Moto G6 Plus, un vero best-buy a €299

21 giugno 201829 commenti

Lenovo aggiorna la propria line-up Motorola partendo dalla fascia media. Oggi proviamo Moto G6 Plus, il più grande dei 3 modelli presentati.

UNBOXING

In confezione troviamo l’alimentatore, il cavo USB Type-C, i classici manuali e la spilla per rimuovere le due SIM e la micro-SD. Inoltre molto gradita la presenza di una cover in silicone, di ottima fattura e abbastanza sottile.

SCHEDA TECNICA

Diamo un’occhiata alle specifiche tecniche di Moto G6 Plus:

Sistema Operativo Android OS 8.0 Oreo
Processore Qualcomm Snapdragon 630
GPU Adreno 508
RAM 4 GB
Memoria 64 GB + MicroSD
Display 5.9″ IPS LCD
Risoluzione 1080 x 2160 px, 409 ppi, 18:9
Fotocamera posteriore Dual: 12 MP + 5 MP, flash-LED
Fotocamera anteriore 8 MP f/2.2
Batteria  3200 mAh
Dimensioni 160 x 75.5 x 8 mm
Peso 167g
USB USB Type-C
Tipologia SIM Dual Nano SIM
NFC Si

IL DISPOSITIVO: DESIGN E COSTRUZIONE

Moto G6 Plus ha un design molto gradevole, con un retro smussato che favorisce il grip generale. Bene il doppio vetro gorilla glass e anche il frame laterale che non presenta alcun graffio nonostante le 2 settimane di utilizzo stress, senza alcuna cover.

Il vetro al posteriore garantisce eleganza e resistenza e fa da cornice all’iconica doppia ottica di Motorola, posizionata al centro. Peccato per la sporgenza creata da quest’ultima che crea un dislivello che mette a rischio il vetro della fotocamera, la cover in dotazione non risolve il problema.

Dal punto di vista ergonomico Moto G6 Plus garantisce un ottimo uso ad una mano, nonostante l’ampia diagonale da 5.9”.

DISPLAY E AUDIO

Moto G6 Plus monta un pannello LCD IPS da 5.9” con risoluzione FullHD+ e rapporto di forma 18/9. Si tratta di un display di ottima qualità con una buona fedeltà cromatica e un’ottima leggibilità sotto la luce diretta del sole. I colori sono saturi al punto giusto e non appaiono mai spenti, nonostante il sensore tenda a sottostimare la luminosità necessaria.

Segnaliamo inoltre la possibilità di modificare i parametri di colore tramite le impostazioni. Funzione molto comoda per chi dovesse preferire una temperatura colore più o meno alta.

AUDIO

L’audio di questo G6 Plus presenta una singolare caratteristica. Lo speaker mono è stato infatti integrato nella capsula auricolare, posizionata in alto. Nonostante lo scetticismo generale ci siamo ricreduti riguardo alla strana scelta di Motorola. L’audio è infatti di ottima qualità e anche le tonalità basse non risultano troppo castrate, in più la posizione dello speaker garantisce una maggior godibilità dei contenuti multimediali.

FOTOCAMERA

Le fotocamere posteriori di Moto G6 Plus sono 2, una da 12MP f/1.7 e l’altra da 5MP con sensore di profondità. L’ottica anteriore è invece da 8MP f/2.2.

Gli scatti realizzati sono ottimi, l’effetto bokeh ottenuto dalla combinazione delle due ottiche è reso a dovere. In condizioni di scarsa luminosità la qualità rimane comunque buona, mentre con molta luce i soggetti appaiono sempre nitidi.

La riproduzione cromatica ci ha convinto, i bianchi sono brillanti e le tonalità sono piuttosto fedeli alla realtà, saturi al punto giusto e ben vividi.

La fotocamera anteriore scatta selfie più che sufficienti per un utilizzo social, anche in questo caso il soggetto è sempre ben scontornato.

Ecco alcuni sample fotografici. Per vedere le foto in risoluzione originale clicca QUI.

VIDEO

Moto G6 Plus può girare video ad una risoluzione massima 4k UltraHD a 30 fps, scendendo al FullHD i frame raddoppiano (60).
I video realizzati sono sempre molto bilanciati, ci è sembrato quasi di utilizzare un gimbal. Per questo motivo è necessario prenderci un po’ la mano prima di effettuare riprese con movimenti molto fluidi.
La qualità generale non è eccellente ma il software fa bene il suo dovere. Il rumore video è molto ridotto di giorno, mentre di notte meglio evitare scorci troppo bui.

SOFTWARE E PRESTAZIONI

Moto G6 Plus monta android in versione 8.0 Oreo, con un’interfaccia molto pulita, quasi stock. Motorola introduce soltanto l’app Moto, che fa da contenitore per tutte le funzioni aggiuntive.

Moto Action : una serie di gesture molto utili nell’utilizzo quotidiano
Moto Voice: nient’altro che una revisione di Google Assistant con maggiori possibilità di personalizzazione.

Moto Display: la classica funzione che permette di controllare le notifiche a schermo spento, semplicemente prendendo il mano il device

Moto Key: un gestore di password, da cui è possibile anche bloccare le app tramite il lettore di impronte

Dal punto di vista prestazionale Moto G6 Plus garantisce un’ottima esperienza d’uso. Nessun impuntamento riscontrato in 2 settimane di utilizzo, soltanto piccoli rallentamenti nelle giornate più intense. La temperatura della scocca non è mai eccessiva, anche dopo lunghe sessioni di gioco.

Insomma il SoC Snapdragon 630, in accoppiata con 4GB di RAM fa molto bene il suo dovere e permete a questo G6 Plus di essere considerato un po’ più di un medio gamma.

AUTONOMIA E RICEZIONE

La batteria di Moto G6 Plus da ben 3200 mAh da grosse soddisfazioni. Nonostante il nostro classico utilizzo stress, siamo riusciti ad arrivare a sera (ore 20:00) con un ottimo 25% residuo.
Con un utilizzo meno estremo è possibile coprire quasi 2 giorni.

Insomma null’altro da dire, l’autonomia è uno dei cavalli di battaglia del nuovo mid-range Motorola.

Nessun problema riguardo alla ricezione. In città siamo rimasti sempre sotto rete 4G+, senza perdite improvvise di segnale.

CONCLUSIONE

Motorola Moto G6 Plus arriva sugli scaffali ad un prezzo di €299, cifra giusta per un device che mantiene le promesse e tiene fede al celebre hashtag #megliomotog.
Consigliato a chi necessita di uno smartphone completo e affidabile, con un’ottima fotocamera e prestazioni tutt’altro che sottotono. Nessun compromesso neanche dal punto di vista estetico, eleganza e solidità la fanno da padrone.
Insomma, non ci resta che complimentarci con Motorola per l’ottimo prodotto.

Loading...