Xiaomi Piston 3: la recensione

12 Maggio 201574 commenti

Xiaomi ha recentemente presentato la nuova versione dei tanto apprezzati auricolari Piston. Arrivati alla terza generazione il rapporto qualità prezzo è rimasto ad ottimi livelli? Scopriamolo nella nostra review.

La data di presentazione risale al mese scorso quando, un pò inaspettatamente – ma questo è il modo di operare di Xiaomi – la casa cinese annunciava Piston 3.

La confezione

Bella, caratteristica come ogni prodotto made in Xiaomi. Aperta la confezione in cartoncino incontriamo subito la custodia in plastica trasparente che ci mostra le Piston 3.

Piston_01Piston_02

Una volta aperto il coperchio raggiungiamo finalmente le cuffiette, alloggiate nel classico avvolgi-cavo in gomma della casa, già visto nei modelli precedenti. Personalmente lo trovo scomodo, o almeno, conoscendomi, non avrei mai la pazienza di stare li ogni volta a sistemare le cuffiette nell’apposito slot e poi avvolgere con molta precisione il cavo nei binari dedicati – altrimenti non ci entrerà per qualche millimetro e dovrete ricominciare tutto daccapo – ma è una questione di abitudine. Chi è solito affidarsi a tale meccanismo ( avete detto iPhone users? ) lo apprezzerà sicuramente.

IL DESIGN

La linea delle nuove Piston differisce drasticamente dalle precedenti edizioni, diciamo addio ai simbolici pistoni cilindrici per notare un ritorno agli standard più usati per le cuffiette in-ear commerciali. Alluminio messo un po da parte, resta presente in alcune finiture ma per il resto del corpo degli auricolari lascia il posto alla plastica. Se tale scelta sia stata dettata da motivi economici, di stile, ergonomia o altro, non lo sapremo mai.

Ciò che si può apprezzare è un deciso miglioramento dell’indossabilità. Le Piston 3, che nelle immagini seguenti vediamo accanto al modello precedente, hanno una modellazione differente, propensa per adattarsi alla forma all’orecchio e dare meno fastidio a quest’ultimo. Il modello precedente era infatti, a mio avviso, piuttosto scomodo, forse per colpa dei cilindretti un pò troppo sporgenti.

Il cavo delle ultime Piston mantiene l’ottima struttura intecciata dei fili, bella al tatto e sopratutto utile, ciò impedirà ai cavi di annodarsi troppo facilmente. Caratteristica che si perde una volta raggiunto il bivio di sdoppiamento delle due uscite, da quel momento si continua con la normale plastica ma, per fortuna, il tratto è breve.

Sul cavo della cuffietta destra è presente anche il microfono per effettuare le chiamate e i tasti di risposta alle chiamate e regolazione del volume. A proposito di questi pulsanti, ne approfitto per esprimere il mio disappunto, sono scomodissimi, li vediamo alloggiati all’interno di una struttura anch’essa cilindrica, ma o perché quest’ultima è molto piccola e scivolosa, o perché i tasti sono molto sottili, interagirvi non è, a mio avviso, un’operazione molto facile, sicuramente ardua se vi trovate, ad esempio, in corsa o comunque in movimento. Inoltre da segnalare che il microfono non è impeccabile per quanto riguarda la riduzione dei rumori di fondo. Rimpiango il modello precedente su questo aspetto.

IL SUONO

Parte principale della nostra prova, vediamo come suonano le nuove Piston 3 ed inoltre, avendo a disposizione anche il modello precedente cercherò di compararle per provare a stabilire se l’evoluzione c’è stata o meno.Piston_23Le Piston 3 sono state provate su un lettore multimediale Sandisk e, per non far dispiacere nessun brand e testare anche la compatibilità dei tasti multimediali, su vari dispositivi, quali HTC One M9, iPhone 6, Nokia Lumia 535 e vari notebook.

Dopo una decina di giorni di viaggi in treno, e quindi all’incirca 50 ore di consueto rodaggio siamo pronti a vedere come vanno sul campo le nuove Piston. A disposizione una playlist di file di tipo MP3 a 320kbps e vari FLAC a 16bit/44.1kHz.

Se siete alla prima esperienza d’ascolto con i vari modelli Piston riceverete subito un’ottima impressione una volta avviata la musica, magari andrete anche a controllare se davvero le avete pagato solo 20€. Chi, invece, come me ha già avuto modo di provare le precedenti Piston andrà alla ricerca delle differenze, per capire se la direzione intrapresa è quella corretta oppure si sono persi per strada.

Le Piston 3 garantiscono un’esperienza d’ascolto ottima, il suono è molto vivace e mai fastidioso. Il quantitativo di bassi non è eccessivo, e forse qualche modello concorrente, nonchè le Piston 2, hanno dei bassi più marcati, ma in ogni caso qui il livello è quello che basta per rimanere nel complesso bilanciato. Non si tratta, quindi, di cuffie “piatte”, tutt’altro. Medi e alti sono, invece, evidentissimi e molto marcati, il grado di dettaglio è notevole e, per fortuna, non risultano mai pungenti durante la riproduzione musicale.

In definitiva dell’argomento, l’esperienza audio offerta dalle Xiaomi Piston 3 rimane ottima, elevatissima se consideriamo il prezzo di vendita dei dispositivi, capace di tener testa – e magari mettersi avanti – anche a modelli di categoria immediatamente superiore. E’ stato molto apprezzato il suono estremamente bilanciato offerto, nessun fastidio, rilassante e capace di offrire un audio soddisfacente per la maggior parte dei generi musicali.

CONCLUSIONE

Ben fatto. Le Piston 3 rappresentano l’evoluzione naturale del modello precedente, design rivisto, ergonomia migliorata cosi come la qualità del suono, il tutto ad un prezzo… invariato!

E’ impossibile chiedere di più da queste Piston, mantengono un rapporto qualità/prezzo incredibile che fa sì da spazzare letteralmente via ogni proposta concorrente in quella fasia di prezzo ( < 30€ ) e, forse, anche qualcuno di categoria superiore. Ovviamente non stiamo parlando di cuffie per audiofili puri, ma comunque di un prodotto che permette di ottenere risultati ben più che buoni anche considerando la somma spesa.

Il suono equilibrato, e il volume non altissimo ma di buona qualità fanno di Xiaomi Piston 3 la scelta ideale per chi cerca un paio di cuffiette soddisfacenti e non vuole spendere una fortuna, il tutto senza andare a discapito della qualità costruttiva.

Cosa ci è piaciuto:

  • Qualità costruttiva
  • Prezzo
  • Qualità del suono

Cosa non ci è piaciuto:

  • Pulsanti per le chiamate e per il volume scomodi
  • Microfono a volte rumoroso

Piston_12

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com