Google modifica le politiche del Play Store a causa di Facebook

26 aprile 201315 commenti

Nelle settimane precedenti vi avevamo parlato di Facebook, e in particolare dell'intenzione del social network di proporre aggiornamenti non più tramite il Play Store, ma direttamente dall'applicazione stessa. A causa di tale comportamento, Google si è vista costretta a modificare le politiche del Play Store.

Nella giornata di ieri, l’azienda di Mountain View ha aggiornato le politiche dello store online ricordando a tutti gli sviluppatori che ogni update deve essere scaricato tramite lo stesso Play Store, non è quindi possibile invitare gli utenti a scaricarlo tramite l’applicazione stessa, proprio come Facebook ha proposto ultimamente.

Un update esterno al Play Store potrebbe essere un grave rischio per la sicurezza, infatti se un’applicazione poco conosciuta si comportasse in questo modo, nessuno garantirebbe all’utente il contenuto che sta scaricando, portandolo ad installare (forse) file infetti a sua insaputa.

Per questo motivo è assolutamente obbligatorio che ogni sviluppatore carichi gli aggiornamenti sul Play Store, e vengano scaricati tramite il negozio online. Nessuna eccezione, nemmeno per Facebook.

Loading...