HTC Desire si veste d’argento

17 marzo 201010 commenti

Il tanto atteso HTC Desire, diretto rivale del Nexus One di Google (che non sta avendo un grande successo con le vendite), sta per entrare in commercio, e pare che oltre alla colorazione definita "urban brown", ne sia disponibile un'altra. Infatti, un certo Robert Webbe, ha caricato su Flickr alcune foto e un video che mostrano il Desire in due colori, tra cui l'argento (silver).

Questo modello è apparentemente disponibile per il preorder su PDAshop.nl, al prezzo di circa 450€ con una data, 9 aprile, prevista per il rilascio. Qui sotto trovate le altre foto (cliccate sulle miniature per guardarle in dimensione originale).

Voi quale preferite?

Loading...
  • Gigi

    Più che altro c'è speranza che il Desire monti il nuovo pannello ClearPad 3000 o dobbiamo aspettarci gli stessi problemi al multi-touch che affliggono il Nexus One?

    Perchè se è così passo e aspetto che arrivi la nuova versione :(

  • Martin

    Mi piace più NERO :P

  • Gianpaolo

    Forse è più carino grigio

  • Gianpaolo

    anch'io spero tanto in un multitouch migliore del n1, incrociamo le dita e speriamo bene!!

  • Gigi

    io ho provato a scrivere al supporto HTC chiedendo che pannello montasse e mi hanno detto che finchè non viene ufficialmente rilasciato il prodotto non possono parlare delle sue caratteristiche tecniche.
    Forse sarebbe opportuno che lo staff di “Androidiani” cercasse di contattare HTC a titolo di rappresentanza di tutti gli utenti e chiedesse una risposta ufficiale.

    Sicuramente avranno più visibilità rispetto al singolo utente che contatta l'assistenza :)

  • Borjus86

    ma sicuramente arriverà anche bianco..htc ha dato sempre varie colorazioni ai suoi device..e sicuramente il prezzo di 450 euro è veramente ottimo..se lo fanno bianco è mio subito :-)

  • Borjus86



    mi sà che le speranze sono vane…monta lo stesso touch

  • DeePo

    Oddio no, che palle … allora una volta per tutte la risposta del pannello in single touch è eccellente e quando dico eccellente intendo dire che usando Andraw per disegnare posso chiudere cerchi dell'ordine di pochi pixel senza difficoltà, la tastiera è abbastanza precisa ( mai quanto quella fisica del Dream che preferisco anche al Milestone :-) ) ma come saprete non supporta più di un dito alla volta e non dipende dal pannello, il pinch zoom funziona senza esitazioni, la rotazione boh, la galleria non la supporta e non ho trovato niente per testarla…
    Il solo problema si verifica quando due assi dei relativi punti di contatto vengono a sovrapporsi, piuttosto raro direi … è lo stesso problema che affligge chi ha Cyanogen sul Dream/Magic … quanto vi limita?

    Francamente la cosa sta diventando ridicola anche perchè il problema l'ha evidenziato uno sviluppatore di framework per videogiochi… ok non è possibile giocare a pong con un amico sullo stesso schermo …. chi se ne frega! Il N. Ds ha un modestissimo schermo single touch resistivo e non mi sembra che gli sviluppatori abbiano incontrato troppi limiti alla loro creatività …
    L'iPhone e il fratello steroideo iPad hanno degli eccellenti pannelli multitouch, l'unica cosa che gli resta superiore al Nexus, quanti giochi li supportano? quanti con più di due dita? ha veramente senso secondo voi ficcare più di un dito davanti ad uno schermo da 3.7 pollici? Sono molti di più quelli che usano gli accellerometri, peraltro sono anche quelli con maggior successo…
    Per carità più ce n'è e meglio è, però francamente pensando che il cellulare medio con Android ha uno schermo touch capacitivo, un dispositivo trackball o pad, almeno un tasto hardware (x il Nexus la trackball e i tasti volume) accellerometri, almeno un sensore luminosità, almeno un microfono, secondo me quello che gli manca è uno dei team della grande N altrochè il multitouch …

  • Gigi

    DeePo,
    guarda che non devi convincermi che questo telefonino è stupendo o che Android è mille volte meglio di Apple… visto che siamo già della stessa idea.

    Io amo il mondo Android e spero che con il tempo superi quella realtà chiusa e blindata rappresentata dalla mela.

    La mia è una questione di principio, non possono vendere un telefono chiamandolo SuperPhone, con una potenza hardware senza rivali e poi perdersi nel problema del multitouch.
    Ok che nel normale utilizzo non si nota, ma io se spendo 500 euro esigo un telefonino funzionante perfettamente, mentre con questo mi trovo nell'impossibilità di usare appieno tutti i programmi disponibili sul market (che poi siano giochi o software utile non è importante).

    Inoltre, la cosa che più mi fa arrabbiare è che HTC è già a conoscenza del problema e, visto che il Desire non è ancora uscito ufficialmente, potrebbe sicuramente porre rimedio.
    La Google porella non ha colpe, visto che il bug è stato scoperto solo dopo 3 mesi che hanno iniziato a vendere il Nexus One, ma l'HTC non ha scuse.
    Piuttosto preferirei che slittasse l'uscita del cellulare di un mese per permettere di aggiornare il prodotto ad un nuovo pannello mutlitouch.

    La serietà di un'azienda si vede anche e soprattutto in queste cose.

  • DeePo

    Per carità neanche a discutere le premesse :-)
    però quello che voglio evidenziare è che non si tratta di un “errore”: il Nexus costa in componenti 5,00 $ meno dell'iPhone 16G ( 174,00$ circa), un traguardo di spesa più che ragionevole, tenendo conto dei componenti di qualità superiore (OLED 800×480, radio fm, wifi n anche se non sono ancora implementati, ecc. ) qualcosa dovevano pur sacrificare per restare nel budget, mi sembra che aver puntato il dito contro il pannello sia stata una scelta ragionevole, tenendo conto che anche il supporto software al multi in Android è ancora ad uno stadio embrionale….

    Mi pare un po' una ricerca del cavillo, come la polemica sulla trackball che costa solo 1,00 $ … ma perchè quanto doveva costare, 20$, 50$? Il sensore ottico del Desire sarà più “tecnico” ma non credo che costi molto di più…