WhatsApp e quel clone “brutto e cattivo” sul Play Store

30 maggio 201712 commenti

WhatsApp è da sempre uno dei principali obiettivi, e punti di partenza, per coloro che intendono mettere in piedi truffe e raggiri ai danni di ignari malcapitati.

Un finto client di WhatsApp è riuscito ad ingannare tantissimi utenti del Play Store

I neofiti potrebbero non aver notato nulla di strano visitando la pagina di cui vi parliamo. Tuttavia, ad un occhio più attento non sarebbero sfuggiti determinati particolari che, fin da subito, avrebbero innescato un campanello d’allarme.

Per cominciare, l’applicazione era inserita col nome WhatsApp (e non WhatsApp Messenger) per mezzo dell’account Whatshup (e non WhatsApp Inc.). Inoltre, nella descrizione facevano capolino tantissime keyword per indicizzare al meglio la ricerca.

La cosa preoccupante è che una simile truffa sia rimasta online tutti questi giorni (brava Google, complimenti per l’efficienza!), prima di essere rimossa in seguito alle segnalazioni degli utenti di Reddit. Nel frattempo, i download hanno superato quota 50.000 ed i rating erano più che positivi (con una media di 4.2).

Ovviamente, qualora aveste anche voi installato il programma, vi suggeriamo di rimuoverlo immediatamente. In futuro prestate attenzione a ciò che state scaricando, soffermandovi sui dettagli richiamati poc’anzi, così da evitare che altri “fake” di WhatsApp possano mettere a rischio la vostra privacy.

Loading...
  • Nembolo

    Notizia data a metà.
    Il software era entrato nello store qualche settimana fa col nome di FHATSUPP.
    Ovviamente aveva superato i controlli canonici di google riguardo alla presenza di virus o malware.
    Poi si vede che era poco scaricata ed ecco la geniata degli sviluppatori: cambiare il nome in whatsapp manager!
    A quel punto qualcuno se ne è accorto e l’ha segnalato a google che giustamente l’ha tolta.
    Google controlla la presenza di malware nello store, che controlli costantemente anche i nomi dei programmi la vedo dura…
    Comunque tranquilli… facendo una riceca sul playstore col la parola whatsapp l’app truffaldina non compariva.
    E poi quanti sono gli android che non hanno whatsapp giá preinstallata?
    Comunque in un sistema che coinvolge miliardi di persone queste cose sono piu che possibili e se vediamo la situazione in cui si trova windows e i suoi ramsonware, qui in confronto siamo in paradiso.

    • Matteo

      “E poi quanti sono gli android che non hanno whatsapp giá preinstallata?”
      Che io sappia, nessun Android ha whatsapp preinstallata. Bisogna prestare attenzione a cosa si scarica… per il resto ovvio che non si può controllare qualsiasi cosa ma è anche vero che sul play store applicazioni che hanno praticamente lo stesso nome e la stessa icona sono all’ordine del giorno, cosa che, per esempio, su appstore di Apple non succede…

      • Pontiak

        ma non è vero su quasi tutti i huawei ad esempio è già installata (cosa che non condivido dato che personalmente è solo una osa in più da togliere) e paragonare il play store all’appstore non ha assolutamente alcun senso…paragona l’app store allo store samsung allo store huawei allo store di xiaomi o meizu…e vedrai che è uguale

      • Nembolo

        Il mio samsung ce l’ha (e non è neppure disistallabile) e credo proprio che tutti i samsung ce l’abbiano già installata, insieme alle app dei social.
        Non so i marchi cinesi tipo huawei, (che ovviamente in Cina non possono usare whatsapp, facebook, google e tutti i suoi servizi) se l’abbiano pre installata.
        Ho un huawei in casa da piu di un anno ma sinceramente non mi ricordo se whatsapp ho dovuto installarla o meno.
        Comunque ripeto, a tutt’oggi e fino a prova contraria non stiamo parlando di malware, ma di uno sviluppatore furbetto che voleva incrementare i suoi download di un app GRATUITA e perfettamente disistallabile.
        Io mi occupo anche di sistemi windows in stutture dove ci sono impiegati che passano 8 ore al giorno a inserire dati e ti inviterei a vedere i “virus” (quelli veri, cioè i ransomware) che danni fanno.
        Mai visto niente di simile in un telefono, (ovviamente iphone e android ko per problemi loro ne ho visti eccome… ma mai per virus…)

        • Matteo

          Boh, non sapevo che venisse preinstallata… ho avuto a portata di mano Samsung s7 e l’ho dovuto installare io, Huawei p8 lite idem… Samsung j5 uguale… per curiosità, che Samsung hai? Tra tutti gli smartphone che ho avuto mai trovato già installato…

          • Nembolo

            Note 4 ed s6 non solo era preinstallata ma era anche protetta come app di sistema visto che senza privilegi di root non poteva essere disistallata.

          • FAB115

            Con tutti i bloatware che mette la Samsung..

          • Nembolo

            Questa volta però c’ha preso…

          • FAB115

            Beh, si fa pagare per mettere un app che verrebbe messa comunque, GG Samsung :D

          • Nembolo

            Si è vero e negli accordi c’è anche il fatto che non si può disistallare. Però se rifletti, su di un prodotto che riesce a farsi finanziare così, chi ci perde non é l’utente, perche puo ottenere più sconti, vista la concorrenza che c’è in campo android.
            A meno che non si compri al Day one si possono fare ottimi acquisti. Io il mio note l’ho preso a 600€ nel 2014 e va che è un gioiellino. Certo io non uso facebook e non lo posso disistallare… ma l’ho disattivato e ho risolto al 99% il problema.

  • Luki1

    Beh ma secondo me quì c’è un problema di fondo: se uno non sa neanche che si scrive whatsapp e non whatsup…
    Vuol dire non sapere neanche cosa si sta scaricando…

    • Ryder_173

      Certa gente non sa neanche cosa ha tra le mani… Hanno un telefono piu intelligente di loro che lo sfruttano al 10%