Amazon Prime – conviene abbonarsi in Italia? [Editoriale]

3 aprile 201868 commenti

L’indignazione causata dall’aumento di prezzo di Amazon Prime ha generato un grosso malcontento nell’utenza. Tutto ciò mi ha fatto riflettere su quanto legittime possano essere le diffuse lamentele a riguardo. Ormai ho un’idea piuttosto chiara e in questo editoriale vi spiego i principali vantaggi del suddetto abbonamento, oltre ad una breve opinione personale.

[Ci tengo a precisare che mi limiterò ad analizzare il servizio italiano, senza far alcun riferimento a mercati differenti in cui si ha un costo ancora maggiore con un’offerta ben più elevata rispetto alla nostra. In USA, ad esempio la spesa annua è di ben $99, ma anche in alcuni stati europei si sfiorano queste cifre.]

Ma partiamo con ordine ed introduciamo l’argomento.

Amazon Prime è un servizio facoltativo legato alla piattaforma di e-commerce più famosa ed utilizzata al mondo. Si tratta di un abbonamento annuale che offre numerosi vantaggi agli utenti, tra cui spedizione gratuita e consegna garantita in 1 o 2 giorni lavorativi.

Fino ad oggi il costo annuo del servizio è stato di soli €19,99, mentre dal prossimo 4 Aprile sarà aumentato a €36, con opzione mensile a €4,99, un rincaro pari all’ 80%.

Per molti utenti si tratta di un prezzo – quasi raddoppiato – che non viene giustificato dalla bontà del servizio. Ma prima di trarre conclusioni affrettate, analizziamo tutti i vantaggi offerti da Amazon Prime in Italia.

Spedizione gratuita e consegna entro 1 / 2 giorni

Su questo aspetto c’è ben poco da dire. Una volta effettuato l’ordine, l’evasione dello stesso avviene in poche ore, in casi estremi si arriva ad un massimo di 24h.
La spedizione gratuita ci consente di acquistare prodotti singoli ed economici, senza doverci preoccupare di spendere quasi più per la spedizione che per il prodotto in sé.

La consegna espressa è inoltre un vantaggio da non sottovalutare. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un miglioramento costante – specialmente in città medio-grandi – con spedizioni consegnate anche in meno di 24 ore.

C’è però da segnalare la corposa disparità che affligge le città più piccole, le isole e le province meno industrializzate. Molto spesso le consegne vengono posticipate fino ad una settimana dall’evasione dell’ordine, creando evidenti disagi e generando un giustificato malcontento.

In ultimo c’è da ricordare l’esistenza di Amazon Prime Now, attualmente disponibile a Milano e dintorni e presto in arrivo anche a Roma. Con questo servizio è possibile ricevere i propri ordini già dopo poche ore dall’acquisto. In molti casi Prime Now viene utilizzato anche per beni di prima necessità e cibi freschi.

Amazon Prime Video

Con l’abbonamento Prime si ha diritto ad accedere al catalogo di Amazon Prime Video. Si tratta di una piattaforma molto simile a servizi come Netflix o Infinity, con un catalogo di film e serie tv di cui usufruire tramite web o app.

Non mancano produzioni ufficiali “Prime Original” e programmi in esclusiva, come l’interessante show automobilistico “The Gran Tour”.

Nell’ultimo anno la piattaforma è maturata molto con l’aggiunta di nuovi contenuti e in molti la preferiscono anche a servizi ben più consolidati come Netflix.

Amazon Prime Photos

Prime Photos non è altro che un archivio cloud che garantisce spazio gratuito a tutti i membri Prime, con salvataggio automatico e back-up dei propri scatti. Lo spazio di archiviazione è illimitato ed è possibile accedervi tramite web o installando l’apposita applicazione.

Twitch Prime

In ultimo vi segnalo Twitch Prime.

Per chi non lo conoscesse, Twitch è una piattaforma di streaming videoludico, che esiste già da molti anni ma che da poco sta prendendo piede in Italia, anche grazie alla miliardaria acquisizione da parte di Amazon.
Si tratta di un punto di riferimento per chi come me è appassionato di videogiochi, specialmente in campo competitivo e degli e-sports.

Su Twitch è possibile supportare i propri streamer preferiti tramite un abbonamento mensile a partire da €4,99, ulteriore fonte di guadagno oltre alla classica pubblicità e alle donazioni degli utenti.

Collegando il proprio account Amazon alla suddetta piattaforma è possibile accedere a vantaggi piuttosto consistenti. Ogni mese si ha infatti la possibilità di abbonarsi ad un canale a scelta, supportando lo streamer in modo del tutto gratuito.
Inoltre si ottengono spesso contenuti aggiuntivi per i giochi più diffusi, che altrimenti sarebbero a pagamento.


Insomma Amazon Prime per me è una risorsa irrinunciabile, anche dopo l’aumento di prezzo. Ovviamente posso basarmi soltanto sulla mia esperienza personale, influenzata dall’enorme utilizzo che faccio della piattaforma.

In conclusione ci tengo a precisare che la mia analisi è finalizzata a racchiudere – in un unico articolo – i vantaggi di Amazon Prime, che spesso non tutti conoscono.
È doveroso precisare che molti utenti non sono interessati alla quasi totalità dei servizi offerti. In tal caso mi sento ovviamente di sconsigliare l’abbonamento Prime.
Inoltre sono d’accordo con chi – per svariati motivi – non riesce a godere a pieno di tale offerta, finendo per denigrare quest’ultima. Allo stesso tempo credo però che l’aumento di prezzo sia più che giustificato e direttamente proporzionale al costante aumento di qualità del servizio in Italia.

E voi siete abbonati ad Amazon Prime? Fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate a riguardo, mi aspetto un caloroso dibattito e tanti spunti di riflessione.

Loading...
  • miccof

    Io ormai sono un abbonato vintage, e non posso fare a meno del cloud per le foto. Ho caricato anche i raw della reflex e sono accessibili sempre. Certo che l’aumento non è basso, ma tutto sommato pe i servizi ricevuti e per il fatto di acquistare molto spesso su amazon per ora va ancora bene. Amazon Music non è compresa nel pacchetto e così come audible, kindle unlimited, sono a pagamento, quindi non vedo perchè dobbiate citare amazon music come servizio compreso nel prezzo.

    • Federico Cinque

      Ciao miccof, si hai ragione riguardo Amazon Music, abbiamo corretto appena dopo la pubblicazione. Grazie

    • Doc74

      però di servizi cloud ce ne sono parecchi in giro, anche gratuiti

      • miccof

        Non come quello, io ho su già 60 giga di foto 4 4.9 giga di video.

        • Doc74

          beh tanto per dire, con 2 euro mese google drive ti dà 100gb , ma volendo smanettare un poco conosco anche serivizi da un tera ( o più ) free

          http://www.ottimizzazione-pc.it/i-migliori-servizi-di-cloud-storage-gratuiti/#

          ( ci tengo a precisare che l’articolo non è recentissimo, alcune offerte non ci sono più o sono cambiate , altre più recenti ( e spesso migliori ) dalla lista mancano , ma è solo un esempio di quello che si trova in giro cercando )

          se poi mi dici che amazon ti è comodo e che tanto gia paghi il prime x gli altri servizi ok , nulla da dire.

          Ma di servizi alternativi ( sia free che a pagamento ) ce ne sono un botto

  • Giallu74

    Ciao, rispondo direttamente all’editoriale anticipando che non sono a priori contro l’aumento, ma trovo poco elegante dire che “conviene fare l’abbonamento ad Amazon Prime solamente se si utilizzano tutti i sevizi”.

    Dovremmo essere in un momento storico dove sarebbe importante scegliere, e per questo sostengo che la scelta migliore sarebbe stata quella di differenziare le tariffe:

    – mantenere i 19,99 solo per chi preferisce avere spedizioni veloci e puntuali:,
    – effettuare un aumento per chi preferisce gestire una serie di servizi aggiuntivi.

    • Federico Cinque

      Ciao Giallu, capisco il tuo pensiero e sarei felice se Amazon adottasse questo sistema. Ma per adesso penso che l’idea dell’azienda sia molto diversa

    • Amazon non può (e non vuole) splittare l’offerta per un motivo ben preciso:
      così come nel tempo è diventata monopolista nell’e-commerce, vuole diventarlo anche nell’offerta di servizi.
      Ad A non interessa solo venderti beni (è solo una percentuale del loro income) na un ecosistema che va dagli ebook (e ci sta ancora) alla musica in streaming, dalle foto al videoaming (eccetera).
      E dato che il mondo, nel medio periodo, si concentrerà vieppiù in poche mani “elettroniche” (ecosistemi Apple, Google, Amazon, Microsoft e pochi altri tra cui i cinesi, Sony, e un paio di ecosistemi russi), con la sparizione progressiva dei player tradizionali sia nel commercio (le crisi delle grandi catene ne sono un esempio, per ora sopravvivono ancora i piccoli negozi che hanno logiche di mercato differenti) che nei servizi (Flickr, Vimeo ed altri, per ora si sta salvando il gruppo Rakuten che potrebbe diventare uno dei “player maggiori” come sparire del tutto), ecco che puntano sulla differenziazione ma sul prezzo unico.
      A me di Prime non interessa nulla, neppure da un pdv della velocità di consegna (dove abito io consegna prima ai non prime che ai prime, giusto per), e tanto meno per servizi che non mi interessano. Mi basta che non aumentino il minimo d’ordine per usufruire delle spedizioni gratuite, e nel caso lo facessero passerei totalmente ad Ebay o altri eshop (che in parecchi generi commerciali hanno prezzi più economici di Amazon).

      Bezos non è diventato l’uomo più ricco del mondo per filantropia.

      • Giallu74

        Esatto.
        Diciamo che sta iniziando a darmi fastidio questo concentramento di potere e soldi nelle mani di pochi, questa oligarchia su scala globale.
        La globalizzazione si sta rivelando al più grossa fregatura del XXI secolo.
        Ci fanno credere di coccolarci, in realtà ci stanno foXXendo giorno dopo giorno………

        • Non dirlo a me… il bello è che “ma così risparmio”. No, stai diventando più povero ma non te ne accorgi e sei felice.

          • Giallu74

            Esatto!!

    • Luki1

      Il problema è che poi nessuno avrebbe sottoscritto gli inutili servizi aggiuntivi .
      Amazon mi serve per le spedizioni, per vedere i film c’è già altro.

      • Giallu74

        Dipende. C’è chi li usa.
        Ma la loro posizione sta diventando monopolistica.
        È questo non è un bene.

        • Luki1

          Si ovvio che c’è chi li usa ma quanti in proporzione a quelli a qui Amazon interessa solo per le spedizioni?
          Così invece obbligano la maggior parte della gente a comprare servizi che altrimenti non avrebbero comprato.

          • Giallu74

            Su questo punto concordo.

  • MAD22

    Sbaglio o negli USA si paga 99 dollari l’anno ma si ha compreso nel prezzo anche Amazon Music?

    • Federico Cinque

      Esatto.. La versione Prime di Amazon.com ha il servizio Prime Music, ovvero Amazon Music incluso

  • Marco MG Garrò

    L’aumento in sé mi ha infastidito perché molto alto in valore assoluto. Va detto poi che visto in prospettiva sui 12 mesi costa comunque meno di svariati servizi similari. Io uso molto Amazon x gli ordini e già con 3 4 ordini quasi si copre l’aumento in funzione dei costi di spedizione anche se poi molti prodotti non hanno il Prime di default per cui si paga la spedizione. In tal caso sarebbe stato più corretto da parte di Amazon fare l’aumento ma estendere a tutto il catalogo l’opzione Prime. In aggiunta già potendo contare su Prime video (che uso altrettanto) is può avere una piattaforma streaming in crescita a costi comunque inferiori alla concorrenza. Terrò quindi ancora Amazon Prime ma monitorando molto attentamente costi benefici da qui a fine anno e oltre.

  • target33

    tutto ok ma mi devi scorporare i servizi, è come se nell’offerta di telefonia mobile attuale mi dicessero: caro utente dal prossimo mese il costo passa automaticamente da 10 a 20 euro al mese ma in più ti diamo lo streming video, 2 gb in più, cacchi e mazzi vari…
    mi girerebbero ampiamente le balle cmq.

    Per me che non uso mai Prime video e uso Prime esclusivamente per le spedizioni, non so se sia ancora cosi conveniente (1-2 spedizioni al mese)

    • Federico Cinque

      Ciao target, sono d’accordo con il tuo modo di vedere e credo che dividere i servizi sarebbe un ottima idea.. Per ora ci tocca monitorare la situazione e capire quanti servizi validi e realmente utili verranno introdotti.

    • viktorius

      Il tuo ragionamento non fa una grinza. Peccato solo per l’esempio fatto, forse il peggiore, perché effettivamente gli operatori di telefonia aumentano, anche troppo spesso, in modo unilaterale i costi delle loro offerte, e addirittura quasi mai aumentano i contenuti

      • Doc74

        e spesso pure loro ( le compagnie telefoniche ) fanno bundle del tipo: 2000 minuti verso i cellulari x , 100 minuti verso i cellulare Y 500 messaggi, 5 giga di traffico , 4 caffe , uno sconto per la carta igenica scottex e 1000 punti fragola in più in comodato d’uso il cellulare GinoPilotino ultimo modello ! il tutto al fantasticissimo prezzo di $$$cifronaassurda$$$ mese.

    • Doc74

      tutto giusto , ma a loro non conviene , la maggior parte dei servizi , presi singolarmente non servono un po’ a nessuno perchè appunto quasi nessuno sarebbe interessato ad esempio solo a prime video ( almeno al momento visto la scarsità di titoli rispetto ad un netflix o simile ) Cosi facendo invece contano sull effetto “bundle” cosi uno può dirsi ” eh son 36 euro ma è compreso anche questo , quello e quell’altro , che magari non sò se mi servono ma cmq ci sono…
      Se su 100 persone 90 farebbero il prime solo per le consegne e 10 solo per il video loro cosi vendono 100 prime consegne e 100 prime video , dal loro punto di vista è solo vantaggioso.

      • target33

        Hai assolutamente ragione e loro fanno benone, hanno iniziato un servizio con un costo concorrenziale in modo da creare massa critica, ora possono alzare tranquillamente il prezzo assieme ai servizi e fare il bello e cattivo tempo. Voglio dire, anche se 1/3 degli utenti decidesse di non pagare l’iscrizione annuale al nuovo prezzo, il raddoppio di prezzo sui restanti 2/3 degli utenti sarebbe per Amazon grossa spinta di reddito.
        Dal canto mio, sento che a quel prezzo il rapporto/convenienza viene a scemare e credo farò parte dell’ipotetico 1/3 di clienti che non andrà avanti nel servizio. All’occorrenza userò la formula 4.99 al mese, cercando magari di raggruppare qui 2/3 acquisti che mi servono.

        • eric

          ….oppure c’è il sistema di averlo sempre gratis………vedere i vari “tutorial” sul web………………………………… ;)

          • trinitron1

            Non si finisce mai di imparare.
            Cmq ho letto solo il primo risultato della mia ricerca ed è un metodo che, seppur pienamente funzionante, può essere inibito da Amazon in un secondo netto.
            Finché dura…

      • eric

        Thanks!

    • Polezzz

      Ma infatti così han fatto, gli operatori principali di telefonia hanno portato la fatturazione a 28 gg e noi tutti per un po’ ce la siamo presa nel sedere ed in silenzio. Funziona così, il grande schiaccia i piccoli, ma i piccoli sono tanti però, SE si uniscono, ma non si uniscono.

  • Doc74

    vorrei fare un commento generale. Sinceramente trovo assurdo che nel 2018 , si debba ancora ( almeno su molti siti ) pagare le “spese di spedizione” , quando a buon senso dovrebbe essere una di quelle voci che finiscono nel costo del prodotto e finita lì.
    Per assurdo è come se comprando un gelato ci facessero pagare il costo della corrente del frigorifero in cui è stato ,o in un prodotto al supermercato un “costo di stoccaggio/assortimento ”
    Aveva senso una volta, quando la spedizione era un di più, un servizio supplementare e come tale veniva quindi fatto pagare , ma se il tuo strumento principale ( o unico ) è quello della vendita per corrispondenza ( come capita per il 99% dei venditori online quale è Amazon ) fare pagare un “costo di spedizione ” è a mio avviso decisamante assurdo.
    Pesate a che reazione avreste se comprando , non sò , delle arance spagnole vi facessero pagare a parte un ” costo di trasporto ” che di fattò c’è ma che è parte del prezzo di vendita.
    ( va bene per i servizi supplementari come consegna celere/garantita , ma la consegna base dovrebbe essere sempre compresa nel prezzo del prodotto )
    35 euro possono sembrare pochi ma alla fine sono un altro modo per fidelizzare il cliente , perchè una volta pagati i 35 euro tenderai a preferire di acquistare su amazon che su un altro sito,

    • Federico Cinque

      Ciao Doc, mi trovi d’accordo con te. Come ho scritto nell’articolo Amazon da questa possibilità con il prime ma in realtà bisognerebbe offrire già di base un minimo di celerità ed eliminare i costi di spedizione (nazionali almeno).
      Molti siti lo fanno e non ti costringono così a comprare più cose insieme per ottimizzare i costi di spedizione.

    • Luki1

      E’ una cosa psicologia, se trovi scritto che un prodotto costa 50 euro + x di spedizione sei portato a pensare che costa meno del negozio fisico dove magari costa 55.
      Tu dici che l’hai comprato a 50, non a 50 + x.
      Lo so che è sbagliato, ma la maggior parte ragiona così.

      • Doc74

        il “problema” se di problema si tratta , è che loro se ne approfittano e anzi te la mettono giù come se fosse un favore che ti fanno

        • Luki1

          Devono farlo perchè altrimenti non li comprerebbe nessuno i loro servizi.
          Vogliamo mettere il catalogo di netflix con quello di amazon prime video?

    • mail9000it

      Mi sembra un errore. Se io compro due prodotti le spese di spedizione le voglio pagare una volta sola e non due. Quindi ben venga il costo separato Delle spese di spedizione.

      • Doc74

        le spede di spedizione vanno considerate “spalmate ” non pagaresti il prezzo pieno che paghi adesso sulla singola spedizione , la stessa amazon non ti fa pagare la spedizione per pacchi sopra i 29 euro . ( perchè considera che gia gli vale la pena spedire gratis per 29 euro , e ti fà capire quanto davvero costa loro una spedizione… )

        https://www.amazon.it/gp/help/customer/display.html?nodeId=200534000

        ” Gratuita per ordini relativi a prodotti venduti e spediti da Amazon o gestiti dalla Logistica di Amazon a partire da EUR 29. ”

        tra l’altro questi molti non lo sanno ho notato, e credono che il prime serva per non pagare le spedizioni..che è vero solo per i pacchi ( e non tutti ) sotto i 29 euro .Prime da altri vantaggio ,come le spedizioni rapide gratis o a minor prezzo .

        tornando a noi , se il prezzo fosse spalmato su singoli prodotti ti accorgeresti si e no della differenza

        Che poi cavolo , se ci sono negozi come aliexpress che riescono a fornirti spedizione gratuita dalla CINA anche per 50 cent di prodotto… che si sbattessero pure in amazon eh

        • mail9000it

          Amazon dall’alto del suo potere commerciale ha preso per il collo i corrieri garantendo loro tot spedizioni con un corrispettivo fisso molto basso.
          Aliexpress fa quei prezzi perché ha dei tempi di consegna di due mesi. Abbastanza per far arrivare in europa un container con dentro 5000 spedizioni al prezzo di 2000 euro a contanier.

          Considera quando costa spedire una lettera o un pacco con le poste per avere una consegna in 3 giorni e considera i tempi di consegna di amazon. Come puoi pensare a un costo zero con consegna in giornata.

          Nel mondo reale (quindi togli amazon e aliexpress) se ho 10 oggetti potrei venderli a 10 persone o a una persona sola.
          Se una spedizione mi costa 8 euro potrei avere da 8 a 80 euro di costi di spedizione da spalmare.
          Come spalmo le spese di spedizione senza sapere il numero delle spedizioni? Devo fare una media e quindi ci sará sempre una soglia sotto la quale la spedizione a parte rimane piú conveniente.

          Basta usare la testa e fare due conti, con frasi come “si sbattessero pure in amazon” non ci fai quadrare un bilancio e fallisci.

          • Doc74

            1) amazon ti consegna GRATIS se superi i ( se ricordo bene ) 24 euro , quindi evidentemente il peso della spedizione è minimo visto che se prendi “ben” 29 euro di merce a loro conviene ( a quanto pare ) spedire GRATIS . Fatti due conti , basta usare la testa e nemmeno tanto.

            2) la scelta di non spedire in 30-60 giorni ( che poi 30-60 giorni dalla CINA grazie al… Amazon ha i magazzini in italia eh se permetti costa in soldi e tempo un zinzino meno ) è di amazon , per quale motivo valido non potrebbe fornire una spedizione gratuita a boh , 15 giorni ? e sono buono molto buono.

            3) se una spedizione ti costa 8 euro se compri meno di 29 euro di merce , ma è gratis se compri più 29 euro di merce …fatti tu due calcoli e dimmi cosa significa ,lo stesso si dovrebbe evincere quando con poche decine di euro anno con prime ti davano spedizioni gratis illimitate e pure rapide.

            4) nel mondo reale i negozi che vendono online non spendono 8 euro per una spedizione , ma fanno dei contratti con i corrieri ,anche perchè ( i corrieri )non fanno una singola corsa per singolo cliente ma semplicemente coprono una zona a giro per cui avere sul camioncino 10 pacchettini da dare a 10 persone o un singolo pacchetto gli cambia abbastanza poco tanto si parte dal presupposto che il Giro X del giorno X copra tutta la zona X e consegni tutti pacchetti di tutti i negozi-utenti.
            Tanto per intenderci bene ( visto che mi pare sia necessario specificare ogni punto e ogni virgola) Se hai il magazzino a Napoli e vai a Milano porterai TUTTI i pacchi per Milano in una singola corsa , quindi pagherai la benzina e l’autostrada e la giornata al camionista / omino che consegna ( e la devi pagare cmq anche se ha un solo pacco ) cmq una volta sola.
            O pensi davvero che ogni pacchetto parta con un singolo camioncino e una singola corsa ?
            Ovvero + pacchi spedisci + il costo a singolo pacco si riduce .

            5) certo a te fanno pagare 8-10 euro , ma a questo punto , se questi sono i ragionamenti un po’ ce lo meritiamo .

    • Egidio CONTE

      Il fatto è che esistono molti tipi di modalità di spedizione, veloce, assicurata, economica ma più lenta, includere il costo della spedizione nel costo di quello che acquistiamo, ridurrebbe le possibilità di scelta, e per quanto riguarda i gelati, se vuoi la panna la paghia a parte, così come se vuoi la cialda, il gelato lo paghi di più.

      • Doc74

        Nulla , ma proprio nulla, vieta di mantenere le altre opzioni di spedizione facoltativa a pagamento , perchè dovrebbe ?
        Per i gelati ad esempio non paghi a parte la corrente usata per conservarli . Paghi le ozioni supplementari , quelle rinunciabili come la panna o le cialde.
        La spedizione è rinuciabile ? nel maggioranza dei casi , no, anche se alcuni siti offrono il ritiro gratuito in negozio/punto ritiro.

        A mio modo di vedere la spedizione ( sopratutto se è il tuo unico modo di vendita ) fà parte delle spese di gestione del negozio stesso e non ha senso caricarlo “a parte ” sul compratore.( ma non ha neppure senso per il venditore perchè penalizzi certi tipi di vendita .

        E se vogliamo essere sinceri visto che un negozio di vendita online non ha le spese di gestione dei punti vendita ( e sono tanta roba) potrebbe e dovrebbe non fare pagare le spese di spedizione a prescindere ( almeno quelle base – nazionali )

  • diluca

    Dovrebbero scorporare i servizi, dovrebbe essere materia legislativa in uno stato di diritto e non dovrebbero permettere a chi fa di amazon fonte di guadagno come refferral (ad esempio questo pseudo blog) di dare una opinione sui servizi che offre.

  • Luigiantonio Calò

    Più che un editoriale mi sembra una descrizione del servizio offerto (marchetta) relegando all’ultimo paragrafo delle considerazioni personali dell’autore… cmq per me il servizio attuale può valere al massimo 30€, perché è vero che la gestione delle spedizioni è migliorata, ma non tutti viviamo a Milano o Roma…magari con il nuovo centro che stanno aprendo la cosa migliorerà in futuro, e cmq prima era incluso anche l’amazon drive con spazio illimitato gratuito nel cloud e ora invece è di soli 5GB…

    • Federico Cinque

      Salve Luigiantonio, mi dispiace che tu creda si tratti di un articolo pubblicitario ma ti assicuro che non lo è. Come spiegato nell’articolo il mio obbiettivo era di elencare i servizi offerti, dire la mia e generare un dibattito costruttivo nei commenti, evitando di fare un misero monologo personale.

    • miccof

      Lo spazio illimitato c’è ancora e come prima riguarda solo le foto, i 5 giga sono per tutto il resto.

  • Tiwi

    personalmente, non compro cosi spesso su amazon, diciamo circa 1 volta al mese..
    a mio avviso, se si utilizza pienamente, quindi con foto, serie tv etc, 36euro è un prezzo onesto, ma per chi come me, lo utilizza solo per la spedizione, e magari compra anche abbastanza raramente, non ne vale poi cosi tanto la pena
    a questo punto meglio valutare una condivisione in famiglia, o registrarsi alla prova gratuita per quando serve di più

    non capisco xk non fanno un pacchetto “solo spedizione” a 19euro lasciando quello da 36 per avere anche serie tv e tutto il resto

    • Federico Cinque

      Ciao Tiwi, penso che il loro obbiettivo sia quello di uniformare l’offerta per ogni mercato/paese. Non voglio azzardare troppo ma credo sia quello lo scopo di Amazon.
      Ovviamente per farlo aumenta pian piano il prezzo in proporzione a servizi più o meno utili

  • I hate the apple

    Ma pagate barboni 🤣🤣🤣🤣 spendete 100 euro ogni notte per un trans e fate braccine corte per 36 euro all’anno 😱😱😱😱😱barboni

  • maxdelay

    E’ semplice fate come me…. togliete il rinnovo automatico e ciao ciao amazon prime
    Chissenefrega vivo anche senza ….
    Oltretutto i prodotti prime erano anche leggermente più cari.
    Allora tanto vale aspettare 3 giorni invece di 1 ……
    Bye bye

  • Stefano Art

    io acquisto su amazon principalmente per il supporto che offre.
    anche se un articolo mi costa di più che in un altro store.
    nessuno da questa garanzia su qualsiasi prodotto venduto. per me vale anche 36 euro l’anno invece che 19 o 9 (come qualche anno fa)

    • Federico Cinque

      D’accordissimo, inoltre la possibilità di mandare indietro i prodotti è un must

      • Doc74

        ma non dipende dal prime…

        • Federico Cinque

          Sisi certo.. Ma qui parlavamo del supporto e dell’affidabilità dello store

          • Doc74

            Stefano Art ha scritto ” per me vale anche 36 euro l’anno ” riferendosi ovviamente al costo del prime a cui tu hai risposto “d’accordissimo”

            Nessuno ha detto di non usare più amazon , ma uno lo può usare anche senza prime , anzi personalmente contando che i pacchi sono cmq gratuiti sopra i 29 euro e che per le minutaglie preferisco aliexpress ( perchè la differenza di prezzo è incomparabile, per dire tempo ho comprato un cavetto OTG a 50 centesimi di euro dove su amazon uno uguale veniva 10-12 euro si ok i tempi di spedizione..la garanzia… ma 50 centesimi.. e funziona benissimo , ne ho presi 3 e sono apposto per sempre ) io il prime manco lo facevo prima , ore che aumenta di prezzo… ma anche no grazie :) Continuerò a fare ordini su amazon come al solito quando mi conviene proprio per i motivi che tu hai detto ,affidabilità e garanzia , ma il prime mi sembra rinunciabile( almeno per i miei usi ) .

          • Federico Cinque

            D’accordissimo, Amazon è Amazon e nessuno può negarne l’efficienza. Chi trae evidenti benefici nei servizi offerti dal Prime è giusto che si abboni. Ma se l’ecosistema non interessa e si considera Amazon solo come e-commerce, allora il prime è più che superficiale… Direi quasi inutile.

  • Forse credo che questo aumento sia dato anche al trasporto della merce che tra poco diventerà unicamente gestita da Amazon Logistic. Io lavoro per una nota società di trasporti espressi e ci stanno togliendo tutto come quasi a tutti i nostri competitor. È solo un mio pensiero.

  • Olimpio RAGOSTA

    Nonostante Prime i prodotti non sono mai arrivati entro un giorno e nemmeno in due. Forse chi abita nelle grandi città come Milano potrà godere di questo vantaggio non chi abita in piccoli centri come me. E comunque nonostante Prime spesso mi trovo ad acquistare prodotti cosiddetti Plus che comunque richiedono una spesa minima di 20 euro. Mentre se acquisti prodotti costosi, la spedizione è gratis a prescindere da Prime. Allora la domanda sorge spontanea, ma è proprio vero che mi serve Prime soprattutto se il costo di Prime raddoppia ogni due anni? Sarebbe onesto scorporare i servizi aggiuntivi, non richiesti, e ritornare al costo di 9 euro all’anno.

  • Mech

    “Su Twitch è possibile supportare i propri streamer preferiti tramite un abbonamento mensile a partire da €4,99, ulteriore fonte di guadagno oltre alla classica pubblicità e alle donazioni degli utenti.”

    Cioè, fatemi capire, non solo si guardano sconosciuti giocare al posto proprio, ma si pagano pure? Come se dessi i soldi al primo che entra in sala giochi per giocare al mio coin-op preferito mentre io lo osservo?
    Il naturale passo successivo presumo sia quello di offrire un servizio simile da parte di colossi come Playboy, Porntube e altri.

    Per tornare in tema, 36euro per le spedizioni gratuite quando tanti venditori adesso spesso le offrono, possono essere giuste oppure no, bisogna valutare; imho il resto dei servizi è inutile fuffa, Prime video ha un catalogo ridicolo, Photos e uguale ad altri servizi gratuiti e Twitch è una fesseria.

    • Federico Cinque

      Ciao Mech, sono pronto a scommettere che non sei un gamer, vero? Rispetto il tuo punto di vista ma non ne condivido una virgola, bisogna conoscere l’argomento prima di tutto. Altrimenti a questo punto potrei dirti “pagare stipendi milionari a ragazzi che corrono dietro una palla è una fesseria”. Giocare a calcio è un hobby così come giocare ai videogiochi.. Ma in entrambi i casi ci si può fare il culo e se si ha talento si entra nel competitive e ci si guadagna. Nulla di diverso dal calcio. Ma sono discorsi triti e ritriti

      • Mech

        Da quasi due anni gioco a Wows, tuttavia ho cominciato a giocare sul C64 e da allora non ho mai smesso, quindi “potrei” avere qualche anno più di te e potrebbe essere questo lo spartiacque per il mio ed il tuo punto di vista.
        Capisco pagare i team professionisti di VG, ci sta, meno il pagare per vedere altri giocare, imho posso guardare Ronaldo tutte le volte che gioca e si allena, ma dubito che il Real a questo punto pensi a me come suo sostituto…(è un’iperbole)
        Comunque se il mercato chiede lo stream di gente che gioca allora ha ragione il mercato, ed io me ne farò una ragione senza tuttavia cambiare ciò che faccio o penso in proposito.

  • Emilio Rebora

    Sono utente Prime perché ho fatto molti acquisti e i vantaggi per le spedizioni era notevole. Prime Video, dopo un primo entusiasmo, lo sto usando pochissimo ed anche Prime Photo lo uso saltuariamente. Concludendo ho disdetto il rinnovo automatico….dal 21 giugno vedremo. Al momento non ho acquisti da fare….😉😉

    • eric

      ,,,una cosa non l’ho trovata nelle faq….
      se disdico Prime (quando mi scadrà tra 11 mesi ) …. che fine fa il cloud di Prime Photo ??? …..

      • Emilio Rebora

        Personalmente toglierò tutte le foto prima della scadenza e lascerò tutto “pulito”

      • Doc74

        è quello inglese ma presumo valga pure per noi

        https://www.amazon.com/gp/help/customer/display.html?nodeId=202146630

        in parole povere visto che 5 giga son per tutti ( anche se non hai prime ) dopo 180 giorni tutte le foto sopra i 5 giga vengono cancellate , partendo dalle piu recenti.
        in quei 180 giorni puoi cmq vederle , scaricarle ( e ovviamente cancellarle) ma non puoi sincronizare , condividerle o aggiungerne .

  • ondaflex

    premesso che tutti i servizi accessori hanno controparti molto migliori o gratuite dico che vale la pena per i milanesi o romani.
    Per gli altri no

    Poi a me pare peggiorato prime.
    Una volta mi hanno infilato il pacco nella cassetta della posta e ciao…ma è lecito?

    • Realtebo ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

      Aggiungo che anche in città spesso le fantomatiche 24 o 48 ore non vengono più neppure proposte. Tante volte e dico davvero tante vedo scritto spedizione gratuita Amazon prime, spedito in 3 gg lagorativi

    • mail9000it

      Ricordati che non é Amazon Prime.
      É il corriere di zona a fare quelle porcate.
      Amazon non ha corrieri di proprietá, ha fatto dei contratti con i corrieri locali.

  • Marino Rombodituono Rinaldi

    Al momento dell’aumento mi ha fatto girare un po i maroni, visto che diventa quasi il doppio però poi effettivamente ci ho ragionato e usando spesso amazon prime (spedizione) e spesso pure video e foto, tutto sommato come pacchetto ci sta…ovvio che se dovesse aumentare ancora tolgo il rinnovo automatico e ciao ciao

  • Federico Cinque

    Sono felice che il mio articolo abbia generato una discussione così interessante con tanti stimoli reciproci. Era questo il mio intento e la community di Androidiani ha reagito in maniera impeccabile e soprattutto intelligente. Grazie

  • Alessio Pellegrini

    I prodotti Amazon Prime sono sempre più cari, di solito costano da pochi euro fino ad arrivare a 20 30 euro in più rispetto ad il solito prodotto preso altrove o preso su Amazon stessa, ma senza l` opzione prime, chi me lo fa fare di pagare Prime se alla fine risparmio di più a non usarlo? Proprio oggi ho notato che un cellulare che voglio comprare su Amazon con l`opzione Prime costa quasi 190 euro, sempre su Amazon ma senza opzione Prime ne costa 166 ( spedizione inclusa ), ed ormai questa è la prassi. Una recensione deve tenere in conto anche queste cose, in pratica le spedizioni Amazon Prime sono fra le più care che si trovino in giro se considerate che pagate una quota annua e che i prezzi sono gonfiati.