AMIDuOS porta Android Lollipop su PC e Tablet Windows

23 agosto 201532 commenti

Alzi la mano chi non ha mai voluto provare, anche per pura curiosità, le proprie app android su un PC. In questa breve guida vi spieghiamo come farlo utilizzando AMIDuOS.

AMIDuOS è un emulatore Android per ambienti Windows – sia PC che Tablet – che permette ai propri utenti di eseguire facilmente l’OS di Mountain View con tutte le relative applicazioni e giochi.

A differenza di molti suoi concorrenti – come BlueStacks, Andyroid, GenyMotion… – che necessitano dell’utilizzo di Macchine Virtuali di terze parti o sono addirittura dedicati solo ad una particolare area dell’ecosistema Android come il gaming, AMIDuOS sfrutta il sistema di virtualizzazione di Windows, non richiede software aggiuntivo, e permette uno switch veloce tra i sistemi operativi; nessun Dual-Boot quindi, con la possibilità di non dover terminare un OS per poter utilizzare il secondo.

dual-boot-android

I requisiti di sistema necessari al suo utilizzo sono modesti:

  • Processore x86
  • Windows 7 / 8 / 8.1 / 10 – a 32 o 64 bit
  • OpenGL 3.0 o superiori
  • Tecnologia di Virtualizzazione Hardware abilitata nel BIOS
  • Minimo 2 Gb di RAM (anche se 3 Gb sono consigliati per risultati migliori)
  • Minimo 2 Gb di spazio libero su disco

AMIDuOS è offerto con Amazon AppStore preinstallato insieme alle app stock di Android. Vediamo insieme come installare l’emulatore, il Play Store e tutte le Google Apps:

  • Abilitare, nel caso non lo fosse già, la Tecnologia di Virtualizzazione Hardware dal BIOS del proprio PC
  • Scaricare il pacchetto gapps da questo link
  • Scaricare AMIDuOS da questo link ed installarlo come fosse una normale applicazione
  • Aprire l’emulatore: vi si presenteranno a schermo la schermata di caricamento e successivamente la lockscreen di Android Lollipop 5.0
  • All’interno di AMIDuOS premere la combinazione di tasti “Alt+Tab” e cercare il file appena scaricato
  • Cliccare con il tasto destro sul file delle gapps e selezionare “Apply to DuOS”

Launch-AMIDuOS

Grazie alla virtualizzazione hardware AMIDuOS permette alle app emulate l’utilizzo del GPS e della bussola, abilita le gesture multitouch e la creazione di una SD Card virtuale per uno scambio di dati più facile con Windows. Per i più smanettoni attraverso un semplice tool integrato è possibile anche abilitare i privilegi di root.

Tutto questo ha però un prezzo: il software può essere provato gratuitamente per 30 giorni, scaduti i quali necessita di una licenza acquistabile per 15 dollari nella versione Lollipop.

E voi, avete mai provato un emulatore Android su PC? Fateci sapere i vostri pareri nei commenti.

Loading...
  • Raffaele Dowier Paciello

    Suppongo però che non funzioni con x64 e secure boot ..

    • Sui Surface con il secure boot abilitato non puoi far nulla, ma una volta disabilitato ci installi su quello che vuoi visto che diventa come un “normale pc” ;) Mentre installandolo su un pc x64 funzionerà come fosse su un x86

      • Rondell

        per la cronaca, anche con secure boot abilitato il surface è un normale pc. Semplicemente non puoi installare qualcosa che si avvia da boot senza che sia firmato

        • Yep! Intendevo quello, mi ero espresso male! XD Quel “normale pc” era riferito al fatto che sui pc classici puoi tranquillamente installare qualcosa anche non firmata! ;)

          • Rondell

            sembrava un commento fatto per generare flame…comunque tutti i pc con windows, da 8 in poi, hanno abilitato il secure boot di default, ed è comunque facilmente disabilitabile (se sai come installare un aaltro OS sai come farlo sostanzialmente)

          • LOL no tranquillo!

    • Rondell

      e perchè non dovrebbe funzionare? è un’applicazione di windows, quindi una volta che parte il boot manager di windows (che ovviamente passa il check del secure boot in quanto firmato) il secure boot non ha più il potere di bloccare niente.
      In pratica serve per non far bootare codice non firmato.
      Perchè sparare a zero senza sapere di cosa si parla?

      • Raffaele Dowier Paciello

        Ok, chiedevo per curiosità, se va bene ed è firmato, tanto meglio! :)

  • paco

    Ma i vecchi volponi,tubiello,e Lorenzo della morte??? Non fanno articoli da un Po di tempo…

    • golfirio masturloni saccénte

      perché tubiello e della morte li chiami vecchi volponi?

      • credo si riferisse al mio cognome :P

        • golfirio masturloni saccénte

          vecchi?

          • CarBon3

            Quante curiosità sullo staff Mr. golfirio!!!
            Piuttosto, perché il suo nome è scritto minuscolo? segno di umiltà?

          • golfirio masturloni saccénte

            sono un hemneceriano, la parola é la creazione… ogni lettera é uguale all’altra nessuna deve prevalere… oppure sono pigro.
            scegli tu.
            anche nei miei post é estremamente raro trovare una maiuscola.

          • CarBon3

            Prendo la prima per buona :)

          • Realtebo ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

            Però c’è un accento, peraltro non indispensabile

          • golfirio masturloni saccénte
          • Realtebo ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

            beh, nella treccani anche sulla parola ‘cocomero’ c’è l’accento (http://www.treccani.it/vocabolario/cocomero/), ma è lì giusto per indicarne la pronuncia nel caso di parole con più di due sillabe. Sto pignolando anche io… era giusto una curiosità ‘crusco-accademica’

          • golfirio masturloni saccénte

            va bene… approfondiamo, prontissimo a correggere ?

          • Realtebo ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

            No, non la corregga, con l’accento lei sembra ancora più saccente.

          • golfirio masturloni saccénte

            hahaha… giustooo, guardi che l’avevo pensato anch’io, il carattere di fastidiosa ostentazione di un millantato sapere , é ancora più sottolineato con quell’accento. ?

          • OMAR❗

            Volponi.

          • golfirio masturloni saccénte

            anche tu? …. ma perché che t’hanno fatto?

      • paco

        “Vecchi” nel senso che adesso vedo tanti nuovi bloggers…
        In confronto a loro sono vecchi,nel senso che scrivevano articoli da prima di questi novellini(:D)
        Scusate gli orrori grammaticali ma sono appena tornato dal lavoro e sono molto stanco.

        • golfirio masturloni saccénte

          manooo nessun errore, giocavo sul malinteso “vecchi volponi”, se tu avessi messo il cognome di stefano per ultimo, non avrei potuto “malintendere”…

    • awwww <3 purtroppo c'è chi studia (povero me) e chi lavora (il collega @lorenzodellamorte:disqus ) e poi agosto è anche tempo di relax, o nel mio caso, di occuparmi di altre faccende sempre "androidiane", ma non vi preoccupate torniamo, ci si rivede per IFA 2015 direttamente da Berlino

    • Li ho rinchiusi in gabbia, tra un po li liberiamo state tranquilli.

      • gradirei razioni di cibo meno “sbobbose” grazie

  • ferragno

    ma il pagamento vale x una volta sola, anche per le future versioni?

  • italba

    Se davvero si vogliono eseguire app Android su Windows (o su Linux, o su OSX) c’è un modo più semplice. http://www.webnews.it/2015/04/03/arc-applicazioni-android-chrome/

    • ARC è un progetto ancora in via di sviluppo e non emula il sistema completo, ma ti permette semplicemente di avviare una app alla volta. Inoltre ha ancora problemi di compatibilità con Play Services ;)

  • pirata_1985

    Con il mio chuwi hi8 li ho in dualboot