Next Generation YotaPhone: Un double-display smartphone

26 febbraio 201429 commenti

Tra le miriadi di stand presenti all'MWC 2014, ci siamo imbattuti in quello di YotaPhone (già presente lo scorso anno). Questo brand, ancora sconosciuto alle grandi folle, propone un innovativo device: il Next Generation YotaPhone. All'apparenza può sembrare un normale smartphone Android ma, guardandolo da più vicino, notiamo la presenza di un altro display 4.7" touch sul retro dotato di tecnologia E-Ink (per intenderci, lo stesso degli eReader).

Questo display rimarrà sempre attivo durante l’utilizzo del dispositivo, pur non incidendo negativamente sulla durata globale della batteria; la tecnologia E-Ink, infatti, è nota per il bassissimo consumo energetico. Il pannello permette all’utilizzatore di gestire diverse features tipiche di Android senza dover necessariamente sbloccare lo smartphone, come:

  • Calendario
  • Notifiche (SMS, chiamate perse, mail…)
  • Immagini
  • Musica
  • Livello della batteria
  • Impostazioni

Altra funzionalità importante è rappresentata dal fatto che il display E-Ink continuerà a mostrarvi le ultime informazioni visualizzate in esso qualora la batteria dovesse scaricarsi completamente.

Ovviamente, dato il vasto utilizzo dei display E-Ink nel mondo degli eReader, è possibile leggere i vostri eBook preferiti utilizzando il pannello sul retro; così facendo risparmieremo molta batteria grazie alla tecnologia E-Ink, evitando inoltre l’eccessivo affaticamento degli occhi.

Trattandosi di un prototipo, non è ancora conosciuta un’eventuale data di commercializzazione al pubblico.

YOTAPHONE vs NEXT Generation Yotaphone

Il Next Generation YotaPhone monta Android 4.3.2, purtroppo non ci hanno saputo confermare l’eventuale aggiornamento a versioni future.

Il nuovo Yotaphone, a differenza del suo predecessore, presenta le seguenti differenze/migliorie:

  • Processore Quad Core Snapdragon 800
  • Peso di 140 grammi (6 grammi in meno)
  • Fotocamera principale da 8 MP (nella versione precedente da 12 MP)
  • Dimensione display Amoled da 5″ (0.7″ in più)
  • Dimensione display E-Ink da 4.7″ (0.4″ in più)
  • Batteria maggiorata da 2550 mAh (750 mAh in più)
  • Nano Sim (invece che Micro Sim)
  • Wireless charging

SPECIFICHE

CPU Qualcomm Snapdragon 800 – Quad Core
Dimensioni 144 x 69.5 x 8.9 mm
Peso 140 g
Camera Posteriore 8 MP AutoFocus Led Flash
Camera Frontale 2 MP
Display 5″ Amoled Full HD – 442 ppi
Display E-Ink 4.7″ EPD – 960×540 – 235 ppi – Touch Screen
RAM 2 GB
ROM 32 GB
NFC Presente
Batteria 2550 mAh – Wireless Charging

CONCLUSIONI

L’idea del doppio display, di cui uno con tecnologia E-Ink, è molto innovativa e cerca di venire incontro alle esigenze del cliente. L’aspetto principalmente coinvolto è sicuramente il minor consumo di batteria.

Secondo la nostra modesta opinione, se questi smartphone venissero venduti al pubblico europeo potrebbero riscuotere un discreto successo.

Loading...
  • xgd

    se costasse meno di 400 euro sarebbe tanta roba!

    • zebeck

      Quanto un nexus5? La vedo mooooolto dura!!!

  • Pingback: Next Generation YotaPhone: Un double-display smartphone | Crazyworlds()

  • Elduzz

    Non ne vedo l’utilità.
    Magari sui computers va bene (come ha fatto già Asus) ma sui telefoni proprio no.
    Immagino la notte che dormo e vedo quel lezzissimo display aperto che mi sveglia.
    Inoltre in quanto alcuni tengono telefoni in modo da mostrare anche la parte dietro, non tutela affatto la privacy.
    Due schermi impolverati, assolutamente SCAFFALE(cit. pirata_1985)

    • Lucaru

      Dubito… Per gestire app frequenti ma non frequentissime è ottimo il fatto di poter solo girare il telefono e avere gia l’app (es musica, calendario o impostazioni) già pronte. E poi vuoi mettere la possibilita di farsi dei selfie con la fotocamera principale ben inquadrati già al primo tentativo?!?!?! XD

      • Elduzz

        Sarebbe bello il fatto delle selfie :D ma penso che il secondo schermo non possa fare tutte le funzioni del principale.
        Penso si possano solo vedere notifiche e cose simili (in quanto sia semplicemente un E-Ink)

    • Lucaru

      Dubito… Per gestire app frequenti ma non frequentissime è ottimo il fatto di poter solo girare il telefono e avere gia l’app (es musica, calendario o impostazioni) già pronte. E poi vuoi mettere la possibilita di farsi dei selfie con la fotocamera principale ben inquadrati già al primo tentativo?!?!?! XD

    • Simo123

      Ciao zeb

      • Elduzz

        LLLEZZO!!!

        • Simo123

          Ma lisciami le mele sudicio!

    • mr verdicchio

      Come fa a svegliarti un display e-ink? Mica fa luce, al buio è come un libro: buio.

      • Elduzz

        Boh, ho un Kindle ma la sera i libri li leggo. Forse non é la stessa tecnologia del mio…

        • Mattia

          Il Kindle Paperwhite è retroilluminato, il display sul Next Gen YotaPhone non lo sarà

          • FedeC6603Z

            infatti bastava guardare la foto del felino!!

    • agvnn

      Epic fail. al buio il display e-ink non è utilizzabile, al pari di un libro.

  • Pingback: Next Generation YotaPhone: Un double-display smartphone | News Novità Notizie Trita Web()

  • vios

    si …ma sento odore di parecchi schermi rotti

  • Simo123

    Android 4.3.2????

  • fra

    Ma.. Così il secondo display non tocca direttamente le superfici quando si poggia il telefono?

  • SuperAnty97

    C’è qualquadra che non cosa! Android 4.3.2? Non credevo esistesse, ed è strano perché ho un nexus 7-4 e sapevo che arrivasse a 4.3.1 ma solo su nexus 7

  • Pingback: Next Generation YotaPhone: Un double-display smartphone | Alcoolico()

  • Lorenzo Bri

    Prezzo: 1200€

  • Armando Massa

    Nano Sim? E dopo? Invisible Sim?

  • momentarybliss

    il display e-ink sul retro presuppone che si poggi lo smartphone sul tavolo con lo schermo amoled spento rivolto verso il basso, e questo già non mi fa impazzire. quando lo si tiene in tasca, poi, e si riceve un messaggio, si guarda lo schermo posteriore? poi se vogliamo rispondere dobbiamo voltare il telefono e accendere quello anteriore … sono molto scettico sulla praticità di questo yotaphone. certo però a livello ingegneristico è all’avanguardia, l’hardware è potente e pur essendo un doppio schermo è spesso solo 8,9 mm

  • Jacopo Merlini

    Che bello così non importa da che parte appoggio il telefono , il display lo rigo cmq

  • Pingback: Next Generation YotaPhone: Un double-display smartphone | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Pink11

    Perchè sempre criticare in modo stupido per far sfoggio della propria ignoranza?
    vorrei sapere quanti di voi, durante il giorno, usano il telefono per altre cose che non siano quelle che compaiono sul display posteriore.
    Inoltre mi piacerebbe sapere quanti di voi hanno mai rigato uno schermo.

    • Giardiniere Willy

      Molti rigano gli schermi

  • Giardiniere Willy

    Con lo schermo dietro non si può mettere cover. Non è per me