Nokia 3 – l’entry level senza pretese | Recensione

22 giugno 201711 commenti

Nokia 3 è il primo della nuova line-up dello storico marchio finlandese ad arrivare tra le nostre mani. In attesa degli altri due modelli, oggi analizziamo caratteristiche e prestazioni del meno potente dei tre.

Nokia occupa – ormai da anni – un posto speciale nel cuore di moltissimi utenti. Dopo il travagliato rapporto con Microsoft, l’azienda finlandese riparte dal mondo android grazie ad HMD Global, che ha deciso di investire sul celebre marchio. Al Mobile World Congress 2017 è stata presentata la prima linea di prodotti basata sul sistema android. In particolare si tratta di Nokia 6, Nokia 5 e Nokia 3. Proprio quest’ultimo è oggetto della recensione di oggi. Analizziamone le caratteristiche tecniche, il design e le prestazioni generali.

UNBOXING

 

Nella confezione Nokia 3 è accompagnato dal cavo microUSB, dall’alimentatore 5V a 1 ampere e dagli auricolari in formato standard, dall’aspetto piuttosto economico. Tutto sommato la qualità sonora è accettabile se non si hanno troppe pretese.

SCHEDA TECNICA

  • Sistema Operativo Android OS, v7.0 Nougat
  • Processore Mediatek MT6737
  • GPU Mali-T720
  • RAM 2 GB LPDDR3
  • Memoria 16 GB + Micro SD
  • Display 5 pollici IPS
  • Risoluzione HD 1280×720 pixel (294ppi)
  • Fotocamera posteriore 8 megapixel + Flash-Led
  • Fotocamera anteriore 8 megapixel
  • Batteria 2650 mAh
  • USB Micro-USB 2.0
  • Dimensioni 143.4 x 71.4 x 8.48 mm
  • Tipologia SIM Dual Micro Sim
  • NFC Si

IL DISPOSITIVO

Il design di Nokia 3 è elegante e minimalista, specialmente nella colorazione nera da noi provata. Il frame laterale è il metallo mentre il retro è costruito in plastica gommata di ottima fattura. Al tatto la sensazione di solidità è molto elevata.
Frontalmente abbiamo un display IPS da 5 pollici HD con curvatura 2.5D. Abbiamo inoltre i tasti soft touch (non retroilluminati), la fotocamera frontale e il logo Nokia in alto a destra. Quest’ultimo viene riportato anche sul retro, assieme alla fotocamera principale da 8 megapixel con flash-led. Sul lato destro è presente il tasto accensione e il selettore del volume, mentre a sinistra troviamo 2 carrellini estraibili per le 2 nano-SIM e per l’espansione di memoria. Il jack delle cuffie da 3,5 mm è posizionato in alto, affiancato dal microfono secondario. In basso abbiamo la porta micro-USB, lo speaker mono e il microfono principale.

La diagonale ridotta del display fa di Nokia 3 un dispositivo compatto ed ergonomico. L’uso ad una mano è facilitato anche dal retro gommato e dall’impeccabile costruzione e solidità generale, qualità raramente riscontrabile in un entry level.

DISPLAY e Audio

Nokia 3 monta un pannello IPS con risoluzione HD 1280×720. La qualità generale è buona anche se la luminosità non è abbastanza alta per rendere il display visibile sotto la luce diretta del sole. Gli angoli di visuale sono più che accettabili mentre la riproduzione cromatica è un po’ sottotono con colori poco fedeli alla realtà. I neri tendono al grigio e i bianchi appaiono leggermente ingialliti.
Tutto sommato si tratta però di un pannello ottimo se relazionato alla fascia di prezzo di questo Nokia 3. La riproduzione video rimane comunque godibile se non si hanno particolari esigenze.

Spostandoci sul comparto audio riscontriamo problemi ben più evidenti. Il singolo speaker mono posizionato in basso è molto potente ma la qualità lascia a desiderare. Anche a volumi bassi le frequenza alte appaiono fin troppo gonfiate a sfavore di quelle medio/basse, praticamente assenti. Consigliamo l’utilizzo di auricolari, con cui la situazione migliora sensibilmente.

FOTOCAMERA

La fotocamera di Nokia 3 presenta l’interfaccia stock di Android Nougat leggermente, ridisegnata ma comunque minimalista. L’ottica posteriore da 8 megapixel si comporta piuttosto bene. La velocità di scatto è migliorabile ma in compenso gli scatti realizzati ci hanno soddisfatto abbastanza. Si tratta ovviamente di un comparto fotografico che non fa gridare al miracolo ma per un utilizzo social si comporta comunque bene.
In condizioni di scarsa luminosità e senza flash difficilmente riuscirete ad ottenere scatti nitidi ma con l’adeguata illuminazione la qualità è sufficiente, senza troppo rumore video ai bordi. Le macro vengono piuttosto bene. È presente l’HDR e fa bene i suo lavoro.

La qualità video e penalizzata da una stabilizzazione scarsa e un’audio di bassa qualità ma anche in questo caso non abbiamo particolari problemi per un utilizzo social. La registrazione avviene ad una risoluzione massima HD 720p.
La fotocamera frontale effettua selfie di buona qualità e anche i colori non si discostano troppo dalla realtà. C’è anche la modalità ritocco.

Software e prestazioni

Il sistema operativo di Nokia 3 è android in versione 7.0 Nougat, mosso da una CPU Mediatek MT6737 e 2 GB di RAM. La dotazione è quindi di basso livello ma l’interfaccia stock aiuta il dispositivo a rimanere comunque abbastanza fluido nelle operazioni base e nella leggera navigazione web. Non abbiamo infatti nessuna personalizzazione o funzionalità particolare integrata da Nokia.

Dal punto di vista prestazionale quindi Nokia 3 non brilla. Dopo solo 7 giorni di utilizzo intenso con molte app installate, il dispositivo accusa sporadici ma significativi rallentamenti che minano l’esperienza d’uso generale. Si consiglia quindi di mantenere solo le applicazioni essenziali senza sovraccaricare il sistema e di svuotare più spesso del solito la RAM. Da questo punto di vista risultano inutili i 16 GB di storage con la possibilità di espansione tramite micro-SD, a meno che non si voglia mettere alla prova la propria pazienza saturando la memoria e costringendo il modesto processore a scaldare e causare numerosi impuntamenti dell’interfaccia.

Tirando le somme si parla di un device destinato ad utenti che non hanno particolari esigenze prestazionali. Con della semplice navigazione web e un controllo quotidiano delle mail si può tuttavia godere di una buona stabilità e sufficiente fluidità generale, ma è lecito non pretendere di più da una dotazione hardware così scarna.

Batteria e ricezione

L’autonomia di Nokia 3 è più che promossa. Siamo riusciti ad arrivare a sera in tutta tranquillità con ancora un 20% di batteria residua. C’è da dire che un utilizzo smodato e stressante è piuttosto improbabile con dispositivi di questo genere.

Parlando dell’aspetto telefonico abbiamo ben poco da dire. Il dual SIM/dual standby è ben gestito dal sistema e l’ottima ricezione conferma quanto già visto sui dispositivi Nokia in passato.

prezzi e CONCLUSIONi

In conclusione Nokia 3 è disponibile ad un prezzo di €139 in colorazione bianca, nera, blu ed una speciale variante bianca con frame laterale arancione. Un dispositivo giovane che non fa delle prestazioni il suo cavallo di battaglia pur cercando di difendersi grazie ad android stock e all’ottimizzazione generale. Design elegante, ergonomia al top e costruzione impeccabile danno un senso al dispositivo che rimane una alternativa entry-level non del tutto valida. In giro è semplice trovare di meglio a solo qualche decina di euro in più.

Loading...
  • aleandroid14

    A 199 c’è l’Xperia X che cannibalizza questa fascia, sto “Nokia” è la solita patacca che si trova in negozio a quel prezzo con anche un merdatek scandaloso

    • teob

      Beh insomma non è poca la differenza di prezzo. Questo Nokia va bene ad un nostalgico che vuole spendere veramente poco.

      • Angelo Sabra

        In negozio poi a quel prezzo o poco più trovi solo J3 2016 che non è tutto sto granchè (pur essendo tra i più venduti), ma anche il P8lite smart che con soli 10/20€ in più ha fotocamera posteriore da 13 e un octacore e la Emui lo fa girare ancora bene, ma hai android meno recente, fotocamera interna da 5 enon è dual sim. Tutto sommato considerando ciò e il fattore nostalgia, questo terminale ha senso a quel prezzo.

        • teob

          Il j3 non lo vorrei nemmeno se mi pagano ;-)

          • Angelo Sabra

            E dillo a me, ma un samsung a 150€ con superamoled vende un sacco veramente.

          • teob

            Ah lo so Samsung alla fine fa tutti quei numeroni di vendite con j3 e j5
            E altre patacche varie….

    • TomTorino

      Purtroppo da sempre nella fascia sotto i 150 euro occorre rivolgersi ai telefoni cinesi fascia in cui si possono prendere cellulari come il redmi 4 note o il vernee apollo lite. In Italia occorre stare sui 200 euro e li la musica cambia: P9 lite, p8 lite 2017, sono validissimi

      • aleandroid14

        Vero ma questo xperia X a quel prezzo è migliore di qualsiasi cinesone e prodotto come p9 lite, è un vero medio gamma 2016 completo con snap 650, ottimo schermo, ottimi video, buon comparto audio, aggiornamenti fulminei, a 199 non c’è di meglio in questo momento, se non ci fosse i cinesoni avrebbero più senso di un P9 lite rinunciando alla garanzia

        • TomTorino

          Sono d’accordo. Personalmente essendo da anni un utilizzatore fedele di cianogen mod prima e ora di lineage os, compro solo modelli dove sia possibile usare questa rom. Per motivi di lavoro poi non uso play store e plays service. Un cinese qualsiasi come xiaomi, o lo zuk z2 che ho ora, va fin tropo bene.

  • fabiomax

    diciamo che l’entry level 3 non è da considerare, però ragazzi non è vero che intorno ai 150€ ci si debba rivolgere ai cinesi (con tutte le problematiche connesse non adatte a chi non smanetta) vi faccio solo 2 nomi lg k10 e asus 2 laser…

  • Alex Rockrider

    ha ha .. la marca “merdatek” non l’avevo mai sentita :-)