Xiaomi Mi8 Lite : elegante e premium | Recensione

21 dicembre 2018Nessun commento

Xiaomi Mi8 Lite rappresenta la versione "low budget" dei prodotti di punta dell'azienda cinese che da poco ha aperto un ulteriore negozio a Venezia. Rispetto ai fratelli maggiori perde la sensoristica, mantiene il notch e arriva ad un prezzo molto più abbordabile.

E’ chiaro che l’intento di Xiaomi con Mi8 Lite è quello di raggiungere tutti i portafogli, cercando di offrire un’esperienza dal respiro “premium”. Obiettivo pienamente raggiunto dal punto di vista hardware, nonostante alcuni problemi a livello software.

Unboxing

La confezione di Xiaomi Mi8 Lite è piuttosto semplice: non aspettatevi di trovare le cuffie (vi viene fornito l’adattatore da tipo c a jack da 3.5mm). Molto apprezzata la presenza della cover in silicone ultrasottile, utile a non far scivolare il dispositivo piuttosto che a proteggerlo. il caricabatterie da 2A vi permetterà di arrivare al 100% in poco meno di due ore.

Dispositivo

Metallo e vetro sono le componenti principali di Xiaomi Mi8 Lite, che appare quindi un prodotto ben curato nel design. I 7.5mm di spessore lo rendono piacevole da maneggiare anche se la forma “tozza” rispetto al classico 16:9 ne rende l’utilizzo con una mano un po’ difficoltoso. Il sensore per le impronte digitali, posto sul retro è facilmente accessibile con le dita ed è fulmineo (non si sente la mancanza del rilevamento facciale con sensori 3D).

Nella parte frontale troviamo il display da 6.26″ di tipo IPS con risoluzione Full HD+ per circa 403 ppi. Presente inoltre la fotocamera frontale 24Mpx da  0.9µm: assieme allo speaker, al sensore di luminosità ed al led di notifica bianco, sono posizionati nel notch: personalmente non sono un fan della scelta stilistica, soprattutto se non viene sfruttata a livello software (come accade in questo caso).

Nel lato inferiore è presente la porta USB Type C, lo speaker molto potente seppure mono e il primo microfono. Il secondo è posto nella parte superiore. Grandi assenti il sensore IR ed il jack per le cuffie.

Il lato destro è caratterizzato dal bilanciere del volume e dal pulsante per l’accensione e lo sblocco. Sul lato sinistro è presente solo lo slot per la Nano SIM.

Mancano la ricarica wireless e le certificazioni IP6X.

Di seguito la scheda tecnica completa.

Rete
Tecnologia GSM / CDMA / HSPA / LTE
Dispositivo
Dimensioni 156.4 x 75.8 x 7.5 mm (6.16 x 2.98 x 0.30 in)
Peso 169 g (5.96 oz)
Build Front/back glass, aluminum frame
SIM Hybrid Dual SIM (Nano-SIM, dual stand-by)
Display
Tipo IPS LCD capacitive touchscreen, 16M colors
Dimensione 6.26 inches, 97.8 cm2 (~82.5% screen-to-body ratio)
Risoluzione 1080 x 2280 pixels, 19:9 ratio (~403 ppi density)
– MIUI
Piattaforma
OS Android 8.1 (Oreo)
Chipset Qualcomm SDM660 Snapdragon 660 (14 nm)
CPU Octa-core (4×2.2 GHz Kryo 260 & 4×1.8 GHz Kryo 260)
GPU Adreno 512
Memoria
SD microSD, up to 256 GB (uses SIM 2 slot)
Interna 64/128 GB, 4/6 GB RAM
Main Camera
Dual 12 MP, f/1.9, 1/2.55″, 1.4µm, dual pixel PDAF
5 MP, f/2.0, 1/5″, 1.12µm, depth sensor
Video 2160p@30fps, 1080p@60/120fps, 1080p@30fps (gyro-EIS)
Selfie camera
Single 24 MP, 1/2.8″, 0.9µm
Video 1080p@30fps
Batteria
Non-removable Li-Po 3350 mAh battery

Display

Come accennato,Xiaomi Mi8 Lite ha un display IPS da ~6.3 pollici con risoluzione Full HD+ che risulta essere molto luminoso e con una range di illuminazione che riesce ad arrivare anche molto in basso (comodo nelle ore notturne dove si può poi anche attivare l’ormai classica modalità “Protezione occhi”) ed un’ottima visibilità all’aperto. Se volessimo trovare una pecca, sarebbero i colori non proprio ben saturati.

Fotocamera

Xiaomi Mi8 Lite monta due fotocamere posteriori, una da 12Mpx e una da 5Mpx. Per essere un medio gamma, il telefono si comporta piuttosto bene e riesce a regalare dei buoni scatti (grazie anche alla messa a fuoco decisamente rapida) anche ricchi di dettaglio. L’HDR automatico si comporta bene a differenza dell’IA che a parer mio tende a falsificare troppo gli scatti: quest’ultima è però disabilitata di default e quindi non crea grossi problemi. Il suo punto debole sono le foto notturne che perdono di qualità.

Guarda le foto a risoluzione originale su Google+.
Segui Stefano su instagram!

Per quanto riguarda i video, la risoluzione massima permessa è 4K a 30fps, anche qui con stabilizzazione digitale. Abbassandovi a 1080p potrete usufruire dei 60fps. Anche in questo caso vale quanto detto in precedenza: se la luce è ottimale, per essere un medio gamma, si comporta fin troppo bene.

 

Software, AUDIO e performance

Xiaomi Mi8 Lite arriva con a bordo Android 8.0 e MIUI9 aggiornabile tramite OTA alla versione 10.

Le personalizzazioni introdotte da Xiaomi sono migliorate notevolmente con l’ultima versione della propria interfaccia che riesce a donare al device una grafica accattivante e moderna. Si notano gli sforzi dell’azienda nel venire incontro alla clientela occidentale. Le gesture risultano comode per gestire il device e alcune funzionalità (la protezione dell’accesso mediante impronte digitali) sono parecchio utili. Permangono però le applicazioni bloatware incluse nel pacchetto, la mancanza del drawer delle applicazioni (che però si può ovviare con un launcher diverso).

Particolarmente fastidiosa è l’assenza delle notifiche nella barra superiore che viene interamente occupata dalle icone di sistema. Non solo, anche Android Auto presenta problemi di compatibilità, risultando pressapoco inutilizzabile. Sembra, però, che con l’aggiornamento ad Android Pie, quest’ultimo baco sarà risolto.

A livello di prestazioni non ci si può lamentare: io ho testato la configurazione 4/64 e non ho avuto alcun problema di lag o rallentamenti. Nell’uso quotidiano il device è una scheggia e le animazioni della MIUI10 aiutano a rendere l’esperienza d’uso davvero piacevole. Anche con giochi più onerosi Xiaomi Mi8 Lite esegue efficacemente il suo compito senza andare a surriscaldare troppo il retro.

La connettività è perfetta: c’è la banda 20 (nella versione global), il gps funziona benissimo e la ricezione è costante (dual sim e dual 4g). L’audio in capsula è chiaro e pulito, mentre lo speaker mono, seppur non potentissimo, risulta ben bilanciato. Segnaliamo, invece, un bug software a livello audio che non permette al dispositivo di andare in modalità silenziosa. Pur abbassando il volume delle notifiche queste continueranno ad arrivare di tanto in tanto.

Batteria

I soli 3350mAh di batteria potrebbero spaventare all’apparenza, ma la gestione dei consumi della MIUI10 garantisce una longevità inaspettata a questo Xiaomi Mi8 Lite. Si superano abbondantemente le 5 ore di schermo e se non siete particolarmente aggressivi con il dispositivo, potrete arrivare a sera con almeno un 20% di batteria residua. La modalità Quick Charge (utilizzabile anche con caricatori terzi) vi garantisce una ricarica rapida nei momenti di difficoltà.

Conclusioni

A conti fatti, dunque, Xiaomi Mi8 Lite risulta essere un telefono che risulta bello e piacevole da utilizzare. Il prezzo di listino, circa 350€ lo rendono un dispositivo certamente competitivo ma comunque ai margini dei prezzi usuali dei medio gamma. Perchè dunque scegliere Xiaomi Mi8 Lite rispetto ad un Redmi Note 5 che offre le medesime potenzialità? Il design è certamente un fattore che potrebbe sbilanciare la scelta.

Loading...