Lenovo Zuk Edge: la recensione

29 giugno 201711 commenti

Zuk è un brand in crescita e non c'è dubbio. Nata come famiglia di dispositivi del brand Lenovo, la serie Zuk continua a lanciare dispositivi molto interessanti sul mercato: l'ultimo si chiama Zuk Edge. Conosciamolo.

Come suggerito dal nome del dispositivo – Edge – il primo pensiero, anzi il primo sguardo, va alle cornici che circondano il display montato sullo smartphone, che sono oggettivamente ridotte al minimo, contribuendo ad un colpo d’occhio e un ergonomia davvero eccezionale. Ma questa ‘cinesata‘ è solo estetica o c’è dell’altro? Scopritelo continuando a leggere la recensione.

UNBOXING

Partiamo dalla confezione del nostro Zuk Edge, che contiene:

  • Il dispositivo: Lenovo Zuk Edge (abbiamo in test la colorazione bianca;
  • una sempre utile custodia in silicone, trasparente e anche abbastanza protettiva
  • cavo USB – USB Type-C per la ricarica e il trasferimento dati;
  • Alimentatore da parete da 5.3V/2.4A.

Mancano gli auricolari, pazienza.

IL DISPOSITIVO

Il dispositivo, come introdotto in apertura, si presenta decisamente bene, con un grande display che occupa circa l’86% della superficie frontale del dispositivo. si tratta di un pannello IPS con diagonale da 5.5 pollici e risoluzione FullHD, che si è dimostrato sempre abbastanza brillante e ben visibile in ogni condizione di illuminazione esterna.

Al di sotto dello schermo troviamo un lettore di impronte, comodo e – sopratutto – non antiestetico (parere soggettivo pensando ai sensori con ‘scalino’ trovati su altri noti modelli di altri brand). Il sensore è preciso ed anche piuttosto rapido nello sblocco del dispositivo.

Sulla parte posteriore, completamente in vetro, troviamo la fotocamera principale, il flash LED ed anche un sensore per la rilevazione del battito cardiaco.

La parte sinistra ospita lo slot per l’inserimento di due Nano-SIM (ma nessuna micro-SD), mentre lungo quella destra troviamo il bilanciere per il volume e il tasto di accensione/spegnimento.

In basso è presente l’ingresso USB Type-C per il cavo di alimentazione, lo speaker per l’audio, il jack da 3.5mm e il microfono principale per le chiamate. Un secondo microfono per la riduzione dei rumori di fondo è presente in alto. Le linee grigie che si vedono nelle foto sono le antenne per la ricezione del segnale.

Di seguito la scheda tecnica di Lenovo Zuk Edge:

Rete
Tecnologia GSM / HSPA / LTE
Dispositivo
Dimensioni 142.9 x 74.5 x 7.7 mm (5.63 x 2.93 x 0.30 in)
Peso 160 g (5.64 oz)
SIM Dual SIM (Nano-SIM, dual stand-by)
Display
Tipo TDDI capacitive touchscreen, 16M colors
Dimensione 5.5 inches (~78.3% screen-to-body ratio)
Risoluzione 1080 x 1920 pixels (~401 ppi pixel density)
Protezione Corning Gorilla Glass (unspecified version)
Piattaforma
OS Android 7.0 (Nougat)
Chipset Qualcomm MSM8996 Snapdragon 821
CPU Quad-core (2×2.35 GHz Kryo & 2×1.6 GHz Kryo)
GPU Adreno 530
Memoria
SD No
Interna 64 GB, 4/6 GB RAM
Camera
Primaria 13 MP, f/2.2, phase detection autofocus, LED flash
Video 2160p@30fps
Secondaria 8 MP, f/2.2, 1/4″ sensor size, 1.12 µm pixel size, 1080p
Batteria
Non rimobibile Li-Ion 3100 mAh


SOFTWARE E BATTERIA

Sottolineiamo immediatamente una cosa. Lenovo Zuk Edge è, o meglio può essere, per utenti consapevoli. E’ facile imbattersi infatti – a seconda della provenienza e/o del rivenditore del dispositivo – in un sistema in cinese, privo quindi della lingua italiana, del Play Store e…direi stop, non c’è niente di peggio che ritrovarsi senza Play Store su un dispositivo Android. Ci sono negozi online, però, come ad esempio Grossoshop.net che ci ha gentilmente offerto il dispositivo in test, che provvedono a fornire di serie o a richiesta dell’utente una propria custom ROM modificata, italianizzata e con tutte le utility già preinstallate. Abbiamo quindi ricevuto il dispositivo già perfettamente funzionante nel nostro amato mondo occidentale. In alternativa è comunque possibile ricorrere alla community e alle ROM personalizzate che questa offre, ce ne sono di interessanti.

Una volta superato il tema lingua e Play Store, troviamo che l’Edge presenta a bordo l’interfaccia utente ZUI in versione 2.3 Android 6.0 Marshmallow (Nougat è disponibile ma essendo il telefono in test non ho potuto sostituire la ROM preinstallata). La ZUI personalizza fortemente l’esperienza utente Android, ha infatti un Launcher proprietario privo ha drawer, un pannello notifiche totalmente ridisegnato e altre personalizzazioni che lo rendono ben lontano dall’intefaccia classica di Android. Il risultato comunque non è male, l’azienda si è sempre impegnata molto nell’aspetto della user experience. A proposito di questo aspetto, un’altra particolarità è il sistema di interazione con il sistema, che avviene esclusivamente interagendo con l’unico tasto soft hardware presente sul dispositivo:

  • Con un tap si torna indietro
  • con una pressione prolungata si torna alla home
  • con swipe a sinistra si può aprire il multitasking
  • con swipe a destra si può scorrere tra le app aperte

E’ comunque possibile abilitare la barra di navigazione virtuale a tre tasti, ma dobbiamo ammettere che il sistema sopra descritto non ne fa sorgere l’esigenza.

Qui di seguito alcune schermate, ed anche i risultati delle app di benchmarking principali quali GeekBench e AnTuTu.

 

Per quanto riguarda la batteria, questa ha capacità pari a 3100 mAh e un’autonomia che si assesta sulle media delle 5 ore di schermo acceso (con connettività mista per circa il 70% del tempo sotto rete dati e il 30% in wifi), un risultato non male ma dipende molto dalla modalità di utilizzo: io ad esempio l’ho usato abbastanza intensamente per una quindicina di giorni, e tra i vari settaggi ho avuto sempre attiva la geolocalizzazione, notifiche push dalle varie app, e tre caselle mail in sync. Non male!

FOTOCAMERA

Interessante il comparto multimediale di Zuk Edge. Sul retro troviamo una fotocamera principale da 13 MP, con apertura focale f2/2, autofocus e flash LED, la quale mi ha consentito di scattare immagini con una buona qualità in svariate situazioni. Durante la giornata, in spazi aperti e ben illuminati i risultati sono eccellenti, foto ben definite e con molti dettagli. La situazione peggiora leggermente col calare della luce, ma tutto sommato non possiamo lamentarci. Vale la stessa considerazione per quanto riguarda la camera frontale, da 8 MP.

Di seguito alcuni scatti da Lenovo Zuk Edge:

Non mancano le opzioni alternative allo scatto classico, quali ad esempio lo slow-motion e il time-lapse, oltre alla consueta possibilità di catturare immagini utilizzando l’HDR.

Per quanto riguarda i video, il dispositivo è in grado di registrare filmati a 30 fps con risoluzione fino a 2160p. Le registrazioni, stabilizzate digitalmente, vengono bene e senza troppe vibrazioni, ma la qualità a nostro avviso non è elevatissima (migliorabile con qualche aggiornamento software).

CONCLUSIONI

Lenovo Zuk Edge è un terminale indubbiamente molto interessante. Ha delle linee moderne, display con cornici ridotte, sensore di impronte, rilevazione del battito cardiaco, una buona fotocamera e un hardware che permette di far girare il tutto egregiamente. Considerando anche i 64GB di spazio interno (purtroppo non espandili) e che il tutto si trova ad un prezzo di circa 300€, possiamo concludere giudicando Zuk Edge come una valida scelta sul concorrenziale mercato della fascia di prezzo che vai dai 250 ai 300€.

Consigliamo Zuk Edge a chi è interessato ad un buon dispositivo proveniente dal mondo orientale della tecnologia, ma anche a chi ha abbastanza tempo e passione di stare appresso ad aggiornamenti software ufficiali o dalla community (ad esempio la ROM Italiana di Grossoshop). Il mondo della personalizzazione intorno a Zuk Edge è in vivo fermento e se seguito regala molte belle soddisfazioni. Una volta installato un sistema in italiano, o comunque una volta configurato il Play Store, si può iniziare ad apprezzare a pieno della bellezza della UI di ZUK.

Lenovo Zuk Edge è disponibile su Grossoshop.net:

Cosa ci è piaciuto:

  • Design: dispositivo molto elegante e dettagli ben curati;
  • Performance: fluido e senza incertezze in ogni occasione;
  • Prezzo: Non è elevato considerato l’hardware, 300€ è un giusto compromesso.

Cosa non ci è piaciuto:

  • Memoria espandibile: 64GB non sono pochi, ma la possibilità di espanderli fa sempre comodo;
  • NFC: per chi lo utilizza, l’assenza può essere una problema.

 

399€
Lenovo Zuk Edge
SU
A SOLI
Loading...
  • ecco gli sconti per oneplus 5 qualora lo zuk edge non vi convinca.

    https://oneplus.net/it/invite#EP5N7CIO2CY48

    • Francesco1989

      non è che non convinca….ma prendere un telefono dove perfino per avere l’italiano devo cambiare rom….non è che sia poi molto allettante

      • Super quoto. Ho zuk z2 esperienza deludente

        • Francesco1989

          Perfino la Leeco ha messo la multilingua nei suo top gamma….credo che Lenovo debba svegliarsi, non è certo un costo enorme mettere le varie lingue

          • ?? Da cosa scusami. I telefoni internazionali hanno la lingua italiana. Quelli locali no

          • Francesco1989

            ok ma dato che vengono venduti anche fuori dalla cina (non ufficialmente ok) credo che una azienda come Levono debba impegnarsi nella traduzione…sarebbe solo un plus in più, io la vedo così

          • E i prezzi salgono.

      • olè

        se però poi va bene non mi sembra una cosa così inaccettabile…

        • rexandrex

          300€ non sono pochi. A quel prezzo si trovano telefoni con prestazioni simili ma già pensati per il nostro mercato

          • olè

            certo, però se vuoi quel design non trovi di meglio

  • SuperPapone

    La banda 20 è presente?