Android raggiunge l’81% del mercato degli smartphone

1 novembre 201341 commenti

Android si conferma, ancora una volta, il leader nel mercato globale degli smartphone. Il robottino verde, infatti, come annunciato da Strategy Analytics, ha raggiunto la percentuale record dell'81.3% di market share nel Q3 2013.

strategy-analytics-smartphone-os-q3-2013

Il sistema operativo Google si dimostra, come potete notare dall’immagine, in piena crescita, con un aumento di circa 6 punti percentuali rispetto all’anno scorso. Cresce anche il numero di smartphone venduti dotati di tale OS, da 129 milioni di unità del Q3 2012 a 204 milioni su un totale globale di 251 milioni (sempre su base trimestrale). Insomma, un risultato davvero impressionante che consente al robottino verde di mantenersi saldamente in testa come sistema operativo mobile più diffuso nel mercato della telefonia.

In seconda posizione troviamo, invece, iOS che ha visto la sua “fetta” nel segmento degli smartphone in calo dal 15,6% al 13,4% nonostante un aumento delle vendite pari a 7 milioni di dollari.

“Apple ha perso un po’ di terreno rispetto ad Android a causa della sua presenza limitata nella fascia bassa del mercato”  ha dichiarato Scott Bicheno, senior analyst di Strategy Analytics. “Il robottino verde dovrà conquistare parte delle quote del colosso di Cupertino se vuole continuare a crescere in futuro, ma questo è improbabile nel breve termine dato che il nuovo iPhone 5s si sta rivelando popolare e aiuterà molto Apple nel quarto trimestre del 2013 “.

Buone notizie anche per Microsoft poiché il suo Windows Phone ha di fatto raddoppiato la  presenza sul mercato nell’ultimo anno. Continua la caduta libera di BlackBerry, giunto ormai all’1% del settore della telefonia.

 

Loading...
  • Ruppolo

    Peccato che solo il 6% degli utenti Android usa il proprio terminale per accedere a Internet. Quindi, a meno che gli utenti Android non siano menomati rispetto gli altri, significa che sono i terminali Android ad essere menomati, inadatti a Internet. Esattamente come lo erano i terminali Symbian e, prima di loro, i terminali Windows Mobile.

    • Baronz

      Anche con un telefono da 100 euro puoi accedere a internet… Si vede che a molti utenti non interessa accedervi ma usarlo come semplice telefono

    • Il mio 808 è veloce come l’s3

      ormai tutti i telefoni non microsoft e non apple possiedono android, quindi hanno messo nel calderone tutti quelli che si sono ritrovati con android a forza.
      Quando c’è l’obbligo i dati come l’ “81%” non valgono più nulla.

      • Giorgio Mannarini

        Beh, l’alternativa comunque mi sembra che ci sia no? Se le aziende non si “svegliano” e non producono un OS versatile e personalizzabile ai livelli di Android, cosa possiamo farci? Vedremo con l’avvento di Tizen OS, anche se non credo che la situazione cambierà di molto.

        • Il mio 808 è veloce come l’s3

          ci sono solo idee, sembrava che anche il fruttivendolo del mercatino di paese dovesse fare un sistema operativo mobile ma rimangono rumor ed idee, di certo un sistema operativo gratis dove l’unica cosa è modificare la UI per far finta di averci lavorato è molto più conveniente per una azienda che poi vende il telefono Y a 699€, che bisogno c’è di spendere soldi e tempo sullo sviluppo di un sistema operativo nuovo? Almeno iOS è una esclusiva quindi non si può parlare di convenienza o meno in un dato telefono ma solo di “è un sistema buono o no?”, al contrario android finisce nei telefoni da 100€ e in quelli da 1000€, è come se la ferrari avesse la stessa centralina della panda (non il contrario visto che non reputo android un OS da top gamma), io mi sentirei preso per i fondelli, sopratutto visto che il marchio incide molto comunque……spesso ci si lamenta di apple “ti fa pagare il marchio”, ma la realtà è che non essendoci una controparte simile non è possibile dire che il marchio sia così incisivo (visti i prezzi simili ad altri dispositivi che sicuramente sono costati meno all’azienda), certo lo è ma non si può scoprire, al contrario nel mondo andorid troviamo un certo hardware con un certo OS su un samsung ad un prezzo di 700€ e lo stesso IDENTICO hardware (spesso anche migliore) e OS su telefoni con marchi meno conosciuti alla metà del prezzo.
          Cioè se si riuscisse a scavalcare questa ignoranza già dentro QUESTO mondo elettronico di oggi poi le aziende potrebbero iniziare a pensare/creare qualcosa di veramente nuovo e che potrebbe trovare veramente un mercato, mercato bloccato oggi con una sorta di finto monopolio dove tutti pensano più ad aggiornare inutilmente i numeretti nella scheda tecnica (e fanboy che li usano per sentirsi migliori degli altri) che creare qualcosa di migliore e di unico ( unico in tutti i sensi, ovvero sia come “novità” sia come un sistema operativo unico per tutti i device, computer compresi).

          • Giorgio Mannarini

            Possiamo concordare su alcuni punti, ma su una cosa non potrò mai essere d’accordo con te: tu dici che Android non è un OS da top di gamma. Su quali basi affermi ciò? Non dipende certo da Google se gli smartphone con Android arrivano a costare 800 euro, sta di fatto che il sistema operativo in sé è una spanna sopra ad iOS e Windows Phone. Detto questo, se hai le conoscenze adatte (informatiche intendo), proponiti come ingegnere a una grande azienda e sviluppa un OS innovativo; se ci riesci, non posso che applaudirti :D

          • Ruppolo

            È palese che tu non hai alcuna conoscenza informatica, altrimenti non avresti affermato che un sistema operativo basato su Java possa essere una spanna sopra un sistema operativo basato sul C. Android è solo uno strumento Google per raccogliere i dati degli utenti e veicolare pubblicità, niente di più, niente di meno.

          • Giorgio Mannarini

            A parte che le mie conoscenze informatiche non possono essere considerate nulle, ma poi, puoi avere un OS basato su tutto quello che vuoi, che gira su uno smartphone con i componenti di uno shuttle, ma se questo OS è chiuso e acerbo non ci puoi fare nulla. Ti faccio un esempio: l’iPhone 4 di mia madre, aggiornato ad iOS 7, lagga, come tutti gli iPhone 4 passati alla nuova versione di iOS. Io non posso farci nulla. Con un telefono Android posso smanettare, installare una ROM più fluida, un kernel ben utilizzato. Sono d’accordo con te se affermi che Apple ci mette più “cura” nel suo OS, ma nel mondo Android questa mancata “cura” è compensata dalle centinaia di sviluppatori indipendenti che, GRATUITAMENTE, sviluppano ROM e Kernel per passione. Ora, io mi sento di appartenere più alla community di Android Users, poi ognuno è libero di pensarla diversamente, non trovi?

          • mr verdicchio

            Certo che hai delle strane idee.
            Che 699 sia il prezzo per i polli del day one siamo d’accordo.
            Ma i 450-500 che sono il prezzo di poche settimane dopo è poco superiore alle cinesate con pari (sulla carta) caratteristiche.
            E poi è storia: fai qualcosa, dai a tutti la possibilità di usarla gratis, e in un attimo diventi lo standard.
            Con l’hw c’è stato l’ ibm compatibile; il sw di rifetimento di disegno tecnico è autocad perché lo pirata anche un babbeo; lo stesso windows e office lo metti facilmente su un pc autoassemblato e cosi via.
            Non è questione di ignoranza, è naturale che vada così

      • Ferdinand

        I dati valgono e come dato che ce gente che come me aveva Android con liquid poi e passato a WP con optimus 7 e lumia 800 xo con il passare del tempo un os davvero triste.
        Ora xperia s e molto probabilmente prossimo smartphone xperia z1 o z1f .

    • Giorgio Mannarini

      E’ ovvio che un terminale da 700 euro come l’iPhone sia più adatto di uno da 100, ma, a parità di prezzo, ti posso assicurare che non è così. Uso il mio Nexus 4 per navigare in internet ogni giorno, e non ho mai riscontrato problemi di fluidità. Se poi parliamo di tablet (a mio parere molto più adatti degli smartphone alla navigazione web), facendo un confronto fra un Nexus 7 (2013) e un iPad (ultima generazione), il Nexus è più fluido. Queste le mie esperienze.

    • mr verdicchio

      Continui a tirare fuori questo dato e io continuo a dubitare.
      Personalmente non conosco nessuno che ha speso più di 300 € per un cel android e non ha il contratto dati e non naviga. E io abito a Roma e di gente ne conosco tanta.
      Anzi ti assicuro che, tra i miei amici, navigano di più quelli con cel da 5″ di quelli con ifogn: chi compra la mela compra anche ipad e usa quello per le ricerche.
      Certo chi si fa un coso da 50 € ci sta che lo usa solo per telefonare. Ma sono solo una piccola fetta della torta android.
      La statistica parla chiaro: basta un campione di 100 persone per avere un dato ragionevole e decente.
      Se fosse vero quello che dici, io conoscerei solo anomalie stastiche: è come credere a babbo natale

      • Ruppolo

        Chi conosci tu personalmente non conta un fico secco, come non conta chi conosco io (hanno quasi tutti iPhone). Quel che conta sono i log presso i server dei vari servizi. Net Applications è la fonte più autorevole per stabilire la diffusione di un OS, fonte citata da tutta la stampa internazionale. I loro rilevamenti si basano su 40 mila siti web e 160 milioni di utenti unici al mese. I dati sono conteggiati in base agli utenti, a differenza, ad esempio, di StatCounter. 1 utente che visita 1000 pagine di un sito conta 1.

        Dubiti di questi dati solo perché ti sono scomodi.

        Comunque ecco un altro dato, coerente con il primo, che riguarda l’utilizzo della piattaforma più popolare per la condivisione delle foto, ovvero Flickr:

        http://www.flickr.com/cameras

        Come puoi vedere le prime 3 posizioni sono occupate da iPhone, modelli 5, 4S e 4. Sia nella statistica degli smartphone che in quella delle fotocamere in generale.

        Il tuo errore sta comunque in queste parole:

        “Certo chi si fa un coso da 50 € ci sta che lo usa solo per telefonare. Ma sono solo una piccola fetta della torta android.”

        In realtà quella fetta rappresenta la quasi totalità degli utenti Android, perché è logico che la maggior parte di quel 94% di utenti che non usa Internet abbia terminali di fascia bassa. Di fatto a quel 94% non interessa nulla del sistema operativo Android né dell’eco sistema Android, quindi conta zero dal punto di vista delle app e dei servizi del mondo Android. Conta solo per il marketing, per far credere che l’80% della gente preferisce Android ad altri sistemi. Che ovviamente è una bufala.

        • mr verdicchio

          Visto che conosci tutti questi dati, conosci il rapporto tra cell android sotto i 100 € e quelli sopra? Vedendo i dati di vendita dei vari top e unendo la fascia media non mi sembra rappresentinouna parte mminoritaria del mercato android

          • Ruppolo

            La parte minoritaria del mercato Android, quella che conta ai fini dell’eco sistema, è del 6%. Ora decidi tu se questo 6 percento possiede terminali di fascia bassa, media o alta.
            Dalle tue parole sembra che solo i terminali di fascia bassa non vanno su Internet. Se hai ragione, significa che il 94% dei terminali Android presenti è di fascia bassa. Ci può stare, come ipotesi? Secondo me, si. Del resto, se così non fosse, significherebbe che il motivo per cui il 94% degli Android non va su Internet non è legato solo all’hardware insufficiente o all’utente non interessato ad andare su Internet, ma anche ad una deficienza intrinseca di Android.

          • mr verdicchio

            La mia tesi è la seguente:
            1- i terminali android di fascia media e alta sono oltre la metà ( basta vedere i dati dei vari galaxy, di htc e di sony che, da soli rappresentano una metà del totale).il
            2- chi ha un cel di fascia media o alta ha un contratto dati e lo usa per navigare ( se tu avessi uno schermo da 4, 5-5″ ti accorgeresti della comodità in navigazione)
            Questo lo desumo da una piccola statistica fatta su un campione eterogeneo di 100 persone: ho 2 figlie alle elementari, 25 bambini a classe fanno 100 genitori. Non sono miei amici, non li ho scelti. NESSUNO ha un cel medio-alto senza contratto dati.
            3-ergo i dati di navigazione che hai tu sono sbagliati.
            O gli ifogn fanno un traffico dati sproporzionato all’uso o gli Android non vengono correttamente rilevati

            Ti avevo chiesto se avevi dei dati sul rapporto tra cinesate entry level e fascia medio alta. La tua supposizione del 6% è smentita dal solo gs4

          • Ruppolo

            Ti rispondo nei 3 punti.
            1- Se è vero quello che dici, allora il 44% (50-6) degli utenti Android con terminali di fascia media e alta non utilizzano il loro smartphone in Internet, quindi hanno preso una fregatura e buttato i soldi (perché non voglio credere che siano tutti idioti).

            2- Il fatto di avere un contratto dati non implica l’utilizzo automatico di Internet. Potrebbero presentarsi degli ostacoli a tale utilizzo, come ad esempio un browser che rende pessima l’esperienza d’uso. La dimensione dello schermo non conta nulla, ciò che conta è appunto l’esperienza d’uso. Al massimo lo schermo grande può sopperire le deficienze del browser.
            Per mia personale esperienza, preferisco navigare con l’iPhone piuttosto che l’iPad.

            3- Chi sei tu per dire che i dati di Net Applications, la fonte più autorevole al mondo, sono sbagliati?
            Ti ricordo inoltre che i dati non riguardano la quantità di traffico, ma la quantità di dispositivi operanti. Un singolo dispositivo che visita 1 pagina di una sito conta come 1 dispositivo che visita tutte le pagine dello stesso sito, facendo più traffico.

            La mia “supposizione” del 6% non è una supposizione, ma un mero calcolo matematico tra la percentuale di mercato e quella di utilizzo.

          • mr verdicchio

            Punto 2: ho il gs3 e mia moglie ifign 5, e ti assicuro che l’esperienza d’uso in navigazione (sono gusti) è migliore quella del gs3. E comunque non rappresenta un ostacolo alla fruizione.
            Punto 1: che razza di supposizione fai? Semmai direi che l’acquisto fashion è ifogn (anche se samsung gli sta rubando la scena in questa categoria).
            Punto 3: Conan Doyle diceva per bocca di Sherlick Holmes: “se scarti tutto l’impossibile, quello che resta, seppur improbabile, deve necessariamente essere vero”.
            Quindi c’è un errore nelle rilevazioni citate da te

          • Ruppolo

            Tu puoi assicurare quello che ti pare, ma nessun browser androide è in grado di zoomare correttamente in una colonna di testo, quindi l’esperienza di navigazione è sempre deludente.

            Risposta al punto 1: Chi ha mai parlato di “fashion”?

            Risposta al punto 2: Quello che dico io è coerente con le parole di Enrico Paglierini, con i dati di Net Applications, con i dati di Flickr, con le parole di Giorgio Mannarini in questo stesso sito:

            http://www.androidiani.com/news/galaxy-s5-stime-a-ribasso-da-parte-di-samsung-192069

            “La casa coreana prevede comunque un aumento generale delle vendite del 20%, ma ciò sarà dovuto ai device di fascia medio-bassa, che spopolano fra chi desidera un compromesso fra performance e basso costo.”

            Hai letto? SPOPOLANO.

          • mr verdicchio

            Se, da una parte, io conosco meno di te ifogn, dall’altra tu non hai idea di cosa sia Android.
            Zoomare è quello che fai su android, lo fai in navigazione desktop, la migliore e più completa. Te la puoi permettere su uno schermo da 5″. Non so nemmeno se si possa su ifogn, ma se si potesse sarebbe scomodo.
            In piu navigare in modalità desktop è l’UNICO modo di vedere molti siti (quelli dei quotidiani ad esempio) poiché la versione mobile è a pagamento. Penso che parte delle rilevazioni errate vengano da qui ( hai capito o te lo devo spiegare meglio?).
            Con fashion intendevo utente che compra un cel come oggetto (al pari di un orologio o di una borsa) e non lo usa a dovere, anzi magari non ha proprio idea a cosa serva (mio suocero di 75 anni ha un ifogn 5 e non sa come si va su internet! )…. mi sembrava ovvio.
            Il fatto che la crescita maggiore sia sui low cost non cambia certo l’attuale situazione, la quale, sia pur con dati parziali, è chiara e induscutibile

          • Ruppolo

            Tutti gli Android che ho avuto modo di provare, Galaxy S4 compreso, non dispongono di un browser in grado di rilevare le colonne di testo e zoomare, quindi, in modo opportuno sulle stesse con un semplice doppio tap. Questo rende la navigazione analoga agli smartphone dell’era pre-iPhone, ovvero una navigazione di emergenza. Ben diverso il caso di iPhone, dove navigare è un PIACERE.
            La dimensione del display è ininfluente, da questo punto di vista.
            Comunque è inutile che cerchi di arrampicarti sugli specchi, le statistiche indicano che gli utenti iOS che accedono a Internet sono circa il doppio dei corrispondenti utenti Android. E sono le statistiche più AUTOREVOLI, se sai cosa significa, citate da tutti i classici mezzi di informazione.

          • mr verdicchio

            Se dici il doppio ci posso credere: togliamo dalla torta android la metà dei device (cinafonini e cagate varie) e quello che resta naviga quanto ifogn.
            La zoomata sul testo è comoda, è vero. La versione leggera dei siti però ti ricordo che è nata quando ci volevano minuti a caricare una pagina. Oggi non ha più senso: il mio gs3, che non è proprio l’ultimo grido, carica le pagine versione intera più velocemente di un netbook di due o tre anni fa.
            Quindi la navigazione “allegerita” modalità smartphone è diventata preistoria secondo me.
            Per la cronaca sulla stessa wifi il gs3 carica la stessa pagina molto più velocemente di ifogn 5: ci prendo in giro mia moglie!

          • Ruppolo

            Vedo che hai difficoltà con la matematica, perciò ti evidenzio i passaggi che portano al 6%:

            In base ai dati di Net Applications gli utenti di Internet iOS sono il 55,39%, mentre gli utenti Android sono il 30,58%.

            Il rapporto tra i due (30,58 diviso 55,39) è pari a 0,552, ovvero per 100 utenti iOS che usano Internet ci sono 55,2 utenti Android che fanno altrettanto (e sottolineo FANNO ALTRETTANTO).

            I dati sulle vendite ci dicono che iOS ha il 13,4% del mercato, mentre Android ha il 81,3%.

            Ammesso che i 13,4 utenti iOS su 100 vadano TUTTI su Internet, il 55,2% degli utenti Android rispetto gli utenti iOS è pari a 7,4 utenti (13,4 moltiplicato 0,552)

            7,4 utenti su 100 rispetto gli 81 utenti totali Android rappresenta una percentuale del 5,994%, che arrotondiamo a 6%.

            Ricapitolando, SE il 100% degli utenti iOS usano Internet, la percentuale di utenti Android che usa Internet è pari al 6%.
            Naturalmente se, come è vero, la percentuale di utenti iOS che usa Internet è minore del 100%, la percentuale di utenti Android che usa Internet è proporzionalmente inferiore di questo 6%.
            Quindi, di fatto MENO del 6% degli utenti Android utilizza Internet.

            Ora ti conviene accettare il fatto che il 94% degli utenti Android, o possiede un terminale di fascia bassa che fornisce una esperienza di utilizzo di Internet inaccettabile, oppure non gli interessa usare Internet. Quindi siamo nelle stesse condizioni dell’era pre-iPhone, composta prevalentemente da terminali Symbian (per questo ripeto sempre che Android ha preso il posto di Symbian). In sostanza il 94% degli utenti Android non ha alcuna relazione con il mondo Android, potrebbero essere utenti Windows Mobile, Symbian, Tizen, XYZ_OS che sarebbe la stessa cosa.
            Ovviamente tutti questi terminali pubblicizzano falsamente che permettono di fare TUTTO, su Internet, quindi di fatto sono una fregatura.

            Ma se non accetti questo fatto, allora il discorso diventa per te molto scomodo, ovvero significherebbe che una certa percentuale (a tua scelta) di utenti di terminali di fascia media e alta non usano Internet. Quindi o sono idioti per aver speso inutilmente soldi in più, oppure Android è un sistema operativo che, a prescindere dalla fascia del terminale, fornisce una pessima esperienza d’uso.

            Decidi tu quale delle due ipotesi accettare.

          • mr verdicchio

            Se le cose stanni così per me la più probabile è la terza ipotesi che tu nemmeno fai:
            La statistica porta risultati errati.
            È inutile discuterne, sono ipotesi.
            Affermare che la gran parte di chi ha terminali android medio-alti non va su internet è falso e basta.
            Non solo contrario alla logica e alla quotidiana esperienza di chiunque.

          • Ruppolo

            La terza ipotesi da te partorita prevede che tutte le statistiche di utilizzo, e non solo Net Applications, siano errate. Ti sembra verosimile?

            Riguardo la tua frase:

            “Affermare che la gran parte di chi ha terminali android medio-alti non va su internet è falso e basta.”

            concordo con te, e mi pareva ovvio. Io infatti sostengo la prima ipotesi, ovvero che il mercato Android è composto per la quasi totalità da terminali di fascia bassa.
            Ma anche questa ipotesi non ti piace.

            A questo punto se hai dei dati che sostengano la tua terza ipotesi, portali qui, posta i link di statistiche che riguardano l’utilizzo contrarie a quelle che ho postato io.

          • super

            tutte le volte posti questa statistica….. se ti rode il c..lo che apple è sempre + dietro. ahahahaha

          • Ruppolo

            3 dispositivi raggiungono la metà di utilizzo di circa 2000 dispositivi e mi dovrebbe rodere il posteriore?

          • super

            e quindi??? resta il fatto che ios oltre a far schifo è meno diffuso

          • Ruppolo

            Che faccia schifo è una tua supposizione. Quanto al fatto che sia meno diffuso, anche le piscine sono meno diffuse delle vasche da bagno, ma non per questo vengono disdegnate.

          • super

            ahahahha che ragionamento da idi…ta…. mi fai veramente pena

        • mr verdicchio

          Inoltre se sapessi qualcisa di statistica sapresti che una proiezione elettorale su un campione eterigeneo di 1000 elettori su 35 milioni, da un risultato preciso con scarto 2%
          Un campione cone il mio (200 persobe di anni 30-50) seppur non eterogeneo ha una rilevanza statistica. Non può sbagliarsi al 90%.
          Ripeto non conosco NESSUNO con cel da 2-300 € in su (ios, android o wp) che non ha contratto dati e non naviga.

        • Fracasso da Saluggia

          Mah, io in giro per Milano (e sono sempre in giro) vedo al 90% o iPhone o 5 modelli di android : S3 S4 Note 2 Htc One e il Sony. Se dovessi fare una statistica su Milano direi 50% Apple 35 % android di fascia alta 15% android fascia mediobassa

  • Pingback: Android raggiunge l’81% del mercato degli smartphone | Crazyworlds()

  • WLF

    Uno o spende 700€ per un terminale (e su gli alti prezzi Apple vebde di piu) o prende un telefono senza whatsapp o senno cosa deve prendere?? W p che serve solo per lavorare??
    Apple dovrebbe fare un terminale economico, iPhone 5c e economico produrlo serve vendere a un basso prezzo non fare!!

    • Il mio 808 è veloce come l’s3

      esiste già il terminale apple economico, puoi trovare 3gs a 150€, iphone 4 aggiornabili a io7 per 250€, non è che se non mettono in vendita dei terminali con una scocca diversa e un nome diverso, come fanno altre aziende, allora questi terminali non esistono. Solo chi è ormai soggiogato da certe aziende non vede la fregatura che queste stesse cercano di rifilare ogni mese con l’uscita di un fantomatico telefono low cost inutile se non per continuare a vendere e far parlare di robetta a prezzo pieno. L’iphone low cost è quello uscito qualche tempo fa, l’ipad pure, ipod idem e così via, avrebbe senso prendere un iphone 4, chiamarlo “iphone LC” e venderlo a 350€? si e no, come ho già detto avrebbe senso solo per fregare un certo tipo di persone.
      Circa 2 settimane fa ho dovuto dare il mio pc da battaglia alla mia ragazza, essendomi rimasto “solo” l’imac avevo bisogno di un portatile da portarmi a lavoro ed in giro, ma non volendo spendere molto sono andato su ebay ed ho preso un Apple ibook G4 tenuto molto bene. Morale della favola, funziona tutto, anzi funziona molto meglio dell’HP che ho regalato e che ha il doppio della potenza hardware sulla carta, davvero trovo che un vecchio top gamma sia molto meglio di un “low cost” costruito ad-hoc, e in questo non sono mai stato smentito in vita mia, ed è una cosa che si può attribuire anche ad altri campi, sulle auto per esempio, mio zio si è preso una bmw tenuta benissimo e nemmeno così vecchia per il prezzo di una segmento C di oggi.
      Purtroppo sono finito nell’argomento “usato”, però per certe cose come i telefoni si possono trovare oggetti NUOVI e top gamma a prezzi low cost.

      • Andre Sergio Da Rio

        si vabbe’ racconta favole ai bimbi…
        io ho un macbook pro del 2007, aggiornato all’ultimo sistema operativo, pulito. ed è abbastanza lento…è chiaro che se lo formato e ci metto tiger gira ancora bene come tu dici gira bene l’ibook, ma questo vale per un qualsiasi pc appena uscito dalla fabbrica o formattato. poi prova magari a guardarti un video su yputube o aprire piu di due pagine web e vediamo…se devi solo scriverci su word ti va benissimo anche un netbook…
        lo stesso vale per il 3gs o iphone 4. con ios 7 sono INUSABILI.
        lo dicono tutti i proprietari.

      • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

        … pure il lieto fine… sono commosso…

      • mr verdicchio

        Che sia meglio una bmw usata 4-5 anni e di segmento superiore di una peugeot (per dirne una) nuova è chiaro a chiunque capisca di auto. E risparmi abbastanza. È meglio una 630 cabrio con sedili climatizzati e night vision o una 207 cc? La 630 costa meno, è più affidabile, ha 150 cv di più, e, se metti il gpl, consuma pure di meno. ..
        Ma sui pc non è proprio così

  • Pingback: Mobile malware in aumento, il 97% interessa Android – Androidiani | Androidiani.com()

  • Pingback: Mobile malware in aumento, il 97% interessa Android - WikiFeed()

  • Pingback: Mobile malware in aumento, il 97% interessa Android | Notizie, guide e news quotidiane!()