Google I/O – Android for Good: i vecchi smartphone in beneficenza

23 aprile 20116 commenti

In occasione del prossimo Google I/O, fissato per il 10-11 maggio al Moscone Center di San Francisco (per maggiori info, cliccate qui), il Colosso di Mountain View ha organizzato un'interessante iniziativa rivolta a tutti gli sviluppatori che vi prenderanno parte, denominata Android for Good.


In cosa consiste? Nel donare un vecchio smartphone Android (viene citato ad esempio il T-Mobile G1, ma anche Nexus One e Nexus S) sbloccato e in buone condizioni presso lo stand predisposto all’interno del centro conferenze. Il progetto nasce dall’idea di un ingegnere di Google con l’obiettivo di aiutare i paesi in via di sviluppo attraverso la tecnologia.

“Quello smartphone – si legge in un post del blog ufficiale del Google Code – anche se può sembrare vecchio per te, potrebbe invece significare un nuovo inizio nelle mani di altre persone”.

Google raccoglierà così i vecchi terminali di tutti i partecipanti e provvederà nell’aiutare varie organizzazioni umanitarie in tutto il mondo, tra cui Grameem’s AppLab Community Knowledge Worker Initiative in Uganda, Save the Elephants in Kenya, V-Day nella Repubblica Democratica del Congo, VillageReach in Mozambico, VetAid in Tanzania & Kenya e UNHCR in Africa Centrale.

Via

Loading...
  • Wildthing

    ottima iniziativa, queste cose dovrebbero essere permesse anche nei negozi di elettronica previo piccolo sconto simbolico sul nuovo (e.s. 5-10 euro). Oppure far fare ai negozi una zona riciclaggio.

    • Anonimo

      Assolutamente, basterebbe già riciclare le batterie! Riuscire poi a smaltire l’intero cellulare o almeno a reimpiegarlo… unico dubbio i dati sensibili

      • Wildthing

        vi lascio questo sito dove io ho mandato il mio vecchio cell e mi hanno pagato (30 euri), il cell verrà o riciclato o rigenerato per poi essere rivenduto nei paesi in via di sviluppo: http://beta.ilcelluvale.it/ spero verrà usato da molte persone.

  • NeX

    in Svizzera alla swisscom lo fanno già da un po

  • Ragazzi, in Italia esiste già da un pezzo il riciclo mirato, la fa il venditore o le piattaforme logistiche e il costo è già inserito nel costo del telefono che comprate.. Non avete mai letto sui vari volantini la scritta “Eco-contributo RAEE già corrisposto?”

  • Mmm mi sembra un pò ipocrita la cosa. Io ti metto il cellulare nuovo sul mercato, cosi tu compri e poi ti alleggerisco la coscienza dando il tuo ottimo cellulare ai paesi in via di sviluppo.

    Sicuramente è più utile tenere noi quel vecchio cellulare ancora qualche anno ed evitare di alimentare questo consumismo di “gadget” che di certo non fa bene a nessun paese se non alle multinazionali che li vendono.

    Oh non prendetemi per estremista, sono il primo a spendere un sacco di soldi per questi giocattoli. Il mio commento è verso l’iniziativa.