GreenIQ lancia Smart Garden Hub 3G

9 settembre 201511 commenti

Molti di voi potrebbero già disporre di qualche apparecchiatura riguardante l'Internet Of Things per rendere casa vostra più smart, ma GreenIQ ha pensato che non fosse da tralasciare anche il vostro orto e il vostro giardino. Smart Garden Hub 3G è in grado di gestire operazioni come l'irrigazione tramite wireless. Ecco tutti i dettagli a riguardo.

Smart Garden Hub di GreenIQ permette agli utenti una gestione assai migliorata dell’irrigazione grazie a “Hyper-Local Weather Information“, una tecnologia che è in grado – ad esempio – di bloccare gli innaffiatori in caso di pioggia, onde evitare dispendi inutili.

httpvh://youtu.be/3WXPh8LOQLU

L’innovativo Hub permette di controllare l’irrigazione del vostro giardino di casa (o del vostro orto) in base al tempo atmosferico: ciò permette di risparmiare fino al 50% di consumo d’acqua.

1

La prima versione di Smart Garden Hub, in vendita da qualche mese, si connetteva ad Internet mediante la rete Wi-Fi domestica, ed era semplice da installare e mettere in esecuzione. La nuova versione differisce solamente per l’introduzione della connettività 3G, che permette quindi di posizionare l’Hub anche laddove non vi siano reti Wi-Fi nelle vicinanze.

2

Per gestirlo basta utilizzare l’app ufficiale per Android, iOS, oppure il programma per PC e Mac. Smart Garden Hub è l’unico dispositivo in grado di permettere agli utenti di connettere una così ampia varietà di device smart e sensori: supporta infatti tecnologie come Flower Power, Koubachi e Netatmo.

Ma le funzionalità non si limitano all’irrigazione: è anche possibile controllare l’illuminazione esterna in base alla schedulazione di alba e tramonto, sapendo che la tecnologia di GreenIQ farà il resto.

3

Smart Garden Hub 3G sarà disponibile a partire da fine anno, e sarà posto in vendita attraverso numerosi canali di distribuzione, come ad esempio presso le principali compagnie di irrigazione.

4

Si tratta di un’ottima soluzione per giardinieri professionisti, compagnie d’irrigazione, proprietari di tenute, ma va comunque bene per chi lavora l’orto in maniera amatoriale.

Cosa ne pensate di questa soluzione all’insegna del risparmio di risorse preziose come l’acqua? Ditecelo nei commenti.

Loading...
  • FE4R

    (Sottofondo funebre) Immagino un futuro dove non si farà un ca##o, dove basta spingere un pulsante e ci sarà qualcuno, o meglio qualcosa, che farà tutto per te. Cucina, lava, stira, lavora, annaffia e coltiva l’orto. Qualcosa che porterà fuori il cane e che pulirá la lettiera del gatto… Immagino un futuro con giornate noiose più di quelle che passa già un pensionato. Prevedo un futuro dove o ci saranno molti suicidi, oppure ci sarà una ribellione verso le macchine. Io in quel futuro prossimo non ci sarò, ma sono certo di non sbagliare molto. (Stop al sottofondo)

    • Andrea Cascina

      Ehm ehm…. Hai mai visto il film wall-e??

      • FE4R

        Il cartone dei Robot intendi !? No!

        • olè

          guardalo perchè è il “tuo” futuro!!

          • Andrea Cascina

            Infatti

    • Luke_Friedman

      Leggasi “Luddismo”.
      La civiltà funziona ancora, però.

    • Max 137

      Un modo per ingannare il tempo, senza coinvolgere le macchine, ci sarebbe… Imparare l’Italiano?

    • golfirio masturloni saccénte

      della serie era meglio prima… quando la mortalità infantile era altissima, il rachitismo era all’ordine del giorno nella classe proletaria, si moriva per il tetano il vaiolo la malaria l’idrofobia, a 50 anni eri un vecchio sfatto pronto per il cimitero, si moriva di parto, o di fatica per i turni massacranti in fabbrica senza tutele o diritti, l’analfabetismo era la regola e non c’era da mangiare… pensa… non ci saresti stato neanche allora.
      comunque stai tranquillo le tue previsioni non s’avvereranno, negli anni 50 immaginavano un duemila di auto volanti, energia atomica in ogni casa e basi permanenti sulla luna..

    • italba

      Quindi se non lavori con le mani o con i piedi non sai cosa fare? Studiare, fare o ascoltare musica, dipingere, leggere, i lavori creativi in generale sono tutte cose che portano al suicidio? Fai una cosa, tu continua a lavorare col “sudore della fronte” e spera che inventino dei computer adatti al lavoro intellettuale, visto che per te è meglio così…

  • pazzokli

    Cioè. …. io dovrei collegarmi a internet per scoprire che mi sta cadendo l’acqua in testa e fermare l’irrigazione. Wow…. un must
    Oppure collegarmi a internet che mi dice che fuori c’è buio e devo accendere le luci.. Wow. …

    • italba

      Gli irrigatori automatici, oltretutto, dispongono già di sensori di umidità del terreno che possono disattivare l’irrigazione in caso di pioggia, il collegamento wireless è completamente inutile.