Nest annuncia la terza generazione di Learning Thermostat

1 settembre 20154 commenti

Nest Labs è una compagnia focalizzata sulla produzione di termostati, rivelatori di fumo, e altri sistemi di sicurezza, il tutto rigorosamente all'insegna dell'Internet of Things. Cofondata dagli ex ingegneri Apple Tony Fadell e Matt Rogers nel 2010, quattro anni dopo è stata acquisita da Google, ed ora è di proprietà di Alphabet, Inc. Ecco il suo ultimo prodotto.

Dall’ultima volta che vi abbiamo parlato di Nest è passato qualche mese, ma siamo ora pronti a presentarvi la terza generazione di Learning Thermostat.

Il nuovo dispositivo ha un display più grande, ma è anche stato descritto come “thinner, sleeker, and more beautiful than ever” (più magro, più elegante, e più bello di sempre).

httpvh://youtu.be/1qkSkOn4h-A

Nest afferma che il suo nuovo Thermostat è in grado di riconoscere quando una persona entra in una stanza già a distanza, e solo in quel momento abilita la visualizzazione della temperatura (oppure mostra un grande orologio, un po’ come le differenti watch faces per Android Wear).

Questa nuova funzionalità orientata la risparmio di energia – non ha senso accendere un display se non c’è nessuno a guardarlo – è stata chiamata “Farsight“.

Ma attenzione: non è ancora tutto. Il nuovo termostato smart di Nest sarà più accurato grazie all’impiego di nuovi sensori di temperatura; inoltre, è migliorata la capacità di recepire dati utili all’Internet of Things domestico.

Il nuovo display è di 480 x 480px (il precedente era di 320 x 320), con una densità di 229 ppi, a cui si è aggiunto il supporto Wi-Fi a 5 GHz e Bluetooth LE.

Disponibile al prezzo di 249 $ su questo indirizzo, che ne pensate? Ditecelo nei commenti.

Loading...
  • lallo29

    Bello

    Ma correggete “questa funzionalità orientata la risparmio di energia”

  • Qualcuno sa se è possibile sostituire un normale termostato con questo gingillo?

    • Stefano

      si può fare.
      ti consiglio però di acquistare la versione UK che si collega con la 220v.
      Devi avere, oltre ai cavi per mandare il segnale alla caldaia, anche la linea elettrica.
      ciao!

  • Emanu_lele

    La grande pecca del nest è che il display è l’attuatore sono un tuttuno e si deve per forza instellare nello stesso identico posto del vecchio termostato. Il netatmo oltre a costare meno, ha la parte display e sensori separata dall’attuatore in modo da posizionare il display inin una zoma diversa della casa rispetto al vecchio termostato