Canonical svela il progetto Ubuntu for Android

21 febbraio 201233 commenti

Canonical, l'azienda che da un po' di tempo sta dietro allo sviluppo di Ubuntu, il più diffuso sistema operativo Linux based, ha anticipato i suoi piani per una futura integrazione tra il loro OS e i telefoni Android.

L’idea di base sarebbe di dotare i nostri telefoni di una particolare dock che, connessa ad un monitor, un mouse ed una tastiera, li trasformerà in veri e propri PC con sistema operativo Ubuntu. L’idea non è certo rivoluzionaria, dato che una dock del genere esiste già per Motorola Atrix, ma la dock Motorola fa girare un Os molto limitato, mentre Ubuntu è una distribuzione Linux molto completa e avanzata, con a disposizione molti programmi anche professionali.

Ubuntu lavorerà quindi sul processore e sulla memoria ram del nostro telefono, condividendo lo stesso kernel di Android, permettendo quindi di attivare la dock in pochi secondi. L’integrazione tra Ubuntu e Android non finisce qui. Potremo infatti utilizzare la connettività del telefono dal pc, inviare messaggi, accedere alla rubrica o ai file multimediali.

Il progetto di Canonical insomma promette di essere la prima vera e propria unione tra telefono e PC, e se sarà un successo, il vostro prossimo computer potrebbe essere davvero solo un telefono. Se volete tutti i dettagli vi rimando alla pagina ufficiale sul sito di Ubuntu.

Loading...
  • mark1

    e come faranno a far girare software x86 su architettura arm?

    • Metallaro

      Ubuntu è da tempo disponibile anche per arm.

      • Yum1096

        l’architettura arm vorrebbe usata anche da dei portatilini. Viene supportata da praticamente tutte le distribuzioni linux

        • mark1

           si, questo lo sapevo gia…il kernel è lo stesso sia per ubuntu che per android che per ogni altra distro…
          io mi chiedevo solamente come faranno a far girare software nato su X86 (ad esempio gimp, oppure rhthmbox)

          • asdarolo

            basta ricompilarlo per farlo girare su arm, disponendo del codice sorgente è una cosa che può fare chiunque. la maggior parte del software è già presente per arm

      • Belta

        Metal, complimenti, gran bel articolo!

  • Abominable Snow Tux

    Si, certo comodissimo usare un0interfaccia progettata per desktop (anzi, tablet) su un telefonino. 

    • Metallaro

      Non hai capito un tubo: sul telefono usi android, quando colleghi il telefono a un monitor usi Ubuntu con tanto di mouse e tastiera.

    • kiriakywar

      Aspetta hai scritto qua ma stavi leggendo un articolo su iphoneitalia o cosa?

      • iPhone_di_Filippo

        nonostante possiedo un iphone mi hai fatto morire :)

  • Nuccio03

    Ma gia esiste! Io ho la dock con tastiera e mouse usb e con il mio motorola razr non appena lo collego si apre il webtop e funge da vero e propio sitema operativo.

    • Metallaro

      Esatto, sarebbe una cosa del genere. Ma la dock motorola monta un os proprietario limitato, mentre ubuntu è uno dei migliori pos in circolazione (a mio parere il migliore) e supporta software come gimp, eclipse, blender, roba professionale insomma. Una dock con ubuntu potrebbe davvero sostituire il portatile se il tuo telefono è potente. Inoltre su ubuntu puoi anche far girare i programmi per Windows tramite wine.

      • tutto questo mi fa venir voglia di tornare all’università di informatica ^^

  • Non ho idea di come realizzeranno la magìa, ma se ci riescono sarà una cosa davvero interessante

  • Aleinux

    Ma non è una cosa eccezionale? Sono gasato al solo pensiero. Le mie 2 passioni in un unico dispositivo :-D

    • valerious

      Mi preoccupo solo di storage :/ dove metteremmo tutta la nostra musica, foto etc?

      • Marco

        IN THE CLOUD!!!!

        • valerious

          Ovvero? Non dirmi che è quel che penso!! XD

          • Ganz

            Mah direi che dipende da te. Se sei un sadomita: no, mi dispiace ma non è quello che pensi. Nel restante caso probabilmente sì.

          • kiriakywar

            Il cloud é uno storage virtuale che funziona tramite upload e download via internet… ad esempio ho una foto che occupa spazio su Hd o Sd ma voglio averla sempre con me… allora la carico su dropbox e tramite connessione al mio account posso riprenderla da qualsiasi dispositivo… credo che su dropbox ogni account valga 20Gb ad esempio ma ce ne sono tanti altri (in pratica un file hosting privato a capacità definita) =)

          • valerious

            Beata conoscenza! :)

          • DeePo

            Il cloud è una bellissima cosa, ma ha tre piccolissime controindicazioni:
            1) necessita di una connessione
            2) la connessione deve essere (molto) veloce
            3) la connessione deve essere veramente flat al 100% (nessuna mobile lo è) e possibilmente avere un costo sensato

            allo stato attuale mi pare di poter dire serenamente che:

            1) ogni tanto c’è, ogni tanto no…
            2) nella migliore delle ipotesi ci sono modi più veloci per scambiarsi dati, nella peggiore le poste italiane entrano in competizione …
            3) un sogno, una speranza … 

  • ste

    questa è una cosa che può avere senso, meno ce l’ha il fatto che se vuoi produrre software ormai non sai più a che santo attaccarti con tutti sti os… se le applicazioni android girassero insieme a quelle linux sarebbe una bomba

  • Daniele

    Il vero passo in avanti (anche se dal mio punto di vista è più indietro, visto la bontà dell’o.s. che hanno abbandonato), lo stanno facendo quelli di apple con la sempre maggiore integrazione con ios e il vecchio osx (rimpiango tantissimo snow leopard). Questo è un progetto molto interessante, è risaputo come le distro linux girano benone su hardware limitati, e oramai gli smartphone non lo sono più!

    • Piè

      infatti la sempre più integrazione sta creando molto furore nell it… si parlava di cloud computing già qualche anno fa ed alla realizzazione oggi si stanno ammazzando tra chi offre più spazio on line!
      in Apple anch io ho ancora Leo ;) meglio cosi

      • Piratazzurro

        per Monacelli:
        Se invece di vedere ubuntu da vnc su smartphone, lo vedi da pc è un vero e proprio secondo pc. Uso un pc con seven e due monitor, solitamente sul secondo monitor visualizzo il vnc collegato allo smartphone con ubuntu in esecuzione. In rete wi-fi funziona moooolto bene, le applicazioni installate rimangono anche dopo chiuso ubuntu, e quando non hai il pc a disposizione uso lo smartphone. Beata Tecnologia.

  • Simona

    Se è possibile creare virtual server e pc su Ubuntu questa potrebbe essere la MIA soluzione professionale ^_^

  • Elegos

    Uhm… una versione di Ubuntu… con il kernel Android… quindi niente cagate di patchwork… Ah no, i pacchetti saranno sempre e solo degli hack. Niente da fare, preferisco ancora una bella shell da terminale. Piuttosto sarebbe interessante un progetto realizzato direttamente da GNOME o KDE, senza passare per tramiti: dopotutto meno hack ci sono, più supporto c’è.

    Comunque le attuali memorie flash dei cellulari non supportano RW tipico di un sistema operativo desktop. Anche supponendo che si elimini la swap, che si elimini /tmp, /etc/var… il software che non sia fatto espressamente per dispositivi del genere creeranno sempre mille file di configurazioni aggiornati di continuo, senza parlare delle cache.

    Se Canonical vuole veramente cimentarsi in un progetto del genere, non può di certo cominciare come base con Ubuntu, né poter schiaffare dentro applicazioni per Linux così come sono. Grandissimo lavoro, elevato sforzo per rimanere aggiornati… Ne vale veramente la pena? A questo punto non converrebbe Chrome OS, considerato il fatto che qualcuno ha già suggerito il cloud come storage?

  • Anonimo

    Solo una domanda: cosa si fa se mentre stai lavorando al computer con Ubuntu ricevi una telefonata? Questi telefoni stanno diventando sempre meno telefoni.

  • Dr. Otto

     G E N I A L E !!!  :-)  collegando poi tutto ad un minibeamer ed una tastiera laser il gioco é fatto! whenever wherever!!!

  • Pingback: Canonical al Mobile World Congress con Ubuntu per Android – Androidiani | Androidiani.com()

  • Lorenzo Monacelli

    Guardate che una cosa del genere ESISTE già!!!!!
    io ho messo ubuntu sul mio samsung galaxy s2 che avvio da dentro android con uno script
    da terminale (necessita root) e poi ci si collega con un’applicazione che ci fa vedere lo schermo e ci interfaccia a ubuntu. Io lo uso per programmarci con lo smartphone, ci girano tutte le applicazioni ubuntu ed è fantastico, il tutto passando da android ad ubuntu premendo il tasto home, mi sembra che ci sia anche la possibilità di usarlo montando il montor, mouse e tastiera, ma non mi sono mai cimentato nell’impresa. è fantastico!

    • Lorenzo Monacelli

      è un po’ diverso da quello che promette Canonical nell’articolo, ma comunque un gran risultato a mio avviso (permette di usare tutta la potenza e i programmi di un computer direttamente dallo smartphone)