Eric Schmidt: “Apple risponde solo con azioni legali, anziché innovare”

19 luglio 201117 commenti

"Apple, e in generale tutti i nostri rivali, sanno rispondere solo con azioni legali, anziché innovare". E' in poche parole quanto espresso da Eric Schmidt, attuale chairman di Google, ad una conferenza a Tokyo. Negli ultimi mesi, il colosso di Mountain View, e i suoi partner, sono stati presi di mira da varie aziende e l'ultima accusa in ordine di tempo è proprio quella dell'azienda di Cupertino verso HTC.


Apple ha infatti recentemente denunciato la casa taiwanese per la violazione di 10 dieci brevetti. L’ITC ha stabilito che due di questi sono stati effettivamente infranti, ma Eric Schmidt si dice sicuro sul fatto che HTC vincerà; Google la supporterà, garantendo tutto l’aiuto necessario, economico e legale.

Schmidt vede questi attacchi legali come soltanto una manovra difensiva da parte di aziende che non riescono a tenere il passo di Google, e di un sistema operativo che si sta consolidando sempre di più.

“Abbiamo assistito a un’esplosione dei device Android sul mercato e, a causa dei nostri successi, i rivali stanno rispondendo. Ma lo stanno facendo con azioni legali, anziché con l’innovazione. Non abbiamo fatto niente di male e queste cause sono solo scaturite per il nostro successo.”

  • Un Grande.

  • mikeb90

    bè diciamo che tutte e due le parti hanno ragione:

    la Mela perchè ha visto dei suoi brevetti usati illegalmente e BigG perchè si sta vedendo scopiazzare la sua roba(vedi barra delle notifiche e il sistema cloud che verrà introdotto con il prossimo aggiornamento di mac OS)

    • Michyprima

      la vedo dura non violare un brevetto apple…brevettano anche la carta con cui ci si puliscono il culo ormai…

    • Giuseppe Carola

      Be’, ma uno dei brevetti in questione parla dell’interazione con oggetti che richiamano altre applicazioni, un concetto troppo esteso per poter essere brevettato :/ E poi è alla base di qualsiasi interazione con qualsiasi software, che cacchio glielo lasciano brevettare a fare? Il problema è nel sistema dei brevetti, non in quelli che si trovano purtroppo a violarli (limitatamente al software e limitatamente a cose basilari come, che so, il tasto d’accenzione e lo swype sullo schermo) :O

  • Mirko

    Un vero numero 1

  • Cerico76

    Grande,concordo in pieno!

  • Sandocan

    Niente da aggiungere… Google ha un innovazioni e politiche economiche sbalorditive…

  • Luhornet

    Amen fratello!

  • Smith

    Schmidt ha fatto centro. Google + HTC, e la mela sarà completamente mangiata!

  • Diego

    finalmente qualcuno dei pezzi grossi ha avuto il coraggio di dire ciò che è la verità!
    quest’uomo lo stimo!

  • Parole Sante!

  • Stefano

    Chi è senza peccato scagli la prima pietra….
    Google per innovare, si è comprata la società che ha inventato Android.
    Grande innovazione…..

    • Elegos

      Se Google ha visto potenzialità nello sviluppo di Android e l’ha acquisita, non preclude il fatto che Google abbia portato innovazione nel settore mobile. Quante probabilità avrebbe avuto il team Android, da solo, di far esplodere sul mercato il loro sistema operativo? Sicuramente avrebbero incontrato molte più problematiche, non avrebbero avuto un colosso per sostenerli, specialmente, a livello economico. Google ha semplicemente fatto un acquisto azzeccato, ciò non vuol dire che abbia preso il pacchetto e che l’abbia venduto “as is” (come Bill Gates fece con DOS, rinominandolo MS-DOS), essendo Android tutt’ora in forte sviluppo. E non dimentichiamoci che oggi il lavoro DEVE esser fatto in team differenziati, acquistando Android ha aggiunto un tassello, non ha creato un “mostro” a sé stante. Quindi, per favore, evitiamo di sparar sentenze senza un minimo di logica.

      • Stefano

        Guarda che non era una sentenza, io non sono un giudice, e comunque il mio pensiero è logico eccome. Comprando una società che aveva un prodotto praticamente completo, non vedo dove sia l’innovazione. Se poi la piccola società non avrebbe avuto le risorse economiche per sviluppare il progetto fino ai livelli che conosciamo oggi, è un altro discorso. L’innovazione di una società è quando crea qualcosa di innovativo, non quando acquista un prodotto innovativo. Poi pensatela come volete. Poi possiamo dire che android è meglio di iOs e tutto quello che ci pare, ma fare una dichiarazione come quella che ha fatto Eric Schmidt, mi pare un tantino pretenziosa. Come ho detto chi è senza peccato scagli la prima pietra, e lui di peccati ne ha parecchi. Quelli che vedono questi CEO e ex Ceo come degli oracoli mi fanno ridere, siano da una che dall’altra parte. Il problema di fondo, come detto da qualcuno, è la gestione dei brevetti, e lo schifo che fanno le società, approfittando di questa situazione. Quando sedeva al consiglio di amministrazione di Apple non si era mai lamentato delle politiche di Apple mi pare…..
        Apple avrà un milione di difetti, e chiunque abbia un minimo di cervello, se ne rende conto quotidianamente, ma sull’innovazione non credo che sia seconda a tanti. A me fanno incavolare quelli che pensano che apple sia il diavolo e Google l’acqua santa. Sono entrambi diavoli.

    • Lordream

      apple per innovare fa patent trolling, meglio google

  • Anonimo

    Un intero concetto in poche parole! punto!

  • Gino88

    caro Eric, la copiatura non è considerata un innovazione.