Diventare beta tester dell’app Google, ecco come fare!

20 ottobre 201512 commenti

Google apre a tutti la beta della propria app più famosa. Ora, volendo, è possibile provare in anteprima le versioni sperimentali e usufruire di eventuali nuove funzionalità.

L’iniziativa dei laboratori di Mountain View è quella di distribuire ad un pubblico medio grande le versioni in beta della propria Google App, farle testarle sul campo e, come ogni applicazione in fase pre-finale, utilizzarle per ottimizzare al meglio quelle che saranno le versioni stabili distribuite a tutti attraverso il Google Play.

Partecipando al programma beta si avrà la possibilità di ricevere in anteprima i vari aggiornamenti della Google App, varianti probabilmente non esenti da imperfezioni ma sicuramente molto interessanti per gli utenti più curiosi, vogliosi di provare in anticipo le eventuali novità.

Ottenere la licenza di beta tester è semplice, l’unica cosa che bisogna fare è, infatti, quella di accedere all’indirizzo presente a fondo pagina e selezionare il pulsante “Diventa un tester”.

app Google Beta TesterUna volta fatto, entro breve tempo (qualche minuto) riceverete un aggiornamento della App Google direttamente dal Play Store e, da quel momento, farete parte del beta-program.app Google Beta Tester

Comunicateci eventuali novità!


Google
Google LLC
Gratuito
1.000.000.000-5.000.000.000
Link Google Play Store

 

Loading...
  • simoneusala

    Vorrei precisare che il lavoro dei beta-tester é quello di utilizzare una app ancora acerba per scovare vari bugs, e poi segnalarli sperando in una loro risoluzione nelle successive versioni della stessa app. Partecipare a programmi di beta-testing non dovrebbe essere fatto per avere in anticipo la nuova app, e poi magari ci si lamenta per questo o quel problema… É sbagliato secondo me pubblicizzare e invogliare le persone ad iscriversi al programma per questo motivo, altrimenti gli sviluppatori si trovano una massa di caproni che non sa neanche madare un report di un crash…

    • Andrea

      Asattamente, troppo spesso si confonde beta con accesso anticipato, e’ davvero un argomento dolente.

    • Damiano Tancredi

      Molto bene, ben hai fatto a specificare.

    • Doc74

      Beh , però se l’app alla fine è destinata ad un pubblico di caproni il feed back dei caproni stessi ha un senso.
      Dopo tutto parliamo di un open beta test che arriva dopo un closed beta test e di una ancora piu closed apha test.
      l’ open beta è ormai prassi normale nel mondo dei videogiochi ad esempio.

      • alex

        Concordo, alla fine credo anche che google raccolga comunque dati e errori.
        Anche se sicuramente un report più accurato è migliore

  • Salvatore

    Probabilmente accettando la licenza Google ogglighera tutti i tester senza autorizzazione ad inviare dati e report sui crash in maniera del tutto automatica e invisibile.
    Altrimenti non mi spiego questa mossa..

  • Torre

    Perché non lo eravamo già?

  • Alessio

    Una domanda
    Ma
    Google Now on tap che fine ha fatto?
    Ho un Nexus 5 con Marshmallow ma…non ne vedo l’ombra!

    • Skenad341

      Devi settare il cellulare in lingua inglese :)

      • alex

        Ma esiste solo per marshmellow? Sai come funziona la cosa?
        Cioè sarà esclusiva o aggiornata ad app come g now?

        • Alessio

          Io so che al momento è una cosa di Marshmallow
          Poi non so se verrà introdotta con gli aggiornamenti di GNow
          Però… La vedo lunga,se non difficile!

      • Alessio

        Ah
        Aspetto la versione italiana allora??
        Sai
        Io e l’inglese non andiamo molto d’accordo?