Adobe AIR, aggiornamento alla versione 2.7

15 giugno 20115 commenti
Adobe ha rilasciato un nuovo aggiornamento per la sua applicazione AIR, arrivando così alla versione 2.7.0.1948. Le novità riguardano principalmente la possibilità di spostare il programma sulla scheda SD, l'introduzione di nuove API per gli sviluppatori oltre ai consueti bug fix e correzioni di problemi.


Questo il changelog di versione:

  • Installazione su SD  Ora è possibile installare o spostare Adobe AIR sulla scheda SD del tuo dispositivo Android per liberare lo spazio di archiviazione.
  • Nuove nuove API per gli sviluppatori come Media Measurement.
  • Importanti correzioni di bug e miglioramenti della sicurezza.

Adobe AIR è disponibile gratuitamente nel Market (link). Richiede Android 2.2, o versione superiore.

Via

  • Ginio

    non ho mai capito in realta a cosa serve sto coso! XD

    • Marletto Cazzone

      E’ un runtime che serve per far funzionare le applicazioni scritte in Air.
      Air non è nient’altro che una versione “desktop” o “mobile” del flash player.
      Il runtime di Air per Android e’ decisamente una piccola rivoluzione per gli sviluppatori Flash perchè permette loro di trasformare in maniera relativamente semplice le loro applicazioni che girano sul browser in applicazioni standalone per il market di Android.
      Al momento le prestazioni del runtime sono abbastanza buone ma sono decisamente migliorabili: Adobe sta lavorando sodo per farlo.

      Rileggendo questo messaggio mi chiedo: sarò mica di parte? :-)

  • Ginio

    non ho mai capito in realta a cosa serve sto coso! XD

  • Kahuna

    Spostandola su SD occupa 11 MB invece che 16MB. Forse sta feature non l’hanno implementata prima perché si vergognavano :D
    Che pacco ._.

  • Alemail77

    x Kahuna,  mezzo pacco dai, 5 mega è meglio che 0. Spero in futuro riescano a spostare quanche altro pezzo. Sull’N1 lo spazio è un po sofferto in effetti.
    x Marletto Cazzone, perchè di parte, l’hai detta com’è.
    una sola precisazione, rispetto a FP, Air ha diverse classi in più per l’accesso allo storage locale e ai sensori delle device mobile, più qualche altra cavolata.