Flappy Bird potrebbe presto tornare sugli store dei nostri smartphone

13 marzo 201424 commenti

Dong Nguyen è il giovane sviluppatore vietnamita che è riuscito ad avere un enorme successo in pochi giorni grazie al videogame Flappy Bird. Dopo alcune settimane di grandi successi lo sviluppatore aveva tristemente annunciato l’intenzione di ritirare la propria applicazioni dagli store poiché causava dipendenza. A settimane dall’accaduto, grazie ad un’intervista concessa a Rolling Stone, veniamo a conoscenza di un possibile ritorno sugli store del celebre videogame.

L’intervista integrale è certamente molto interessante e ci presenta in maniera molto dettagliata le usanze ed i costumi del Vietnam, più che addentrarsi nella vita da sviluppatore del 28enne Nguyen.

Nonostante ciò, le domande sulla sua piccola creatura non potevano mancare, e durante l’intervista gli è stato chiesto più volte il motivo di tale decisione che ha portato molto sconforto in tanti appassionati giocatori. La sua scelta è stata perlopiù legata alla mole di successo che purtroppo non è riuscito a gestire al meglio, si sentiva soffocato e per questo ha dovuto prendere questa infelice decisione.

Non è semplice spiegare i motivi di questa decisione ma forse essere stato accusato da mamme per la scarsa comunicazione con i figli, o da utente che a causa del suo videogame aveva perso anche il lavoro, può rappresentare un quadro della difficile situazione, nonostante si pensi spesso al successo come un qualcosa di felice e privo di problemi.

Oltre tutti questi aspetti negativi, dalle parole dello sviluppatore sembra esserci l’intenzione di far tornare il suo titolo sugli store dei nostri device, forse con qualche piccola modifica che suggerisca agli utenti di prendersi una pausa. Insomma, forse presto avremo una felice sorpresa direttamente dal Vietnam.

 

Loading...
  • Pingback: Flappy Bird potrebbe presto tornare sugli store dei nostri smartphone - WikiFeed()

  • Pingback: Flappy Bird potrebbe presto tornare sugli store dei nostri smartphone | Alcoolico()

  • Pingback: Flappy Bird potrebbe presto tornare sugli store dei nostri smartphone | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Guest

    Nintendo: togli i tubi e puoi pubblicarla

  • Pingback: Flappy Bird potrebbe presto tornare sugli store dei nostri smartphone | Crazyworlds()

  • Apple è per incapaci

    “utente che a causa del suo videogame aveva perso anche il lavoro

    *Epic facepalm* È selezione naturale.

  • Guest

    Se fosse realmente un problema morale, basterebbe donare il 50% dei proventi per aiutare il suo paese (scuole, strutture pubbliche ecc). Dai non si possono sentire ‘ste motivazioni

    • axe

      Visto che è cosi buono per premiarlo non lo scarichero’ mai…almeno è felice ed io non sarò dipendente.

    • Alessandro Carlo Paolucci

      bhe comunque anche donare il 50% dei ricavi provenienti da un’attività che ritiene immorale è poco edificante…come se costruire scuole con i proventi dei traffici di rifiuti tossici fosse una buona azione…è riciclaggio! :)

  • Pingback: Flappy Bird potrebbe presto tornare sugli store dei nostri smartphone | mobilemakers.org()

  • plunetfunk

    E chi lo sapeva che Radja Nainggolan fosse lo sviluppatore di Flappy Bird O:
    http://www.repstatic.it/content/nazionale/img/2014/01/10/124832787-6663b736-a9ae-41e2-90cf-af668b172475.jpg

  • Demaa

    2014 ed esistono ancora giochi del genere…

  • xpy

    Conosco gente di vent anni che come ha visto il gioco ha detto che era super mario la storia della fama mal gestita la vada a raccontare da un altra parte

    • Alessandro Carlo Paolucci

      forse l’ha tolto dal mercato per la tristezza provata nel sapere che c’è gente che lo scambia per super mario…

  • alexof

    Ho scaricato ieri flappy bird sul mio g flex senza permessi di root e giri strani, e senza pagare un centesimo

    • Luca

      WoW! Come sei trasgre

      • caio86

        Ho le lacrime ;))

      • alexof

        Era per dire che non c é bisogno che torni sullo store, perche sta presa in giro scusa? Su sto blog sempre tutti pronti a polemizzare e prendere per i fondelli mio dio

        • Luca

          Soprattutto c’è gente che ha speso 2000 dollari per un galaxy s2/iphone con flappy bird installato quando basta farsi passare da un amico che cel’ha l’apk con un quansiasi file manager…

    • panciosky

      Ma sopratutto, quali assurde motivazioni ti hanno spinto a comprare un telefono a forma di banana?
      Anzi, non lo voglio scoprire :S

      • alexof

        Eh si perche il g flex é un brutto telefono, poco potente e l’unica motivazione é perche é a forma di banana? Che poi tra l’altro non ho questi gusti, gia che ti vengono in mente ste ipotesi la cosa mi fa pensare……..

        • Fino a prova contraria tu ce l’hai, non lui.

          Comunque senza root e giri strani? O.o Perché sapevi che c’era bisogno dei permessi di root? E senza pagare un centesimo, perché credevi che fosse a pagamento? Sei faigo..

  • Ciccu

    Secondo me è una mossa di marketing.
    Già quando era sullo store si parlava di quanto fosse “addictive” questo gioco, così parecchie persone lo hanno scaricato.(e per fare 50.000 dollari a giorno ce ne vuole di persone che scaricano il gioco e che ci giocano, visualizzando pubblicità..)
    Potrebbe anche essere che ha notato che le persone che scaricavano il gioco e le ore di gioco di chi l’ha già scaricato diminuivano(con conseguente diminuzione dei guadagni) e così, per farsi una grandissima pubblicità, l’ha tolto dal mercato, prevedendo di rimetterlo dopo un paio di mesi sugli store, attirando anche gente attratta da questo boom mediatico più che dal gioco in sè.
    Non penso che si sia fatto intimorire dalle idiotissime minacce di morte e non penso nemmeno che si senta responsabile di aver creato una “droga”.
    Semplicemente, penso che Nguyen possa essere un gran furbone.
    Poi oh, lui come individuo non lo conosco, ma penso che il mio scenario possa essere plausibile.

  • usagisan

    Ma la domanda è: fanno veramente notizia le sorti di un gioco che è una c@&@¥a pazzesca ed ha un immeritato successo, dovuto alla beotaggine di chi lo gioca assiduamente e non alle sue “qualità” ludiche?
    O del perché il suo “creatore” lo ha prima tolto dallo store per poi (forse) rimetterlo dopo breve tempo?
    O anche delle motivazioni che lo hanno spinto al ritiro che, a parer mio, suonano come una grande tavanata galattica?
    Secondo me no, ma pare che per tutti i blog/siti di tecnologia e games non sia così.
    E questo mi lascia perplesso (e preoccupa) di più del successo del giochino in questione.