Addio cavo HDMI , il futuro della condivisione audio/video viaggerà in Wi-fi

5 agosto 201236 commenti
  Qualche mese fa la Wi-fi Alliance annunciò un nuovo standard per la condivisione di contenuti audio/video basato sul Wi.fi direct, e a distanza di poco tempo Nvidia e Texas Instrument hanno confermato l'adesione al programma con certificazione Miracast,ne frattempo in rete vengono presentate le prime soluzioni ibride che promettono di portare lo streaming dati anche su dispositivi senza certificazione Miracast.

La tecnologia Miracast  che verrà presto adottata da Nvidia e Texas Instrument ha come scopo quello di consentire uno scambio dati ad alte prestazioni tra dispositivi Tablet/Smartphone e Monitor/Tv compatibili, riducendo al minimo la depauperazione delle performance.

Tale tecnologia si basa su una connessione peer to peer tra lo smartphone/tablet e una Smart TV, inoltre crediamo sia molto probabile la realizzazione di adattatori che consentino il collegamento anche con i monitor/Tv che non sono dotati di schede Wi-fi.

Nvidia sembra voler puntare molto su questa tecnologia sopratutto  per permettere la riproduzione di giochi su monitor di grosse dimensioni, inoltre con l’ausilio di controller dedicati riuscirebbe ad offrire un esperienza Gaming di tutto rispetto, confrontabile con le attuali generazioni di console.

Tenendo conto del fatto che il successore del Tegra 3 secondo le prime indiscrezioni  dovrebbe avere circa il doppio delle prestazioni  grafiche, non è difficile immaginare che la volontà di Nvidia sia quella di crearsi un proprio ecosistema Gaming che metterà in seria crisi il mondo delle Console.

Dalla Germania invece arrivano notizie molto interessanti per chi non vuole cambiare il proprio dispositivo per accedere alle potenzialità di Miracast.

ESRLabs è una software house  tedesca che lavora principalmente per l’industria automobilistica, ma questa volta hanno intrapreso un nuovo progetto  per il mercato consumer chiamato  “Android Transformer”, una soluzione software che può riflettere via Wi-Fi in maniera simile a  WiFi Miracast il contenuto di un display di un dispositivo Android su un altro dispositivo Android.

Il progetto funziona tramite l’encoder/decoder  hardware H.264 del Galaxy Nexus S/ e del Raspberry Pi, ma in generale dovrebbe essere compatibile qualsiasi dispositivo Android che supporti codifica e decodifica hardware H.264.

Come potrete vedere nell’ultimo video l’Android Transofrmer codifica via hardware il contenuto visualizzato sul display del Galaxy Nexus S e lo trasferisce al Raspberry Pi che decodifica il segnale e lo trasmette al monitor.

Attualmente si ha un ritardi di circa 150ms tra i display, ma ESRLabs riferisce di poter ridurre tale ritardo sotto i 100ms, che rimangono comunque troppi per i giochi più dinamici.

L’azienda inoltre afferma che appena il progetto sarà sufficientemente stabile , sarà concesso in open source.

Di seguito vi lasciamo al video di presentazione di Nvidia Miracast e a due video che mostrano in azione Android Transformer

Video Minacast

Video Android Transformer

 

 

  • http://www.twitter.com/XRedShark XRedShark

    Per la gioia di molte mogli/mamme che dietro il pc vedranno scomparire qualche cavo ingrovigliato di troppo

    • Tommi16

      Viene gestito tutto il LAN … nella rete locale … funziona tutto anche senza essere connessi ad internet ;)

  • sisko212

    Nooooo c’è ancora Nvidia di mezzo…. ma è mai possibile che non riusciamo a toglierci di mezzo nvidia ? I casini con il supporto che hanno combinato con Tegra 2 non sono bastati ? Il fatto che gli sviluppatori l’abbiano a morte con Nvidia perché non rilascia informazioni pubbliche sulle specifiche, significherà pur qualcosa o no ????

    • http://www.facebook.com/people/TvTsufuru-Ita/100002113574424 TvTsufuru Ita

      che hai contro nvidia?

  • Jpj

    Futuro? La Apple con l’airplay Lo fa da anni ormai…

    • http://twitter.com/Dominick_DD Dominick

      come funziona l’airplay?

      • Ikaro

        proprio come questo il PROBLEMA è la politica di apple, per usare airplay devi avere un mac/iphone/ipad e un’apple tv o altro CERTIFICATO direttamente da apple

        • Marcomanni

          Io gioco a real racing e infinity blade su un 90 pollici con airplay, quindi non credo si possa confrontare con quella roba del dnla, alla quale ho sempre preferito oltretutto smb.

          • Ikaro

            e chi la confrontato??

    • Roberto Orecchio

      beh.. prima di airplay da molti anni c’è il DLNA per foto video musica, con qualunque dispositivo che abbia il dlna, PS3, PC, etc..

    • andrix

      si ma ragazzi… qua non si parla di quello che dite voi… riproduzione in streaming con app dedicate… a quanto ho capito io qua si parla di collegamento diretto in sostituzione di un cavo.

      • Ikaro

        lo fa anche apple con airplay mirroring :)

    • StriderWhite

      ottimo per loro (o per voi, non so)! Ora non sarebbe fantastico se fosse possibile farlo anche per tablet e smartphone Android?

    • Pippuzzo

      Grande l’AIRPLAY… ci gioco sempre con l’Iphone… e’ una figatona!!!!.

  • ubmbig

    Consentino????

    • filo

      Forse è androidiano…..

  • fesfes

    in italia non sarà fattibile con le connessioni che abbiamo -.-

    • Ikaro

      ti sbagli… non centra niente la connessione, il router wifi fa da tramite tra i due dispositivi ma i dati sono sul dispositivo che invia quindi dovresti poterlo usare anche senza la connessione a internet…

    • http://www.facebook.com/people/Davide-Marcellino/1435161175 Davide Marcellino

      Non penso inendano che trasmetti il segnale via internete ma semplicemente senza fili quindi se non ho capito male la tua connessione dati non centra niente

    • thequarter84

      Ma cosa centra? Si basa su una connessione wireless! Dai forza, basta lamentarsi a vanvara…

    • andrix

      ignorante. e non è un’offesa.

  • Squerez

    Ma che novità è? Io direi un adattarsi agli alti..http://www.apple.com/it/ipad/features/airplay/

    • andrix

      idem quello che ho detto sopra… apparte che se credi che airplay sia una novità devi informarti bene… qua non si tratta di streaming…si parla di collegamento diretto senza fili (un po come gli auricolari bluetooth).

      • Ikaro

        lo fa anche apple con airplay mirroring :)

    • andrix

      vedi perchè apple è brava nel marketing? perchè prende le cose già esistenti, gli da un nuovo nome…e la gente crede che siano novità (vedi airplay o facetime)

      • Marcomanni

        Ecco perchè android è bravo a bruciare il cervello alle persone. Perchè non hanno mai provato air play e parlano.

        • Ikaro

          su questo ti dò ragione… un pò tutti devono aprire gli occhi… airplay è diverso dal dlna

  • http://www.facebook.com/massimo.s.santini Massimo Satch Santini

    E’ vero che la connessioen internet non c’entra nulla ma è altrettanto vero che con la media delle velocita wi-fi di oggi una cosa simile è impossibile, provate anche solo a vedere un film HD con un buon bitrate in streaming dal pc al media center in salotto. E’ impossibile anche con connessione N

    • Francoiky

      Ormai a 70€ si trovano degli N600… quelli credo che bastino.

    • http://www.facebook.com/EmaBabi Babi EmanuLele

      Io ci riesco. Ho un wirles N a 155Mbit effettivi e riesco vedere un Mkv a 1080P e audio ac3. Certo è difficile tornare indietro o mandare avanti veloce però riesco a vederlo. In fondo c’è una cosa chiamata buffer che permette di realizzare questo. Dipende molto dal dispositivo che usi

  • Pingback: Addio cavo HDMI , il futuro della condivisione audio/video viaggerà in Wi-fi | Notizie, guide e news quotidiane!

  • dogma 55

    io spero con tutto il cuore che questa soluzione non si diffonda, o al limite solo come alternativa per casi estremi:

    vi ricordo infatti che oltre al problema delle velocità inadatte, c’è il discorso latenza.
    e su quello, il cavo vincerà SEMPRE sul wifi.

    quindi grazie, ma personalmente preferisco tenermi i miei cavetti.

    • http://www.facebook.com/EmaBabi Babi EmanuLele

      Ma che centra? è ovvio che il cavo è sempre meglio. Sia che si parli di antifurti che di connessione ad internet che di rete Lan. Il problema è che non sempre è possibile utilizzare il cavo oppure è molto scomodo (vedi telefono verso televisore) quindi è giusto che si possa scegliere. Se la tecnologia si diffonde non significa che il cavo viene abolito.

  • sam

    Qualunque streaming wifi attualmente non è paragonabile alla connessione via cavo. Un bitrate elevato anche in draft rimane in continuo buffering. E la connessione a internet non c’entra nulla in questo caso si parla di rete locale…sicuramente visto il progresso del wifi direct (che altro non è come anche il dlna una LAN ad hoc) si sta puntando a rendere il wireless uno standard per ogni cosa,ma ci sono molti passi avanti ancora da fare. Se non erro sony ha on fase di test un trasmettitore di segnale audio/video hd ma dovrebbe supportare un bitrate discreto a risoluzione max 720…ma non ne sono certo…

    • http://www.facebook.com/EmaBabi Babi EmanuLele

      Non avete capito che se si punta a rendere il wirless uno standard non è per abolire il cavo ma per consentire a chiunque di connettere i suoi dispositivi anche li dove non sia possibile avere il cavo. Se esiste lo standard hdmi perché non avere uno standard anche via etere?

  • Sergio Giustri

    E’ un articolo boiata tanto per cambiare!
    Il wireless è una necessità su alcuni dispositivi, per altri c’è il cavo che sarà sempre migliore del senza fili! Tra 10 anni se ne riparla per ora è cosi e anche nei prossimi anni!