Un Nook più economico per contrastare Kindle Fire

21 febbraio 20124 commenti

Il successo di Kindle Fire durante le feste natalizie è stato davvero travolgente: specialmente grazie al suo prezzo "d'attacco" di 199 dollari, il tablet Amazon haregistrato numeri record tanto da indurre i concorrenti a correre ai ripari: è il caso di Barnes&Noble che sta per lanciare una versione economica del suo Nook per contrastare il successo di Kindle Fire

In molti sono concordi sul fatto che uno dei principali difetti del Nook sia quello di avere un prezzo superiore di 50$ rispetto al concorrente Amazon, pur mirando allo stesso target di pubblico e offrendo, tra l’altro, un hardware inferiore. C’è da dire che Amazon vende dichiaratamente in perdita il suo Kindle Fire, mirando a rifarsi con gli acquisti di e-book e contenuti digitali, ma la situazione, a quanto pare, cambierà presto, visto che Barnes&Noble, produttrice di Nook, ha deciso di proporre una versione più economica del suo tablet.

Il nuovo Nook vedrà ridursi la memoria a 8 GB (tanta quanta ne dispone Kindle Fire) e ad assottigliarsi  sarà anche il prezzo, che  arriva alla pari di quello del concorrente. Contestualmente si abbassa anche il prezzo di Nook Color che scende a 169 $.  Il lancio del nuovo device, secondo quanto preventiva Walmart, è previsto a strettissimo giro, già da domani  22 Febbraio.

La corsa al prezzo più basso con l’occhio sulla qualità potrà portare, in ambito tablet,  a una modifica degli equilibri? 

143€
Amazon Kindle Fire
SU
A SOLI
  • Metallaro

    Però c’è da dire che da un confronto di engadget si evince come il nook tablet sia migliore sotto quasi tutti i punti di vista, quindi i 50 euro in più li vale. Secondo me il successo del kindle fire negli usa è più dettato dal nome amazon che dalla differenza di prezzo di 50 euro.

    Poi non è una bella cosa che amazon venda il prodotto in perdita per rifarsi con la diffusione dei suoi servizi. Vi ricordo che il fire è chiuso più dell’ipad. Sul market iPad almeno il prezzo delle app lo decidono gli sviluppatori, sul fire lo decide amazon.

    • il pibe

      È una roba diversa… Amazon vende contenuti multimediali che per essere fruiti hanno bisogno di un tablet. A questo punto amazon te lo vende addirittura sottocosto, proprio x ribadire il fatto che non si tratta di un tablet ma di uno strumento x fruire dei servizi. È come quando la palestra ti vende nel costo di iscrizione la borsa…è uno strumento x fruire del servizio.
      Proprio x questo motivo non fornisce Android standard e nn fornisce il market, in più Vende il prodotto solo sui mercati in cui i contenuti sono fruibili…

      Apple vende un hw e fornisce uno store che funge da catalogo app… È una roba diversa xké le app non sono di apple, mentre i contenuti multimediali sono di Amazon e il prezzo lo fa amazon.

      • Metallaro

        No, io non mi riferivo ai prezzi dei libri o dei contenuti multimediali di amazon, ma ai prezzi delle app sull’amazon app store, unico market utilizzabile su kindle fire senza smanettarlo (di nuovo questo ci rimanda ad Apple). Dicevo appunto che lo sviluppatore che carica un’app sull’appstore Apple o android, sceglie il prezzo, mentre se lo fa sul market amazon, lo sceglie amazon stessa. Capito dove sta la fregatura?

  • cosworth88

    Se verranno mantenute la premesse e il prezzo di 249$ l’asus memo T370 da una pista a tutti e i vari kindle fire dovranno scendere ancora di prezzo