[UPDATE] UMIDIGI S2/S2 PRO : LA RECENSIONE

29 gennaio 2018Un commento

UMISIGI S2 e S2 Pro rappresentano i due nuovi dispositivi di punta dell'azienda cinese. Il primo dedicato alla fascia bassa del mercato mentre, il secondo, si inserisce nei dispositivi di gamma media. La promessa è quella di un device con display 18:9 e prestazioni senza compromessi. Scopriamo se è vero.

UNBOXING

La confezione di UMIDIGI S2 e S2 Pro è abbastanza ricca. Pur mancando gli auricolari, troviamo una cover in silicone morbido, abbastanza sottile da non rovinare il design del telefono e prevenirne lo scivolamento. Troviamo inoltre:

  • Cavo USB
  • Adattatore da parete con uscita 12V – 1.25A
  • cover in TPU trasparente
  • adattatore per ingresso dell’auricolare
  • clip per la rimozione della Nano Sim
  • manualistica generale

 

IL DISPOSITIVO

UMIDIGI S2 e S2 Pro presentano il medesimo design, costituito da un corpo completamente in metallo che circonda un display da 6 pollici senza però occupare troppo spazio: i bordi molto ridotti permettono infatti di mantenere piuttosto contenute le dimensioni. Il display è protetto da un Gorilla Glass 4.  Ad interrompere la continuità del metallo sono le bande grigie in plastica che ospitano le antenne. Il tutto in 8 mm di spessore che, seppur non certo minimal, permettono di ospitare una batteria da 5100mAh.

Sulla parte frontale troviamo la fotocamera secondaria ed i vari sensori di prossimità e luminosità. C’è anche un LED RGB per le notifiche posizionato sotto la griglia della capsula auricolare.

Nella parte inferiore troviamo il connettore USB Type-C, il microfono e l’altoparlante. Il lato sinistro ospita soltanto il carrellino per 2 NanoSIM o microSD, mentre tutti i tasti fisici si trovano a destra.

La parte posteriore ospita la dual camera con sensori da 13 e 5 megapixel, il doppio flash LED ed il sensore di impronte digitali. Quest’ultimo si comporta bene, riconoscendo sempre l’impronta e sbloccando i telefoni con una buona rapidità.

In generale l’ergonomia dei telefoni ne permette una buona maneggevolezza ed il peso, non certo contenuto (186 grammi), è ben distribuito e non va ad incidere particolarmente. D’altro canto i device risultano particolarmente scivolosi a causa della superficie in metallo.

Di seguito trovate le caratteristiche tecniche dei dispositivi:

UMIDIGI S2

Sistema Operativo Android 6.0 Marshmellow
Processore MediaTek Helio P20 (MT6757)
GPU Mali T-880 MP2 900MHz
RAM 4 GB
Memoria 64 GB espandibili mediante SD
Display 6″ HD+ IPS
Risoluzione 1440 x 720 pixel, 269 PPI
Fotocamera posteriore 13+5 MPx Dual-LED Flash
Fotocamera anteriore 5 MPx
Batteria 5100mAh
Dimensioni 78.0 mm x 158.6 mm x 8.0 mm
Peso 186 g
USB Type-C
Tipologia SIM Nano SIM

UMIDIGI S2 PRO

Sistema Operativo Android 7.0 NOUGAT
Processore MediaTek Helio P25 (MT6757CD)
GPU Mali T-880 MP2 900MHz
RAM 6 GB
Memoria 128 GB espandibili mediante SD
Display 6″ FHD IPS
Risoluzione 1080 x 2160 px, 402 PPI
Fotocamera posteriore 13+5 MPx Dual-LED Flash
Fotocamera anteriore 16 MPx
Batteria 5100mAh
Dimensioni 78.0 mm x 158.6 mm x 8.0 mm
Peso 186 g
USB Type-C
Tipologia SIM Nano SIM

DISPLAY

Dove c’è da fare un po’ di distinzione fra i device è proprio nel display: UMIDIGI S2, infatti, presenta una risoluzione più bassa rispetto a S2 PRO (HD+ contro FHD). La differenza è evidente nel momento in cui li si accosta uno all’altro poiché, essendo identici in dimensioni, i limiti di UMIDIGI S2 emergono chiaramente. L’ampiezza del display, in formato 18:9, è generosa e vi permetterà di sperimentare una caratteristica tipica dei top di gamma su di un device dal prezzo decisamente inferiore. I colori, nonostante tutto, sono ben bilanciati ed i neri, seppur non assoluti, sono apprezzabili. Ad ogni modo, nel caso non siate soddisfatti, potrete andare a modificare la taratura mediante il software MiraVision, accessibile nelle impostazioni.

Anche l’angolo di visuale, così come il sensore di luminosità, si comportano bene: forse l’unica riserva è data dal trattamento oleofobico non proprio eccellente.

FOTOCAMERA

La fotocamera, assieme al software, rappresenta uno dei due talloni d’Achille del dispositivo.

Entrambi i dispositivi presentano una fotocamera principale da 13 Mpx, accompagnata da una secondaria da 5Mpx che teoricamente dovrebbe essere utilizzata per realizzare l’effetto bokeh. Di fatto qui risulta praticamente inutile, in quanto il software agisce di testa sua andando ad applicare un effetto “a casaccio” consistente nello sfocare tutto ciò che circonda il punto di messa a fuoco con un classico effetto radiale simile a quello applicabile con i filtri di Instagram, ma dal risultato ben peggiore.

Le foto, in condizioni ottimali, risultano sufficientemente buone mentre, in caso di luminosità non ottimale, noterete sicuramente un peggioramento delle prestazioni. Il sensore, infatti, non è in grado di mantenere una qualità decente in caso di poca luminosità e, anche in caso di un’ambiente ben illuminato, la lentezza nello scatto, così come il livello di dettaglio non certo eccellente, possono portare a scatti mossi o sfocati. Per quanto concerne l’HDR, suggeriamo di lasciarlo disabilitato in quanto, il più delle volte, tenderà a creare scatti immagini finte.

Paradossalmente la fotocamera frontale (da 16Mpx) di UMIDIGI S2 Pro risulta più performante della principale, riuscendo, con i dovuti accorgimenti, a fare un buon lavoro. La stessa cosa non si può dire per S2 che, invece, presenta un sensore anteriore un po’ scarsino.

Per chiudere il reparto multimediale, rimane da trattare l’ambito dei video: qui davvero c’è poco da dire, poiché la qualità della registrazione non è assolutamente sufficiente, con frame-rate inconsistenti e colori sfasati.

 

SOFTWARE [UPDATE]

La peggiore delusione ricevuta dai due UMIDIGI è a livello software. Partiamo con l’affermare che UMIDIGI S2 difficilmente vedrà mai una versione più aggiornata di Android rimanendo, quindi, confinato a Marshmellow. E’ oneroso riportare che per le prime due settimane di test di UIMIDIGI S2, non sono riuscito a sfruttare il device completamente poiché il wifi presentava seri problemi a connettersi alle reti. Dopo un aggiornamento software rilasciato dall’azienda il problema sembra essere risolto.

Del resto, a parte questo piccolo dettaglio, nell’uso quotidiano si comporta bene. All’interno trovate pochissimo bloatware (anzi mancano anche alcune applicazioni di BigG), anche se emerge chiaramente che non c’è stato alcun tentativo di “ottimizzazione” della ROM. E’ a tutti gli effetti una AOSP nuda e cruda (app di sistema arretrate comprese). Se non siete particolarmente esigenti sotto questo aspetto, potrete anche apprezzare lo stile minimal.

Storia del tutto diversa per UMIDIGI S2 Pro che si rivela un vero fiasco sotto questo aspetto. Il software che troverete al momento dell’acquisto andrebbe virtualmente cestinato (ma anche fisicamente). Il device, che monta Android 7.0 personalizzato con l’interfaccia UMI OS 2.0 è tutto fuorché utile ma soprattutto sicuro.

Su consiglio del collega Giuseppe (che stava provando UMIDIGI C) ho provato ad effettuare una scansione mediante antivirus dei files e delle apps di sistema contenuti su UMI OS 2.0 trovando un bellissimo keylogger, un Adware ed un Riskware. Fortunatamente sul sito di UMI qualcuno se ne è accorto e ha provveduto a fornire una rom di riserva, priva delle applicazioni malevole (e della maggior parte del bloatware) e flashabile senza dover sbloccare il bootloader o ottenere i permessi di root. Una volta montata la nuova ROM vi troverete di fronte ad un terminale pulito (provvisto di Pixel Launcher) e soprattutto sicuro. C’è da sistemare il problema delle notifiche e delle apps che vengono letteralmente uccise dopo poco che sono passate in background ma risolti anche questi inconvenienti (dalle impostazioni, sotto gestione autorizzazioni e batteria), l’usabilità è gradevole. L’azienda ci ha riferito che hanno in programma di rilasciare una versione pulita della ROM: aspettiamo fiduciosi.


UPDATE 29/01/2018

L’azienda ci ha informato dell’uscita di un paio di OTA importanti: l’ultimo aggiornamento è attualmente questo http://community.umidigi.com/thread-16780-1-1.html.
se non viene trovato in automatico dallo smartphone, è possibile scaricare l’update dal sito e aggiornarlo con l’updater interno di sistema, come indicato nella procedura per OTA. Come potrete vedere, la maggior parte delle applicazioni responsabili dei virus sono state rimosse.


Le prestazioni di entrambi i device (di UMIDIGI S2 Pro, dopo averlo pulito) sono comunque buone: le app più pesanti si avviano senza problemi e Real Racing 3 parte in pochi secondi, con la possibilità di giocare in maniera fluida con tutti i dettagli al massimo.

La ricezione delle chiamate è buona, e l’audio in capsula, seppur non eccellente, vi permette di portare a termine le chiamate senza storcere il naso. Buono anche l’audio dello speaker.

Il GPS è stabile e si aggancia in pochi secondi.

BATTERIA

Dove siamo rimasti piacevolmente colpiti è nella gestione della batteria che, grazie ai suoi 5100mAh, vi garantirà tranquillamente una buona giornata di stress (una e mezzo in giornate normali). Ma non è del tutto vero. Se, infatti, quanto affermato in precedenza vale per UMIDIGI S2, la versione Pro soffre di qualche problema arrivando a coprire una sola giornata. Confidiamo, in questo caso, in un aggiornamento da parte dell’azienda.

CONCLUSIONI

Inutile dire che a fronte di un HW piuttosto promettente, sia UMIDIGI S2 che S2 Pro, deludono sul fronte del Software. Entrambi presentano alcune lacune che andrebbero sistemate (senza l’intervento dell’utente) per garantire un’usabilità quotidiana decente. La fotocamera, poi, rappresenta un grosso limite all’acquisto del device. Ci sentiamo, almeno per il momento, di consigliarne l’acquisto solamente ad utenti consapevoli di trovarsi fra le mani un dispositivo su cui c’è da lavorare. 

Potrete trovare UMIDIGI S2 e UMIDIGI S2 Pro su Gearbest rispettivamente a 150€ e 228€.

UMIDIGI S2 Pro 4G
UMIDIGI S2 4G
Loading...