GearBest inizierà una partnership con Xiaomi per l’Italia

2 marzo 201817 commenti

Come ben sappiamo di recente Xiaomi ha ufficializzato il proprio arrivo in Italia, aprendo prossimamente il suo primo store fisico a Milano, e ad oggi è arrivata la notizia di un inizio di partnership con lo store cinese GearBest. 

Chi non conosce il famoso store cinese GearBest e chi non ha mai acquistato qualche prodotto attraverso esso? Attualmente GB è il principale riferimento per gli amanti del marchio Xiaomi e se si vuole acquistare un qualsiasi device a prezzi interessanti bisogna passare tramite questo, mettendo in conto però tempi di attesa lunghi, possibili costi doganali e così via. Una bella notizia arriva proprio oggi secondo cui GearBest dichiara che diventerà partner online esclusivo di Xiaomi per l’Italia, divenendo così un rivenditore autorizzato.


GEARBEST PARTNER UFFICIALE


Questa collaborazione potrebbe portare numerosi vantaggi per Xiaomi ma anche per gli utenti, perché da una parte la vendita dei prodotti sarà più agevole mentre dall’altra i costi di vendita potrebbero abbassarsi rispetto quelli attualmente proposti da Amazon. Proprio parlando di Amazon come ben sappiamo da qualche mese vende e spedisce prodotti Xiaomi e non dovrebbe, in teoria, risentire degli effetti derivanti da tale accordo.

Attualmente non si conoscono ancora i dettagli inerenti la collaborazione ma di sicuro nelle prossime settimane trapeleranno ulteriori notizie. Seguiteci per restare sempre aggiornati.

Loading...
  • eric

    ….che tristezza !!
    praticamente non cambia nulla ma i prezzi saranno più alti…..

    • Ale Guzzi

      Io ho preso da poco su Amazon un Mi Mix 2, 440 euro per un telefono simile e la garanzia Amazon Prime direi che non sono cose da poco alla fine dei conti.

      • eric

        …infatti mi fido molto più di Amazon e della sua garanzia che di Gearbest ;)

        • Ale Guzzi

          Eh ma purtroppo fino a che la gente non inizia a rendersi conto che anche le cose come il servizio assistenza fanno parte del prezzo…

          • Doc74

            Dipende sempre da quanto devi pagare per questa assistenza. e da quanto sia effettivamente valida.
            Amazon come sito da un buon servizio , e se un per dire redmi 4x lo pago 140-150 anziche 130 ci sta , ma se lo pago 180-200 magari anche no. Finche viene data la scelta per me cmq non c’è problema , sono parole come “esclusiva” però che non mi piacciono.

          • Concordo, soprattutto sul fatto che molte cose nella parola garanzia, sono ignorate dagli acquirenti.
            Non sempre avere una garanzia significa essere tutelati su un prodotto, spesso queste garanzie coprono un semplice hard reset, se c’è qualcosa di più impegnativo, l’acquirente viene chiamato a sborsare quattrini, poiché ritenuto responsabile del malfunzionamento.

        • Doc74

          beh se il prodotto è importato “ufficiale” la garanzia è direttamente xiaomi , per cui tolto il primo mese in cui ne risponde direttamente il sito dopo puoi andare cme tramite i canali ufficiali xiaomi no ?

          • Alessio Perelli

            Il problema sarà dove e quando apriranno le assistenze ufficiali.. .altrimenti rispedirlo a casa passano 3 mesi minino….e comunque preferisco spendere 50 euro in più su Amazon, almeno per due anni si sta più che tranquilli….

          • Doc74

            beh , xiaomi sta aprendo store in diverse città europee, Milano compreso . Ora non so’ di preciso come siano organizzati ma dubito non abbiano pensato all discorso assistenza .Di sicuro c’è un centro in spagna ( madrid mi pare ) , e credo in grecia , sinceramente non so’ se apriranno un centro di assistenza anche in italia.

          • Alessio Perelli

            Io continuo a preferire la garanzia Amazon….è un attimo…..magari le 50 euro in più te le ripaghi tutte….bisognerebbe capire come gestiranno i telefoni comprati in cina o dai vari reseller…..

          • Doc74

            su questo possiamo anche discutere , cercavo solo di fare un po’ di chiarezza .
            personalmente 2 cose però:
            1) 50 euro va bene ma dipende su cosa , su 130 euro di redmi 4x anche no . magari su un mi mix 2 o un mi 6 ci stanno anche.
            2) Io ho la fortuna di abitare vicino milano , quindi credo che il prossimo xiaomi lo prenderò direttamente allo store.
            Ah giusto per chiarire , non ho mai comprato nulla su gearbest , ne prevedo di comprarci nulla a breve. Poi tutto è possibile

          • eric

            …l’articolo parla chiaro di PARTNERSHIP ….. che ha ben poco a vedere con RIVENDITORE UFFICIALE per cui l’interlocutore, in questo caso sarà Gearbest …. :(

          • Doc74

            parla di rivenditore autorizzato ( per l’italia ) e quindi per legge deve avere garanzia ufficiale 24 mesi , non credo ci sia alternativa.

          • eric

            …guarda che anche altri rivenditori cinesi danno i 24 mesi …. è il rivenditore che deve accollarsi l’onere se vuole rivendere in qualche modo in Europa …. stessa cosa vale per Amazon …. ma su quest’ultima ci si possono mettere entrambe le mani sul fuoco senza paura di perdite di tempo o lunghe e laboriose riparazioni;))
            …staremo a vedere come si concretizza la cosa dal vero e non solo a parole …. sono come San Tommaso ;)

          • Doc74

            stiamo confondendo le cose , un conto è la garanzia convenzionale un conto quella legale.
            Sono 2 cose differenti , nel primo caso devi per forza rivolgerti da chi te la fa ( il rivenditore ) ,e quindi dipendere da lui.
            Nel secondo caso il rivenditore ( se vuoi interpellarlo ) è solo un tramite , il prodotto andra poi in assistenza dal produttore stesso.
            Perchè se xiaomi vende legalmente in italia/europa deve per legge garantire i suoi prodotti 24 mesi ( perchè è xiaomi il venditore mentre gearbest è il ri-venditore )
            Prima il discorso era che tu li compravi da terzi , su mercato extraeuropeo ( cina , india ) e quindi forzatamente senza garanzia europa/italia , quindi spesso i siti come grosso o gearbest od honorbuy offrivano garanzie convenzionali di tasca loro.
            Se ora gearbest diventa il rivenditore autorizzato per l’italia evidentemente si parla di prodotto per l’italia e quindi importato regolarmente
            ( del resto se xiaomi apre uno store in milano il problema dell’assistenza lo devono aver gia previsto )
            Per cui mi sembra valido supporre che la garanzia sarà a carico di xiaomi ,esattamente come se io compro al supermercato un cellulare samsung poi mi rivolgerò a samsung per la garanzia. ( potrei anche rivolgermi prima al supermercato certo ma farebbe più che altro da tramite per l’assistenza samsung )

          • Le ultime notizie, parlavano di un centro assistenza in Spagna… Riguardo assistenza ufficiale in Europa.
            Questo però, non stabilisce una regola e relative procedure di intervento da parte del produttore in funzione di un rivenditore ufficiale o meno.
            Finché Xiaomi non avrà una sede operativa stabile in Europa, potrebbe comunque dover spedire il dispositivo in Cina oppure appoggiarsi ad un centro autorizzato in Europa.
            Tuttavia, dobbiamo sempre valutare il tipo di garanzia offerta e ciò che in concreto rientra in essa… ;-)

        • Fabio Terreri

          Credo che la garanzia sarà fornita direttamente da Xiaomi Italia con centri di riparazione in loco o comunque non in Cina :)