Jeff Gordon di HTC: “L’iPhone è terribilmente noioso”

31 gennaio 2015173 commenti

Di recente sono stati pubblicati da Apple i risultati finanziari dell'ultimo quadrimestre, le risposte e i commenti a riguardo non sono di certo mancate ed anche i competitor non hanno evitato di esprimersi. Jeff Gordon di HTC è tra questi.

Subito la causa che ha dato il titolo a questo articolo. L’azienda di cupertino ha ha annunciato di aver raggiunto risultati record nell’ultimo trimestre, sono stati infatti venduti 74,5 milioni di iPhone, ben oltre ogni aspettativa. Le parole di Tim Cook, CEO di Apple:

“Vorremmo ringraziare i nostri clienti per un trimestre incredibile, che ha visto la domanda per i prodotti Apple salire a livelli mai raggiunti prima. Il nostro fatturato è cresciuto del 30 percento rispetto allo scorso anno, raggiungendo 74,6 miliardi dollari, e l’esecuzione dal nostro team per raggiungere questi risultati è stata semplicemente fenomenale.”

Grandi risultati che solo i grandi fenomeni del mercato sono in grado di ottenere. Di fronte a questi viene ovviamente da complimentarsi e, nei limiti del possibile, cercare di imitarli.

Tra gli omaggi donati alla casa, vi sono anche quelli provenienti dal mondo Android, in cui figura anche Jeff Gordon, Senior Global Online Communications di HTC, che in un recente tweet si congratula con Apple per gli ottimi risultati, ed ammette anche di possedere egli stesso un MacBook Air.

E’ l’ultima frase quella che ha sollevavo meggiore interesse però, Jeff dichiara di vedere l’iPhone come un cellulare “terribilmente noioso”, e successivamente aggiunge di preferire terminali “più unici, più personali, più sorprendenti quando si estraggono dalle tasche”

Gordon, che ha da sempre dichiarato di esprimere considerazioni personali nonostante la carica di rsponsabile alla comunicazione rivestita all’interno di HTC, non si è tirato di certo indietro dal lanciare l’ennesima frecciatina ai colleghi di Apple. Staremo a vedere se HTC Hima soddisferà tutti i suoi (ed i nostri) desideri.

Loading...