Xiaomi, una partnership con 3 per arrivare in Occidente

18 marzo 201439 commenti

Tra i costruttori cinesi che sono emersi negli ultimi anni dal nugolo di concorrenza locale, spicca certamente Xiaomi: la Casa di Pechino ha conseguito straordinari successi in patria guadagnandosi anche gli apprezzamenti dell'utenza occidentale e da qualche tempo pianifica l'espansione del proprio raggio d'azione. Un aiuto decisivo potrebbe arrivare da un carrier presente anche in Italia: si tratta di "3".

Xiaomi sta attualmente lavorando per portare i suoi dispositivi su tre nuovi mercati, vale a dire Taiwan, Singapore e Hong Kong: per quest’ultima destinazione, la Casa ha stabilito una collaborazione con Hutchison Whampoa, colosso locale delle telecomunicazioni in mano a Li Ka-shing (l’uomo più ricco d’Asia), che controlla l’operatore “3”, presente in numerosi Paesi, tra cui l’Italia.

Hugo Barra, vecchia conoscenza del mondo Android e attuale Global VP Xiaomi, non ha fatto mistero del suo desiderio che la partnership riguardi altri mercati:

Ci piacerebbe collaborare con loro in altri mercati, ad esempio in Vietnam e Indonesia, dove Xiaomi lancerà i propri prodotti nei prossimi mesi.

E’ molto probabile, quindi, che la collaborazione possa riguardare in futuro altri Paesi: Cina a parte, 3 opera in Australia, Austria, Danimarca, Hong Kong, Indonesia, Irlanda, Italia, Svezia e Regno Unito.

Loading...
  • Francesco Pozzobon

    Sarebbe fantastico, peccato che nella mia zona 3 faccia schifo
    :@

  • Pingback: Xiaomi, una partnership con 3 per arrivare in Occidente - WikiFeed()

  • mr verdicchio

    Prima o poi…
    comunque meglio così: verranno considerati anche dai più scettici finalmente.
    Così i grandi produttori noti saranno costretti a rivedere i prezzi per rimanere i testa alle vendite, samsung per prima

    • pazzokli

      Ne sei convinto? Io penso che affrontando il muro occidentale delle certificazioni, burocrazie e quant’altro saranno questi orientali a rivedere i prezzi verso l’alto. Poi ora sono “piccoli” produttori. Sbarcando in altri stati si dovranno riassettare e ampliandosi rientrare in qualche modo nelle spese.

      • mr verdicchio

        Non mi è chiaro il tuo ragionamento: se aumenti le vendite, in generale i prezzi li abbassi, mica li alzi…
        perché rientri prima delle spese di progetto che dividi su più pezzi.
        Samsung dal canto suo finché resta leader coi prezzi fa quello che vuole.
        Vedrai se comincia a perdere quote di mercato come si ridimensiona e abbassa le penne

        • Valdaster

          Probabilmente non conosci le modalità di formazione dei prezzi di vendita all’interno di una azienda multinazionale altrimenti non diresti che i prezzi scendono all’aumentare delle vendite, ti assicuro: senza perdersi in discorsi noiosissimi guarda gli esempi che sono sotto i nostri occhi, non hanno bisogno di altre spiegazioni.
          E non funziona neanche il discorso che i prezzi possono scendere con l’inserimento di un nuovo concorrente: forse in una economia ideale (quella scolastica) ma non nel mondo reale (ovvero quello in cui viviamo).

          • mr verdicchio

            Il costo di un prodotto tecnologico è dato dal costo di progetto e sviluppo più quello di realizzazione, spesso fatto conto terzi e da varie aziende.
            il primo è fisso ed è fondamentale in sede di business plan la sua suddivisione su un determinato numero di pezzi, raggiunto il quale spesso il prodotto diviene obsoleto, ma ha il vantaggio di “costare” all’azienda molto meno da quel momento in poi.
            È il famoso salto che fa, ad ezempio, un prodotto quando diviene “consumer” e il suo costo crolla potendo dividersi su molti pezzi, smettendo di essere un prodotto da addetti ai lavori (pensa alle telecamere)
            Pensa poi all’automotive: un motore automobilistico costa una frazione di uno agricolo o nautico; tanto che da quando i diesel auto sono diventati potenti e possono equipaggiare barche e grossi trattori i loro costi sono scesi di tantissimo e i loro motori sono piu affidabili e meno costosi da gestire.
            poi che il prezzo segua logiche non coerenti con i costi è vero finché uno se lo può permettere ( vedi samsung leader di mercato).
            Potrei andare avanti, ma siamo già abbastanza OT…

          • Ciao

            Ma perché continuate a parlare di Samsung? È l’unica casa al top (oltre ad LG) i cui prezzi calano. Non è che HTC e Sony facciano prezzi minori perché non sono leader. Il prezzo di 700 euro per il top gamma è comune a tutti. Parlare di Oligopolio collusivo non è un grande sbaglio nel mercato smartphone.

          • mr verdicchio

            Allora chiariamo: non solo non sono contro samsung (ho un gs3 e un note 8 dei quali sono molto contento) anzi la reputo la miglior casa.
            Certo costassero meno, sarei più contento.
            e l’unico modo è che perda alcune quote di mercato, alcune mica tutte…

          • Pignolatore

            Occhio a non confondere: i prezzi dancing samsung non calano, il fatto che i prodotti si svalutino è un altro discorso..
            In altre parole: quando samsung fa uscire un prodotto lo verde allo stesso prezzo, più o meno, vedi s3, s4 e s5.
            che poi dopo qualche mese li trovi a meno è vero, ma è un altro discorso.
            :-)

          • Valdaster

            Domanda: visto lo sfoggio di sapienza (soprattutto quello riguardanti le logiche non coerenti con i costi) …. Consapevole che stiamo parlando del settore economico delle innovazioni tecnologiche … Perché scrivi le stronzate del precedente messaggio ? (Scusa la battuta, ma te la meriti…)

          • mr verdicchio

            Ho scritto le stesse cose, ma in sintesi e senza esempi. Se lo rileggi eviti di dirmi che ho scritto stronzate

          • Valdaster

            Scusa ma la frase “Non mi è chiaro il tuo ragionamento: se aumenti le vendite, in generale i prezzi li abbassi, mica li alzi…
            perché rientri prima delle spese di progetto che dividi su più pezzi.”se in vita tua hai partecipato alla vita di un’azienda vera, non la ritieni una stronzata?

          • mr verdicchio

            Ti ho spiegato la storia del prodotto che diviene consumer e delle spese di progetto che si spalmano che dimostano ampiamente quello che ho detto
            ovvio che se sei monopolista o semplicemente leader indiscusso, con i prezzi fai quello che vuoi fottendotene dei costi ( e questo l’ho detto nel secondo post…) ma sappi che se vuoi rimanere leader indiscusso non te ne puoi fottere più di tanto dei prezzi dei concorrenti.
            perché se h3g distribuisce xiaomi dandoti un prodotto con qualità prezzo superiore, devi smettere di pensare che gli utenti penseranno è solo una cinesata… Alla samsung sono bravi e non faranno questo errore

          • Valdaster

            Non c’è più sordo di chi non vuol sentire; tu vuoi farmi credere che hai realmente partecipato ad un consiglio di amministrazione di una società multinazionale (qualsiasi) durante la quale il Ceo durante il report mensile dice “abbiamo incrementato le vendite del 20%, riduciamo i prezzi” e i consiglieri si lasciano in applausi scroscianti benedicendo la riduzione dei profitti … Senti sei uno promettente studente universitario probabilmente, ma nei hai da vedere …

          • mr verdicchio

            Hai una visione del mondo che non va al di là del tuo naso su questo argomento. ..
            se vendi un prodotto non ripetibile oltre un certo numero è vero il tuo ragionamento.
            Ma se vendi un prodotto replicabile, per di più in un mercato dove altri ne vendono di praticamente uguali, il tuo discorso va a farsi benedire.
            ti spiego: se vendi un grande complesso immobiliare e la prima palazzina la bruci in pochi giorni con la fila fuori l’ufficio vendite, alzi i prezzi delle altre, perché se finisci gli appartamenti e hai ancora la fila fuori equivale a perdere fatturato.
            ma se vendi un prodotto replicabile all’infinito come um cellulare stai sicuro che ti conviene vendere e schiacciare il resto dei concorrenti come quota di mercato (samsung regalava il galaxy tab 2 col gs3 e un secondo tv se compravi un 46).
            quando poi sei solo in vetta e di brutto, caso samsumg, puoi alzare il prezzo.
            ma se poco poco rischi di perdere quote di mercato perché uno aggressivo, che fa numeri, e che quindi si può permettere i prezzi bassi, esce alla metà di te per fotterti quote, tu abbassi.
            Vedi cosa è successo nelle tv.

            p.s. per la cronaca ho 41 anni, sono ingegnere e sono stato amministratore di una società più che decente…. te lo dico solo perché me lo hai tirato fuori

          • Valdaster

            Ok mi hai risposto: no a tutte le domande… nulla togliendo alla tua professione, nè alla tua esperienza (che non ho ragione di ritenere non significativa) ben inteso.
            Chiudo il thread perchè siamo altamente OT, chissà magari avremo occasione di discutere dell’argomento in altri lidi magari più appropriati e magari in quell’occasione faremo a gara a “chi ce l’ha più duro” :DD

          • Valdaster

            Ah (mi quoto da solo) per la cronaca io ho un Mi3 ed è indiscutibilmente il miglior smartphone Android sul mercato.

          • mr verdicchio

            Non volevo fare la gara a chi piscia più lontano… comunque almeno abbiamo avuto un confronto civile.
            In effetti siamo andati ot, ma ero partito da un concetto netto: se xiaomi o un altro cinese sarà distribuito in massa da h3g i da altro il suo prezzo magari salirà un pò rispetto alla attuale versione parallela.
            ma farà scendere il prezzo degli altri, attuali leader di mercato. Samsung in testa.
            Di questo sono convinto e sono convinto che ciò avverrà entro un anno, al massimo 2

          • Lore

            E’ una legge di mercato che all’aumentare delle unità vendute il prezzo diminuisce. Probabilmente non hai mai aperto un libro di economia in vita tua, quindi taci che fai bella figura

        • zebeck

          All’aumentare della domanda, purtroppo, aumenta anche il prezzo…

          • mr verdicchio

            Eh, no.
            se aumenta la domanda xiaomi scende quella samsung, e il mercato si sta saturando intanto.
            stai a vedere…

          • zebeck

            L’unico motivo per cui non compro un mi2s è la garanzia, se fosse come dici te, per me sarebbe un bene: garanzia ITA di 24 mesi e prezzo stratosferico per uno smartphone di quel livello…
            Ma dubito fortemente che venga messo in vendita a meno di 450€… Comunque, spero che tu abbia ragione!!!

        • pazzokli

          Speriamo sia come dici. Da possessore di un THL posso dirti che questi terminali non sono male. Il mio ragionamento era legato al fatto che il prezzo dell’articolo che vendi un minimo devi adattarlo al contesti in cui lo vendi. Se vuoi vendere con assistenza in altri paesi prima di offrire il prodotto ti devi anche strutturare e questo comporta costi che ammortizzerai con la domanda?

      • Carlo

        Offrire la garanzie in termini di legge, in Italia, non è cosa da poco, ha un costo notevole. Uno xiaomi che costa 299,00 dalla cina qui da noi costerà sicuramente 100,00 euro in più. Mettiamoci le imposte, spese, trasporti etc. Etc…. e costerà quanto gli altri, ma i soliti fessi siamo sempre noi che affolliamo i negozi di elettronica e chiediamo finanziamenti per comprare telefonini!!!!! Vergogna!!!! Vergogna!!! Vergogna!!!

  • leo

    ancora per poco, ora che da gennaio 2014 puo utilizzare la banda 900mhz, avra la copertura che le manca

  • Pingback: Xiaomi, una partnership con 3 per arrivare in Occidente | Crazyworlds()

  • Pingback: Xiaomi, una partnership con 3 per arrivare in Occidente | mobilemakers.org()

  • Tony Cross

    Lo spero, cosi ci sono i dovuti i controlli!

  • Ivn

    I cellulari meglio comprarli su internet… che si risparmia tanto. Se lo compri in negozio ci perdi dalla 50 alle 100 euro. W il no brand!

  • vincenzo

    Cmq se arriva con la 3 sarà molto conveniente e sarà inserito in qualche ottima promozione tipo Scegli 15 o 20 al max magari senza anticipo

  • Nn

    E fù così che i prezzi salirono alle stelle,speriamo almeno che la 3 non ci guadagni sopra :|

    • Pippo

      i prezzi aumentano di certo rispetto a prenderli in cina visto che qui ci sono tasse e sovratasse…ma resteranno comunque inferiori a top brand

  • Marco Zuccaro

    Sarebbe pure ora…

  • Andrea 77

    Sinceramente spero che xiaomi Nn arrivi in Europa!! in tal modo i prezzi di questi fantastici smart Phone si manterrà sempre ragionevolmente basso. Io sono un felicissimo possessore di un xiaomi mi2s

    • Pippo

      non necessariamente aumenteranno i prezzi se arrivano in italia….è ovvio che li pagherai di più che prenderli in cina come è ora….ma il prezzo loro rimarrà bassa rispetto agli altri

  • alcarin747

    causa di apple pronta a partire.
    (come noto, l’interfaccia della miui è identica a iOS…)

  • Pingback: Xiaomi Redmi Note: lancio internazionale a Maggio, secondo Hugo Barra – Androidiani()

  • Pingback: Xiaomi in Occidente, Hugo Barra: “Gli utenti Nexus compreranno per primi i nostri device” – Androidiani()