Rinviato il lancio del Nexus Q e Google ne regala uno a chi l’aveva pre-ordinato

1 agosto 201220 commenti

Se volevate mettere presto le mani su un Nexus Q purtroppo dovrete ancora attendere qualche settimana poichè Google ha rilasciato un comunicato stampa tramite il quale ha comunicato di aver posticipato il lancio ufficiale del costoso accessorio per lo streaming multimediale. Il colosso di Mountain View ha inviato una mail a tutti coloro che avevano pre-ordinato il Nexus Q comunicando che il lancio sarebbe stato posticipato per poter ancora lavorare in modo tale da migliorare le performance.

Ecco la mail recapitata a tutti coloro che avevano pre-ordinato il Nexus Q:

Abbiamo un aggiornamento importante sul pre-ordine del Nexus Q.

Quando abbiamo annunciato il Nexus Q al Google I/O, abbiamo dato ai presenti dei dispositivi per una prima preview. Il design e l’hardware hanno suscitato grande entusiasmo. Abbiamo anche avuto un primo feedback dagli utenti che volevano che il Nexus Q facesse perfino di più di quanto fa tutt’oggi. Per tutta risposta, abbiamo deciso di posporre il lancio al pubblico del Nexus Q mentre lavoreremo per renderlo ancora migliore.

Per ringraziarvi del vostro immediato interesse, vorremmo estendere la preview del Nexus Q ai nostri clienti che l’hanno pre-ordinato e mandarvi un dispositivo gratuito. Se avevate altri oggetti nel vostro ordine, sulla vostra carta di credito verranno addebitati solo questi ultimi.

Il vostro Nexus Q sarà in spedizione a breve e riceverete una notifica e un numero di tracciamento da Google Play quando sarà spedito.

The Nexus Q Team”

Il Nexus Q ed anche altri accessori sono momentaneamente irraggiungibili tramite il Google Play Store ed anche il prezzo è stato eliminato per poter forse essere ridimensionato rispetto agli originali 299 $, direi esagerati.

Se in molti non hanno apprezzato la prima parte della mail nella quale BigG ha comunicato il ritardo del lancio sicuramente altrettanti avranno gradito ciò che è stato loro riservato. Infatti tutti coloro che avevano effettuato il pre-ordine riceveranno anche un dispositivo in regalo.

Non sappiamo se saranno recapitati due Nexus Q o il secondo in regalo sarà un altro dispositivo che ancora non conosciamo ma sicuramente possiamo apprezzare la mossa di Google che vuole farsi perdonare gli errori dai propri utenti.

In molti si pentiranno di non aver pre-ordinato un Nexus Q.

 

Loading...
  • Pingback: Rinviato il lancio del Nexus Q e Google ne regala uno a chi l’aveva pre-ordinato | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • 97nannino

    e chi se lo immaginava….google sa sempre come stupire i propri clienti, la mossa di regalare un dispositivo gratuito in seguito al disagio del preordine, la trovo un’idea geniale….sinceramente, non ho mai visto niente di simile.

    • dragondevil

      quoto…
      peccato che da noi non si può ancora acquistare online, altrimenti google avrebbe dovuto regalare ancor + pezzi!!
      comunque grande google!!

  • Antonio

    REGALARE, una delle tante parole sconosciute a Apple…

    • dragondevil

      se acquisti un computer di fascia alta tra asus, samsung e apple, apple è quella che offre uno sconto a studenti e altro…le altre no.

      • Nick

        Sì di €10 su €1000 di computer…non credo che sia molto conveniente…

        • davide

          20% e 80€ da spendere in Apps o eBooks.

          • lorenzo nappo

            si ma con 1000 euro compri un i5 con 4 gb di ram invece un asus con 1000 euro ti prendi un i7 con 8 giga di ram e le altre caratt quasi invariate

          • dragondevil

            dipende, su mac potresti anche aver ragione, il prezzo è esagerato, ma ti assicuro che nel tempo non te ne pentiresti mai, mentre sugli ultrabook no…
            il prezzo degli acer, samsung e asus si aggira su prezzi molto superiori al 1200€, e a quel prezzo cè l’air che offre molto di +!!

        • dragondevil

          io ho parlato su fascia alta…
          un ultrabook della asus non lo paghi meno di un mac air, solo che nell’air ha uno sconto di 150€ che ti fa finire il prezzo del mac allo stesso prezzo dell’asus, solo che qui dietro cè un buon sistema operativo e il passaggio da mac a windows è possibile, il contrario legalmente no…
          quindi x 1500€ di portatile tra un ultrabook e un air prenderei sicuramente l’air.

          • Ikaro

            quoto… quando l’ho preso io il macbook pro, 2 anni fà, lo sconto era di 100e (pagato quindi sui 900e) e il prezzo maggiore è supergiustificato, il sistema è perfetto, e, in due anni, non mi ha dato nessun problema (crash…) cosa che il mio vecchio windows è stato più volte all’assistenza che a casa… poi è statisticamente provato che chi da windows va a mac non torna indietro…
            voglio finire con un esempio pratico: c’è un mio amico a scuola che ha preso uno di questi nuovi asus con core I5 o I7, non sò, e il mio gli fa già mangiare la polvere sui tempi di accensione, per non parlare dell’uso con programmi come photoshop… QUANDO LA SMETTERANNO DI PENSARE SOLO ALLE PRESTAZIONI SULLA “CARTA” IO NON LO SO…

          • dragondevil

            appunto, io il mio presi per l’università (e ora lo uso per lavoro) nel 2009, ha un procio dualcore da 2,66ghz e va da dio, mai bloccato (eppure ci faccio video editing, photoshop e molto altro, altre alla programmazione) e il quadcore desktop che ho in casa (un q9300) da 2.9ghz ogni tanto si blocca, anche nei giochi tipo cod4, cosa che il mac non fa, immagino solo i problemi che mi avrebbe dato se lo usavo per video editing!!

        • Ikaro

          da dove li hai presi questi dati?
          su anchesedicocavolatebastacheparlo.com?

      • Stech1987

        Calcolando quello che COMUNQUE paghi un Mac, direi che al massimo te lo hanno tirato fuori dal culo di 1cm, ma ancora ne hai 29 che spingono..

        • dragondevil

          il samsung serie 9 non costa meno di un mac air, ma almeno qui hai un SO con le paxxe!!

        • ahahahahahahahah mi hai fatto scompisciare!

        • Fusbi

          Ti stimo!!

  • simone

    Questa è la migliore pubblicità ch Google poteva farsi, e probabilmente anche la più economica.
    E’ immaginabile che i Nexus Q fossero già stati prodotti prima della decisione, però venderli già obsoleti a chi aveva gli aveva dato fiducia non sarebbe stato un gran “colpo di genio” e anche modificarli o gettarli nella differenziata non sarebbe stata scelta felice, dunque la soluzione è stata automatica.
    Sono pronto a scommettere che il prossimo device Google otterrà ancora più preordini scommettendo in una soluzione simile.

  • matteo

    magari avesse fatto cosi anche samsung con lo store.. dovrebbero prendere esempio tutti da google!

  • Francesco

    google si conferma essere a mio parere l’azienda IT più seria!
    continua così Google!!