Vivo Xplay 3S: unboxing di Androidiani.com in anteprima italiana

25 marzo 2014Un commento

È finalmente giunto sotto la nostra lente d’ingrandimento il Vivo Xplay 3S, la nuova punta di diamante del colosso cinese BBK.

Noi abbiamo realizzato, oggi, un primo unboxing dello smartphone e ve lo proponiamo come “antipasto” alla recensione completa che arriverà, poi, nei prossimi giorni, dopo aver stressato a dovere questo dispositivo ed aver condotto puntigliosi test su display, audio, fotocamerasistema operativo.

Dal punto di vista delle caratteristiche hardware questo Xplay 3S si pone attualmente al top con la seguente configurazione:

Processore
Snapdragon 800 (MSM8974AB) @ 2.3GHz, Krait 400 Quad Core
GPU: Adreno 330
Memoria
RAM: 3GB
ROM: 32GB
Nessun supporto per le Micro SD
Display 6.0 pollici IPS Ultra High QHD, 2560 x 1440 pixels, 490 ppi, 16M con tecnologia Butterfly Line
Sistema operativo Android 4.3 Jellybean con la personalizzazione Funtouch OS
Camera
13 megapixel Back Camera, f/1.8 di apertura, CMOS, 4128 x 3096 pixels, autofocus, flash LED, modalità notte, HDR ecc.
5.0 megapixel per la fotocamera anteriore
Reti 2G:GSM 850/900/1800/1900 MHz
3G:WCDMA 850/1900/2100 MHz
4G:FDD – LTE 1800MHz (band 3), 2600MHz (band 7)
4G:TDD – LTE 1900MHz (band 39), 2300 MHz (band 40), 2600MHz (Band 38)
GPRS/EDGE/HSPA/HSDPA+/FDD LTE/ TDD LTE
Sensori Prossimità, Gravità, Luce, Giroscopio, Compasso, Accelerometro
Altre caratteristiche Bluetooth 4.0 con A2DP, WiFi 802.11 b/g/n, Hotspot, OTG, FM Radio, Playstore, Micro USB 2.0, GPS and A-GPS with EPO, chip ES9018 + OPA2604, SNR, DTS Stereo 7.1, 1080p Video Playback, scanner di impronte digitali, NFC
Dimensioni 158.2 x 82.59 x 8.68 mm
Peso 172g
Batteria Non rimovibile a Li-on da 3200mAh (standby: 8 – 10 giorni)
Prezzo I prezzi in rete partono da 700$ spedizioni comprese

La scatola in cartone è molto sobria, ma al contempo elegante. Rispetto a quella del Vivo Xplay (2013) è più sottile e molto suggestiva nel suo colore bianco avorio.

scatola0

La sua forma squadrata è pensata per porre subito in evidenza nella parte alta destra  le cuffie XE800. Nella confezione troviamo, oltre al telefono, il cavo USB-microUSB, il caricabatterie USB da 2A, una spilla per aprire il carrellino della SIM. Il manuale d’uso trova posto in uno scomparto subito sotto il vassoio che ospita il telefono.

scatola

Tra gli accessori presenti nella nostra scatola un posto di rilievo meritano le cuffie XE800 - Vivo le ha regalate ai primi 1.000 acquirenti - poichè dopo il primo lotto di produzione tali cuffie saranno sostituite con le XE600i.

In un prossimo focus sulla parte audio del terminale analizzeremo in dettaglio questi auricolari. Per ora posso solo dirvi che gli XE800 sono la versione bulk delle Vsonic GR07 (revisione vr07) veri all rounder che pur non eccellendo in un campo specifico possono essere le nostre compagne con qualsiasi genere/stato d’animo/configurazione etc. Queste cuffie hanno un valore di mercato di non meno di 80 €.

xe800_1

Le ho fatte rodare per poche ore (servono almeno 150/200 ore!), ma il soundstage è, davvero, ampio ed arioso con un posizionamento degli strumenti nell’immagine sonora davvero “naturale” e realistico. Il suono è ampio in larghezza con una buona profondità. La presentazione è inserita nello spazio sonoro in maniera molto 3D preferendo un “out of the head sound” così da sfruttare lo spazio, davvero notevole, messo a disposizione e ben sfruttato dall’equalizzatore inserito nell’applicazione musicale del terminale. La costruzione di queste cuffie, come si vede dalla foto, è impeccabile e bellissimo è il cavo in alluminio che ne migliora certamente l’efficienza elettro-acustica e lo smorzamento consentendoci di aumentare le frequenze alte.

xe800

Nella parte frontale troviamo la fotocamera da 5 Megapixel con apertura F2.4 e i sensori di luminosità e prossimità.

fotocamera_front

Nella parte inferiore troviamo, invece, i tre tasti menu’ a sfioramento retroilluminati. L’intensità dell’illuminazione può essere configurata dall’utente e c’è anche una modalità “intelligent” che sfrutta il sensore di luminosità per trovare il giusto bilanciamento tra visibilità e risparmio della batteria.

IMG_20140324_195314

Proseguendo troviamo l’ingresso micro USB 2.0 ed il microfono.

IMG_20140324_200534

Ma è il retro del terminale quello che racchiude più sorprese!. Da subito veniamo colpiti dalla sua forma bombata. E’ questo un espediente stilistico che serve a far percepire meno all’utente le sue dimensioni da phablet e ne migliora, non poco, il grip.

bambatura

Subito in evidenza, nella parte alta posteriore, lo scanner di impronte digitali (caratteristica che ormai sembra esser diventata una moda nei dispositivi mobili cinesi) che funziona molto bene e consente di accedere al terminale nella duplice modalità “padrone” o “ospite” a seconda che l’impronta venga o meno riconosciuta. Come si può vedere dalla foto, lo scanner è posto sotto la fotocamera posteriore, in maniera del tutto simile ad HTC One Max.

La fotocamera principale è da 13 Mpixel con apertura f/1.8 e registra video in full HD. Nella parte alta posteriore e in quella bassa troviamo i due speaker stereo dalle dimensioni generose capaci di spingere, secondo Vivo, fino a 112 db.

fotocamera_retro

Sul lato sinistro troviamo il foro per la spilla per estrarre il carrellino della Micro SIM mentre nel lato destro troviamo il bilanciere del volume ed il tasto di spegnimento. I tasti sono molto ravvicinati e, all’inizio, potranno risultare un po’ scomodi a chi ha le mani grandi.

IMG_20140324_200317

tasti

Completa la nostra veloce presentazione dell’hardware di questo terminale l’analisi della parte alta dove troviamo, posto in posizione centrale, il jack per le cuffie da 3,5 mm.

Ora la parola passa a voi. Vi è venuta la voglia di conoscere di più su questo terminale o, addirittura, siete pronti a valutarne l’acquisto?

  • Deepak Murthy

    Scaffale ormai il Wave