmony è in grado di girare anche su dispositivi con un ridotto quantitativo di RAM, anche nell’ordine dei KB. Indubbiamente emerge la volontà di Huawei di inserirsi prepotentemente anche nel mercato dei dispositivi smart, come già da tempo ha fatto Xiaomi.

Grazie al suo Deterministic Latency Engine Harmony sarà poi in grado di impostare in anticipo le priorità di esecuzione dei vari task, in modo che le risorse del dispositivo possano essere concentrate verso le attività a priorità maggiore, riducendo così la latenza delle app del 25.7%. Le performance dei cosiddetti IPC (Inter Process Communication) saranno invece 5 volte migliori rispetto ai SO attualmente esistenti.

Huawei ha insistito molto anche sulla sicurezza: sono stati implementati metodi di verifica formale in un TEE (Trusted Execution Environment), grazie ai quali è possibile convalidare la correttezza del sistema dalla sorgente. Avendo il Microkernel molte meno stringhe di codice rispetto a un kernel tradizionale dovrebbe inoltre essere più difficile per un attaccante individuare delle vulnerabilità.

Infine, l’azienda si è soffermata sulla capacita del suo nuovo SO di adattarsi a diversi tipi di controlli e interazioni su schermo, consentendo così agli sviluppatori di realizzare app in grado di funzionare su diversi dispositivi scrivendone il codice una volta sola.

Harmony OS verrà rilasciato con licenza open source, per consentire a quanti più sviluppatori possibile di prendere confidenza con esso e di gettare le basi per un florido ecosistema. Inizialmente vedremo il nuovo sistema operativo sugli smart display dell’azienda, che punta in tre anni a raggiungere anche altri dispositivi, tra cui gli smartphone.

Ricordiamo che ad oggi Huawei ha intenzione di continuare la sua collaborazione con Google e che dunque Android risulta ancora la prima scelta del produttore. Tuttavia, se le relazioni dell’azienda con gli USA dovessero peggiorare fino ad un punto di non ritorno, il passaggio al nuovo OS, oramai pressochè pronto, potrebbe avvenire in tempi molto rapidi.

E per chi se lo stesse chiedendo: Si, Harmony OS sarà in grado di eseguire anche le applicazioni Android, anche se non immediatamente.

Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com