Rich Miner: “Gli operatori dovrebbero personalizzare di più Android”

10 novembre 201242 commenti
Rich Miner, uno dei celebri fondatori di Android Inc., acquistata da Google nel lontano 2005 ha espresso il proprio parere sull'attuale successo e sviluppo della sua creatura. L'argomento trattato nelle sue ultime dichiarazioni riguarda uno degli argomenti principali del robottino verde, cioè la personalizzazione. Come ben sappiamo, Android permette ad ogni OEM, sviluppatore o modder di personalizzare l'interfaccia ed il sistema per renderlo, secondo alcuni parametri, migliore per una determinata fetta d'utenza. A queste personalizzazioni, secondo Miner, dovrebbero aggiungersi anche gli operatori telefonici.

Google ha dotato ogni suo dispositivo Nexus di un’interfaccia standard, definita stock, ma ogni produttore può personalizzarla con vari elementi rendendola una Custom UI, come le più celebri Sense, TouchWiz, Motoblur, e molte altre.

Gli utenti anche in questo caso si dividono tra Stock UI e Custom UI ma non dimentichiamoci che un piccolo tocco alle personalizzazione degli OEM lo mettono anche gli operatori telefonici. In merito a questo Rich Miner ha sorpreso tutti esprimendo il proprio pensiero.

Durante la conferenza Open Mobile Summit ha dichiarato quanto segue:

“There’s a big opportunity that they seem to have left on the table. I’m a little curious as to why” carriers haven’t done more to customize their Android phones.”

Gli operatori dovrebbero spingersi maggiormente sulla personalizzazione dei propri dispositivi Android, sarebbe una grande opportunità purtroppo non sfruttata molto.

In merito ci sono diverse e contrastanti filosofie di pensiero. Sarebbe preferibile avere un’unica interfaccia che renda i dispositivi Android un’unica famiglia ma d’altra parte il bello di Android sta anche nelle libertà di personalizzazione e più produttori possono offrire soluzioni differenti apprezzate da molti più utenti, perciò perchè non sfruttare anche una maggiore personalizzazione da parte degli operatori telefonici?

Un primo problema potrebbe arrivare durante il periodo d’aggiornamento, infatti ciò potrebbe rallentare ulteriormente il roll-out che sappiamo essere più lento rispetto ai no-brand (salvo rari casi).

Certamente una scelta di maggior personalizzazione potrebbe essere affrontata nel caso in cui tutti gli operatori riescano realmente ad offrire sostanziali implementazioni tali da rendere un dispositivo più abbordabile oltre le varie offerte che potrebbero spingere un utente a preferire un dispositivo brand rispetto ad un no-brand.

Si potrebbe provare ad intraprendere una strada simile ma con molti rischi. Voi cosa ne pensate? Condividete il pensiero di Miner?

 

  • dica

    Assolutamente no!

  • Federico Ricci

    l’unica interfaccia che aggiunge qualcosa di innovativo ad Android è la Sense (anche se è molto pesante), quindi no

  • Tidus88

    Gli operatori non producono smartphone, non ne conoscono tutti i “segreti” e/o i “problemi”. Per me é no.

  • Njole

    Noi facciamo tanto per liberarci da quei fastidiosi brand, come quelli tim che fanno diventare le icone tutte blu che sono un vero e proprio cazzotto nell occhio…e lui? Vorrebbe altre personalizzazioni invasive? Spero sia uno scherzo…sono andato in francia quest anno e mi è capitato di vedere un gs2 brand Orange che era rivoltante, tanto per citarne uno…per non parlare delle applicazioni del gestore inutilissime

  • marcoidiano

    Assolutamente contrario!

  • lognomo

    Ma anche no!

  • Emanuele

    Ma anche no!
    Più personalizzazioni vuol dire una maggiore frammentazione.
    Rendiamoci conto che la metà dei terminali ancora sta alla 2.2/2.3… spero fosse ubriaco quando ha detto ‘ste cose.

  • ptia

    Interfaccia unica predefinita,la possibilità di personalizzare deve essere lasciata agli utenti

  • Loris

    no no no e nooo no vogliamo il brand in nessun caso!

  • ValerioT

    Quando ci sarà crisi di attivazioni immagino che gli operatori sfrutteranno questa possibilità, ma oggi non ne vedo il motivo. La frammentazione si è rivelata una piaga per android e, per un utente che si procura un oggetto hitech, la possibilità di usufruire della ultima release software è importante, per cui aspettare un aggiornamento da aziende troppo attente al “nuovo abbonato” potrebbe rivelarsi alquanto frustrante. Inoltre operatori ed innovazione sono due entità totalmente diverse.

    Ovviamente ciò aumenterebbe la creazione e la diffusione di un’esigenza android che consoliderebbe il suo ruolo nella strada verso un monopolio, questo non mi esalta particolarmente. La concorrenza deve esistere.

    Ultima cosa: con le multine che girano a causa di violazione di brevetti, ci vuole un matto ad esporsi ed uscire dall’ombrello offerto da G ed i vari oem.

  • cleen

    o mio dio… ci manca solo questo…0_O
    Ci manca solo che nnellaconfezione mettano
    a spada perfare karakiri e poi stiamo apposto!

    • Lycaone

      Harakiri.. Suvvia!

  • coco

    Per come la vedo io, tutti gli smartphone dovrebbero montare android nativo. Poi se vuoi dallo store ti scarichi la Sense, la TouchWitz, la Sony etc

    Uno dovrebbe avere la possibilità di scegliere se avere personalizzazioni invasive o no.

    • Nick

      Giustissimo!!

    • Bigons

      Nonostante a me non piaccia tanto android stock sono assolutamente daccordo
      Android DEVE essere uguale per tutti poi se vuoi mettere la sense o TouchWitz come ho fatto io per avere le iconcine colorate bene ma la base deve rimanere la stessa per tutti

    • NickGalaxyAce

      No altrimenti non ci sarebbe gusto a prendersi un Samsung o un LG e meglio così come siamo ora…..ognuno ha la home del “creatore” del telefono che sta usando se vuoi una esperienza google ci sono due modi:
      Un Nexus
      CyanogeMod della versione android che preferisci meglio così fidati non dobbiamo essere nativamente tutti uguali o si finirà per assomigliare a ios

      • pablitohtc

        forse tu hai perfettamente ragione, ma secondo me ogni produttore dovrebbe dare la possibilità di installare in modo normalissimo e legale (in termini di garanzia) una rom android nativa che prosegua con gli aggiornamenti in futuro. adesso invece dopo pochi mesi abbandonano (in teminidi di aggiornamenti software) il cliente, e quest’ultimo è costretto a vedere magari device che vengono aggiornati puntualmente, dopo aver speso centinaia di euro. gli aggiornamenti di un software sono importanti poichè sarà sempre possibile migliorarlo o modificarlo.

        • NickGalaxyAce

          Volevo aggiungere un secondo commento per dire la stessa cosace hai detto tu forse però dovrebberotondità cercare di aggiornare in meno tempo i device …..ma e anche vero che l 80 percento delle persone non è molto interessata agli aggiornamenti vuole uno smartphone per giocarci e per stare sui social network

    • antonio

      Concordo pienamente con coco.. sarebbe il massimo e cosi facendo gli aggiornamenti potrebbero uscire molto piu rapidamente di quanto accade oggi…

    • DarkVision

      esatto, con magari la possibilità di scaricare la sense ad esempio solo con device HTC o a pagamento con altri device(per un discorso di brevetti e ricerca), questo vale anche per la TouchWitz e Sony….

  • Luca

    Questo è matto, il mio razr da quando è stato aggiornato ad ics con un interfaccia praticamente stock al 95% ha preso in eredità anche la proverbiale fluidità e reattività dei prodotti nexus. Le personalizzazioni dei vai produttori/operatori ecc ecc fanno soltanto perdere in termine di prestazioni e non servono ad un caxxo.

  • http://twitter.com/Vix987 Vittorio Trubbiani

    Fiero possessore di un Nexus, l’interfaccia minimale e completa di Google è perfetta. Un po’ di tempo fa si parlava di un progetto madre in Google : Dotare tutti i dispositivi di un Stock UI (per permettere l’aggiornamento veloce del dispositivo) e un market alternativo dove scaricare la Costum UI..

  • marcovix

    Ma questi si alzano la mattina e dicono “oggi sparo qualche cazzata”?!? Mah..

  • icalabret

    NO! ASSOLUTAMENTE!!! per carità.

  • Nessuno

    Ma anche no non voglio che la tim venda telefoni con custom rom cucinate da loro…no grazie

  • http://twitter.com/iClaude1 iClaude

    Il problema è che la versione base di Android è alquanto brutta, quindi la personalizzazione diventa una necessità se non si vuole rimpiangere l’iPhone…

    • http://twitter.com/maakun2896 まあすけ

      era alquanto brutta prima di android 4.0 (e questo purtroppo devo ammetterlo), dopo ics ha fatto un salto di qualita` enorme. ma inutile che lo venga a dire ad un applefan.

  • miso78

    Secondo voi ha bevuto o fumato? o.O’

  • Mark

    Ma questo é fuori……già le poche personalizzazioni che fanno gli operatori sono troppe. Odio le personalizzazioni degli operatori.

  • Pingback: Rich Miner: “Gli operatori dovrebbero personalizzare di più Android” | Notizie, guide e news quotidiane!

  • Pingback: Rich Miner: “Gli operatori dovrebbero personalizzare di più Android” | FunkySheep

  • WONDERBRAun

    Questo tizio si rivolge ovviamente al mercato americano, dove buona parte dei dispositivi venduti sono op-lock, quindi la cosa ha anche senso, ma in Europa e in Italia nessun operatore si sognerebbe di fare pesanti personalizzazioni ai propri devices.

  • Cippo

    Assolutamente no, al limite possono fare come sui windows phone dove il produttore inserisce servizi, come nokia con mappe,navigatore etc che invogliano l’acquisto di un nokia rispetto htc..ma senza stravolgere tutto!

  • AndroiDaviX

    Miner non hai capito un c@XXo !!!!!

    A causa di quelli che la pensano come lui, la gente non capirà mai cos’è Android e qual’è la sua vera potenza…cioè la libertà!
    Quoto in pieno @85f3c19a683ff7a5cda759fc94331fc0:disqus @bigons:disqus ecc..
    Chi poi dice che si avrebbero Android tutti uguali sbaglia di grosso secondo me!
    Basta che il launcher dei produttori sia a livello utente, come tutti quelli presenti sul PlayStore. Che poi sia pre-installato per differenziarsi nelle vetrine e nelle pubblicità chi se ne frega!!!! L’importante è che se uno si rompe può cambiare interfaccia senza fare root, s-off, flash rom ecc che è roba non adatta alla maggior parte delle persone.

    PS: Miner SPARISCI !!!!!!

  • Il Commendatore

    Figuriamoci, io sono convinto che l’Unione Europea dovrebbe imporre agli operatori il divieto di brandizzare i dispositivi che mettono in offerta, e arriva questo qui che vorrebbe riempire i nostri devices di ulteriore CIARPAME che ciula spazio prezioso ai nostri dispositivi. Sono possessore di un LG Optimus Hub brandizzato TIM regalato da mio padre, so di cosa parlo, è frustrante essere COSTRETTI a fare il root al telefono per rimuovere quelle cagate come Virgilio, Cubomusica e altro ancora e vedere che il bluetooth non funziona più perché in 199€ di telefono ci sono SOLO 150MB di memoria, quando l’LG L3 costa 70€ in meno e ha TRE GB di spazio disponibile.

    NO brandizzazioni, NO applicazioni-pacco preinstallate, NO personalizzazioni imposte dell’altro, SÌ alla concorrenza tra app., SÌ alla libertà di scelta di ognuno di noi.

    • maudig66

      Quoto!

  • nonnonigu

    questa persona non conosce la tim …. in fatto di personalizzazione (brutta) gli batte tutti :)

    • puLtroppo

      Vi prego… Gli batte non si può proprio sentire

  • Simone

    Non sono completamente d’accordo con chi afferma che gli operatori non dovrebbero personalizzare troppo Android. Dimenticate il fatto che il punto di forza dei software open source sta proprio nel fatto che ci sono moltissimi sviluppatori paralleli. Più sviluppatori lavorano su di un software e meglio è per l’utente finale.

  • ex iphoner

    figuriamoci…dopo sei mesi di S2 con GoLauncher per non vedere quell’obrobrio della TW mi si dice che pure gli operatori dovrebbero personalizzare Android. Perchè, non è già abbastanza frammentato? Ma che si compri un (ipotetico) LG brandizzato Wind questo simpatico mr. Miner, sarei curioso di sapere quanti mesi, o meglio anni, dovrebbe attendere per un aggiornamento!

  • varanhia

    Questo e ubriaco , mah

  • http://tonyuberalles.tumblr.com TMZ

    No.