La Web Tax e i rischi dell’isolazionismo italiano

16 dicembre 2013132 commenti

Come saprete, negli scorsi giorni alla Camera è arrivato un emendamento alla Legge di Stabilità che introduce la cosiddetta Web Tax. Questo, e altri provvedimenti di recente adozione, potrebbero segnare una svolta non positiva per la Rete italiana.

L’emendamento, proposto dal Presidente della Commissione Bilancio della Camera Francesco Boccia (PD) al Senato, inizialmente respinto e poi riproposto da  e approvato alla Commissione Bilancio alla Camera, mira ad obbligare chi volesse acquistare servizi online o pubblicità a rivolgersi unicamente a soggetti in possesso di partita IVA italiana: si tratta del primo provvedimento in merito tra i Paesi dell’Unione (anche se in fatto di tasse da tempo non ci batte nessuno: ricordate, ad esempio, quanto visto per l’equo compenso?)

1. I soggetti passivi che intendano acquistare servizi on line sia come commercio elettronico diretto che indiretto, anche attraverso centri media ed operatori terzi, sono obbligati ad acquistarli da soggetti titolari di una partita IVA italiana.
2. Gli spazi pubblicitari on line e i link sponsorizzati che appaiono nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (altrimenti detti servizi di search advertising) , visualizzabili sul territorio italiano durante la visita di un sito o la fruizione di un servizio on line attraverso rete fissa o rete e dispositivi mobili, devono essere acquistati esclusivamente attraverso soggetti (editori, concessionarie pubblicitarie, motori di ricerca o altro operatore pubblicitario) titolari di partita IVA italiana. La disposizione si applica anche nel caso in cui l’operazione di compravendita sia stata effettuata mediante centri media, operatori terzi e soggetti inserzionisti.
3. Il regolamento finanziario, ovvero il pagamento, degli acquisti di servizi e campagne pubblicitarie on line deve essere effettuato dal soggetto che ha acquistato servizi o campagne pubblicitarie on line esclusivamente tramite lo strumento del bonifico bancario o postale, ovvero con altri strumenti di pagamento idonei a consentire la piena tracciabilità delle operazioni ed a veicolare la partita IVA del beneficiario.

Una proposta, nota inizialmente con l’evocativo nome di Google Tax, elaborata  per impedire ai giganti del Web di sfruttare regimi fiscali vantaggiosi come Irlanda o Lussemburgo, operando liberamente negli altri Paesi dell’Unione Europea, ma che nei fatti si applicherà a tutti i fornitori, giganti o meno.

Il tutto, come dicevamo, mentre in Europa la discussione nel merito tra i 28 Paesi membri è in pieno svolgimento: l’Italia ha voluto dunque anticipare i tempi ponendosi, secondo molti osservatori, apertamente in contrasto con uno dei principi ispiratori dell’Unione, quello relativo alla libera circolazione di prodotti e servizi, e in una posizione quantomeno illogica in quello che dovrebbe effettivamente essere un mercato unico. Come riferito dal Sole24Ore, infatti, la Commissione Europea ha già informalmente agitato lo spauracchio della procedura d’infrazione, qualora il provvedimento divenisse legge.

Anche il Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia evidenzia come la norma sia incompatibile sia con la Costituzione italiana che con i principi europei:

La proposta appare in contrasto con i principi di libertà di stabilimento e di libera circolazione delle merci dei servizi e dei capitali di cui all’articolo 26 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE). La proposta appare inoltre in contrasto con i principi di cui all’art. 41 della Costituzione che stabilisce la libertà dell’iniziativa economica privata, che implica anche la libertà di commerciare fuori dei confini del territorio nazionale

 

Diverse critiche al provvedimento sono state levate da numerosi punti di vista. L’economista Jeremy Rifkin, interpellato da Wired, sottolinea la necessità di una normativa condivisa:

“La fiscalità delle multinazionali online è solo parte di un problema più ampio, che si presenta quando le comunità social hanno in realtà dei fini commerciali. È il caso di colossi online come Google, Facebook e Twitter, che stanno diventando sempre più simili a dei monopoli. Le informazioni che condividiamo attravero questi canali sono vendute e utilizzate per generare profitti. L’interrogativo, oggi, è questo: come regolare tale flusso di profitti?”.

 

Secondo Rifkin non è l’Italia, da sola, a poter tracciare una cornice normativa entro la quale ricondurre le attività delle multinazionali online.
“La Google Tax cerca di dare una risposta vecchio stile a un problema nuovo. Ma Google e simili non sono realtà geograficamente confinate; agiscono nello spazio virtuale della rete. Non sta all’Italia dare delle regole autonome, ma servirebbe una convergenza dei vari Stati, delle imprese, e dei cittadini-utenti per creare una normativa standard e condivisa da tutti gli operatori coinvolti a livello internazionale”.

 

Ecco invece l’opinione dell’American Chamber of Commerce in Italy:

«Gli ispiratori della Web Tax dovrebbero riflettere sul danno d’immagine per l’Italia provocato da questo provvedimento agli occhi della comunità internazionale» – dichiara in una nota Simone Crolla, Consigliere Delegato dell’American Chamber of Commerce in Italy – «Gli emendamenti alla Legge di Stabilità 1.1702 e 1.1643, già approvati dalla Commissione Bilancio della Camera, rappresentano l’ennesima dimostrazione di autoreferenzialità ed arroccamento del ceto politico italiano, che non consente l’apertura di un serio ed approfondito dialogo su questa materia, delicata e strategica per il futuro. L’ascolto dovrebbe essere un elemento fondamentale nel processo legislativo».

 

 

«Noi, come American Chamber of Commerce in Italy, nell’ultimo mese abbiamo scritto a tutte le forze politiche e alle istituzioni coinvolte, spiegando in maniera costruttiva le ragioni delle aziende USA e chiedendo un incontro nel quale affrontare in modo proattivo la tematica. Non abbiamo ricevuto risposte» – continua Simone Crolla – «Non solo quelle americane, ma tutte le aziende straniere del settore digitale non sono evasori, bensì investitori che rispettano le normative fiscali europee, giuste o sbagliate che siano. Invito a considerare, inoltre, l’enorme impatto che la loro presenza ha nello sviluppo dell’ecosistema digitale italiano, promuovendo la cosiddetta “app economy”, favorendo la nascita di start-up tecnologiche, contribuendo con specifici programmi educational alla formazione dei nostri studenti, sviluppando talenti e migliorando il know-how manageriale. I nostri ragazzi vengono educati ad essere ambiziosi e creativi. Tutto questo non avviene in Irlanda o in Lussemburgo, ma nel nostro Paese».

 

 

«La Web Tax, che impone l’apertura di una partita IVA italiana e ridefinisce il concetto di stabile organizzazione, è il tentativo di assoggettare le aziende digitali estere alle normative fiscali italiane, provocando un danno sia ai produttori che ai consumatori. L’incompatibilità di questi emendamenti rispetto alle normative europee esporrà l’Italia ad una possibile procedura d’infrazione» – conclude Simone Crolla, che dal 2009 guida l’AmCham Italy – «In tal senso, ben venga la prima apertura sul tema dal nuovo Segretario del PD».

Carlo Alberto Carnevale Maffè, docente alla Bocconi, parla delle possibili ripercussioni:

“Boccia dimostra dimostra di non saper distinguere un server da uno scaldabagno: tutti e due hanno la luce rossa, ma non sono la stessa cosa”.

“Se chi vende pubblicità online, da Google a un sito asiatico specializzato su cui un’azienda italiana di macchinari deve acquistare uno spazio, dovesse decidere di non farlo più in Italia per non sottostare agli obblighi della Web tax, onerosi soprattutto per chi raccoglie poche decine di migliaia di euro dagli investitori del nostro paese, saremmo tagliati fuori dal flusso pubblicitario globale“.

“Non solo, oltre all’impossibilità di importare pubblicità bisogna considerare il rischio di ritorsioni da parte degli altri stati, che potrebbero costringere tutte le piccole imprese italiane che esportano via e-commerce ad aprire sedi in altri paesi del mondo”.

Insomma, posto che una regolamentazione in merito va applicata, un provvedimento del genere, portato avanti in maniera autonoma rispetto a un contesto in cui, piaccia o no, si è inseriti, porterebbe probabilmente l’Italia a un isolamento digitale di cui non si sente davvero il bisogno. Voi cosa ne pensate?

  • goldenboy

    isolazionismo, such words!

  • Pingback: La Web Tax e i rischi dell’isolazionismo italiano | News Novità Notizie Trita Web()

  • land 110

    non possono farlo hanno firmato dei trattati internazionali per questo
    quindi si dimostrano ignoranti
    in questo modo si faranno multare dell europa
    hahahahah
    politici italiani hahahahha
    come con la pubblicita della siae miliardi di danni

    • vios

      lo fa , lo fa … per le multe? sono abituati , si sono fatti 2 conti prima :-)

      • land 110

        ma nessuno li pagherà
        google gli fa causa piuttosto cosi gli altri
        se firmi sei fottuto davanti un tribunale
        ti massacrano
        non solo non pagano ma se fai qualcosa oltre ad una richiesta
        e li danneggi paghi anche i danni
        anche un bambino lo capisce ma un politico no

        • gato comunista

          Il problema è che lo capiscono molto bene.. mooolto bene.
          Chiediti invece tu, io, noi, cosa non capiamo.. qual’ è il tornaconto che ne traggono.

          • land 110

            Io ho capito che non é aria che se restavo ci voleva il fucile per cercarli
            Ma in fin dei conti ho due bimbi
            E li faccio crescere altrove e me li godo
            E li faccio crescere liberi!!
            Grande nik gato

            Partite ragazzi partite quando cadrà l italia farà un botto graaaande

          • gato comunista

            Di solito sono per la speranza, la difesa dei diritti ecc..
            Tranne in italia però. Normalmente bisogna lottare per cambiare le cose, l’ italia invece è l’ unico paese in cui la cosa migliore è lasciar le cose come stanno, far lentamente sprofondare e corrodersi questo paese di m.. finchè non ne rimarrà niente. Perchè il problema qui oltre ai politici è anche la gente normale. Ma vabbè.. parliamo di tecnologia e smartphones xD

          • land 110

            Troppi problemi tra mafia chiesa e stato e massoneria

            Ci vuole la 3 guerra mondiale

            Poi adesso c é l europa e l euro
            Hai mai letto le leggi europee cosa é il mes
            Polizia europea sopra le leggi
            Impossibile conoscere i nomi dei 5 governanti
            I quali non possono essere eletti da noi
            Se non fai quello che ti dicono
            ESERCITOOOOOO

          • mr verdicchio

            C’è chi è più dannoso dei politici per il nostro amato paese: chi agisce impunito, protetto dalla legge cioè il Burocrate.
            Il nostro è l’unico paese dove il giudice come l’impiegato comunale non paga MAI anche se agisce in malafede, anche se danneggia chi vuole. Perché da noi bisogna sempre chiedere un nulla osta ad uno che ci deve dare un permesso. Non una legge, uguale per tutti. Ma un uomo, corrotto o corrutibile in molti casi.

            Poi c’è la lobby bancaria che ha speculato sul nostro paese a fine 2011: Goldman Sachs e la bundesbank hanno venduto titoli del debito italiano per far impennare lo spread e mettere un loro uomo, Monti, al governo. Il quale ha fatto di tutto per farci precipitare nella più grande crisi della nostra storia.
            Sono fatti, non opinioni.
            Ci stanno colonizzando questo è il vero problema

          • gato comunista

            In fondo i tedeschi non ci sono riusciti con la guerra a diffondere il nazismo e ci provano con la politica e i soldi.

          • Tony

            Come non quotarti, infatti la guerra è in atto ma non è fatta di armi o esercito ma di colletti bianchi, infatti un tale diceva ” se vuoi conquistare un popolo rendilo povero ” …da dove parte il tutto? Germania? fatevi due conti guardate la Grecia e vedete l’italia….ci stanno rendendo poveri ….dall’estero acquistano tutte le società italiane, le nostre terre….questo governo ci stà svendendo o meglio svendono l’Italia…..poveri noi ma quando apriremo gli occhi?

          • gato comunista

            Bravissimo.. In pratica stanno comprando tutto sia qua, che in grecia ecc.. Saremo stranieri in terra nostra. E quando (forse) alzeremo la testa sarà tardi perchè la terra, le aziende, i negozi ecc.. saranno loro.

          • land 110

            Non credere il 2014 per loro significa -75%
            Di investimenti interni. é una caduta verticale.
            Nei 20 anni a venire sono quelli che avranno piu problemi di welfare
            I piu forti non sono loro.

          • mr verdicchio

            Più che i tedeschi intesi come popolo, è la lobby dei banchieri che si appoggia molto in Germania. È mossa da società che stanno comprando a pezzi le 2 nazioni più belle d’Europa: Italia e Grecia.
            Quando c’era una crisi in passato la banca d’Italia stampava moneta, aumentava l’inflazione e si trovava un nuovo equilibrio. Il rischio di default non esisteva.
            Oggi che abbiamo perso questo potere la banca centrale europea DEVE sostenere chi è più debole, chi ha più debito. Anzi il debito andava spalmato quando abbiamo fatto l’unione altrimenti nonandava fatta nessuna unione.
            Una nazione non può perdere il diritto di battere moneta e non avere le spalle coperte. Accettare questo è stato folle

          • gato comunista

            Concordo in tutto e per tutto. Bravo.. Uno dei ragionamenti più intelligenti che abbia letto! C’ è anche da dire che l’ unione europea è una presa in giro.. In cosa sarebbe un’ ” unione”? Se c’è un debito, va spalmato visto che è un’ unione. Il più ricco aiuta il più povero ma non mi sembra sia proprio così. Qua mi sembra che il più ricco (mah, la germania è piena di debiti solo che glieli stiamo pagando noi idiotii!) non veda altro che la succosa possibilità di distruggere il più povero. Hai detto bene, stanno distruggendo le uniche 2 culture esistenti in europa.. La Grecia e l’ Italia! Gli unici paesi ad avere una storia. Quanto mi piacerebbe un’ utopica idea dove nessuno va a votare e nessuno mette soldi in banca.. Solo banche solidali!

          • mr verdicchio

            Tutti noi dimentichiamo che le banche sono una specie di concessionario pubblico: sono protette dal fallimento perché lo scopo è proteggere i correntisti, ma hanno alcuni obblighi ad esempio ad aprire un conto a chi vuole depositare. Non hanno però nessuna regola che le obbliga a concedere prestiti, nemmeno mutui, se vengono rispettate determinate condizioni.
            Regole che andrebbero fatte.
            Purtroppo il sistema bancario è necessario a qualsiasi modello economico, anzi ne è il fondamento. Sono solo sbagliate le regole di quello attuale.
            Altra cosa che andrebbe fatta…

          • RectorSith

            Beh perché Spagna, Portogallo, Francia, Inghilterra, Germania non ce l’hanno una storia? :)
            La realtà che vedete è parziale, nel senso: si è vero l’austerità è una cavolata, soprattutto perché non può essere un progetto ma una misura emergenziale. La Grecia stava e sta fallendo non solo a causa dell’Europa ma perché i suoi politici hanno firmato accordi che non potevano rispettare e truccato i conti per entrare in Europa. Era questione di tempo. In Italia forse i conti non erano truccati, ma in 15 anni non abbiamo fatto le riforme che erano necessarie, così come non le hanno fatto Portogallo, Spagna, Irlanda, etc..
            Prendiamo la Germania: un paese ricco e potente, ma dieci anni fa non era così. Sicuramente ora per loro l’UE è conveniente, ma hanno fatto riforme di sangue per poter arrivare qui. 7 milioni di persone vivono con minijob (circa 400 euro mese) e assegni di integrazione del reddito. Il numero dei poveri è molto elevato e anche di chi fatica ad arrivare a fine mese. Sono quelli che hanno pagato il prezzo del successo tedesco. Anche li quindi non è certo un paradiso dorato.
            Sicuramente l’Europa deve cambiare, ma anche noi abbiamo molti problemi da risolvere

          • ryu

            Ringraziamo il quel bastardo di Giulio Andreotti bello che morto…che marcisse all’inferno in eternità sto maledetto

          • mr verdicchio

            Ci ha fatto quasi più danni Monti in un solo anno, ed è pure senatore a vita

          • adel90

            E ci stanno riuscendo

          • Dar

            Esatto…è proprio questo il problema! Parliamo degli illuminati/massoni che governano il MONDO.

          • adel90

            La rivoluzione dio mio altro che :) ma qui nessuno si sveglia

    • ArcheoGian

      Ridi, ridi, tanto le multe le paghi pure tu.

      • land 110

        Mi spiace per voi
        Sono 7 anni che ho fatto le valigie vivo al mare
        E mi faccio 4 grasse risate e tra poco mi accettano un altra nazionalità
        Quindi basta ITALIA completamente
        E tutti i suoi politici per me

        Io rido e vado al mare

        • pepe

          una domanda xD come hai ftt a farti dare un’altra nazionalità?? nn sò cm funzionano queste cose, ma quando sarò maggiorenne me ne voglio andare da qui °-°

          • land 110

            Dopo 5 anni se non fai casini te la danno
            Vai in australia se hai diploma é fatta

            Un consiglio vai la se riesci vai a sidney ti troverai bene

          • pepe

            cpt, quindi faccio la domanda …. aspetto 5 anni senza avere problemi cn la legge e poi posso andare, bene

          • land 110

            Puoi vedere tra i lavori che l australia cerca poi puoi chiedere di entrare
            Se hai meno di 30 anni é piu semplice
            Dopo 5 anni se guadagni bene ti permettono di fare la domanda
            Non paghi se fai qualcosa

          • cerico76

            Non e’ cosi’ semplice dai! Non diciamo cavolate! Sono in Australia anche io. Ma non e’ che vieni qui e dopo 5 anni se fai il bravo cagnolino te la danno (magari le.Australiane si ma non la.cittadinanza) Ci vuole pazienza,soldi,un lavoro.i (nel mio caso over 30) uno sponsor o una skill indipendent….. E soldi…mooolti soldi… E ancora soldi…

        • adel90

          Fortunato te, mi ospiti? :(

          • land 110

            Un po di coraggio
            E poi se dovessi ospitare tutti…
            Ti permetterà di fare esperienza

        • RectorSith

          Un chissene è offensivo?
          Te lo mando dalla fresca Germania

          • land 110

            Offensivo non direi
            Mangia un po di krauti anche per me

          • RectorSith

            Grazie ma non mi piacciono molto. Per essere una persona che vive all’estero ti piacciono gli stereotipi. Evitiamo le battute sui ladri allora ;)

          • land 110

            Ti diró é un piatto che mi é sempre piaciuto
            Ma quali battute sui ladri??
            Se parli di quelli che sono in italia la dimostrazione ce l hai sotto gli occhi
            Gli hanno tolto il finanziamento perche
            Anticostituzionale e letta lo ha rimesso
            Dentro ancora
            Cosa fa quindi una battuta??

          • RectorSith

            Ma a me invece no. Oddio sono stato due mesi in Australia con un mio amico post diploma, e mi ricordo che mangiavamo veramente male. Circa come in Germania, direi che la media è quella. Quella dei ladri è la classica battuta che ci facevano gli ignorantelli quando tornai dall’Australia, perché era usata come colonia penale dagli inglesi. Non mi riferivo ai politici, evitiamo il discorso che è un casino va là.

          • land 110

            A me invece ricordano mio padre che ogni volta che faceva un viaggio in germania portava una marea di roba col camion
            Tra cui crauti e wurstel che ho sempre adorato
            Complimenti per la scelta di partire
            Comunque noto che in italia criticano tutto e tutti
            Dovrebbero forse criticare in casa???
            Goditi le differenze e cerca posti dove si mangia bene dell italia si puo dire tutto ma in quanto a mangiare hehehehhe tutti dietro
            Non ti dico quando faccio la carbonara qui

          • RectorSith

            Il vero problema è la verdura, perché con la carne bene o male ci si salta fuori, anche se la scelta è minore…ma le verdure non c’è storia, sono orrende.
            Non sono contento della mia scelta nel senso che mi manca il mio paese ma mi sto abituando a vivere qui, ormai sono due anni, e sopratutto so che sarebbe folle tornare ora

        • StriderWhite

          Irridi pure fedele amico…pensa però ogni tanto ai 60 milioni di coglioni che invece stanno ancora qua (me incluso)

          • land 110

            mi spiace per i giovani tanto
            ma gli altri bene o male l hanno costruita
            e non irrido é da piangere

        • Ilario Teti

          Ciao,mi piacerebbe fare due chiacchiere sull’Australia in privato,come posso contatrarti? Grazie in anticipo

    • veritiero

      chi pensi che le paghi le multe?

    • http://www.webtribe.it/ Emiliano Giuseppe Pratici

      Se 1/100° delle maledizioni che ho mandato a questi luridi ***** si fosse avverata oggi sarebbero tutti estinti come i dinosauri. La tassa sulle e-cig che troncherà un settore, questa porcata. Non c’è nulla da aspettarsi da luride ***** come il mio ex socio Bondi; persone che cambiano bandiera davanti al miglior offerente. Tutti attaccati ai nostri soldi come cani all’osso. Non esiste più ideologia ne partita solo rognosi **** che meriterebbero l’esilio.

    • ryu

      Lo sapete che solo per quanto riguarda il solo centro Italia e dico “il solo…” paghiamo € 3.000.000, 00 di euro l’anno di sanzione all’europa perché a causa delle caste non liberalizzano le licenze taxi e ncc favorendo il libero mercato…per colpa di 4 idioti paghiamo tutti noi anche non utilizzando questo costoso mezzo di trasporto….lo sapete che le auto Rumene con targa rumena (o di qualsiasi altro paese europeo)ovviamente possono avere tutti i vetri dell’auto oscurati e noi al massimo quelli posteriori a causa di una legge antimafia…per non parlare della prostituzione legalizzata e quindi tassata etc etc etc. Ma sto paese di merd… ci sta o no in Europa???? Se si applichiamo le leggi europee o andasero tutta a fanc..o e chiudiamo le frontiere..

      • StriderWhite

        eh…qua mi sento di dire che è quasi giusto non liberalizzare alcuni settori, perchè altrimenti i cinesi e co. ci “farebbero il culo” (ai tassisti italiani), nel senso più letterale del termine! So che al cliente importerebbe poter avere il prezzo più basso, ma diventerebbe poi una guerra tra poveri! Questo perchè i cinesi sono abituati a lavorare anche 16 ore al giorno, non conoscono la domenica, e talvolta non conoscono nemmeno la legalità (quindi non fatturano, non pagano tasse e via dicendo). Ovviamente non tutti, ma resta il fatto che la concorrenza più o meno sleale va a colpire chi ha sempre lavorato onestamente (che poi ci siano tassisti italiani che non facciano fatture, questo è un altro paio di maniche!).

    • Pignolatore

      Non è per dire, ma quando questo articolo è stato pubblicato, la legge era già stata scartata.
      Per cui leggo una settantina di commenti inutili…

      • land 110

        Leggi una settentina di indignati

        • Pignolatore

          No, ma quando ho scritto “una settantina di commenti inutili” nel mucchio erano annoverati anche i miei sia chiaro!
          Era per dire che, se chi scrive si informasse anche, sarebbe tanto meglio per tutti!
          :-)

          • land 110

            C é gran poco da fare la storia insegna che con situazioni cosi si é arrivati alla guerra
            E scusami io non voglio farne parte
            E poi tocca tutti questa cosa
            Anche chi sta al di la del mondo

      • gaelom

        inutili, ma sintomo che siamo incazzati. Se per te non vale niente…..!!!!

        • Pignolatore

          Hai letto il mio commento successivo, prima di scrivere questo?
          “Inutili” riferito al fatto che questo articolo non aveva senso di esistere, in quanto quando è stato pubblicato era già diventato errato.
          Quindi è stato estremamente futile (o inutile) generare una discussione del genere, piena di malcontento legittimo.
          Se poi mi indichi dove hai letto che per me non vale niente…
          In ultimo, ribadisco quello che ti è sfuggito del mio commento sopra: nel mucchio dei commenti inutili (e ho spiegato perché) erano ovviamente annessi anche TUTTI i miei.

  • Pingback: La Web Tax e i rischi dell’isolazionismo italiano - WikiFeed()

  • Francesco

    Ipotizziamo che passa, io che sono un disabile abituato per necessità a comprare online, nel caso dovessi acquistare un bene non commercializzato da un sito con p.iva italiana, andrei ad infrangere la legge?

    • http://xantarmob.altervista.org/ xantarmob

      Da quanto ho capito no.

      la legge OBBLIGA i venditori di servizi ad avere una partita IVA, ma non le persone che acquistano.

      Cmq sia è una legge assurdamente fuori di testa al momento. Se l’UE non la segherà a breve penso che gli stessi politici italiani a breve si accorgeranno di quello che hanno fatto.

      Ti consiglio di informarti eventualmente attraverso qualche associazione dei consumatori per sentirti sicuro al 100%.

      • RectorSith

        Si tratta di un emendamento ritirato, perché ovviamente sbagliato e potenzialmente dannoso. Si sono sollevati tutti, giustamente, contro questa potenziale legge per gli errori che conteneva ma nessuno ha proposto alternative valide siccome questa aziende vendono a te, tu paghi le tasse qui, ma loro no, in Irlanda, dove hanno il 12-13 invece del 50

  • pepe

    ecco perchè sto attento alle lezioni di inglese… (vado all’itis 1anno) … cos’ì al finire dell 5 anno dico ciao ciao italia …. fà schifo l’italia ,anzi l’italia è bella, i politici la rendono orrenda

    • gato comunista

      I politici e la gente che ci vive.. non dimenticarti che è la gente che legittima e permette.

      • pepe

        già

    • Il gelataio

      se la gente che ci vive dice che fa schifo e basta senza impegnarsi in niente di concreto… è chiaro che l’Italia è condannata!

      • anvl

        è questo il problema! bravo!sono d’accordo con te.

    • Il gelataio

      …stai più attento alle lezioni di matematica e fisica…è quella la vera lingua internazionale!

      • pepe

        in matematica al compito ho preso 7 xD , informatica 8 in pratica e 7 teoria… diciamo che se continuo cs’ì davvero me ne vado dall’italia… magari in uk :O devo sistemare la pronuncia… dopo il 5 parto *-*

        • Il gelataio

          bravo, cerca di impegnarti sempre di più, la concorrenza è forte. Forse alla tua età la scuola è poco “cool”…ma fidati l’istruzione è molto importante e tra qualche anno capirai che l’importante non è andare in UK, ma lì dove sarà la tua occasione, ovunque nel mondo!

        • RectorSith

          in UK?? A meno che in qualche anno non cambi molto, uk te lo sconsiglio fortemente. Tasse altissime, prezzi altissimi, qualità della vita molto bassa. O paese nordico, oppure anche fuori EU

          • pepe

            Allora olanda oppure usa ?

          • RectorSith

            In Olanda si vive molto bene, ho fatto ricerche la durante il dottorato, però considera che si, tutti sanno l’inglese ma si parla olandese, che è praticamente come il tedesco. In USA non sono mai stato, un mio compagno di corso vive là e si trova molto bene, però non so dirti di più. Avresti il vantaggio della lingua inglese. Ma vuoi fare l’università all’estero?

          • pepe

            già ;D , ascolto musica olandese, l’accento è sul francese, le parole nello scritto sembrano tedesche :P,qualcosa capisco… mi piacerebbe continuare gli studi all’estero… ma principalmente vorrei andarmene xk nn mi piace l’italia xD

    • anvl

      a 16 anni puoi emanciparti ed andare dove ti pare se qui ti fa tanto schifo non sei obbligato a rimanerci…

    • DanielRig

      Col diploma non ci fai niente. Ti mangiano in testa all’estero ;)

      • RectorSith

        Non è detto, a volte nemmeno con la laurea non ci fai nulla…certo l’inglese serve sempre ed è la base ma non mi pare un momento buono per andare in UK ;)

        • DanielRig

          Eh ti sei contraddetto da solo! “Nemmeno con la laurea non ci fai nulla”. Se non ci fai nulla con la laurea dovresti farci qualcosa con il diploma ?!

  • sirios.77

    Ma abbassare le tasse in modo da uniformarle in tutta Europa. La cosa più semplice … è la cosa più difficile in Italia!!!!

    • Pignolatore

      Mi sembra un bel po’ semplicistico…
      :-)

  • Pingback: La Web Tax e i rischi dell’isolazionismo italiano | Crazyworlds()

  • Sandro

    Non c’é che dire: finalmente adesso che c’è Renzi alla guida del PD le cose sono veramente cambiate. Un nuovo e ruvoluzionario aporoccio di politica economica: NUOVE TASSE!! Complimenti a tutti quelli che hanno gitato o voteranno PD.

    • gato comunista

      Un po’ ti quoto ma fidati che Renzi è un’ altra pedina. Uno può entrare con buone intenzioni ma poi “ti fanno cambiare”. Pensi che decenni di infiltrazioni mafiose, di bustarelle, di “favori” si pieghino per una persona? Dovrà adeguarsi o lo fanno fuori. Abbiamo noi il potere di fare fuori tutti, semplicemente andando al mare, in montagna o al parco coi figli il giorno delle elezioni, ma l’ abbiamo dimenticato. L’ importante è che la domenica ci sia il fottuto calcio in tv.

      • gaelom

        hai detto bene. IL CALCIOOOOOOO!!!!!!
        Metodo perfetto per imbambolare e far rincoglionire la massa

  • Il gelataio

    Il solito metodo: tasse per fare cassa…
    Facciamo di tutto per ammazzare il mercato. Invece di proteggerci da tutti gli attacchi commerciali ai limiti dell’illecito di alcuni paesi esteri…aggiungiamo tasse e vincoli nel nostro!

    …che ignoranza!

  • spes

    L’emendamento è stato ritirato oggi in aula.

  • shanefalco

    PDL e PD i migliori nelle baggianate da 25 anni, e c’è ancora chi li vota! Ovvio che poi molti fuggono all estero…se potete fuggite!

  • Diego Micheli

    Forza M5S!! Tutti a casa prima che sia troppo tardi!

    • Eie

      Continuate a votare un uomo, che sa solo urlare e/o offendere gli altri politici, un uomo che prende meriti non suoi, un uomo il cui scopo principale è abbattere le persone che lo criticano o che non la pensano come lui. L’Italia va male, e su questo vorrei che tutti i lettori del mio commento riflettessero, perché ognuno pensa non al bene del paese ma a lanciare mer*a contro gli altri. Sono assai stufo, nonostante la mia giovane età, che le persone riescano a farsi fregare da questi politici.

      • gato comunista

        Amen. Da quando è salito al “potere” non ha fatto nulla. Poteva fare tutto quello che andava sbraitando per le piazze ed invece ha continuato a sputar cazzate come sempre, solo che sta volta lo fa con i nostri soldi.. Una bella pensioncina non gliela leva nessuno! A lui e a quelle bestie di brava gente comune che si è mostrata per quel che è, alla fine

        • Pignolatore

          Mi permetto di contraddirti.
          Grillo non è in parlamento, non avrà diritto alla pensione. Il che, se vuoi, è ancora più assurdo, visto che comanda a bacchetta i suoi, che invece in parlamento ci sono.
          Non lo sto difendendo, non li ho votati.
          Però resta il fatto che non è l’unico a sbraitare e a offendere, questo non per giustificare ma per rettificare: se l’argomentazione contro di lui è il fatto di sbraitare, è tutt’altro che l’unico. Se invece è la pensione da parlamentare, NON è un parlamentare

          • gato comunista

            Intendevo il movimento in toto.. Sai l’ incazzatura non mi porta a rileggere :)

        • Diego Micheli

          Uno il m5s non è salito al potere.per il momento è lì per controllare e proporre il loro programma. Due sono gli unici che sono rimasti coerenti con quello che hanno detto durante la campagna elettorale. Adesso c’è un governo che non ha votato nessuno e per di più la legge elettorale è incostituzionale da anni. Andate a informarvi nel sito del m5s invece di guardare i telegiornali o di leggere quei giornali politicizzati, lì fanno vera informazione perché è questo che devono fare.

          • gato comunista

            Andate ad informarvi nel sito del m5s.. Oste, com’ è il vino?
            Avrebbero potuto allearsi col pd e dettare i patti dell’ alleanza, giusto per il tempo di mettere in atto le modifiche e invece niente. Anzi, altro che niente! Hanno fatto avverare l’ impossibile. Pd e pdl alleate! sarebbe stata meglio una badilata di m..!

          • drumbo

            in campagna elettorale hanno sempre detto che non si sarebbero MAI alleati con nessuno perchè il vero obiettivo e cacciarli tutti a casa………così hanno fatto. Vai a riascoltarti la campagna elettorale di PD o PDL poi segnati le cose che hanno detto e che combaciano con quelle fatte. AUGURONI!!!
            Ultima cosa poi basta OT, il M5S è stato l’unico movimento a restituire i soldi!!! chiedi a Letta dove si è intascato i miliardi delle slot machine e del finanziamento…….RI-AUGURONI!!

          • gato comunista

            Buon natale anche a te! :D
            Io tutto vedo fuorchè politici che vengono cacciati a casa.. Anzi, mai come in questo periodo stanno “ingrassando” come porci.. Ma vabbè, i sono cieco.

          • drumbo

            è chiaro che non si auto cacciano a casa……anzi sotto sotto si accordano tra di loro per rimanere ben saldi sulla poltrona. Sono gli Italiani che dovrebbero cacciarli…..quelli del M5S sono ancora pochi per avere un minimo di peso…..

          • midi81

            Il M5S ha appena donato 2.5 milioni di euro dei loro stipendi alle piccole e medie imprese. Io non dico che se vanno al potere possano fare bene ma io guardo i fatti. E loro sono gli unici che mi ispirano fiducia. Perché dare ancora il voto ai vecchi partiti che sono vent’anni che non fanno niente. Mi piacerebbe vedere cosa fanno loro. Poi giudicherò. Ora fanno opposizione e lo stanno facendo molto bene.

          • gato comunista

            Guarda anche quello che non hanno fatto prima di questo.. Non guardiamo solo l’ultima cosa..
            Io non do il voto ai vecchi partiti, tantomeno ai nuovi “Mosè”.

  • ferragno

    “Boccia dimostra dimostra di non saper distinguere un server da uno scaldabagno: tutti e due hanno la luce rossa, ma non sono la stessa cosa”.

    parole sagge…

  • DanielRig

    Comunque mi pare molto fuori luogo, questo post. Non dovrebbe essere questa la sede, per discutere di politica

    • smurfxx

      Perchè questa sarebbe politica? In un sito che parla di tecnologia mi sembra il minimo!

      • DanielRig

        Si parla di tecnologia, non di tasse sugli acquisti online. Ma che centra ?!

      • DanielRig

        Poi ti sembra il minimo ? Ma perché parlare senza cognizione di causa

    • Pignolatore

      Infatti la questione sarebbe economica, non politica.
      Se poi la gente si mette a commentare a sproposito, non è colpa di nessuno…

      • DanielRig

        Perché da un argomento del genere cosa credi che ne sarebbe venuto fuori ? Parliamo di noccioline?… Al posto di parlare volando alti, restate con i piedi per terra. È logico che si parli di politica. E tra l’altro l’economia fa parte della politica

        • Pignolatore

          C’è un’enorme differenza tra “far parte” e l’essere “interconnessa” e, mi spiace dirtelo, ma no: l’economia non fa affatto parte della politica in quanto scienza a sé.
          In secondo luogo, sempre per essere precisi, dire che “ah, quello lì è un pirla”
          “e invece l’altro?”
          “No, ma sono tutti uguali”
          “vero, fanno schifo, andiamocene tutti via” NON è parlare di politica… è solo una raccolta di luoghi comuni pressapochista e populista.
          Per cui ribadisco: l’argomento è economico, lo svolgimento della discussione è strettamente legato al livello degli utenti.

          • DanielRig

            Innanzitutto uno Stato basa la sua politica sull’economia. Concordo che sia una scienza, ma è strettamente legata alla politica. Quello che stai portando avanti te è un economia scolastica. La legge è proposta da politici, quindi non puoi scindere le cose. Se siamo a questi livelli è colpa dei politici, non dell’economia fine a se stessa

          • Pignolatore

            Ovviamente è colpa loro, visto che sono loro a governare.
            Ma di nuovo mi sfugge il punto: dove e quando ho detto che non è colpa loro??
            Posso ritrattare, in base alle tue argomentazioni, parte di quello che ho detto: ok, l’economia fa parte della politica.
            Ma questo non toglie che le “argomentazioni” esposte in questi commenti sono…boh? sicuramente non delle argomentazioni!
            Il che fa sì che la discussione degeneri nei peggio luoghi comuni, per giunta male espressi (sia chiaro che sto generalizzando e non parlando di te).

          • DanielRig

            Quello dei politici era un esempio ;)
            Sisi chiaro comunque

          • Pignolatore

            Ehehe, scusa! :-D

  • Diego Micheli

    Preferisco un’uomo che ti dice la verità urlandotela in faccia piuttosto che qualcuno che ti dice un sacco di bugie con le buone maniere.

    • Pignolatore

      Ti accontento subito!
      Non c’è t9 o correttore automatico che tenga: se scrivi “un’uomo” con l’apostrofo, l’hai fatto con “””cognizione di causa”””, anche se….l’articolo indeterminativo “un” esiste. Vuoi UN esempio?!
      :-)

      • midi81

        Corretto. Grazie

        • Pignolatore

          :-D

  • Pingback: La Web Tax e i rischi dell’isolazionismo italiano | News | Senza Limiti()

  • francazzo da Siena

    Mi spiegate perchè parlate solo di google, visto che la tassa colpirà anche AMAZON, APPLE, MICROSOFT…..fatto tutti soldi in Italia senza pagare un euro di tasse ( …cioè pagano poco o niente).
    Con le tasse evase da google potremmo dare lavoro a qualche migliaio di persone….ci sommate le tasse evase dagli altri compari e risolviamo un bel po di problemini.
    Continuate pure a farvelo mettere in quel posto dai signori della truffa….continuate….sanno anche quante volte defecate e quanta ne fate.

  • ryu

    Come la storia delle licenze taxi e ncc lo sapete che paghiamo ogni anno circa 3.000.000 di euro di infrazione all’europa per il solo centro Italia perché non liberalizzano le licenze non favorendo il libero mercato??? Per quattro straccioni che pretendono il monopolio ci dobbiamo rimettere tutti anche chi come me non utilizza questi costosi mezzi di trasporto….per non parlare della legge antimafia che obbliga a oscurare solo i vetri posteriori delle auto..ma i romeni con targa rumena fanno come gli pare perché facendo parte della comunità europea questa legge in europa non è applicabile. …quindi qua fanno sempre come c…o gli pare e rompono solo il cu.o agli onesti…sta storia deve finire….o siamo dentro l’europa o siamo fuori e rimettessero le frontiere..

  • pietro

    La cosa bella è che i politici italiani son i più pagati (insomma sono, si auto pagano) del mondo e anche i più ignoranti in assoluto. Non c’è nessuno li dentro davvero laureato ma davvero eccetto alcuni ragazzi che sanno davvero le leggi, del M5S non faccio politica dico i fatti, e si permettono pure di fare i grandi che fanno leggi che non solo ci sputt….. no in più dimostrano la loro totale incompetenza. Un paese di poeti, scrittori, navigatori, artisti demolito da 1000 capre!!! Non mi vengono di esser italiano ma di esser rappresentato da sti elementi che non se ne vanno manco se non voluti… E qui si aspetta il wifi libero? Si certo, già tanto che ste mille capre che manco sanno usar un tablet per giocare passiono al proibizionismo del web! Vergogna stato!

    • M@ldys

      Non sbagliarti! Il tablet lo sanno usare eccome! Non hai visto le dirette delle sedute in camera e senato? Più della metà delle persone che si fa i ca**acci propri col suo bel iPad piuttosto che interessarsi e cercare di capire cosa stanno dicendo i colleghi!

  • 90vinc

    Italia fai skifo !! E pensare ke c è ancora gente ke l apprezza…

    • Pignolatore

      L’Italia farà anche schifo, ma l’italiano -al contrario- è una lingua meravigliosa.
      Vederlo stuprato, per di più in un commento che lascia davvero il tempo che trova, fa capire il PERCHÉ l’Italia faccia ormai così “skifo”.

      • StriderWhite

        assolutamente d’accordo…certe cose non si possono vedere!!

  • Pingback: La Web Tax e i rischi dell’isolazionismo italiano | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • vintage

    Certo che fare i soldi qua e portare cash all Irlanda non e proprio un modus operandi impeccabile.
    Diritto commerciale si libero, ma corretto.

    • vintage

      Anni fa un amico aveva una sala corse e le cose andavano.
      Poi aprirono le sale di concorrenza che scommettevano sul circuito britannico, e scapolando qualche passaggio amministrativo potevano dare qualche spicciolo di quote in piu ai clienti.
      Risultato: la sala corse italiana e` ora chiusa, quella dei corsari naviga ancora.
      Inghilterra Italia 1a0.
      Nobbuono.
      Se ci vogliono far fallire facendo i pirati a ns danno , meglio alzare la caccia.

  • cagliostro800

    “capolavoro” Italia….

  • Luca

    Cioè non potrò più comprare su Amazon a prezzi convenienti?

    • RectorSith

      No, primo perché l’emendamento è stato ritirato, secondo si sta tentando una via legale per obbligare queste società a versare le loro tasse in Italia e non in luoghi, come l’Irlanda, dove la fiscalità è più conveniente.
      Questa proposta era sbagliata e si legava alla partita iva, ne serve un’altra. Però se l’Europa non inizia a intervenire sul problema l’Italia da sola può solo limitare questa “elusione” fiscale

  • gaelom

    Colpa loro si, ma in primis è l’italiano che fa schifo, basta vedere il grado di civiltà alla guida di una macchina, e ti fai un idea di come siamo. Beato chi può andarsene.
    Mi spiace, ma ci meritiamo tutto, siamo da resettare, ci vuole la mano dura, ma dura sul serio, se no l’italiano la farà sempre franca.

  • spyke

    Bravo Land, fanculo politici corrotti bastardi .

  • Pinco Pinco

    spero che lo stato italiano fallisca! lo spero con tutto il cuore, non merita nient’altro.

    • midi81

      Sono i politici che devono sparire. Gli italiani non hanno colpe se non quella di essere rimasti a guardare senza fare niente.

  • Pingback: Web Tax, il Governo si impegna ad abrogarla - WikiFeed()

  • Pingback: Web Tax, il Governo si impegna ad abrogarla | Crazyworlds()

  • Pingback: Web Tax, il Governo si impegna ad abrogarla - HostingPost.itHostingPost.it()

  • Pingback: Web Tax, il Governo si impegna ad abrogarla | Alcoolico()

  • Pingback: Web Tax, il Governo si impegna ad abrogarla | Notizie, guide e news quotidiane!()