Intel mostra il primo tablet Android con CPU a 64-bit

26 novembre 201366 commenti

Alcune ore fa si è tenuta un’importante conferenza di Intel, durante la quale, oltre i grandi dati diffusi, il produttore di Santa Clara avrebbe mostrato per la prima volta un nuovo tablet Android con CPU Atom a 64-bit. Si tratta di un primo prototipo Android con la nuova architettura, che certamente rappresenta un grande passo avanti per i tablet Android nel mercato globale.

Infatti, secondo il CEO di Intel, le potenzialità di queste nuove architetture e di questi nuovi tablet sarebbero nettamente maggiori rispetto all’attuale generazione, così come le performance.

Ecco un grafico che dovrebbe rappresentare le differenze tra i differenti chipset presenti sul mercato:

intel_atom_performance

“L’obbiettivo all’interno della nostra roadmap non è solo quello di proporre SoC a costi più bassi ma allo stesso tempo con potenziale sempre più alto, quello che vogliamo veramente fare è differenziarci e portare quello che fino ad oggi abbiamo fatto su PC anche sui prossimi tablet.”

Secondo quanto comunicato dallo stesso CEO, Intel aumenterà gli sforzi per poter portare presto nuovi esemplari sul mercato tablet Android con chipset Intel, perciò non ci resta che attendere sviluppi futuri.

 

Loading...
  • dubbioso…

    Nel mercato dei tablet, Android semplicemente non esiste. il vero salto di qualità Android lo farà quando darà la priorità alla user experience, invece che alle dimensioni. Lo puoi avere grosso quanto vuoi, ma se non lo sai usare, ti condanni ad una vita di seghe. Sintetizzando.

    • zidagar

      Non penso proprio sia vero del tutto quello che dici. È vero che iPad è decisamente più veloce e performante di un qualsivoglia tablet Android, ciò non toglie che i tablet Android sono in costante crescita e probabilmente hanno già superato il mercato Apple.

      • Mufasa

        Per numero probabilmente, per qualità non so, per avere un tablet veramente in grado di competere bisogna arrivare al note2014 forse..
        e dato che costano uguale…

        • Nexusghost

          Mufasa ha perfettamente ragione.
          Attualmente il mercato tablet è appannaggio di Apple per qualità, per quantità stradomina android proprio perché chiunque caccia fuori tablet con android sopra.
          Il nexus 7 è stato l’attacco di google ad Apple in quel mercato, con un prodotto di qualità a prezzo di popolo (ho preso il nexus 7 al D1, rivenduto ad un collega e ho ancora un GT-P1000 con JB perfettamente funzionante con cui ci gioca mio figlio).
          Il problema in Google sta nel marketing e nel supporto applicazioni (non bastano app riscritte per upscalare la risoluzione).
          Serve un parco applicazioni native per i Tablet e google insieme agli sviluppatori devono rimboccarsi le mani.
          In oltre manca l’alternativa a 10 pollici.
          Il nexus 10, ottimo terminale è passato un pò in sordina.
          C’è molto lavoro da fare ancora per attaccare gli iPad.

          • kaiserd

            Alternativa fino lo scorso anno era padrone 2

          • Nexusghost

            No, purtroppo Padfone 2 è una bella idea di Asus (Ibrido), ma troppo costosa e poco ottimizzata…

          • MariozPOC

            Ho ed uso diversi tablet: iPad Air, Nexus 7 2013, Kindle HDX 8,9. In pratica quasi non uso più il portatile perché con due tablet ho risolto quasi completamente i problemi. Ad esempio mentre scrivo con un uno mi documento con l’altro etc….. Se usi un solo tablet non c’è storia, iPad Air è due spanne sopra a tutti. I device Samsung sono terribili: con il software che ci mettono sopra farebbero laggare anche il supercomputer della NASA. Samsung fa davvero fare brutta figura ad Android. Il Nexus 7 2013 è un device che pesa come un telefono ed è stupendo, con una ROM giusta poi è ancora meglio. Con la sua risoluzione puoi viaggiare il web in verticale ed ha colori bellissimi per vedere foto o film.

        • zidagar

          iPad va veramente bene sotto molti punti di vista, primo su tutti l’interfaccia utente fluida e pochi fronzoli. Vedremo cosa tireranno fuori l’anno prossimo Samsung/LG/Asus/ecc.
          Il Nexus 7 per dire va alla grande, veramente un ottimo device secondo me

    • Ruppolo

      Non esiste perché le app per tablet Android sono poche decine (o, per far contenti i fandroid, poche centinaia) e sono praticamente tutte stupidaggini.
      Non essendo poi venduti con le spinte dei carrier, i tablet si scelgono più liberamente, e la scelta cade nella maggior parte dei casi su iPad, un prodotto maturo e il cui prezzo è molto accessibile.

      • las

        stronzate a nastro….qual è la tua aspirazione nella vita?

      • daww4

        Poche decine? Ti confondi con il nokia 3310.

        • Mufasa

          Si parla di app ideate per uno schermo di 8′ o 10′.

          in questo settore android non è affatto avanti.

          • Ruppolo

            Già, e c’è da chiedersi come mai dopo 3 anni è ancora al palo. E non sarà certamente immettendo nel mercato altre decine di modelli che la situazione cambierà.
            Il flop dei tablet Windows dal 2001 ad oggi dovrebbe far capire ai produttori che se non si rimuove la causa del blocco, il blocco rimane, anche per lunghi anni.

      • dario

        ho capito, il discorso delle app ottimizzate è verissimo, il discorso della scelta che ricade su ipad invece è falsissima e vecchia di un anno almeno.
        i tablet android dominano il mercato, se non lo sai “sallo” :D
        non parliamo poi dei prezzi molto accessibili degli ipad, altra cosa assolutamente falsissima rispetto ai tablet android, dove a parte qualche eccezione come qualche tablet della linea note i prezzi sono sensibilmente inferiori. con questo non voglio dire che i tablet android siano migliori degli ipad, credo che a livello qualitativo l’ecosistema ipad sia ancora insuperato… dico solo quello che dicono i numeri: android domina il mercato e ci sono centinaia di tablet android infinitamente più economici dell’ipad.

        • Mufasa

          Hai ragione, ma voglio vedere i grafici DETTAGLIATI !

          esempio con numeri a caso:

          android ha il 70% del mercato, io voglio sapere la percentuale di mediacom, la percentuale di galaxy tab 1/2/4/ubber/mega/xxl,

          la percentuale di nexus e la percentuale di note.

          e poi voglio sapere … i tablet di fascia alta sono apple o android ?
          Sono curioso.

        • l’808 è molto meglio dell’s3

          guarda che nel mondo se 1 su 4 è cinese non vuol dire che in una famiglia italiana formata da 4 persone ci sia un cinese……android “domina” per il motivo che viene ficcato a forza in centinaia di dispositivi, sarebbe come dire che le gomme dominano nel mercato delle automobili rispetto ai cingolati, oltretutto ipad “domina” sul traffico internet, quindi vuol dire che uno qualunque compra un qualunque tablet per poi lasciarlo nel cassetto ecco cosa significa android, invece ipad viene utilizzato e comprato da chi ne ha bisogno (sono pur sempre 500€, mica una piccola spesa fatta da un ignorante in materia che viene convinto dall’amico o familiare di turno ad omologarsi alla massa)

          • dario

            non lo metto in dubbio che la maggior parte degli acquirenti di tablet android abbiano acquistato modelli dal costo inferiore all’ipad e che almeno il 25% del mercato è composto da prodotti ultracheap, contestavo solamente a ruppolo l’affermazione che “la scelta cade nella maggior parte dei casi su iPad”. non è vero. punto. che poi vengano usati come fermaporte, regalati, acquistati per farci crash test o altro è un altro discorso. i tablet più venduti, come è ovvio che sia considerando quanti modelli esistono e quanto costano, sono quelli android, e di gran lunga. non voglio dare al dato un’accezione positiva o negativa, lo prendo per quello che è: un dato numerico incontrovertibile, che ovviamente non fornisce alcuna indicazione qualitativa o sull’utilizzo.

      • vios

        Ammazza quanto e accesibile , mi devo spaccare la schiena 2 setimane sul cantiere

        • Mufasa

          I tablet che possono essere comparati con l’iPad costano uguale, vedi il note.

          se poi vuoi fare il confronto con il Samsung Galaxy Tab “inserire-codice-a-caso” è tutto un altro paio di maniche ed anche la qualità è un altro discorso.

        • Ruppolo

          Quelli che lo hanno fatto hanno lavorato ben più di due settimane.

      • Enrico Cid

        XD prezzo accessibile! roftl XD

    • dab

      Lo scorso trimestre sono stati venduti più tablet con android piuttosto che ios…meno male che non esiste..

      • Mufasa

        Diffusione non significa qualità.

        Android vende tantissimo perchè va da 80 a 800 euro.

        Deal with it.

        • dario

          sì ma se uno scrive che android non esiste nel mercato non si riferisce alla qualità ma alla quantità, e dab ha sollevato un’obiezione sacrosanta.

          • Mufasa

            Eh chi gli ha dato torto ? dab ha scritto una cosa corretta, ma

            una cagata ampiamente diffusa resta una cagata, c’è poco da fare.

            Per quanto riguarda il discorso del “dubbioso”, dipende da cosa si intende per mercato, per me mediacom non esiste sul mercato, anche se vende dozzamigliardi di oggetti spazzatura, non mi sognerei mai di comprare qualcosa con su scritto mediacom e se mi dovessero regalare qualcosa della mediacom mi offenderei pure :D

          • dario

            beh mercato è mercato, non si presta a interpretazioni personali! se per te non esiste mediacom perché fa ca…re, ciò non sposta di una virgola la sua presenza e il suo peso sul mercato (purtroppo… :D).

            i tablet android non sono una cagata comunque, anche se le app ottimizzate sono pochissime rispetto a quelle per ipad e anche se pochi modelli sono paragonabili a ipad per fluidità… personalmente ho un nexus 7 2012 da un anno e le ore di felice utilizzo dimostrano che nella mia vita e per le mie esigenze possono andare più che bene per moltissimi scopi. aspettiamo queste novità nel play store per capire se il salto di qualità effettivamente sarà compiuto o meno… ce n’è bisogno.

          • Mufasa

            Per cagate mi riferivo ai mediacom.. dai quelli sono oggettivamente cagate..

          • dario

            ne ho provati personalmente 3 modelli negli anni, tutti e tre cagate… ne troverai da 80 euro ma ho in mente almeno un centinaio di utilizzi migliori per buttare 80 euro.

          • Mufasa

            Esatto è qui che voglio arrivare, questi numeri che abbiamo sono abbastanza inutili per un tizio X che vuole acquistare un tablet di fascia medio alta.

            A me piacerebbe vedere un grafico che mostri i dati per fascia di prezzo, non così, a casaccio.

            È come dire “le fiat vendono di più delle ferrari” beh… non ti viene dal cuore di urlare “tanto piacere a sto kauser” ?

            Credo di aver reso l’idea ora :D

          • dario

            sìsì, ma infatti avevo solo messo i puntini sulle i sui discorsi delle vendite di ruppolo e di dubbioso, senza contestare il discorso qualitativo a nessuno dei due… conosco molto bene gli ipad e se su un piatto della bilancia bisogna metterci costi e limitazioni varie di ios nell’altro piatto bisogna metterci talmente tanti pregi che non sto qui a elencarli.

          • Ale

            Ragazzi belli, ho comprato circa un anno e mezzo fa un mediacom alle mie figlie che all’epoca avevano 4 e 5 anni. Ci hanno giocato e ci giocano alla grande, e i giochini non vanno peggio di come vanno sul mio iPad. 80 Euro spesi benissimo! Come per ogni cosa: tutto dipende dalla destinazione d’uso.

          • dario

            e pure questo è vero! bisogna non solo guardare di modello in modello, ma anche di esigenza in esigenza. avessi figli non metterei certo in mano loro tablet da 600 euro, e sicuramente con uno da 80 avranno di che divertirsi (e imparare).

          • Il grosso vantaggio di iOS è che offre applicazioni a livello professionale di maggiore qualità. Me ne vogliano il robottino verde (che tra l’altro utilizzo felicemente su SMARTPHONE), ma su tablet Android ho visto davvero poco (se non nulla) di quel livello.

            Anzi, sarei più che felice se qualcuno mi smentisse.

          • ne ho presi due da un mio fornitore che tra l’altro è il proprietario del marchio mediacom.
            Uno lo usa la mia fidanzata e l’altro la sorella.
            Entrambe si trovano benissimo, certo per fare gli aggiornamenti è un pò complicato ma per quello ci sono io :) (lo faccio per lavoro).
            Io invece per esempio mi sono trovato malissimo con il galaxy tab e se qualcuno mi chiede un consiglio, preferisco dire mediacom, almeno costano poco

          • cane

            Din don din don ,mi collego su androidiani perché giuseppino ha fatto goal :)
            Hai sempre qualcosa da dire su qualsiasi marca e aggiungi sempre che lo possiedi tu o la tu fia…
            Ma perché non lavori cosi eviti di rompere su questo forum ? Come al solito sei una testa di foooo

          • Perché al contrario di te, ho qualcosa da dire.
            Ti svelo un segreto, io lavoro anche con i dispositivi mobili.

          • Francesco

            Dario ho un phablet mediacom, e va benissimo. Solo perchè non è marchiato s*****g o qualsiasi altro produttore famoso, non vuol dire che faccia vagare.

          • dario

            no infatti dipende dal modello… come ho scritto sotto, ne ho testati in centro commerciale 3 negli anni, tutti e tre di fascia ultrabassa, e ho trovato che non valessero la spesa. ma per me un marchio vale l’altro, anche perché mediacom mi risulta che ribrandizzi prodotti di terzi, per cui magari una volta si accaparra la distribuzione di un prodotto pessimo da una casa e un’altra volta quella di un ottimo prodotto di tutt’altra casa… per me conta il singolo modello e prima di giudicarlo leggo e vedo tutto quello che trovo sul web e lo provo personalmente… dovrebbero fare tutti così per evitare brutte delusioni e incavolature! :D

        • giacomofurlan

          Il dato non era corretto: già da mesi si sono venduti più tablet Android che iPad. Quello che è cambiato nell’ultimo trimestre è stato che il fatturato delle applicazioni Android su Tablet ha superato quello di iPad.

          Quindi è giusto dire che il mercato si stia in ogni caso spostando verso il panorama Android.

          • Ruppolo

            Si, con dei giocattoli da 40-100 euro.

          • giacomofurlan

            Se il fatturato è maggiore, è maggiore. Il 90% del tempo d’utilizzo di un iPad è destinato al gioco – inutile girarci attorno. Basta vedere i manager che, con fare professionale, giocano a Fruit Ninja -.-“

        • Ruppolo

          Da $39,99 in su.

    • dario

      non confondere il mercato dei tablet con la qualità dei tablet, perché i tablet android dominano il settore, altro che non esistere!

      • dubbioso…

        io compro la qualità non il numero. E quindi mercato=roba di qualità. Perché come diceva mio nano: tanto ti costa, tanto ti da. Non ho bisogno di cambiare cellulare ad ogni ora di pranzo, e nemmeno tablet. Quando compro qualcosa non cado a guardare le redenzioni dic osa potrei comprare domani. Compro con in mente l’uso che voglio farne. Stante queste premesse, Android, nei tablet non esiste (che è una parafrasi di luogo comune dal significato ultra-noto, senza voler giocare a fare i sofisti). Puoi riuscire a vivere anche senza dovermi convincere del contrario. Io ci riesco benissimo.

        • dario

          se mi dici che intendi mercato in un senso tutto tuo va benissimo il concetto e ti sei spiegato bene, ma mercato=roba di qualità è una definizione del tutto inesistente! :D ti contestavo quello, non il fatto che tu non consideri l’ipotesi di acquistare un tablet android.

      • Ruppolo

        Il dominio dei tablet Android si ferma al 1,8%, contro il 94,1% di iPad e il 4,1% del Kindle Fire. Un dominietto…

        • dario

          a parte che i kindle fire SONO tablet android, il sorpasso dei tablet android su quelli apple è piuttosto recente, ergo nel mondo ci sono un’infinità di ipad, ma quello che conta sono le vendite oggi, per le statistiche di mercato, e sono diversi trimestri che i tablet android vendono oltre il doppio di quelli ios, che invece restano sostanzialmente stabili con oscillazioni nelle vendite di pochi milioni di unità. il mercato dice che la crescita avuta dai tablet android è del tutto incolmabile dagli ipad, che pur facendo record su record di vendite ovviamente più di così non possono fare, sono 3 modelli e pure costosi contro un’infinità di modelli e spesso estremamente economici. se ti piace pensare che ipad venda più dei tablet android comunque non posso levarti la gioia di pensarlo, ma ti basta leggere qualunque ricerca di market share per tornare sui dati reali.

    • xpy

      Prova un note 10.1, all ipad lo fa nero

      • dario

        se lo avessero ben ottimizzato, se il parco app per tablet android fosse paragonabile a quello per ipad, sicuramente lo farebbe nero.
        ho visto videorecensione e aveva lag imbarazzanti, ancora più incomprensibili e ingiustificabili considerando che ha lo stesso hw del note 3 che invece è ultraveloce e reattivo (ce l’ho da un mesetto e sono soddisfattissimo)… mah. misteri di samsung.

      • Kave90

        felice possessore di un note 10.1 2013 edition. Di questo, critico solo lo schermo 1280×800, per il resto non mi pento minimamente della scelta. Non ho nemmeno Lag, e per studiare lo sfrutto 8 ore al giorno

      • l’808 è molto meglio dell’s3

        ma se il note 10.1 lagga anche in stanby lol

    • YlenjaNexus4

      Permettimi di dissentire. I tablet Android(dai 7 agli 8 pollici) di quest’ultima generazione, hanno raggiunto un grado di maturità tale da permettergli di entrare in competizione con iPad mini Retina.
      Personalmente non penso esista in commercio un tablet con il miglior rapporto qualità/prezzo del Nexus 7 2013, e ti assicuro che la user experience dei Nexus, non ha nulla da invidiare ai tab di Apple.
      Senza tralasciare l’ultimo gioiellino di LG, il G Pad, ha un display eccezionale, l’audio molto buono, è leggerissimo e la costruzione ed ergonomia sono ottime, anche l’interfaccia LG è molto bella, ovvio, meno fluida di iOS, ma quest’ultimo è un OS ridotto all’osso per mantenere usabilità e fluidità quindi non si possono paragonare.

      In conclusione penso che il 2013 sia l’anno in cui i tablet Android cominceranno a competere seriamente con iPad mini qualititamente parlando.
      Però manca ancora un 10 pollici che possa competere con iPad Air.
      Però m

  • bah

  • Pingback: Intel mostra il primo tablet Android con CPU a 64-bit | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Pingback: Intel mostra il primo tablet Android con CPU a 64-bit - WikiFeed()

  • Pingback: Intel mostra il primo tablet Android con CPU a 64-bit | News | Senza Limiti()

  • Pingback: Intel mostra il primo tablet Android con CPU a 64-bit | Crazyworlds()

  • Ciao

    A me fate ridere tutti sti discorsi su ipad in un articolo che non centra nulla. Oltretutto con i 600 euro di ipad oramai mi compro un ultrabook i5 con 4gb di ram perciò non vedo proprio l utilità di un tablet tranne giochini stupidi e per quello prendo un mediacom byeee

  • edo

    Ok l’architettura a 64 bit ma quanta ram avrebbero sti tablet? Almeno 3GB come minimo (dovrebbe essere così perché per iphone 5s si parlava di quella RAM quindi penso sia la stessa cosa)

    • Enrico Cid

      perché devono avere almeno 3GB? con 2 non vanno bene? :) è un requisito minimo?
      Non mi sembra

  • Enrico Cid

    beh, è chiaro che il futuro sarà a 64-bit, ci mancherebbe. Insomma, molte distro Linux hanno smesso di supportare il 32-bit, ma per il semplice fatto che oramai ogni pc, anche il mio netbook, ha il supporto per il 64-bit. Oramai sono anni che c’é questa transizione nel mondo dei pc…

    È giusto ed è la strada da perseguire, perché si sfrutta meglio l’hardware, si riducono i consumi perché i task sono gestiti meglio data l’aumentata capacità di elaborazione, anche più del doppio e le app girano meglio. Poi con un sistema a 64-bit si potranno supportare anche più di 2GB di ram magari, e la transizione implicherà comunque delle modifiche ai chip che significano migliore funzionali immediate.
    Magari all’inizio ci potrebbero essere problemi con le applicazioni, perché la maggior parte sono per 32-bit, ma questo non significa che non saranno utilizzabili! ci sarà da lavorare molto su drivers, perché ovviamente bisogna fornire drivers precompilati a 64-bit e sorgente per gli sviluppatori…
    Pian piano il kernel linux avrà sempre meno supporto per le architetture a 32-bit e siccome Android, e altri M-OS, sono basati su di esso, addirittura Tizen, Jolla e Firefox saranno 100% Linux, è giusto investire risorse su una cosa che alla fine porterà vantaggi notevoli… ben venga!

    anzi, era ora!