Google Glass: Saurik ottiene i permessi di Root e Google rilascia il codice sorgente

28 aprile 201311 commenti

Dopo le valutazioni entusiaste dei vari Explorer, che hanno avuto la fortuna di aver per primi tra le mani i nuovissimi occhiali tecnologici di casa Google, in rete sono apparse importanti novità. Saurik, sviluppatore amato dal pubblico della mela morsicata per aver creato Cydia, è riuscito ad ottenere i permessi di root dei Google Glass.

Sfruttando alcuni bachi presenti nella versione attualmente installata sui device, Android 4.0.4 Ice Cream Sandwich, l’intrepido jailbreaker è riuscito ad accedere alla cartella root in pochissimo tempo e senza alcun tipo di problema. L’operazione è andata a buon fine, tuttavia al momento non è possibile sapere se Google commercializzerà in futuro gli stessi occhiali con ancora Android 4.0.4, se così non fosse, lavoro inutile per Jay Freeman.

L’altra notizia interessante riguarda il rilascio ufficiale da parte di Google del codice sorgente dei Glass, sotto licenza GPL. In questo modo ognuno di voi potrà scaricare il pacchetto, del peso di 68,9 MB, sul proprio sistema ed eventuale iniziare a progettare future applicazioni. Il tutto è realizzato attraverso un file tar.xz e Karthik’s Geek, tra i primi che hanno scaricato il codice, ha rivelato di aver scoperto il supporto NFC, in questo modo sarà possibile ideare applicazioni compatibili con metodi di pagamento o trasferimento di file e dati.

Se siete interessati al download del file, eccovi di seguito il link ufficiale.

Loading...
  • Davide Moriello

    Supporto NFC? :rotfl:
    E per leggere o mandare informazioni via NFC cosa fai? Dai testate al altro terminale? :V

    • Okazuma

      A quanto pare con i Glass si useranno in maniera massiccia i comandi vocali e se nn bastassero c’è una specie di trackpad su un lato (se nn sbaglio)

      • Davide Moriello

        Ok… mi sa che non sai come funziona un nfc.
        I due dispositivi devono quasi sfiorarsi per condividere le informazioni / pagamenti / video ecc…

        • Okazuma

          Sarà come dici tu ma con il mio Xperia S riesco a fare il pair con delle cuffie NFC della Sony e sentire la musica avendo il telefono in mano o in tasca (stessa cosa la fa un mio amico con delle cuffie nokia da 40 euro e uno smart nokia C7 )…quindi nn vedo che problema ci possa essere con i Glass…

          Cmq se vai su youtube trovi un sacco di video

          • Davide Moriello

            NFC vuol dire NEAR FIELD COMUNICATION

            Non LONG FIELD COMUNICATION.

            Proprio per definizione l’NFC devono quasi sfiorarsi. Se stai trasferendo file da lontano non stai usando l’nfc.

            Anche nella descrizione dei tuoi auricolari sul sito ufficiale “connettere rapidamente gli auricolari a un telefono cellulare NFC compatibile semplicemente avvicinandoli.”

  • daniele

    raga ho aperto un forum di discussione sui glass, se qualcuno vuole iscriversi http://googleglass.forumfree.it/ cerco mod!

  • Questa è da incorniciare: “L’altra notizia interessante riguarda il rilascio ufficiale da parte di Google del codice sorgente dei Glass, sotto licenza GPL. In questo modo ognuno di voi potrà scaricare il pacchetto, del peso di 68,9 MB, sul proprio sistema ed eventuale iniziare a progettare future applicazioni.” Quindi adesso per scrivere applicazioni bisogna avere i sorgenti (del kernel, per altro) del dispositivo? E allora le applicazioni per windows sono nate trafugandone i sorgenti del kernel?

    • hai scoperto l’acquia calda :)

      • evidentemente chi ha scritto l’articolo è rimasto all’acqua fredda :) quindi sarebbe auspicabile che corregge onde evitare di dare informazioni sbagliate…

    • lui

      guarda che si intendono tutti i sorgenti, non solo qurlli del kernel, capitan obvious, quindi della ics modificata adhoc per glasses

      • li ho scaricati e c’è solo il kernel (per lo meno nel link che hanno riportato loro)… e poi in ogni caso quello che volevo sottolineare è che non servono i sorgenti di un sistema operativo per scriverci programmi… quindi la relazione che hanno scritto nell’articolo (sorgenti kernel –> app) è errata, o sbaglio?