Microsoft attacca Google con nuovi spot sulla privacy degli utenti che acquistano sul Play Store

10 aprile 201325 commenti

Ormai è risaputo che Microsoft è in guerra aperta contro Google, nel settore della privacy degli utenti e non solo. Già in passato vi avevamo parlato e mostrato i primi spot della campagna "Scroogled", prendendo di mira Gmail e Google Search; in questi giorni Microsoft ha invece puntato il dito contro Google Play, e tutte le informazioni che vengono condivise con gli sviluppatori.

Nei due video che trovate qui sotto, Microsoft utilizza simpatiche animazioni e parole per mostrare “cosa potrebbe accadere” se i dati di Google Play finissero nelle mani della gente sbagliata. Dal video che trovate a questo link, potrete in effetti capire quali informazioni vengono condivise nel momento in cui effettuate un acquisto sul Play Store.

Viceversa, nel successivo filmato viene raffigurata una situazione di vita reale in cui molte altre persone, proprio venute a conoscenza delle vostre informazioni sullo store di Google, vi conoscono e sanno tutto di voi. Lo spot è poi condito con il transito, alla fine, della macchina di Street View, altro segnale che la privacy è compromessa.

httpvh://youtu.be/A8yZ5O96TtM

Google, dal canto suo, assicura che i dati degli utenti sono gestiti in maniera assolutamente perfetta e non rischiano alcun tipo di condivisione con utenti con cattive intenzioni.

Interessante è comunque notare come entrambi gli spot terminano con “Windows Phone non lo fa in questo modo“; la pratica adottata da Microsoft è semplice, invece che elogiare le caratteristiche dei propri device e store, vuole puntare il dito contro gli aspetti negativi di Google, per riuscire ad allontanare gli utenti da tale realtà.

Loading...
  • moffolo

    Patetici…

  • Marco Argenti

    Strano che nella MIA console di sviluppatore android non abbia nessun dato degli utenti che hanno scaricato le mie app… staranno dicendo cavolate?! XD

  • Salvatore Lambresa

    scelta sbagliatissima di marketing da parte di microsoft. in pratica, per quanto possa avere anche ragione, ancora non comprende che ci troviamo davanti ad una società civile in continuo mutamento dove la prycacy della gente noin esiste più non per colpa di google ma per colpa proprio dell’utenza elettronica.. in pratica siamo noi stessi (voi, in questo caso, visto che ho accountoi solo con google plus per i servizi per lo smartphone e non ho facebok e twitter) a svendere, se non a regalare e mettere in piazza tutte le informazioni su di noi…. alla gente ormai non importa piu nulla della propria prycy, anzi l’obiettivo è diventata una condivisione complusiva di tutto… c’è gente che posta ogni mattina le foto della propria colazione (cosa ci sarà di bello in 4 fette biscottate e un bicchiere di latte??), gente che avvisa prima di andare in bagno, ecc….

    se questi sono gli assi nella manica di microsoft nmon credo riuscirà a raggiungere importanti obiettivi.. fossi in loro concentrerei le risorse su un marketing pulito da fare nei paesi emergenti, dove è già il secono OS sul mercato avanti ad Apple….

  • Getter Dragon

    Microsoft è veramente disperata. Continua con queste campagne pubblicitaria anticoncorrenziali intente a spaventare l’utenza. questa per quanto mi riguarda è diffamazione a tutti gli effetti.

    • Più o meno è quello che fa samsung, è per questo che non mi piacciono entrambi

      • Simo

        Allora non deve piacere nulla e nessuno visto che tutti lo fanno.
        La diffamazione nasce quando ciò che dici dannegia una persona con cose non veritiere, non quando qualcuno cerca di spaventare altri.

        • perchè a nessuno, al massimo a me.
          Comunque a me non piacciono le politiche che mettono in pratica.
          Cosa diversa sono i prodotti.

      • albxd98

        Perchè samsung è google o android è di samsung?? Se non ti piace google allora vuol dire che non ti piace internet in generale dato che google è il motore di ricerca più grande al mondo.

        • scusa ma io parlavo di samsung e microsoft.
          Non capisco il tuo post, booooooooo

        • È questo l’atteggiamento che odio: Google è internet. Non c’è niente di più falso. Google sta acquisendo un potere assoluto, con il giro di soldi che ormai passa da internet sapere che una singola scelta di google può farti andare su o giu nel ranking del motore di ricerca e quindi influire in attività on line è una cosa mostruosa. Gli stiamo mettendo in mano un potere smisurato. Ormai girano miliardi per il web. Non possiamo essere tutti subordinati ad un’azienda che può decidere a sua discrezione che servizio far prevalere su quale altro, magari dietro loschi traffici.

  • GortTheGolem

    Io non so se Microsoft faccia bene (e non mi interessa), non so neanche se google sia più o meno legittimata ad usare i nostri dati (credo di sì dal momento che è la contropartita di tutti i servizi ricevuti). Quello che so è che da quando ho visto pubblicità mirate nella barra laterale di gmail, relativa ad un prodotto che era citato in un allegato pdf che mi aveva girato un mio collega, qualche domanda ho iniziato a pormela.

    • A me è capitato spesso che quando vado su google per fare ricerche ecc trovo sempre publicità mirata.
      Per me è fastidioso, ma tanto che ci vuoi fare!!!!

    • moffolo

      Onestamente preferisco la pubblicità mirata fatta automaticamente (non c’è nessuna persona che legge le mie email) piuttosto che pubblicità fatta in modo casuale.
      Comunque, per quanto ne sappia, dovrebbe essere tutti dentro nei termini e condizioni che accettiamo per utilizzare il servizio.

  • arkaboy

    Windows phone prende le cose peggiori di Iphone e le fa sue, tutta estetica tutto fumo e niente arrorsto ad esempio il bluetooth bloccato a mo di ios, le applicazioni 99% a pagamento (due in croce), non si può modificare uba sola icona, fa cagare proprio a sto punto meglio un 3gs

    • ma su app store ci sono più app gratis che su google play!

      • anthony59

        E quindi cosa c’entra con quello che stava dicendo? Stava parlando dello store di Microsoft. Qualcosa da fare invece di rompere sempre i maroni su sto forum no eh?

        • Complimenti x l’educazione.
          Un forum serve per parlare e confrontarsi, se vuoi le tue regole puoi farne uno tuo.
          Dai voti che ho, molte persone apprezzano i miei commenti

          • Simo

            Mi sembra che ha 0 voti per prima cosa, seconda cosa perché per mettere i negativi devi essere registrato infine ti ha fatto notare che prima di intromettersi in un discorso bisogna capirlo.
            Questo è un forum dove si parla di Android è palesemente di una parte non è di Sistemi operativi generici.

          • Allora perchè ti intrometti?
            Intendevo i voti del mio account.

  • Nicole

    Quando non si è sicuri del proprio prodotto si attacca quello altrui,
    è la “tattica del disperato” nel marketing. Microsoft ci prova, magari qualcuno gli crede.

  • Zik

    Ma è normale che microsoft non lo fa in questo modo: le 4 applicazioni che sono sul loro store sono anche fatte male, chi mai se le comprerebbe?

  • Matteo Villanova

    Microsoft purtroppo non ha capito o intuito la direzione del futuro. Google è un’azienda giovane, geniale e che, a differenza di microsoft che arriva sempre dopo, riesce a vedere il futuro prima degli altri. Non ha capito la portata degli smartphone (ci è arrivata per ultimo con un ritardo ormai incolmabile). Non ha capito lo sviluppo dei tablet (ci è arrivata sempre dopo apple e google con un ritardo imbarazzante). Arriverà per ultimo anche sugli smartwatch. Non vedo un futuro rosa per microsoft.

  • Dai ragazzi, l’ importante è provarci!