Galaxy S8: Samsung rimuove la dicitura UFS 2.1 dalle specifiche

8 maggio 201750 commenti

Samsung si affida spesso a diversi fornitori per i propri componenti: Galaxy S8 ed S8+ montano ad esempio chip diversi, lo Snapdragon 835 e l'Exynos 8895. Differenti componenti sono sinonimo di differenti prestazioni?

Sono stati effettuati decine di test e benchmark per le diverse varianti di Galaxy S8, così come per tutti i precedenti top di gamma Samsung. I risultati sono stati prevedibilmente diversi, anche se tali numeri non trovano riscontro nell’uso comune: le differenze a livello prestazionale praticamente non sono percettibili, almeno nella maggior parte dei casi.

Galaxy S8 ed S8+ montano anche fotocamere fornite da diversi produttori, Sony e System LSI. Sembrerebbe che Samsung si sia affidata a diversi produttori anche per quanto riguarda i chip di memoria.

Nonostante Samsung ha pubblicizzato l’utilizzo delle più veloci memorie UFS 2.1 sui nuovi top di gamma, alcune varianti potrebbero montare chip UFS 2.0. Stando a quanto riportato da un report di XDA Developers, Samsung potrebbe aver inserito delle memorie Toshiba UFS 2.0 nelle varianti con a bordo il processore Snapdragon 835.

La cosa interessante è stata la rimozione della dicitura UFS 2.1 dalle specifiche tecniche di Galaxy S8. Nell’utilizzo quotidiano non dovrebbero esserci differenze visibili, ma potete comunque verificare che tipo di chip si trova a bordo del vostro dispositivo installando un emulatore di terminale ed inserendo questo comando: cat /proc/scsi/scsi.

Di seguito i codici dei tipi di chip:

  1. Samsung UFS 2.1 (KLUCG4J1ED-B0C1): Galaxy S8 and S8+ (Exynos)
  2. Toshiba UFS 2.1 (THGAF4G9N4LBAIRA o THGAF4G9N4LBAIRB): Galaxy S8+ (Snapdragon)
  3. Toshiba UFS 2.0 (THGBF7G9L4LBATRA o THGBF7G9L4LBATRC): Galaxy S8 (Snapdragon)

La velocità di lettura sequenziale di un chip UFS 2.1 potrebbe arrivare a 800MB/s, mentre quella di un chip UFS 2.0 si aggira intorno ai 500MB/s.

Loading...