Android O: il rilascio dovrebbe avvenire prima del previsto

3 agosto 201720 commenti

Android O, noto anche come Android 8.0, pare sia in dirittura d'arrivo. Infatti, secondo le ultime informazioni trapelate in rete, non dovrebbe mancare molto al rilascio.

Sta arrivando Android O

Novità in merito giungono direttamente da David Ruddock, tramite il suo profilo Twitter:


Leggi anche:

iOS ha molti più malware rispetto ad Android


Android O il rilascio dovrebbe avvenire prima del previsto (2)

Dunque, sembra proprio che Android 8 farà il suo esordio ufficiale a brevissimo. Le maggiori supposizioni chiamano in causa i primi giorni della prossima settimana.

Per adesso, non ci sono dettagli precisi in relazione al significato che verrà assunto dalla lettera “O”, anche se le ipotesi a riguardo sono molteplici.


Leggi anche

Android Oreo sarà il sistema operativo che troveremo a bordo dei Google Pixel di nuova generazione?


Non resta altro da fare che attendere l’arrivo di Android O sui dispositivi Pixel e Nexus compatibili, in modo da valutarne le reali potenzialità rispetto alle ultime developer preview.

Loading...
  • eskimo

    Lol appena arrivato l’aggiornamento a 7.0 su moto x style

    • Alberto Fiorentini

      Non ha alcun senso tecnico la politica di rilascio dei sistemi operativi
      Android, non si è mai visto un sistema operativo, dai tempi di Unix
      arrivando a Windows (chi non comprende di cosa io stia parlando si
      informi prima di rispondere a questo post), che non sia compatibile con i
      sistemi “vecchi” anche solo di un anno.
      Ha però un senso
      commerciale: spingere il consumatore (ignorante) ad acquistare il nuovo
      modello di device mobile, senza che il consumatore (ignorante) sappia
      perlomeno il perchè sia “chiamato” a farlo.
      Non aiuta l’evoluzione
      tecnologica, perchè i device mobili android continueranno a costare
      molto di più con produttori di componentistica che non rispetta una
      unica tecnologia piuttosto che prodotti equipaggiati con hardware a
      standard ISO.
      Ma si sa, il mondo è bello perchè e avariato.

      • never8

        Quello che non ha senso è la tua obiezione. E’ ben vero che ci sono spesso features commerciali più che reali. Ma è anche vero che l’evoluzione nel mondo smartphone per quanto riguarda hw e sw è molto molto veloce, Più che nel mondo dei pc. Android cerca di stare dietro a questi cambiamenti e di offrire nuove funzionalità.

        Quei bei sistemi operativi di cui parli (retrocompatibili) in genere erano upgrade a pagamento. Invece se hai certi modelli in particoalre i Nexus e i Google Pixel questi aggiornamenti sono gratuiti. Se ti comperi un prodotto di un diverso produttore devi sentirti con lui se non ha nelle sue politiche aggiornare il prodotto o rivolgerti a produttori che hanno politiche di rilascio di firmware più longeve e veloci.

        Infine è ridicolo il discorso che i device mobili android continueranno a costare molto di più. Andiamo da dispositvi come LG K4 a meno 80 euro (e ce ne sono anche di più bassi) fino a dispositvi da quasi 1000 euro come l’S8+.

        Il mondo “standard” si chiama Iphone che ha una perfetta integrazione tra hardware e software e qui parliamo di minimo 250 euro per il 5S che riceverà gratuitamente la versione 11 di iOS. Bellissimo visto che è della seconda metà 2013 e ancora lo aggiornano. Peccato che uno avrebbe pagato circa 5-600 sterline

        https://uk.camelcamelcamel.com/Apple-iPhone-5S-16GB-Silver/product/B00F3J53EQ?context=search

        per avere un telefono che come hardware è inferiore a uno da 100 euro attuale (e vorrei vedere come è degradata una parte fondamentale, la batteria). Quindi sono i prodotti Apple che costano molto di più.

        Per un utente Android la strategia migliore (tranne sboroni) è prendere un telefono di fascia medio bassa e cambiarlo circa ogni 2 anni (a mio parere). Usufruisce quindi di migliioramenti hardware e software.

        Nel mondo Android non è certo l’offerta che manca e ci sono possibilità per tutte le tasche e tutte le esigenze e di evoluzione ce n’è tanta. Spiace il tuo mi sembra un post del tutto errato.

        • Il post a cui ti riferisci “seppur sintetico ” mette in evidenza la non veridicità di questi presunti update.
          Vero è che il settore hardware ha avuto alcuni avanzamenti, ma, quello software?!
          Rimanendo in android, senza divagare, tali ingiustamente definiti avanzamenti software, non sono altro che modifiche alla UI e design grafico.
          Ancora oggi molte applicazioni, non girano al passo con il sistema dichiarato.
          Quindi, si! È soprattutto un aspetto commerciale e da questo punto di vista, il discorso può starci, poiché parliamo di dispositivi con ciclo vita prestabilito “dispositivi ” e non sistema operativo.
          Perdona la mia osservazione, non vuole essere una presa di posizione, ma, mettere i puntini sulle “i” … :-)

          • eric
          • never8

            Cosa dovrebbe permettere di fare un SO per essere considerato un miglioramento ai tuoi occhi? Salire su tuo tablet e volarci a mò di tappeto volante?

            Vedi se è vero che il settore hardware ha avanzamenti una persona decentemente preparata sa che se non c’è un software adeguato abbiamo solo dei fermacarte. A partire dai device driver (al minimo) a altre parti che devono magari supportare sistemi con sempre più memoria, processori ecc. senza piantarsi. Quindi inizi a criticare il mio discorso con una contestazione intimamente contradditoria.

            Per il resto scusa, avrai scritto di fretta in coda in macchina o su una tastierina piccola non lo so. Ma sembra che tu abbia preso un pò di parole le abbia messe in un frullatore e poi tu abbia postato.

            Si capisce solo vagamente il senso di quello che dici. Quindi mi risulta difficile essere più preciso e puntuale. Comprendo solo che il post a cui ho replicato ti piace di più dei miei argomenti. Come preferenza la rispetto. Ma un motivo logico e congruente che non sia una tua impressione io in quanto scrivi non lo vedo. E continuo a pensare che la chiusa del signore a cui rispondevo, cioè che Android finisce per bloccare l’innovazione e addirittura fornire soluzioni costose più che da condividere sia una sesquipedale stupidata. Non perchè lo dico io, ma perchè uno può andare da solo in qualunque negozio elettronica e spendere per un Android 70/80 euro come 1000 avendo già soluzioni molto buone nella fascia 150/200. Non può farlo con soluzioni di concorrenti.

            Ma allora dove è il problema a mio parere a rileggere i post dove secondo certi commentatori una release dovrebbe uscire dopo 24 mesi … Semplice:-) Lo definirei l’effetto “Barbone”, ma come uno fa la fatica di spendere 1000 inutilissimi euro (o anche 500 inutilissimi euro, perchè signori la differenza tra un telefono da 2 o 300 euro e uno top per l’uso medio è ingiustificata) per un telefono per dire anche che lui può e ha il meglio che c’è e poi in campo a 6 mesi deve ricominciare da capo … Quindi viene stabilito (e si vorrebbe magari per legge) che se uno ha innovazioni da far uscire non si azzardi per almeno 24 mesi, che gli amici gli devono vedere l’ultimissimo modello perchè lui (o lei ) è qualcuno …

            Il modello di sviluppo invece non blocca per nulla l’innovazione, anzi la stimola perchè la gente sarà pure fessa, ma non così tanto che se cambia solo la copertina tira fuori 1000 euro. Quindi i produttori escogitano di tutto e accellerano per fare telefoni che si facciano acquistare. Tanto per dire, se qualcuno non se ne fosse accorto, siamo al 4G e presto al 5G per parte dati … Pure le schedine wireless dovrebbero andare a supportare router che arrivano a centinaia di Mbit … Robetta e un SO che deve supportare sti troughput moltiplicati certo non devo cambiare …

            Il pubblico si ritrova vasta scelta e se uno si piglia un top di gamma di 24 mesi fa, può pur sempre farlo, a prezzi eccellenti grazie a questa vorticosa innovazione (hw e sw). Certo deve comperarlo perchè gli interessa usarlo non come status e allora sì ammetto che il problema cè, a sto punto facciamo che un agenzia governativa stabilisce che ci possono essere solo 2 tipi di telefoni quelli bianchi e quelli neri e che si aggiornano ogni 10 anni, così non ci sono più problemi ….

          • Confusione la mia?
            Sarà…
            Dunque, cerco di capire il tuo punto di vista, che messo cosi sta a metà tra una lotta proletaria contro i costi eccessivi (comunque lecita e da me condivisa ) e l’aspetto di tecnologia avanzata che tu, non so come, vedi in un sistema fermo alla stazione di partenza.
            Magari volevi riferirti a qualcosa tipo linux?!

            Riguardo la correlazione sistema /applicazioni in androide, ancora oggi mi ritrovo a dover eseguire determinate operazioni tramite PC con windows, perché semplicemente le api che dovrebbero interfacciare android a windows non lo fanno!
            Quindi, di quale salto tecnologicamente utile stiamo parlando?!
            L’unica cosa su cui android ed il supporto “sviluppo applicazioni ” si impegna, sono i social ed il retaggio utenti da bombardare di consigli!
            Posso accettare l’aspetto da te più o meno espresso, sul fatto che magari ci si dovrebbe limitare a considerare questi device, un semplice telefonino, senza pretendere di ottenere chissà quali prodigi.
            Ma, il dato eloquente è: che chi presenta o meglio si arroga il diritto di definire update, ciò che non è, tende a far credere ed influenzare in modo furbesco i poco informati.
            La verità è una sola, business!

            Siamo ancora lontani dall’avere la tecnologia al nostro servizio, noi siamo i servi.
            Capisci il mio punto di vista?
            Ecco perche ritengo inappropriato il sistema di distribuzione OS, così com’è.
            Non si tratta di simpatia verso un utente piuttosto che un’altro, ma, di dialogo, scambio di opinioni, in base alle nostre esperienze nel campo.
            È stato un piacere discuterne… :-)

          • never8

            Continuo a non capire. Il mondo Android è molto variegato per modelli e funzionalità. Sono nate una infinità di compagnie che prima un telefono non sapevano manco cosa era, Xiaomi per esempio, e gli esempi sono a decine di decine. Ci sono così tante opportunità che con il sorgente per la parte software ci sono stuoli di modders con firmware cucinati in casa.

            Uno vuole un telefono aggiornato ogni 24 mesi? Nel mondo Android prende un Nexus o un Pixel … I primissi a ricevere gli aggiornamenti. No problem. Può fare gli intermedi o aspettare lo scoccare di 24 mesi ( a meno che desideri qualche funzione particolare per cui serve aggiornare)

            Vuoi fare il fico? Cambiatelo ogni 4 mesi.

            Non vuoi spendere, prendi un modello economico.

            Dalla 5 alla 6 è stato per esempio possibile definire i permessi delle applicazioni una per una (e chi ci capisce non è una cosetta da poco) e introduce anche il sistema di pagamento . Con la 7 si ha il multifinestra e il Picture in Picture .. eh sì perchè magari uno non se ne accorge ma Android finisce pure sulle TV che abbiamo a casa e pure sulle Auto. Inoltre c’è pure il supporto per la realtà virtuale.

            La 8 sembra che cerchi di risolvere rognette della 7 e cerchi di far durare di più la batteria.

            Insomma è un sistema che evolve è molto variegato e finisce pure su orologi e dispostivi per il fitness. Quindi proprio non capisco, e forse non capisco perchè non c’è nulla da capire nelle poche idee e molto confuse che hai esposto.

            Un sistema a 0 bug? Credo che non esista un solo programma nella storia dell’informatica che non abbia avuto bug. Funzionalità? Ho avuto vari Android, ci facevo le foto, telefonavo, mandavo messaggi, mettevo giochini, leggevo la posta, navigavo. Insomma funzionavano eccome. Vuol dire che tu con il tuo telefono se è Android ste cose non riesci a farle normalmente? Fluidità? In genere arrivano fluidi (poi certo se hai speso 70 euro te la cavi ma per un sistema veramente fluido sono ancora troppo pochi). Ma se ti arrivano 300 foto di cagnolini e gatti in Whatsapp all’ora, ti fai 400 selfie al giorno e hai installate 400 app beh prendersela con il telefono che si impunta dopo 6 mesi d’uso non è particolarmente intelligente. Praticità d’uso sarebbe?

            Nientemeno che il terminale perfetto, omniscente, immortale e assoluto? Forse è questo che cerchi? Temo che lo Store sia un pò più su della Via Lattea …

            Dici poi “Riguardo la correlazione sistema /applicazioni in android, ancora oggi mi ritrovo a dover eseguire determinate operazioni tramite PC con windows, perché semplicemente le api che dovrebbero interfacciare android a windows non lo fanno! ”

            Eh????

            Vuoi dirmi che con un terminale da 5.5 pollici fare la progettazione CAD non viene tanto bene? E’questo il tuo problema?

            E dove si legge di grazia che io ho detto di considerare sti device come telefoni da cui non si può pretendere chissà che?

            Boh, ci capisco sempre meno. Ma sono abbastanza saggio da capire che non sempre si può (e si deve capire). Quindi sull’argomento pensa come vuoi e come puoi. Io continuo a ritenere che sto sistema di rilasci non sia di nocumento all’innovazione e ai costi tecnologici e che l’inevitabile parte commerciale (i produttori non sono ONLUS con lo scopo di rendere felici gli umani) non è oscena o totalmente truffaldina.

          • Vabè, prendo atto della tua convinzione… Al momento sto usando un LG V20 ed un Honor Note 8.
            Chiaramente non pretendo di lavorare al cad con un dispositivo mobile, figuriamoci con dispositivi da 60/70€ ?!
            Ma, questo non ha importanza, da diversi anni pratico il modding su tutti i miei dispositivi, illudendomi di essere ancora su una piattaforma open=surce.
            Tuttavia, l’argomento è semplice, partendo dal primo post dell’altro utente, dove si evince il messaggio sbagliato “nuovo update x nuovo dispositivo ” non sono update, ma, modifiche ad un sistema base ancora immutato!

            #il 7 ha portato il multiwindow…
            No, era già presente sul vecchio note 3 migliorato poi sulla versione 4 con OS kk 4.4.4
            # il 6 attraverso doze ci ha dato la possibilità di controllare i permessi delle applicazioni…
            Allora dovresti spiegarmi, perché quando richiami l’applicazione a cui hai limitato alcuni permessi, questa ti impone di abilitarli oppure non potrai farla funzionare a dovere?

            Difatti, vado a spacchettare per ottenere ciò che mi serve…
            Android, il suo spirito è personalizzazione!
            Almeno questa era l’idea di base, persa per strada…
            Non c’è nessun tipo di libertà se non quella decisa da, big G.
            Avrai sicuramente notato che nemmeno il progetto nexus è più presente.

            Tutto questo tedioso discorso, riporta alla realtà innegabile che, non abbiamo ancora un nuovo sistema, ma, uno vecchio ed immutato, alla quale vengono apportate piccole modifiche per la mobilità di mercato, aspetto commercialmente valido.
            Ora, organizzerò una festa con relativa hola, poiché android è approdato alla TV!
            È nato netflix!!!
            Anch’esso però gira sulla medesima base di partenza cioè: il nostro caro vecchio sistema retrocompatibile, adeguato al digitale.
            Perdona la mia ignoranza, ma, meglio di così non so esprimermi, cercherò di migliorare… 🤔!

          • never8

            Se fosse un salto tecnologico qualcosa di completamente diverso non chiamerebbero più il sistema Android Qualchenumero, lo chiamero Pipponzo 1.0 dov si sono riscritti pure il Kernel.

            Si chiamano aggiornamenti e nuove versioni, update … no rivoluzioni (e mi sa che tu vuoi proprio un sistema su cui sali e ci voli così da non dover prendere l’areo se vuoi fare ferie a Ibiza). E qualche miglioria c’è eccome ogni volta. Niente rivoluzioni per carità. Evolve l’hardware, siamo in 5G … secondo te è banale implementare una velocità del genere? E’ banale implementare determinate risoluzioni schermo? Siamo al Full HD … per altre migliorie non legate all’hw alcune le ho elencate.

            Tu mi contesti che il multiwindow c’era sul note da un bel pò, un ciufolo era una estensione del produttore, dovevi avere un note, adesso lo puoi fare con qualunque dispositivo che abbia quell’Android.

            Non ha senso ribattere punto punto, sono stato esteso e articolato. Certe tue affermazioni a mio parere non sono nemmeno opinioni, sono in massima parte corbellerie o al meglio trollate, in entrambe i casi direi che a questo punto rinuncio al piacere di leggerti. Vado di blocca utente e mi auguro che altri frequentatori di questo sito ti diano soddisfazione nel trovare utili i tuoi post.

          • Spiace leggere la tua conclusione: “corbellerie, trollate, insieme all’iniziale sarcasmo …” Atteggiamento che io non ho usato.
            Vai di blocca utente?
            Ma ti rileggi?!

            Prova a fare 2+2 eh?
            Siamo passati da evoluzione a piccoli avanzamenti/miglioramenti?
            Ti ho fatto un esempio, su come già una precedente release, supportava ampiamente ciò che oggi viene definito “update ” ed esteso a tutti i dispositivi, che però guardacaso sono della nuova generazione dei prezzi inutilmente alti, con hardware idoneo al nuovo algoritmo.
            La premessa era: a partire dalla 5.0 un bacino applicazioni rinnovato e scritto a 64bit; siamo quasi alla 8.0 ed ancora tutto questo è solo parzialmente presente.

            Addiritura, big G, vorebbe creare un sistema app protette per distinguere il suo prodotto, (una seconda Apple ) e ci sono riusciti, cioè hanno portato i prezzi allo stesso livello di iPhone… BAH!
            C’è di che divertirsi!
            L’unica vera alternativa sarebbe stato windows phone, finito sul nascere.

            Come vedi, uso android perché legato alla idea di base, “personalizzazione” però, è innegabile che tutto questo si chiama marketing, ed è una buonissima intuizione per garantire lauti guadagni e muovere un certo tipo di economia.
            Mentre evoluzione, è assai diverso… Tecnologia al servizio dell’umanità e non viceversa.

        • Pignolatore®

          Rispondo solo nel merito del prendere telefoni di fascia medio bassa e cambiarli ogni paio d’anni (cosa che comunque mi sembra sensata): secondo me può avere altrettanto senso, al fronte di una spesa un po’ più alta, prendere i top gamma dell’anno precedente.
          Mi spiego meglio: spesso i dispositivi di fascia medio bassa non brillano per ottimizzazione e aggiornamenti, già i top gamma sono più seguiti. Acquistando quelli dell’anno prima si riesce a portarsi a casa dispositivi a non più di 350€. A quel punto, sempre cambiando ogni paio d’anni, si riescono a usare dispostivi migliori rispetto ad un medio bassa gamma…e a farlo a prezzi ragionevoli.

          • never8

            Quale prezzo sia ragionevole dipende dalla profondità delle tasche di chi effettua l’acquisto (e magari anche dalla sua spilorceria).

            C’è gente che per una seratina con gli amici tira fuori 50.000 euro …

            Il bello di Android è anche questo, offre uno smartphone a un pubblico piuttosto vasto. La frammentazione certo crea qualche problema ma è estremamente flessibile da colonizzare un bel pò di dispositivi, ci sono set top box basati su Android per TV, media center, ottimizzazioni integrate direttamente nella TV, auto, portatili, tablet, telefoni … E’ un progetto molto robusto perchè flessibile e scalabile.

            Quindi un top di gamma anno precedente può essere una scelta ragionevole come tu dici ma terrei a sottolineare che è semplicemente un altra scelta ancora, altri produttori di telefoni e sistemi software questa scelta non la danno. Se Android conquista sempre più fette di mercato forse deriva anche da questa sua adattabilità.

            Poi un telefono è pur sempre un coso che ti porti dietro sempre e va a batterie. Quindi passato un anno e mezzo già cominci a vedere che ha il fiato più corto a durata, una bottarella lì, una cadutà là … insomma per natura il telefono che uno si porta dietro è difficilmente un prodotto che supera i 2 o 3 anni di vita a farla lunga. Ci sono aziende che hanno cicli di sostituzione di parte server, pc, notebook proprio di 3 anni (e sono sistemi molto più tranquilli, devono stare belli fermi su una scrivania per la maggior parte del tempo, non andare in spiaggia, al mare, al monte, in discoteca, a fare shopping, running …). Quindi una sostituzione biennale è normale direi.

            Se uno ha la fregola di cambiarli anche più spesso forse non è così sensato a mio parere. Ma uno dei suoi soldi fa ciò che gli pare.

      • Quoto! 👍

      • Phill

        Come darti torto?

        Sostengo da sempre che android dovrebbe uscire ogni 2 anni…è ridicolo che la maggior parte dei terminali (top di gamma a parte…) aspetti ancora nougat e già esca 8.0 O…che sul mio S8 arriverà a gennaio febbraio bene che vada…

    • Infatti, già la piattaforma 7xx non è ciò che può definirsi “perfetto ” e loro mettono in campo un novo step anch’esso da sistemare in corso d’opera.
      Personalmente, ritengo che dovrebbero intercorrere almeno 24 mesi da un rilascio all’altro.
      Finora, escluse le differenze tra i due migliori kk 4.4.4 e LL 5.1.1 dove di fatto abbiamo avuto un cambio di marcia, il resto lo trovo poco interessante.

    • Ryder_173

      Aspetta un altro anno per 8.0 oppure spera e prega xD

  • Ryder_173

    Si ma la notizia non è molto coerente con l’immagine… che si tratterebbe di un futuro piuttosto lontano…

  • Marco Dolciotti

    Bah, messo da qualche giorno su Nexus 6p. La cosa che mi piace di più è che finalmente non mi si riavvia più random, cosa che succedeva dopo aver messo 7… Per il resto non vedo grosse novità….

  • Luca Bianchini

    potete far uscire anche android 27 da qui a natale ma io il cell non lo cambio