Huawei apre il proprio App Store

5 aprile 20184 commenti

Seguendo la scia di Samsung, Huawei ha recentemente lanciato il proprio app store, AppGallery, che sarà preinstallato sui prossimi modelli.

Huawei P20 e P20 Pro sono i primi due smartphone dotati della “galleria” del produttore cinese. Il suo funzionamento è analogo a quello del Play Store di Google: nella home page saranno presenti 5 schede: ” Featured, Category, Top, Manager, e Me”. È ovviamente possibile lasciare la propria recensione in merito ad una applicazione.

Huawei AppGallery

Tra gli applicativi a disposizione degli utenti troviamo le varie app social: Facebook, Instagram e YouTube, ad esempio, ma anche l’app ufficiale di Amazon e diversi giochi.

Ovviamente lo Store ha come obiettivo quello di superare eventuali limitazioni geografiche che impediscono l’accesso ad alcuni contenuti del Play Store ad alcuni utenti asiatici. Non è tuttavia da escludere la futura aggiunta di app rimosse dallo Store di Google perchè contro le sue linee guida.

Chiunque fosse interessato a provare AppGallery sul proprio device Huawei può scaricarla visitando questa pagina direttamente da smartphone.

 

Loading...
  • ilprofessore

    trovo che sia inutile in quanto l’os android è già legato con il più blasonato playstore. Il senso di un tale store sarebbe lo svincolamento dal play o la creazione di un nuovo os retro compatibile con queste app. Monnezza che appesantirà solo il sistema

  • Gira che ti rigira, cercano sempre di imporsi su diversi piani.
    Ancora oggi, nonostante le apparenti versioni “occidentali” questo produttore presenta alcuni lati “definiamoli particolari” nel controllo delle attività utente…

    Premessa: ciò avviene in generale sul panorama android, ma, huawei ci mette del suo al riguardo.

  • Mauro Zuccato

    Basta! BASTA!! Perché tutte queste case devono inserire i loro store (Samsung, Amazon, ora Huwaei….) per proporre praticamente tutto ciò che già il PlayStore propone? Spesso installate non in contrapposizione ma in aggiunta… creando un clone meno utile a quello di Google e sprecando spazio e dati per gli aggiornamenti

  • Alberto Cardellino

    vuoi x gli aggiornamenti, vuoi per tutta sta merda che ci ficcano dentro, il mio prossimo smartphone sarà un android stock.