WhatsGroups App, la recensione di Androidiani.com

1 febbraio 201329 commenti
Oggi vogliamo presentarvi WhatsGroups App, un’applicazione che vi consentirà di partecipare a chat di gruppo su WhatsApp, forse il client di messaggistica istantanea più diffuso al mondo.

Se state pensando “ma le chat di gruppo su WhatsApp si possono già fare!”, forse non avete capito di cosa esattamente stiamo parlando, ma siamo qui apposta per spiegarvelo.

Una volta installata l’applicazione (scaricabile gratuitamente dal Play Store – in fondo all’articolo trovate il link diretto al download), vi apparirà la seguente schermata:

2013-01-31 19.48.37

Noterete da subito che il design non è certamente il punto forte di questa applicazione ma tralasciando che “anche l’occhio vorrebbe la sua parte”, le funzioni sono davvero interessanti.

In How it works troviamo una breve guida su come utilizzare Whats Group App.

2013-01-31 19.48.56

Con il tasto centrale “GO Play” invece si passerà alla vera e propria applicazione. Si aprirà un menu dove si andrà a selezionare la lingua (alcune sono in Coming Soon), dopodiché, toccando la voce “Esplora gruppi” accederemo a una serie di sezioni generali. Noi abbiamo scelto Android per fare il nostro esempio.

2013-01-31 19.49.08 2013-01-31 19.49.21

Nella sezione Android troviamo ad esempio le discussioni

  • Consigli e Confronti tra terminali
  • Giochi per Android
  • Applicazioni Android
  • Android Cafè

Toccando una discussione avremo la possibilità di inviare un SMS (a pagamento secondo le tariffe base italiane) all’applicazione richiedendo l’invito al gruppo selezionato. Entro circa 12 ore (parola dello sviluppatore), solitamente la richiesta viene elaborata e verrà notificata l’avvenuta aggiunta al gruppo. Dopo essere entrati potremo discutere, con i membri della conversazione, dell’argomento in oggetto.

Per chattare sarà sufficiente avviare l’applicazione ufficiale di WhatsApp e aprire la conversazione di gruppo, proprio come molti di voi già fanno se possiedono una chat comune con parenti, colleghi o amici.

Siccome per partecipare attivamente ai gruppi scelti bisogna usufruire di WhatsApp, i già utilizzatori della nota applicazioni sapranno che i numeri di telefono sono visibili a tutti i membri. Stessa cosa accade in questo caso e, dunque, il vostro cellulare sarà reso noto ai partecipanti alla conversazione. Questo fatto a molti potrebbe dare fastidio o destare una certa preoccupazione, ma sono state prese misure cautelari dal momento in cui ogni gruppo possiede un moderatore e, grazie alle impostazioni generali di WhatsApp, è possibile bloccare un determinato contatto nel caso venissimo “disturbati”.

Vi lasciamo al video realizzato dallo sviluppatore e al box per il download

Potete scaricare WhatsGroups App direttamente dal box sottostante


programmatore android

Link AppBrain | Link Google Play Store

Cosa ne pensate di questa applicazione? Fatecelo sapere nei commenti.

  • Pingback: WhatsGroups App, la recensione di Androidiani.com - Android Blog

  • Pingback: WhatsGroups App, la recensione di Androidiani.com | Nerd For LifeNerd For Life

  • Milto

    Interessante,ma non capisco la necessità dell’sms.potevano benissimo farlo via internet, se sono interessato a + categorie devo mandare + sms,boh!vabè bella idea comunque!

    • Barretta

      Presumo stia li il loro guadagno :)

      E’ un balzello sopportabile se poi in quel gruppo si ha modo di avere dei contatti e delle info utili e rapide.
      certo se si tratterà del solito newsgroup/forum allora ne abbiamo ben oltre a quelli che realmente servono e quindi non ha alcun senso.
      Il vero scoglio, come sempre, sarà la qualità delle informazioni trattate e delle risposte date.

  • androidiano

    Scusate… ma la notizia della “messa in pagamento” di whatsapp per android e sfuggita ai vostri super detective scopri notizie?

    • Alpha4

      ehm….. whatsapp è sempre stato a pagamento…. quello che è passato inosservato è lo sconto… da 2€/anno a 0,79€/anno…..

      • androidiano

        Vero… peccato solo che fino a qualche giorno fa permetteva il download gratuito mentre ora se vuoi scaricare devi pagare… subito!
        Inoltre l’abbonamento, che dovrebbe essere annuale, scade una settimana prima del termine.
        Dimenticavo… solo per gli utenti android.

        • docfb90

          Fai come me: scaricati LINE,che è gratis, non mostra il tuo numero e puoi anche fare chiamate tramite internetche sono di ottima qualità…

          • shad

            vi preoccupa pagare 79 centesimi l’anno????? dopo tutti i soldi che risparmiate con wathapp???? come siamo caduti in basso…

          • http://www.facebook.com/profile.php?id=1636745142 Fabio Virzi

            io sicuramente lo acquisto… ma perchè gli utenti IOS lo comprano o lo hanno gratuitamente? ieri sera ho guardato di proposito… su iphone non c’e scadenza e ne nulla….

          • Tersicore1976

            Il gratis è avvenuto nei primi tempi, quando avevano bisogno di crearsi bacino d’utenza e infatti io su iPhone 4 lo avevo gratis e per tempo illimitato.
            Non esiste l’acquisto in-app sullo store Apple. Non puoi mettere un app gratis e poi trovarti all’interno un avviso o una procedura d’acquisto che avviene al di fuori dello store. Quindi WhatsApp per IOS ha un costo iniziale, ma NON può chiedere all’utente di pagare un abbonamento.
            E la cosa la trova giusta nel momento in cui da 3 settimane non posso usare il navigatore SYGIC comprato fuori dallo store e mi attacco al c… visto che l’assistenza non riesce a risolvermi il problema… Fosse avvenuto all’interno dello store, come per TOM TOM o altri programmi la chiave di attivazione verrebbe controllata direttamente sul terminale, mentre il navigatore in questione deve essere attivato su un server esterno e non c’è verso che riconosca il mio seriale…

          • http://twitter.com/Tr1sto Nicola fant87

            Smettetela di sputare sentenze se non prima di aver esaminato il problema pagamento!
            In sostanza la % più alta di androidiani sono i giovani sotto i 18 che non possono permettersi di pagarsi le applicazioni,un altra % sono i giovani sopra i 18 che sanno dell’esistenza delle carte di credito ma non si fidano a comperarle o non vogliono prendersi l’impegno di averne una,poi cè la % che 78cent per un applicazione pagano ma gli rode il culo che utenti come ios paghino una sola volta e c’è l’abbiano gratis per tutta la vita.

            Perciò prima di sparare cazzate ragazzi fatevi qualche ragionamento logico.
            GRAZIE!!

          • http://twitter.com/s1m0n3_91 S1m0n3

            Ma forse conviene che ti aggiorni i giovani di oggi hanno telefoni in mano ancora prima di nascere. E stanno sempre li a mandare messaggi. Ora se i Messaggi qualcuno glieli paga vuol dire che 79 centesimi non sono tutto questo grande esborso. Il limite semmai riguarda la carta di credito, l’uso di questa o la disponibilità proprio

    • Matteo

      Ahahahah Ti sembra un furto che gente che ha lavorato su un applicazione decida di metterla a pagamento onestamente?! Sentiamo… Sono interessato ai motivi per cui questa cosa è uno scandalo e tu non te lo meriteresti. Se non vuoi pagare cambia, non ti obbligano. Ma giustamente hanno deciso di remunerare l’applicazione. E per gli utenti Apple la pagano lo stesso. E la questione della settimana prima era un bug, risolto

      • androidiano

        Non sono assolutamente contro le app a pagamento ed oltretutto non sono nemmeno un grande “uazzappatore”, mi hanno solo dato fastidio due scelte operate dal team.
        1: Prima fanno assuefare più gente possibile dando 1ANNO GRATIS per provare l’app.
        2. Dire che l’abbonamento vale un anno quando in realtà l’applicazione si blocca una settimana prima del termine lasciandoti però la possibilità di vedere e ricevere…

        • olè

          io direi che

          1 già lo sapevi te lo dico 1 anno gratis è la palissiano che il secondo debba essere a pagamento

          2 il secondo era un bug

          3 io più che altro direi perchè su android ci deve essere un abbonamento annuale mentre su ios l’app è la pago la prima volta e basta? è questo l’unico punto di discussione per il resto ti stai a lamenta della scoperta dell’acqua calda

          • sardus

            io che l’ho installato 2 anni orsono, me l’hanno già rinnovato diverse volte, quando mi chiederanno anche 1€ andrà benissimo

          • olè

            anche a me lo rinnovano sempre, solo che appunto non è una novità

          • Tersicore1976

            1 Non è vero. Io non uso più WA, ma provenendo da IOS pensavo fosse a pagamento per poi essere illimitato: 2 store 2 politiche diverse.
            3 Non puoi fare applicazioni ad abbonamento sullo store Apple. Compri una volta ed è per sempre. Non puoi neppure cambiare il nome ad un’app e venderla come nuova (capitato a me).

          • olè

            1 è vero se non leggi problema tuo

            3 due store 2 politiche diverse, io non l’accetto e chiedo spiegazioni, che c’entra il fatto che non puoi fare app in abbonamento sullo store apple? qua il problema è che su android “costa” molto di più

          • Tersicore1976

            3. Non c’è nulla da spiegare: Gli sviluppatori hanno deciso di metterlo in abbonamento. Sullo store di Apple NON PUOI perché Apple non ti accetterebbe l’applicazione o te la rimuoverebbe. Sul Google Play Store ci sono regole diverse, possono fare quello che vogliono e l’hanno fatto… Quindi gli sviluppatori non devono dare spiegazioni. Costa di più? è ovvio, se la tieni per 10 anni pagheresti 7.90€… Se la mettessero a quel prezzo sullo store di Apple chi la comprerebbe? Se domani TOM TOM decidesse di far pagare a parte ogni aggiornamento o abbonamento chi potrebbe impedirlo? Apple sul suo store, ma a Google non fregherebbe nulla…

          • olè

            c’è da spiegare e come e quello che dici ha poco senso, perchè allora su android si dà l’anno gratis? sono molto meno invogliato a pagare una cosa che ho avuto gratis… e poi gli aggiornamenti tom tom già si pagano, non so sui telefoni ma sui navigatori si

      • Tersicore1976

        Io non uso WhatsApp perché preferisco avere la certezza che il messaggio arrivi subito, non che arrivi in ritardo perché dall’altra parte il cellulare non sia sotto copertura dati, (o sia disabilitata apposta).
        Premesso questo: WhatsApp ha creato bacino d’utenza ed è diventato di riferimento. Perché? Perché c’è stato un passa-parola tra gli utenti (come è avvenuto con FaceBook e altre cose…), visto che l’idea alla base era buona e ha attecchito talmente che agli autori gli si sono trasformate le iridi a forma di $.
        Perché prima gratis e poi a pagamento? Soldi, soldi, soldi… Ma perché non cambiare programma? Perché tutti i contatti che si hanno in rubrica dovrebbero cambiare programma simultaneamente: cosa impossibile.
        Cambia solo un utente? Si inizierebbero a dover installare e controllare 4/5 programmi di messaggistica istantanea perché ognuno userebbe un programma diverso… assurdo.
        Ci vuole universalità perché un prodotto funzioni. Se le compagnie telefoniche non fossero coglione metterebbero capienti quantità di SMS gratis in abbonamento e anche nelle ricariche (che tanto si fanno per forza)… programmi come WA non esisterebbero e tutti sarebbero più contenti.

  • Roberto Orecchio

    che cagata

  • Peppe

    Che vergogna siete una massa di spilorci tirchi avari e senza ritegno
    Per uno iPhone da 700€ che è una cagata si possono spendere
    e per soli 0,79€ all’anno facciamo i critici
    vi offrono un servizio non indifferente
    io ne pagherei anche il doppio

  • http://twitter.com/germano77rm Germano

    Alla faccia della privacy … Tutti gli utenti del gruppo vedranno il mio numero.

  • Mr.Anderson

    Non era male…finchè ho letto dell’sms…

  • fedeb

    dai date la possibilità di nascondere i numeri di telefono. piuttosto fornite un id whatsapp per essere contattati privatamente, o qualcosa di simile.

  • Tersicore1976

    “è possibile bloccare un determinato contatto nel caso venissimo “disturbati”.
    Cosa vorrebbe dire? Se compare il mio numero di telefono ed è visibile a tutti, nel caso “litigassi” con un utente “che non conosco di faccia” e dovessi, che so, ricevere messaggi o telefonate “scoccianti” il moderatore cosa potrebbe fare? Nulla, niente di niente… NON DATE IL VOSTRO NUMERO DI TELEFONO AD ESTRANEI… chissà perché è la prima regola che i genitori danno ai figli (purtroppo i cellulari oggi sono in mano anche a ragazzi giovanissimi, per non dire bambini) appena gli danno in mano un cellulare…