ViewSonic ViewPad 7x: tablet Honeycomb da 7″

12 maggio 20115 commenti

Stando a Pocket-Lint,  ViewSonic sarebbe pronta al rilascio di ViewPad 7x, un tablet da 7" basato su Honeycomb, che andrà ad affiancarsi all'attuale ViewPad 7. La presentazione sarebbe prevista per fine mese in occasione del Computex di Tapei, mentre la commercializzazione per il mese di Giugno.


Tra le caratteristiche tecniche non dovrebbe mancare un processore dual-core NVIDIA Tegra 2, doppia fotocamera (anteriore e posteriore), supporto HSPA+, DLNA e un’uscita HDMI.

Riguardo al sistema operativo non si sa se monterà Honeycomb 3.0 o il nuovo Honeycomb 3.1. Aspettiamo quindi di saperne di più nei prossimi giorni, vi terremo aggiornati.

  • Johnuopini

    Carino ma senza sorgenti (Google ha dichiarato ieri che per honeycomb non le distribuirà prima del 2012) non vedo qualè il vantaggio rispetto ad un ipad… niente cyanogen, niente modding, poche app dedicate al tablet…

    • Gino

      Bene così…spiace per gli smanettoni ma se si può impedire ai produttori di taroccare android con il rischio che poi funzioni male, si appesantisca e la batteria duri un cazzo

      • Johnuopini

        Già ora per usare Android con le app di Google (Market, GMaps ecc) devi passare una certificazione di Google, per non parlare dei device “Google Experience”, quindi questa storia del controllo è pura fuffa markettara, è una scusa. Già ora se vogliono possono impedire di taroccare il sistema.

        Inoltre spesso le custom rom (leggi cyanogen) funzionano meglio delle release ufficiali e quasi sempre sono l’UNICO modo per upgradare il proprio dispositivo. Google rilascia gli aggiornamenti solo per gli ultimissimissimi device costringendo le persone che vogliono l’ultima release ad continui upgrade hardware. Cyanogen da SOLO fa ROM che funzionano da DIO su 30 device, google si e no aggiorna la linea nexus (DUE dispositivi), manco il Droid (che è GE) è aggiornato alla 2.3.4…

        Il punto vero è, ora che Android è opensource per modo di dire… Cosa sta resistuendo Google alla comunità Linux rispetto a quello che ha preso e guadagna da questo O.S.? Con che coraggio chiama Open Source un prodotto che in realtà rende disponibili le sorgenti solo quando vuole e non accetta nessun tipo di contributo dagli sviluppatori esterni?

        Non bisogna difenderli a tutti i costi.

    • Gino

      Bene così…spiace per gli smanettoni ma se si può impedire ai produttori di taroccare android con il rischio che poi funzioni male, si appesantisca e la batteria duri un cazzo

  • Pingback: ViewSonic annuncia ViewPad 10Pro e ViewPad 7x – Androidiani « Androidiani.com()