CERCA
PER MODELLO
FullScreen Chatbox! :)

Utente del giorno: DreamReaper con ben 2 Thanks ricevuti nelle ultime 24 ore
Utente della settimana: yuri76 con ben 21 Thanks ricevuti negli ultimi sette giorni
Utente del mese: DreamReaper con ben 56 Thanks ricevuti nell'ultimo mese

Pagina 7 di 7 primaprima ... 567
Visualizzazione dei risultati da 61 a 69 su 69
Discussione:

Android vs WP7

Se questa discussione ti è stata utile, ti preghiamo di lasciare un messaggio di feedback in modo che possa essere preziosa in futuro anche per altri utenti come te!
  1. #61
    Androidiano


    Registrato dal
    Sep 2009
    Messaggi
    140

    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 2 volte in 2 Posts
    Predefinito

    Come ti dicevo la mia era vera curiosità, anche perchè effettivamente io uso entrambi i sistemi.
    Come ho già detto ognuno fa le scelte in base alle proprie esigenze, per me i widget sono giochetti inutili, ma questa è una cosa soggettiva. (Giuro che se prendi il mio Dream o il Liquid non ci trovi nemmeno un widget).

    Per il resto, jailbreak e root hanno un livello di difficoltà pari a zero, non ha senso paragonarli. La stabilità non è un problema che ho riscontrato, se non sul Dream (ma ho provato a cambiare spl, radio, circa 200.000 rom ec...) quindi potrebbe essere un problema mio.

    Per temi io intendo WinterBoard, Jailbreak è un'altra cosa, ma dopo due anni di smanettamenti, come dici tu, saprai di sicuro di cosa parlo.
    Per l'interfaccia, non ho avuto necessità di raggruppare così tante apps, anche perchè uso molto la ricerca interna, ma potrebbe essere un limite per chi ne avesse bisogno.

    Mi trovi totalmente d'accordo quando dici che molto apps di google, ben fatte, sono gratuite, mentre sull'app store spesso tutto ciò che è gratis fa mezzo schifo. Concordo pienamente, come ho espresso in passato, sul rimborso delle applicazioni, feature che ho sempre apprezzato non poco.

    Le apps per il risparmio dei consumi esistono pure su iphone (guarda l'interessantissima auto3G che è solo uno degli esempi)...

    Il discorso skyfire mi sembra un po' forzato.... quasi una ricerca smodata per trovare qualcosa per poter dire "io ce l'ho tu no".... provato sul Liquid fa letteralmente pena. Ma va bene così, su Android in un modo o nell'altro è possibile usare Flash. Per i browser, su Android li ho provati tutti, su iOs non ne ho sentito il bisogno. Ho provato opera per curiosità ma l'ho rimosso subito.
    Safari mi va di lusso.
    Wi-fi tethering esiste nativamente anche su iOS, iBluenova funziona benissimo per il trasferimento di file su iPhone (per il 4 c'è BTNut).

    Per le tastiere alternative, non ne sento il bisogno, ho provato shapewriter su iPhone ma è poco utile perchè l'autocorrezione delle parole mi permette di scrivere quasi senza guardare il cell.

    In conclusione mi pare di capire che, a parte l'interfaccia utente comunque soggettiva, non c'è niente di che (per me), alla fine preferisco la velocità, ma io non voglio convincere te, tu non devi convincere me.... diamo pesi diversi alle varie caratteristiche. Il mondo è bello perchè è vario.... no?
    Ultima modifica di Janx; 25-11-10 alle 17:37
    Motorola Microtac VIP
    Recovery Amon RA 1.8.7
    Danger Haykuro III SPL
    Super Gingerbread v2.8
    Radio 6.666.6

  2.  
  3. #62
    Androidiano VIP L'avatar di matiu


    Registrato dal
    Apr 2009
    Località
    Rimini
    Messaggi
    2,348

    Ringraziamenti
    23
    Ringraziato 122 volte in 116 Posts
    Predefinito

    Ma certo, io ho esposto solo la mia esperienza e le mie conclusioni.
    Comunque ti ho frainteso poichè pensavo che visto che esaltavi tanto la stabilità ecc.. di iOS tu non fossi interessato minimamente al jailbreak, perciò ho impostato il paragagone tra android e iOS nativo.

    Comunque parliamo un po' del jailbreak.
    Io l'ho praticamente avuto quasi sempre, il problema più grosso è che ad ogni aggiornamento software (anche minore) bisogna sempre attendere il tool di sblocco che a volte è perfino di tipo tethered, poi bisogna attendere che le applicazioni e i tweak (non tutti) vengano aggiornati per funzionare correttamente ma siccome il mondo del jailbreak è molto vario, capita di vedere, soprattutto con le major release del firmware, che alcune applicazioni "scompaiano" e non vengano più aggiornate.
    E oltre a questo danno per la community (io la vedo così) ci sta pure la beffa perchè si, esiste il cydia store, un market alternativo dove praticamente ogni nuova cosa che esce si paga
    Permettimi di dirmi che io sono disgustato da questa cosa, il mondo dell'open source (per quel poco che se ne può parlare riguardo a iOS) è bello perchè lo sviluppatore vede delle mancanze nel software e cerca di colmarle per poi condividerle gratuitamente con gli altri utenti.
    Fino a quando esisteva solo cydia tutto ok, le applicazioni a pagamento si contavano sulle dita di una mano, ma con l'introduzione dello Store quasi tutti gli sviluppatori vogliono far pagare anche dei tweak da poco conto, e per come la vedo io, questa cosa è ridicola visto che non si tratta nemmeno di uno Store lecito.

    Finito questo breve OT (e sfogo) sul mirabolante cydia store, torniamo all'argomento principale.
    Fare il jailbreak purtroppo causa spesso e volentieri problemi, conflitti con altre applicazioni, riavvii, FC e così via perciò, quello che ho maturato dalla mia esperienza iphone, è che se fai il jailbreak avrai si molte più funzioni ma dovrai comunque rinunciare a quella stabilità e reattività generale che è la cosa migliore dell'iphone e del suo sistema operativo.
    Ci saranno certo i temi (anche se non sempre di facile installazione), i trucchi per risparmiare la batteria ecc...
    Secondo me, se almeno si vuole essere un po' coerenti, si prende l'iphone per tenerlo così com'è e non perdere le sue migliori qualità, altrimenti se si punta più sulle funzionalità conviene prendere un device TOP con Android che fa le stesse cose ma meglio (giochi a parte).

    Passiamo ora al discorso dei browser.
    E' vero che su iOS ci sono Opera e Skyfire ma in tutta sincerità sono sviluppati davvero male, imparagonabili alle versioni presenti nel Market.
    Io poi prima avevo citato quei due, ma potrei benissimo citare anche Dolphin HD, Miren, xScope, UC, e il promettente Firefox.


    Mi ero inoltre dimenticato prima di dire una cosa.
    Android varia molto da device a device, perciò in alcuni casi va alla grande, in altri funziona in maniera assai indecente.
    Io ho preso il Nexus One non a caso perchè ha un firmware stock manovrato direttamente da Google (perciò niente problemi di aggiornamenti) e con un hardware di tutto rispetto, ma se ad esempio tiriamo fuori un HTC Wildfire (provato anche quello) beh, non è tutto oro quel che luccica...
    Se si vuole il massimo da Android bisogna prendere lo smartphone di Google (quello che c'è o quello che uscirà), o al massimo un HTC di fascia alta che possiede comunque un ottima interfaccia utente e in linea di massima fa girare bene il sistema operativo.

  4. #63
    Androidiano


    Registrato dal
    Sep 2009
    Messaggi
    140

    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 2 volte in 2 Posts
    Predefinito

    D'accordo su tutta linea.
    Forse il jailbreak in sè non da problemi di stabilità, cosa che pittosto possono dare molti applicativi non ufficiali installabili grazie a jailbreak, te lo dico perchè ho messo il jb forse giusto per il bluetooth che ho provato si e no due volte, ma poi per il resto non ho mai installato roba "strana" e non ho mai avuto fc o comportamenti non previsti, forse ho avuto solo (_|_).
    Per il discorso Cydia credo che "giustamente" abbiano avuto ciò che si meritano con Installous e simili (che però non mi va di usare). Ma stiamo divagando....
    Mi fa piacere però riuscire a trovare un punto d'incontro, scambiare pareri ed esperienze, senza prese di posizione o pregiudizi.
    Motorola Microtac VIP
    Recovery Amon RA 1.8.7
    Danger Haykuro III SPL
    Super Gingerbread v2.8
    Radio 6.666.6

  5. #64
    Androidiano VIP L'avatar di matiu


    Registrato dal
    Apr 2009
    Località
    Rimini
    Messaggi
    2,348

    Ringraziamenti
    23
    Ringraziato 122 volte in 116 Posts
    Predefinito

    Naturalmente se si fa il jailbreak, meno cose si installano e più si va sul sicuro sul lato stabilità e velocità.
    Per android invece è un po' diverso perchè il root (soprattutto nella versione app dal quale è possibile metterlo e toglierlo facilmente) consente di installare parecchie app utili che a differenza di quelle di cydia inanzitutto sono organizzate in uno Store decente (ovvero il Market) e poi, come dire, si hanno almeno più garanzie sulla funzionalità di queste applicazioni poichè sono pubblicate su uno Store ufficiale e non alternativo e oserei dire, abbastanza fuori controllo come il cydia store.
    Naturalmente capiterà anche di trovarsi l'app che non funziona correttamente su uno o più device, ma di solito grazie al buon servizio di risoluzione problemi con quale è possibile contattare il developer, si riesce ad a risolvere i problemi maggiori.


    Abbiamo divagato molto, ma da questa discussione penso che si siano distinte due "linee di pensiero":

    1) Ho uno smartphone con un sistema closed (iOS o WP7) non posso farci tutte le modifiche che mi piacerebbe fare per adattarlo alle mie esigenze, e non posso usufruire di alcune funzioni che potrebbero essermi utili.
    Rinuncio a questo per avere comunque la certezza di operare con un sistema operativo affidabile e reattivo che non mi dia troppi problemi.

    2) Mi piace adattare il mio smartphone alle mie esigenze, l'ho pagato e pretendo di sfruttarlo al 100% con tutto quello che può offrirmi in tutte le sue potenzialità.
    Mi dirigo quindi su un sistema operativo open source (come Android o Meemo) sapendo però che il mio device, per quanto potente e supportato, dovrà rinunciare a una parte di stabilità e reattività proprio per permettermi di usare nuove funzioni e modifiche che mi torneranno utili.

    Ciascuna scelta porta ad una rinuncia, sta alla singola persona decidere poi cosa è disposto a "sacrificare" per le proprie esigenze.

    Tornano più a fondo sull'argomento WP7, io sinceramente anche se avessi i soldi per farlo, non comprerei subito un device con questo sistema operativo (massimo comprarlo per poi rivederlo subito ) anche perchè l'OS è ancora acerbo per quanto funzioni già bene, e il Marketplace non è certo ai livelli dei suoi concorrenti più blasonati.
    Bisognerà aspettare un annetto per vedere come funzionerà veramente WP7, ovvero sviluppo software, livello di qualità e quantità delle applicazioni nello Store, come verrà aggiornato ecc...
    E poi chissà cosa svilupperanno i nostri amici di XDA Developers su questo nuovo sistema operativo.

  6. #65
    Senior Droid


    Registrato dal
    Dec 2009
    Messaggi
    992

    Ringraziamenti
    8
    Ringraziato 39 volte in 36 Posts
    Predefinito

    Notizia di oggi: disponibile il tool per effettuare il jailbreak dei WP7. Si aprono quindi interessanti spiragli per smanettamenti vari.

    Considerazione che faccio da qualche giorno: tutta la prima generazione di Windows Phone 7 appena uscita utilizza un hardware che ha oltre 1 anno sulle spalle. Ok per la leggerezza dell'OS ma in campo gaming e multimediale tra qualche 2-3 mesi il gap con le piattaforme che sposeranno l'architettura dual core ( ma anche gli snapdragon più recenti) si fara' abbastanza consistente.
    SE Xperia Mini, Samsung Galaxy S II (nella scatola), (EX Asus EEE Pad Transformer w dock, EX HTC Sensation, HTC Desire Z, Ex Nexus One , Ex Desire, Ex Milestone, Ex Magic TIM, Ex Dream, Ex Tattoo)

  7. #66
    Androidiano VIP L'avatar di matiu


    Registrato dal
    Apr 2009
    Località
    Rimini
    Messaggi
    2,348

    Ringraziamenti
    23
    Ringraziato 122 volte in 116 Posts
    Predefinito

    Oggi alla MediaWorld avevano diversi device WP7, ho provato quello che mi sembrava più promettente, cioè l'HTC Mozart.
    Questo smartphone ha un design veramente bello e piacevole (come HTC sa fare), schermo da 3.7 pollici che per me va benissimo, e il blasonato OS Windows Phone 7 installato.
    Il sistema operativo è veramente fluido e ben fatto, reattivo il più delle volte e con delle belle animazioni.
    La schermata iniziale è abbastanza comoda anche se non forse il massimo come intuitività.
    Purtroppo non ho potuto provarlo a fondo, mi ha dato una bella impressione, soprattutto le applicazioni scorrevoli, ma sinceramente preferisco un OS più personalizzabile e open, ovvero Android.
    Difatti questo WP7 secondo me andrà a intaccare di più l'utenza dell'iphone poichè si tratta di un sistema operativo immediato e semplice montato su bei device, quindi "figo".
    Mah, forse il prossimo anno (ma proprio forse) acquisterò uno smartphone WP7 se il sistema operativo sarà veramente valido e il jailbreak aprirà qualche porta a possibili modifiche serie.

  8. #67
    Senior Droid


    Registrato dal
    Oct 2009
    Messaggi
    408

    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 25 volte in 18 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Janx Visualizza il messaggio
    Sono del parere che la necessità di modificare un qualcosa in genere la si abbia quando quel qualcosa non soddisfa le nostre esigenze. E' l'esempio di Android che uso sin dalla versione 1.1. Nel tempo sono passato alla 1.5/1.6/2.0/2.1 e infine 2.2. L'ho fatto io, lo hanno fatto i miei colleghi, lo hanno fatto i miei amici, chi per spirito di smanettamento, chi per esigenza. Il succo è sempre stato lo stesso, Android ha avuto sempre molti limiti e la ricerca di stabilità e velocità spesso è stata "mascherata" dalla "filosofia open" del sistema. Questo modo di ragionare non si sposa con chi sul mobile ci lavora secondo certi standard, quando serve velocità e stabilità non si può far altro che cercare altrove, per adesso. Noi sviluppiamo su Win ce/mobile tante applicazioni che su Android non sarebbero nemmeno immaginabili (ad esempio non esiste nemmeno un terminale che supporti la tecnilogia rf-id), per quanto riguarda il normale utilizzo (navigazione, telefonate e mail) iPhone e Black Berry sono inarrivabili, Android ancora non da quella sensazione di maturità (crash vari, rallentamenti, riavvii ecc..) Ripeto, un vestito lo porti dal sarto quando non lo vesti bene, in caso contrario....
    Mi scuso se commento un post di più di un mese fa. Ma mi sento in dovere di dire questo: un vestito DEVI essere libero di poterlo portare dal sarto. Che poi tu voglia o meno portarcelo è un altro discorso. Non tutti gli utenti sono uguali e non tutti gli utenti hanno le stesse esigenze. Un prodotto FLESSIBILE è un prodotto vincente. Quando parlo di vincente non intendo dal punto di vista "commerciale", non mi riferisco alle quantità "vendute" ma a quanta soddisfazione dia in generale agli utenti finali! A dimostrare questa tesi c'è il crescente numero di cellulari Android acquistati, numero che ha ormai superato quello di iPhone. Questo perché (per fortuna!) la gente si è accorta che su iOS (cosi come su qualunque altro sistema IPERchiuso come WP7 e simili) non era tanto il software ad adattarsi alle esigenze dell'utente ma era l'utente a DOVERSI adattare al software! Si è perso il significato di "strumento" che hanno gli smartphone e tutti i device tecnologici. Ormai ci lasciamo guidare TROPPO dalla tecnologia senza provare noi a guidare lei.

    Se su iOS una feature non è disponibile non puoi provare a richiederla a qualche sviluppatore pio o a fartela da te, semplicemente NON C'È! Se vuoi provare a costruire un'applicazione per la gestione di qualcosa (anche di estremamente banale) dovrai sobbarcarti: 1) i cosi per l'acquisto di un sistema Mac, dato che l'SDK è compatibile SOLO con OSX, 2) il fastidio di dover lavorare forzatamente con i soli strumenti che ti da Apple. Hai un tuo IDE preferito? Chissene..., 3) Se vuoi pubblicare la tua applicazione, perché credi che tante persone possano averne bisogno, anche gratuitamente, devi: 3.1) SPERARE che Apple ti pubblichi l'applicazione in tempi non-biblici, 3.2) pagare una quota mensile (o annuale non ricordo) per mantenere la tua app nell'app store. Tutto questo "ciclo" aiuta forse lo sviluppo? Assolutamente no. O meglio: aiuta solo lo sviluppo "industriale"! Il povero piccolo sviluppatore che da solo vorrà costruire qualcosa di semplice ma intelligente verrà ostacolato NON POCO da questo ambaradan. Risultato: meno software sviluppato, meno flessibilità, l'utente adatta il proprio stile di vita (o di lavoro, o di gioco, quello che è) per NON usare quella feature. Ti sembra una scelta intelligente??

    Su Android (cosi come su Maemo e BadaOS): desideri la feature X? 1) Puoi fartela da te usando l'SDK e l'ambiente che più preferisci (tra i più conosciuti Eclipse, NetBeans ecc.), 2) Puoi inserire la richiesta nella sezione "Dev request" dei major forums tipo XDA o modMyMobile e seguire lo sviluppo passo passo, magari assecondato da molti altri utenti, 3) Non sai una cippa di linguaggi software? Scarica App Inventor e divertiti! 4) Vuoi pubblicare la tua app? A Google va bene purché non sia illegale. Inoltre per mantenerla (gratis o pagata) basta pagare una quota "una tantum" e sarà li, per sempre. E sarà il tuo smartphone a PIEGARSI al tuo volere, non il contrario!

    Concludendo, e scusandomi per la lunghezza del post ma era per essere chiari, a te può andar bene il vestito che indossi, ma io posso non trovare alcun vestito che mi piaccia al 100% e ho quindi necessariamente bisogno di portarlo dal sarto. Ora: Android dal sarto ci può anche andare, uno qualunque va bene...iOS no. O meglio, iOS ha il SUO di sarto, che fa i SUOI prezzi e che ha le SUE politiche riservate alla clientela e che ti vada bene o no sei e sarai sempre costretto a sottostarvi. Vuoi mettere la tua vita (sociale, professionale ecc.) su un binario disegnato da qualcun'altro? Accomodati...Io preferisco usare e sostenere quei progetti che spingono la società verso una REALE evoluzione e non verso un appiattimento culturale solo per far cassa ed esporre un brand da quattro (si fa per dire) soldi.

  9. #68
    Senior Droid


    Registrato dal
    Oct 2009
    Messaggi
    408

    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 25 volte in 18 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da matiu Visualizza il messaggio
    Difatti questo WP7 secondo me andrà a intaccare di più l'utenza dell'iphone poichè si tratta di un sistema operativo immediato e semplice montato su bei device, quindi "figo".
    Vedete? Vi rendete conto dove siamo arrivati? La gente acquista strumenti tecnologici perché "sono fighi"! La Apple (cosi come TAAANTE altre aziende simili) ci sta prendendo tutti per il culo! E noi non solo continuiamo a guardare non curanti ma sorridiamo di questo stato di cose!

    Se questi prodotti attecchiscono cosi bene è perché stiamo diventando tutti un branco di decerebrati incapaci di usare qualcosa che sia più complesso di una griglia di icone! E la cosa che ancora non capisco è perché praticamente una persona su 3 ha la passione per i motori e ha piacere nel guidare con cambio manuale (più complesso dell'automatico!) proprio per la possibilità di sviluppare potenza in maniera controllata mentre 3 persone su 3 hanno "paura" di utilizzare qualcosa di "tecnologicamente" complesso! Nonostante la filosofia sia la stessa: più complesso = più flessibile = più potente = più "controllabile". Senza confondere complessità con difficoltà. Una cosa o è facile o è difficile, o è semplice o è complessa. Sono due binomi differenti. Qualcosa di complesso può benissimo essere facile da usare (vedi Android, vedi App Inventor).

  10. #69
    Senior Droid


    Registrato dal
    Oct 2009
    Messaggi
    408

    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 25 volte in 18 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da matiu Visualizza il messaggio
    E oltre a questo danno per la community (io la vedo così) ci sta pure la beffa perchè si, esiste il cydia store, un market alternativo dove praticamente ogni nuova cosa che esce si paga
    Permettimi di dirmi che io sono disgustato da questa cosa, il mondo dell'open source (per quel poco che se ne può parlare riguardo a iOS) è bello perchè lo sviluppatore vede delle mancanze nel software e cerca di colmarle per poi condividerle gratuitamente con gli altri utenti.
    Fino a quando esisteva solo cydia tutto ok, le applicazioni a pagamento si contavano sulle dita di una mano, ma con l'introduzione dello Store quasi tutti gli sviluppatori vogliono far pagare anche dei tweak da poco conto, e per come la vedo io, questa cosa è ridicola visto che non si tratta nemmeno di uno Store lecito.
    Permettimi di correggerti (perché qui veramente si sta raggiungendo una GRANDE confusione su cosa è o non è FOSS): Open source NON VUOL DIRE gratis! Open source vuol dire che il modello di sviluppo segue uno schema di rilascio del codice sorgente al pubblico con determinate prerogative quali la libera condivisione e la libera modifica. I vantaggi di tale schema sono TANTI, lo "svantaggio" è quello di non poter vendere il software a "pacchetti" perché basta che uno dei tanti rilasci la sua copia in rete per permettere a tutti di scaricarla lecitamente. Se il software presente su Cydia non rispetta questi canoni allora NON è open-source! Se oltre a scaricarlo da Cydia pagando non hai altro mezzo per ottenerlo quel software NON è open-source. E soprattutto: non è detto che un "market" open-source debba ospitare per forza applicazioni open-source! Guarda il Software Center di Ubuntu. Ospita TANTISSIME applicazioni (Flash per tutti) che non sono assolutamente open-source né tantomeno libere! Cosi come su Android (che è open-source) troverai TANTE applicazioni che non lo sono. Ma è FONDAMENTALE capire che open-source non vuol dire "non retribuito". Tant'è che il modello di vendita a pacchetto (alla Windows per capirci) con software open-source non è assolutamente funzionale. Proprio per questo le imprese che fanno soldi sull'open (vedi Red Hat) li fanno grazie a tutto l'ecosistema che sta intorno alle loro applicazioni: assistenza, creazione "ad-hoc", assistenza anche in caso di pesanti modifiche alla release originale ecc. Insomma non è tanto il codice di per sé a valere (alla fine è soltanto un'idea impressa su un file di testo, zero costi di produzione, zero costi di distribuzione) ma tutto quello che l'autore è in grado di costruirci sopra.

    Scusate il triplo lungo post. Ma ci tenevo a chiarire alcuni concetti. E' importante capire che non dobbiamo farci "cullare" dai falsi valori della produzione commerciale. Il software è un'idea. Brevettarlo o renderlo "privato" e non condivisibile equivale a pensare che brevettare e rendere privata una formula matematica o una ricetta sia lecito! O_o Mi sta bene se non decidi di condividerla con il mondo ma se ci arrivo pure io non puoi mica dirmi di star zitto!

Pagina 7 di 7 primaprima ... 567

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire risposte
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Torna su
Privacy Policy