Alcatel A5 LED – Recensione

19 settembre 20172 commenti

Alcatel A5 Led è un device entry-level che mostra come punto di interesse principale la sua cover posteriore interamente illuminata.

 

IL DISPOSITIVO

Mostratoci per la prima volta a Barcellona durante il Mobile World Congress, Alcatel A5 si trova ora sul mercato a un prezzo variabile dai 160 ai 199€.

La confezione di vendita di Alcatel A5 LED è molto semplice e dai colori variegati, scelta non casuale in quanto il target primario di vendita è rappresentato dai più giovani.
Una volta aperta, al suo interno possiamo trovare i seguenti accessori:

Auricolari Qualità audio scadente, non realizzate con la tecnologia “in-ear”
Backcover Custodia alternativa che non dispone della retroilluminazione LED
Caricabatteria 1A, tempo di ricarica che si attesta intorno ai 150-180 minuti

Prendendo il telefono in mano per la prima volta, a differenza di quanto accade con molti altri smartphone, l’istinto che prevale è quello di capovolgerlo mossi dalla propria curiosità nei riguardi della backcover retroilluminata. È questo, infatti, l’elemento che meglio caratterizza Alcatel A5 LED, da cui infatti è tratto il nome stesso.

Posando l’occhio sulla zona posteriore, si noterà la presenza di una trama a nido d’ape che ricopre i luminosi e numerosi LED. È da sottolineare il fatto che questa particolare cover, seppur attrazione principe dello smartphone, è rimovibile e sostituibile con una alternativa (presente nella confezione). Questa cover extra ha alcuni vantaggi dalla sua: riduce notevolmente il peso complessivo dello smartphone e lo spessore dello stesso.
Analizzeremo in maniera dettagliata il back LED in una sezione apposita della recensione.

Riportando il device in posizione frontale, troveremo il pannello da 5,2″ in risoluzione HD, e in prossimità scoviamo la fotocamera frontale accompagnata da un LED Flash e un LED di notifica che sostituirà, o integrerà, quello posteriore.

Le cornici del device sono moderatamente spesse, aspetto che non sorprende visto la natura economica dello smartphone.

Lo speaker è riposto nella sezione inferiore del terminale, precisamente a sinistra, e si distingue in negativo per output e qualità audio che lasciano molto a desiderare.

Il peso e lo spessore elevato dello smartphone, in particolare con la cover retroilluminata, rendono il grip molto deciso.

I più attenti avranno certamente già notato un dettaglio atipico di A5 LED: non è presente il lettore d’impronte digitali, perciò l’unico livello di sicurezza applicabile è quello del PIN/Pattern.

 

SPECIFICHE TECNICHE

Sistema Operativo Android Marshmallow 6.0
Processore MTK6753 Octacore 1.3GHz A53
RAM 2 GB
Memoria 16 GB espandibili mediante SD
Display 5.2″ IPS LCD
Risoluzione 1280 x 720 pixel, 282 PPI
Fotocamera posteriore 8 MPx, f/2.0 Dual-LED Flash
Fotocamera anteriore 5 MPx LED Flash
Batteria 2800 mAh
Dimensioni 146 x 72,1 x 7,7 mm
Peso 213 g
USB Micro USB
Tipologia SIM Nano SIM

LED Posteriore

L’aspetto che maggiormente caratterizza e che diventa inoltre il motivo primario di acquisto è ovviamente la backcover LED di Alcatel A5 LED.

Sarò sincero, inizialmente credevo che questo elemento fosse poco più una gimmick per attirare la clientela più giovane o impressionabile, ma con l’uso estensivo del terminale mi son dovuto assolutamente ricredere.

Non posso negare il fatto che il LED di notifica di A5 LED sia il migliore che io abbia mai provato, e questo per un motivo molto semplice: la sua visiblità (anche se per molti potrebbe risultare eccessivamente esuberante).

Nessun altro telefono, per ovvi motivi, riesce a catturare l’attenzione dell’utente come A5 LED, perdere una notifica diventa pressoché impossibile poiché la luce emanata dalla cover è molto intensa e sempre visibile, a meno che la visuale non sia fisicamente ostruita.

All’interno della confezione è presente anche una back cover alternativa che non dispone della funzionalità LED, e trasforma Alcatel A5 in un normale smartphone. Per chi decidesse di intraprendere questa strada, è presente e sarà possibile utilizzare un piccolo LED frontale che sostituisce quello sul retro.
Personalmente, non vedo alcun motivo per preferire questa modalità, lo smartphone stesso si incentra sul LED posteriore come feature primaria.

Display

Alcatel A5 LED dispone di un pannello da 5.2 pollici IPS LCD dalla semplice risoluzione HD. Sebbene questo formato risulti essere superato, credo che sia stato un compromesso necessario per via della GPU di bassa categoria installata sul terminale.

Ad aggiungersi alla lista dei problemi c’è anche la resa generale dell’output video, che mostra colori piuttosto freddi e una luminosità massima insufficiente che ostacolerà il corretto utilizzo del dispositivo in ambiente esterno.

Se non altro, è possibile utilizzare la tecnologia MiraVision per poter impostare a piacimento i parametri video, ma anche andando a modificare il tutto nel profondo il risultato ottenuto supera di poco la sufficienza.

Fotocamera

Alcatel A5 LED è dotato di una fotocamera frontale da 5 MPx e una posteriore da 8 che hanno in comune due aspetti: sono entrambe accompagnate da un LED flash e la scarsa qualità degli scatti ottenuti.

Le caratteristiche, negative, sono analoghe per ambo le fotocamere. Immagini rumorose anche in condizioni di estrema illuminazione, colori spenti e fotografie poco nitide. I LED Flash da cui sono affiancate non semplificano il lavoro in notturna, sebbene molto luminosi.
Nel complesso la fotocamera risulta molto lenta nella messa a fuoco e nello scatto, al punto da rendere pressoché impossibile usare HDR senza l’aiuto di un supporto fisico.

Guarda gli scatti in risoluzione originale su Google+

Dato il costo del device, è lecito aspettarsi una fotocamera di bassa lega, ma non si può non tenere in considerazione che smartphone concorrenti dalla simile cifra riescono a fornire immagini dalla qualità di gran lunga superiore.

SOFTWARE E PERFORMANCE

La ROM che troviamo preinstallata su Alcatel A5 LED è una versione semi-stock di Android 6.0 Marshmallow che prevede l’aggiunta di alcune applicazioni pensate per sfruttare, a mio parere in maniera piuttosto questionabile, il LED posteriore. Invece, per quanto concerne il comparto hardware, possiamo trovare il datato SoC MediaTek MT6753, 2GB di RAM e 16 GB di memoria interna (espandibili).

Come appena accennato, le principali aggiunte fornite da Alcatel ruotano attorno al LED e a dargli utilizzi che si discostano dal semplice notificare. Le app dedicate sono rispettivamente Color Catcher LightShow.

Color Catcher. Consiste in un’applicazione che sfrutta fotocamera per identificare e catturare i colori che ci circondano. Per farlo, sarà necessario scattare una foto e in seguito verranno identificati i colori da cui è composta così che Alcatel A5 LED li potrà adoperare per il proprio LED o per creare un tema personalizzato.

LightShow. L’app permette principalmente di controllare il comportamento del LED di notifica, nello specifico per quali applicazioni farlo entrare in azione e con quale tonalità.
Oltre a questa funzione ne sono presenti alcune altre, la cui utilità non riesco ancora concepire: possibilità di impostare il LED in modo che risponda alla musica in riproduzione e creare, appunto, uno show di luci; un minigioco che consiste nel girare lo smartphone a display in giù e cercare di alzare la voce il più possibile, chi raggiungerà il valore di DeciBel più alto verrà decretato vincitore (mi piacerebbe potervi dire che vi sto prendendo in giro).

Lasciandoci l’argomento LED&App alle spalle, passiamo a parlare di come si comporta Alcatel A5 LED nell’esperienza d’uso quotidiana.
Esordirò affermando che il telefono soffre di svariati momenti di incertezza. Se la colpa sia da attribuire alla ROM poco ottimizzata o alla bassa qualità dell’hardware di A5 LED non sta a me deciderlo, fatto sta che il telefono è vittima di frequenti rallentamenti, e in casi più di gravi addirittura di freeze momentanei.

Analizziamo ora i risultati ottenuti con i benchmark test più popolari:

AnTuTu 36613
GeekBench Single-core 627, Multi-core 2642
PCMark 2940
3DMark Ice Storm Extreme 4469, Slingshot 297
 Boot Mortal Kombat X  117 s
L’hardware obsoleto risulta evidente dall’infimo livello raggiunto nei test e dalla riproduzione 3D delle sequenze grafiche di 3DMark e AnTuTu, mentre i giochi più pesanti come Real Racing 3 Mortal Kombat X sorprendentemente risultano giocabili, ma dimenticatevi di avere un framerate costante.

La decisione di dotare Alcatel A5 LED con hardware così antiquato mi fa storcere il naso perché telefoni concorrenti montano hardware di tutt’altro livello.

Connettività

Alcatel A5 LED supporta le seguenti frequenze:

2G 850 / 900 / 1800 / 1900 MHz
3G 900 / 2100 MHz
4G 800 / 900 / 1800 / 2100 / 2600 MHz

La ricezione di Alcatel A5 LED è senza dubbio sopra la media. Non ho mai riscontrato alcun problema nell’utilizzo di qualsiasi rete, dal 2G al WiFi.
Discorso analogo per quanto riguarda la qualità complessiva della chiamata, di ottima fattura sia in entrata che in uscita.

Autonomia

La batteria non rimovibile che troviamo estraendo la back cover di Alcatel A5 LED è della capacità di 2800 mAh, quantitativo al limite della sufficienza e che non viene nemmeno utilizzato in maniera ottimale.

Il risultato finale è che lo smartphone gode di un’autonomia non egregia, assestandosi intorno alle tre-quattro ore di utilizzo, ovviamente a seconda dell’intensità di quest’ultimo. Device concorrenti riescono a ottenere performance ben superiori, e non ho intenzione di usare uno smartphone che mi costringe a prestare attenzione costante ai suoi livelli di carica.

Tra i problemi annoveriamo inoltre la lentezza che caratterizza il processo di ricarica. Non utilizzando alcuna delle tecnologie più moderne in questo ambito, la ricarica completa richiede dai 150 ai 180 minuti.

Verdetto Finale

Il problema principale di Alcatel A5 LED non sta nel suo costo di vendita, variabile dai 160 ai 199€, ma dal fatto che allo stesso prezzo sono disponibili smartphone ben più performanti.
Se certamente il back LED ha i suoi utilizzi e svolge il suo compito in maniera eccellente, si avrà sempre la sensazione che si è in possesso dello smartphone esclusivamente per questa feature, poiché ha poco altro da offrire.
Alcatel pone sì l’accento sul superlativo LED posteriore, ma nel farlo sembra che si sia dimenticata del resto dello smartphone.

97€
Alcatel
SU
A SOLI
Loading...
  • eric

    …utilissimo….non vedo l’ora di mostrare tutta la mia “tamarraggine” in discoteca L.O.L.

    • Tienilo attaccato alla corrente finché non sei dentro perché se no te lo trovi spento!