Samsung Exynos 5 Octa: non è tutto come pubblicizzato da Samsung?

4 maggio 201335 commenti

Il nuovo Exynos 5 Octa, che troviamo anche a bordo del Galaxy S IV, non sarebbe solamente un concentrato di potenza bensì sarebbe stato ottimizzato per offrire il più basso consumo energetico possibile. Su questo fantastico binomio avrebbe puntato Samsung ma secondo alcuni studi approfonditi non sarebbe proprio così.

Il noto e rispettato Kernel Dev, AndreiLux, ha scoperto che l’Exynos 5 Octa non è perfettamente ottimizzato al basso consumo energetico, bensì il produttore sud-coreano avrebbe scelto la peggior implementazione possibile.

Samsung ha pubblicizzato così il suo Exynos 5 Octa:

httpvh://youtu.be/ErKxNMeepa4

AndreiLux avrebbe scoperto che i core del nuovo SoC Samsung possono solamente lavorare in gruppi (4 core A7 o 4 core A15) e perciò non mantenendo un basso profilo di consumo energetico, o almeno non il miglior implementabile.

Il noto sviluppatore di XDA avrebbe inoltre fornito alcune spiegazioni per la propria teoria:

“Basically there are three modes of operation of big.LITTLE:

 

Cluster migration: When load rises, just like when a phone increases is frequency per DVFS, all the cores will jump from the LITTLE processor to the big one. You either have 4 A7 cores or 4 A15 cores online.

 

Core migration: When load rises, it will only jump those cores from the LITTLE processor whose load exceeds the capacity of the A7 cores: You can have a single A15 online with 3 A7′s on. Or any other combination of a total of 4 processors.

 

HMP (Heterogeneous Multi-Processing): This is a vastly more complex working mechanism, and its implementation is also an order of magnitude more sophisticated. It requires the kernel scheduler to actually be aware of the differentiation of between the A7 and A15 cores. Currently, the Linux kernel is not capable of doing this and treats all CPUs as equals. This is a problem since we do not want to use the A15 cores when a task can simply me processed on an A7 core with a much lower power cost.”

Consigliamo agli utenti interessati di consultare l’apposito thread sul forum di XDA-Developers per un leggero approfondimento oltre quanto riportato in precedenza.

Non sappiamo ancora perché tale scelta di Samsung, non sappiamo se è una limitazione hardware. Ovviamente non ci resta che attendere una risposta ufficiale da parte del produttore sud-coreano.

 

Loading...
  • A mio avviso il risparmio energetico poteva essere quel qualcosa in più che poteva fare la differenza.
    A questo punto non essendo un octa vero, non c’è metà differenza rispetto allo snapdragon.

    • DanieleMnn

      Comunque consuma meno della versione snapdragon, purtroppo samsung è restia a distribuire la documentazione sul processore e unito al fatto che questa versione è venduta in pochi mercati farà in modo che sarà poco supportata rispetto alla versione snapdragon.

    • Luke_Friedman

      Già, lo Snap è solo poco meno potente…

      • su questo non ti so dire, comunque sono lavori per utenti avanzati.
        E’ anche vero però che per l’exynos non c’è documentazione, quindi tutto più difficile e sicuramente anche con meno supporto della comunity

      • AR64SH

        Certo! E probabilmente con qualche aggiornamento kernel linux o comunque qualche nuovo governor la situazione cambierà ancora molto

    • Raad

      Nelle review di telefonino. Net pare che la versione snap sia ancora male ottimizzata, s4 e scattoso molto spesso

  • katio

    Samsung gia aveva riferito tutto qst…avete scoperto l acqua calda….

  • elegos

    Quello che ha scritto lo sviluppatore, almeno nella parte citata, dice che la tecnologia Samsung permette di far lavorare i due semi-quadcore della CPU octa-core in simbiosi, a tre livelli differenti:

    1. A7 lavorano a basso regime, all’improvviso si richiede una capacità di calcolo superiore, i core A7 trasmettono i dati (praticamente i valori dei PC e dei registri) ai core dell’A15 e si riprende a lavorare ad una velocità superiore (es. grafica 3D).

    2. A7 lavorano a basso regime, un thread ha bisogno di effettuare calcoli complessi, quel thread viene reindirizzato ad un core libero dell’A15. Ad esempio un calcolo statistico di un’applicazione X.

    — e questi due modi di funzionare possono essere facilmente implementati in qualsiasi scheduler —

    3. Il kernel è in grado di prevedere quale sarà il carico della data applicazione (intesa come processo, ovviamente) e quindi reindirizza il carico di lavoro direttamente su un core A7 piuttosto che su un core A15. Questo comportamento è simile al (2), ma elimina il primo momento di esecuzione lenta. Ovviamente, così come sono strutturati gli scheduler consumer di oggi, questo non è prevedibile e difficilmente vedremo un’implementazione a breve, in quanto riguarderebbe non solo lo scheduler, ma anche gli input che gli vengono inviati (toccando quindi più parti del kernel e non solo).

    Non c’è assolutamente accenno ad eventuali patch applicate al kernel da parte di Samsung per implementare queste capacità delle nuove CPU. Ed il Samsung Exynos 5 Octa _è_ pensato per il risparmio energetico, se ci pensate, poiché almeno nelle prime due modalità il risparmio è evidente. Al più è il _kernel_ a non supportarlo ancora (almeno non nella versione vanilla).

    P.S.
    I “cori” sono un’altra cosa… suvvia…

    • Lip

      Tu confronti un arm ad un x86 come se gli arm fossero processori seri. Per ora gli x86 sono ancora superiori da tutti i punti di vista. Questo falso octa core al massimo può riuscire a far risparmiare un po di energia a uno smartphone, non essere intelligenti

      • Scusa potresti dare una spiegazione più dettagliata di quello che intendi per processori “seri”?? Lo sai almeno che stai confrontando due architetture completamente diverse?

        • AR64SH

          A quanto pare non lo sa!

          • Lip

            Lo so tu forse nonsai di cosa parlo con il tuo veroberretto da bebé

          • Lip

            Lo so tu forse nonsai di cosa parlo con il tuo veroberretto da bebé

          • AR64SH

            Hai ragione, io quantomeno pur indossando quel berretto queste cose le ho studiate e posso parlarne in modo tecnico invece di usare eufemismi. La mia risposta era sarcastica perchè non avevi risposto a distanza di un’ora e in precedenza ti eri espresso in termini ben poco tecnici. Certo potevi avere da fare nel mentre, ero semplicemente giocoso. La tua seconda risposta non è stata diversa, definendo i processori ARM “bazzeccole”. Se avessi fatto degli studi riguardanti l’architettura dei calcolatori probabilmente non ti saresti espresso in questi termini perchè avresti avuto altri parametri su cui ragionare: architettura differente, istruzioni differenti, fasce di prodotti, consumi, potenza di calcolo, efficienza energetica e molto molto altro.
            La tua superficialità nel soffermarti sul mio berretto da “bebè” (tra l’altro è da SuperMario e non mi vergogno delle mie vecchie passioni di gioco) la dice lunga sulla tua capacità di dialogo e confronto. Il fatto che sia autoironico e non abbia nessun problema a pubblicare foto di questo tipo ti fa capire quanto sia aperto al dialogo e dunque ti invito a farmi cambiare idea se vuoi e a dimostrarmi che non sei il bambinetto che hai dimostrato di essere con questo commento. Voglio pensare che avessi solo frainteso il mio commento e per questo me ne scuso!

        • Lip

          Lo so ma sempre processori sono solo che gli arm mica sono processori veri sono bazzecole

        • Lip

          Lo so ma sempre processori sono solo che gli arm mica sono processori veri sono bazzecole

      • elegos

        x86 e ARM sono architetture completamente differenti, ma non puoi dire che gli ARM siano dei processori poco seri. Allora anche i MIPS non sono seri, e così via. Gli x86 sono CISC: per questo sono molto più complessi degli ARM, i quali sono RISC, ma svolgono compiti completamente differenti. È come paragonare un montacarichi con un ascensore, capisci cosa intendo? Gli ARM consumano nettamente di meno rispetto agli attuali x86. Solo di recente, con gli Intel Atom, i processori x86 hanno cominciato a risparmiare, ma con il risparmio è venuta meno la potenza di calcolo.

        Tornando al discorso, non sto paragonando due processori, né li sto mettendo allo stesso piano. Sto solo dicendo che si può utilizzare una tecnologia simile per effettuare questo cambio di core a livello hardware. E questo non c’entra nulla né con x86, né con ARM (ossia: non a livello di architettura), ma prettamente dal modo in cui i core (eventualmente) comunicano.

        P.S.
        Montami tu un Intel Atom in un cellulare e vediamo (1) quanto possa essere migliore rispetto ad un processore con tecnologia ARM e (2) quanta energia consuma ;)

  • troll

    oi vita oi vita mia, oi core e chistu core

    • Gennaro

      Si stat u prim’amore, u prim’e l’ultimo sarai per me

      • Tizio

        La bela la va al fosso

        ravanei, remulass, barbabietul e spinass

        daghel al terùn
        daghel al terùùùn

        • fff

          Infatti tua sorella me l’ha data…

          • Trolley

            Se non ci fossimo stati noi si sarebbero estinti

          • Mauro Mostardi

            ahahahh!

  • tenete conto che i software non sono ottimizati per questo soc quindi si dovrà aspettare un pò..stesso caso di amd con i processori fx octal-core,i software non sono implementati (ancora) per quel quantitativo di core fisici.

  • cathalisis

    Già… che frase ipocrita!

  • domilanci

    Perche non si sapeva già??

  • Pingback: Samsung Exynos 5 Octa: non è tutto come pubblicizzato da Samsung? | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Pingback: Samsung Exynos 5 Octa: non è tutto come pubblicizzato da Samsung? | FunkySheep il Web Donna()

  • …… Sapevamo da millenni che funzionavano a gruppi di A7 e A15 o sbaglio??

  • Enriquezdelaplaya

    Interessante é la sufficienza con la quale hai corretto l’errore…. mi viene da pensare che tu ci sia abituato, quindi o fai ‘lú professore’ o viviamo un un paese di ‘ignoranti’
    ;)

  • Simo123

    Apparte il fatto del risparmio energetico, ricordate che l‘Exynos OctaCore funziona come un normale quad core, gli altri 4 “dovrebbero“ servire per il risparmio energetico…

  • Flautolenzo

    Ahahhahhahaha che bello leggervi…

  • pierps

    Il miglior sistema di risparmio energetico resta l’extended standby degli xperia

  • carmelo

    Anziché sparare stronzate e sfottere la gente, informati.
    “Cori” è cuore in dialetto siciliano.

  • Lorx

    Si è già visto che il GS4 con l’Octa non ha lag ed è molto più veloce di quello che c’è Italia (con lo Snapdragon).
    Sono stati fatti i benchmark e anche lì l’Octa si è dimostrato superiore. In più si è notato che consuma di meno. Tutto il resto è fuffa!