Oppo N1 sarà il primo Cyanogen device

21 settembre 201326 commenti
Le voci si erano moltiplicate negli ultimi giorni ma oggi è giunta l'ufficialità: l'Oppo N1 sarà il primo device con interfaccia Cyanogen.

Molti ipotizzavano che la Cyanogen Inc. avrebbe instaurato una partnership con un produttore di smartphone dato che il suo fondatore, Steve Kondik, nutre l’ambizione di portare il suo OS al terzo posto tra i software di maggior successo, dopo Android e iOS. In particolare, le voci si erano intensificate quando lo stesso Steve Kondik, in un brevissimo video pubblicato sul canale ufficiale YouTube di Oppo aveva dichiarato di avere informazioni interessanti da rivelare in occasione della manifestazione del marchio cinese a Pechino.

In realtà la collaborazione tra la Cyanogen Inc. ed Oppo è una scelta vantaggiosa per entrambe le parti, in quanto la prima ha bisogno di un OEM per mostrare il suo sistema operativo mentre il produttore di smartphone potrebbe ricavare l’energia necessaria per far conoscere il suo marchio al di fuori della Cina. D’altro canto, l’interfaccia dei device Oppo potrebbe apprezzare alcuni miglioramenti e chi meglio di Cyanogen potrà assumersi tale compito?

In attesa della presentazione dell‘N1, prevista per il 23 settembre, siamo speranzosi che da questa unione possa nascere un dispositivo di alto livello, in grado di competere con gli altri top di gamma.

 

  • Pingback: Oppo N1 sarà il primo Cyanogen device | Kaluana.net()

  • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

    Da sempre guardo con estremo interesse, le “utopie” Open source, ho avuto anche modo di apprezzare la valenza dei prodotti “Cyano”, ha “resuscitato” un Corby Samsung i5500, però… dopo aver letto l’articolo che precede questo… dubito fortemente che acquisterò mai un prodotto Oppo, Kondik… ha tradito la “causa”, e coloro che ci credevano, in primis i collaboratori.
    Stallman… pensaci tu.

    • Luke_Friedman

      “E adesso arriva Shpalmer che shpalma la me**a in faccia” a Kondik e Dutta.

      • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

        lo vedi!
        se io mi loggassi con il mio nome e cognome, mi vergognerei come un ladro a scrivere ste cose… invece con golfirio posso…

        • Luke_Friedman

          Ahaha no, io non mi vergognerei lo stesso xD

  • ajb

    È finita la glorosia storia della cyanogenmod ….

  • Pingback: Oppo N1 sarà il primo Cyanogen device | Crazyworlds()

  • Alessandro Buzzoni

    Io spero invece venga commercializzato anche in Italia. a prima vista mi piacciono molto gli Oppo

  • Inc.

    Il tuo è mio ed il mio e mio !!! sarà il nuovo slogan della Cyanogen Inc.

    Che meravigliosa, esemplare, fulgida fine della filosofia Open Source su Android.

    Che sensazione di immensa felicità avrò generato nei vari contributors vedere il proprio lavoro (gratis) scippato e venduto da un altro (che se la ride guardando il suo conto in banca).

    Ma l’open è bello, è superiore, è una spanna sopra tutto, è giusto … fino a quando ti Inc.

    Evviva le Inc.

    • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

      vabbè… non generalizzare, è la fine della Cyano … come open source, non dell’idea Open Source.

    • Nem01

      Io aspetterei per capire come è organizzata la cosa. Se il codice di Cyanogen ha licenza GPL non possono cambiargli da un giorno o l’altro la licenza. Quindi se qualcuno ha contribuito con codice GPL il suo contributo rimarrà per sempre libero.

      Eventualmente quelli di Cyanogen Inc. potrebbero decidere di aggiungere nuovo codice questa volta proprietario … ma se utilizzano pezzi di codice GPL dovranno comunque utilizzare la licenza GPL per tutto visto che si tratta di una licenza che si ‘propaga’.

      In sostanza potrebbero anche decidere di fare accordi con OEM, aggiungere codice completamente non proprietario e perfino vendere il SO … ma quello che era GPL resta GPL.

      • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

        di sicuro faccio una brutta figura quindi metto le mani avanti, ma nel precedente articolo si parva di doppia licenza della cyano, una open l’altra closed , non so neanche se sia possibile.

        • Nem01

          http://producingoss.com/it/dual-licensing.html

          la doppia licenza male si sposa con la GPL … a meno che tutti i detentori di copyright sul software GPL non decidano di cedere il loro codice e farlo licenziare anche in modo proprietario. Se i contributi sono molti questo potrebbe diventare complicato … e forse la fuoriuscita di Focal è dettata anche da questo problema.

          • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

            Vero, però oppo é cinese, un paese con una particolare concezione del copyright

          • giacomofurlan

            La CM sarà in parte closed, ossia tutta la parte “non contribuita”, oppure la parte che gli sviluppatori cederanno in doppia licenza (o solo alla CM).

            Non dimentichiamoci che il sistema operativo Android non è licenziato GNU/GPL, ma Apache, quindi tutto quel che non riguarda le app può essere chiuso per sempre fin da oggi, volendo. Chi ha contribuito su quel fronte quindi ci rimarrà con un pugno di mosche.

            Chi invece può pretendere qualcosa sono coloro che hanno realizzato le applicazioni della CM sotto licenza GNU/GPL (o simili)… da notare come le ultime versioni hanno subito un drastico taglio di determinate app (non a caso, evidentemente e non solo Focal).

            Credo comunque che chi, nello spirito dell’opensource, ceda i propri diritti sul proprio lavoro (in questo caso particolare), sia uno stupido: una cosa è cedere se nessuno ci guadagna qualcosa (anzi è meglio spingere quelle patch per farsi un nome), un’altra è cedere i propri contributi “per rendere CM migliore”, nonostante saranno altre persone a prendersi i soldi e, alla fine, i meriti…

    • Mondonauta

      fino a prova contraria, open source o free software non significa gratis… il solo fatto ke la maggior parte del software open source e/o free software è gratis non significa assolutamente ke le due cose siano legate! la cosa ke però dev’essere chiara è ke nell’open source il codice sorgente di un programma dev’essere sempre disponibile a kiunque per il riutilizzo e la consultazione!

  • usagisan

    Non capisco la cosa del “Proprio SO”.
    Si parla comunque di Android che sottostà alle linee guida di Google, altrimenti ciao ciao Google Apps.

    In ogni caso, CM con me ha chiuso.

  • shelby

    Machissenefrega…a me basta che non mi tolgono il robottino verde ed i relativi Nexus…

  • Pingback: Zio Paperone approda su Android : Video Trailer, Immagini, Dettagli … | Android news()

  • Stefano

    Ecco perchè erano interessati all’applicazione “FOCAL”. Serviva per il cameraphone OPPO. eeeeeee

  • Bert98

    Il colmo sarebbe se sviluppassero un’AOSP per l’N1 :’)

    • giacomofurlan

      Più che altro sarebbe un OS aggiornato a rilento… :P

      Un AOSP sarà sempre facile da realizzare, se quelli della Cyanogen Inc continueranno ad aggiornare l’OS: il problema sorge solo quando lo sviluppo per un telefono termina ufficialmente e quindi bisogna effettuare il fordward-port dei driver modificando il kernel. Se i driver ci sono, compilare il kernel è un gioco da ragazzi.

  • simone

    Scusate l’ignoranza ma cos’ è cyanoge mod?

  • Pingback: Un video mostra CyanogenMod Installer in azione – Androidiani | Androidiani.com()

  • Pingback: Un video mostra CyanogenMod Installer in azione | Kaluana.net()

  • Pingback: Un video mostra CyanogenMod Installer in azione | Notizie, guide e news quotidiane!()