Android raggiunge 900.000 attivazioni al giorno

11 giugno 201228 commenti

Che Android abbia fatto successo ormai è una certezza, i dispositivi che montano il sistema operativo di Google sono sempre di più e fra tablet e smartphone l'avanzata del robottino verde sembra inarrestabile.

Andy Rubin ha infatti twittato il seguente messaggio:

“Non ho piani per quanto riguarda lasciare Google. Oh, e per concludere ci sono oltre 900.000 dispositivi Android attivati ogni giorno :-)”

Un traguardo incredibile, e l’obbiettivo di un milione di attivazioni al giorno sembra sempre più vicino e facile da raggiungere, grazie anche al’imminente Google I/O che ci porterà tante novità.

Loading...
  • Walter

    Questo dato di persé non significa niente di preciso. Gli indicatori da usare sono i profitti dell’adv mobile diviso per piattaforme e il market share derivante dalla vendita di app.

    Col fatto che Android è diffuso anche su dispositivi entry level, molta gente lo usa senza neanche essere cosciente di farlo e non ne sfrutta peculiarità e caratteristiche. Questo tipo di utenti non sono “pregiati”.

    • Riccardo Travaglini

      va beh… alcuni di quelli non accedono nemmeno ai google services e quindi non attivano il loro telefono

    • bastiano

      Francamente conosco gente che compra Apple e non sa che si può usare per leggere email

      • rokis23

        io stessa gente che compra android e precisamente il Galaxy 2 e non sa farci nulla nemmeno gli sms

  • Esigarettaitalia

    Non saranno pregiati, quindi a maggior ragione hanno avuto successo anche con chi cercava telefoni Di facile utilizzo.
    Un grande traguardo.

    • Walter

      no, è il contrario. vuol dire che dal punto di vista di Google, in giro ci sono milioni di installazioni di Android che non porteranno denaro nelle loro casse e che “inquinano” il dato utile.

      • Marco

        Qua si parla di attivazioni che è un termine lontano dall’accendere il telefono. Attivazione è aver avuto almeno una volta accesso ai servizi di google e quindi aver contribuito, anche se in minima parte, al “dato utile”

      • maualt

        Secondo me non hai ben chiaro come si attiva un dispositivo Android, o per lo meno non te lo ricordi.
        Google calcola per attivazioni quei dispositivi che accedono con un account Google per la prima volta su un dispositivo Android, o anche quegli account attivati su nuovi dispositivi ma già attivi su un altro.
        Poi che siano “pregiati” o no quello è un altro conto.

        • Walter

          mi è ben chiaro il significato di “attivazioni”, sto solo dicendo che contestualizzando il dato nel giusto scenario, il dato di persé non vale molto, salvo che a fare propaganda.

          Poi per carità, che ogni giorno si accendano 900.000 “nuovi” dispositivi Android è notevole. Magari però mi piacerebbe che Rubin chiarisse anche quante sono veramente “prime attivazioni” e quanti sono dispositivi wipeati e reinizializzati a seguito di cambio rom, rivendita, passaggio di mano o altro. 

          Ognuno interpreta i dati come ritiene più opportuno, io cerco di analizzarli in un contesto più ampio per non cadere nella propaganda nuda e cruda, ma ognuno è libero di avere la propria opinione, non voglio fare proselitismo. 

          • maualt

            Google riconosce il dispositivo tramite il codice IMEI, anche cambiando Rom o installando un firmware rootato il sistema riconosce se il terminale è nuovo o già registrato con un account.
            Quando installavo Rom cucinate (adesso ho abbandonato perché quella ufficiale va come un treno), il Play Store mi riconosceva sempre il terminale come Galaxy S2 associato al mio account Gmail.
            Credo comunque che la diffusione di Android, grazie anche ai dispositivi di fascia medio bassa sia un pregio e non un difetto, solo che a differenza di SO ottimizzati su hardware ben definiti perde di efficacia e velocità, ma comunque garantisce un esperienza di utilizzo accettabile anche a chi non si può permettere un top gamma e non pretende prestazioni da urlo.

  • Diablo_

     se ci fossero in commercio solo telefoni android da 700 euro sicuramente non sarebbe così diffuso. La diffusione di android è dovuta grazie ai dispositivi di fascia bassa.

    • SaiMoN

      ma sec te tutti gli utenti Apple li utilizzano appieno???

      • Giuseppe

         Ma che cosa centra questo? Siete dei geni nelle risposte. Anche quelli che votano mi piace

    • Apple si Samsung no

      Se ci fossero in giro solo android da 700 euro probabilmente avreste un 10% del risultato di Apple, la quale sceglie o il massimo o il meglio, loro sono sempre più avanti.

      • Emilio Lombardo

        Non morisse il mondo che un troll in ogni dannatissimo sito lo trovi sempre, eh?

        • Bastiano

          Ai troll non bisignrebbe dar retta, poiché la loro massima aspirazione è scatenare flame.

  • …..e un male     si prospetta un monopolio  la cosa peggiore che puo’ capitare

    • Walter

      Al momento ci troviamo difronte ad un duopolio con il tentativo di inserimento di  almeno un terzo attore (WP, Tizen o altro, è da vedere).

      Lo scenario comunque ha delle similitudini con il mercato del periodo intercorrente tra i primi anni ’90 e metà dei 2000, quando nel mercato consumer in pratica c’era solo Windows, con tutto ciò che ne è conseguito in termini di appiattimento dello sviluppo e della crescente instabilità delle piattaforme.

      Coi cellulari assistiamo ad uno schema simile: oggi si tirano fuori terminali multicore col display enorme e quant’altro, ma c’è tanta frammentazione e zero ottimizzazione, cosa che favorisce i produttori di hardware (che possono speculare sui prezzi) e danneggiano i clienti che comprano l’ultimo device sul mercato a 700€ per sentirsi dire dopo meno di un anno che è obsoleto, ma senza che venga realmente spiegato perché dovrebbe esserlo.

      Io col mio Galaxy S faccio ancora tutto quello che mi serve fare, malgrado Samsung non rilasci aggiornamenti ufficiali dopo la 2.3.x, ma stando all’informazione main stream il mio dispositivo dovrebbe essere inutile…

      • ,,il mio prossimo telefono sara un wp…  abbandono android …

        • Ct464ever

          Ok grazie per avercelo detto

        • Apple si Samsung no

          Non perdo niente ad abbandonare android, tolto il fatto che dovrai fare a meno di 300.000 app mal sviluppate e completamente inutili, vedrai sarà meglio lo store di Windows con meno app ma sviluppate al meglio per funzionare bene su tutti i wp,e non come diverse sui terminali android, dove le app girano su meno della metà dei terminali. Che disordine e che vomito.

          • Android si Apple no

            Allora troll del … che non sei altro, hai rotto il … , parli da sempre su questo blog a sproposito e senza avere nemmeno coscienza delle tue asserzioni; di te ho capito solo che scrivi su un blog dedicato ad android con un Nick uscito dal manuale “come diventare un troll in 24 ore!”, io non sono un fan, ma un utente soddisfatto di android che ha provato anche la concorrenza, e se a te sta bene essere schiavo di Apple che ha derubato migliaia di utenti con la licenza bsd e Microsoft pluricondannata per concorrenza sleale, a questo punto hai detto tutto. Io resto dalla parte di Google che ha dimostrato rispetto per gli sviluppatori che hanno realizzato il cuore pulsante della sua creatura: Linux.

          • rokis23

            Ammazza che bella leccata di culo a google!!!! Mai vista una cosi bella e profonda!!!!
            Che fai di lavoro l’assaggiatore di gelati?

      • davide

        Finalmente qualcuno che capisce qualcosa…

      • Simonev1978

        Sacrosante parole. Per ora non ho nessuna intenzione di abbandonare il Desire, e se a breve la rom che uso diverrà più stabile, per qualche tempo ancora sarà nella mia tasca.
        E comunque in giro ci sono altre rom solide su cui eventualmente contare

  • Pingback: Android raggiunge 900.000 attivazioni al giorno | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • crim25

    Jesus.