Honor View 10 Lite: non chiamatelo ”medio di gamma” | RECENSIONE

5 novembre 2018Nessun commento

Honor View 10 Lite è uno smartphone Android che, per costruzione e caratteristiche, sa rendere giustizia alla fascia media del mercato ma con lo sguardo rivolto verso l'alto.

Honor View 10 Lite: l’unboxing

La confezione di vendita è realizzata in cartone, il quale risulta molto liscio al tatto e presenta una colorazione interamente turchese. In rilievo fa la sua comparsa un adesivo con il nome del prodotto, situato anche in corrispondenza dei lati.

All’interno troviamo:

  • caricabatteria con uscita a 5V – 2A;
  • cavo USB – microUSB.

Honor View 10 Lite: il dispositivo

Hardware 7

Diamo uno sguardo alle specifiche tecniche del telefono:

  • DIMENSIONI 160.4 x 76.6 x 7.8 mm
  • PESO 175 g
  • DISPLAY IPS FullView, 6.5 pollici FullHD+ (2.340 x 1.080 pixel), 397 ppi
  • CPU Kirin 710, Octa-Core (4 x 2.2 GHz + 4 x 1.7 GHz) con Neural Processing Unit e GPU Turbo
  • GPU Mali-G51 MP4
  • RAM 4 GB
  • ROM 64 GB (versione in prova) e 128 GB, espandibili fino a 246 GB
  • CONNETTIVITÀ 4G LTE FDD/3G WCDMA/2G GSM; Wi-Fi 802.11 b/g/n, 2.4GHz; 802.11 a/n/ac, 5GHz; Wi-Fi Hotspot; MicroUSB 2.0; Bluetooth 4.2+BLE, jack audio da 3.5mm, NFC
  • FOTOCAMERE 20MP + 2MP, f1.8 e f2.4 (posteriore) / 8MP, f1.9 (anteriore)
  • BATTERIA 3.750 mAh
  • ALTRO sensore di impronte digitali, sensore di prossimità, sensore di luminosità, bussola, giroscopio, A-GPS Glonass

Nei test realizzati con AnTuTu Benchmark il terminale ha totalizzato ben 140.247 punti.

Design 8

Raramente mi capita di attribuire un voto così alto a terminali di fascia medio-bassa. Tuttavia, questo Honor View 10 Lite è un vero piacere per gli occhi.

La massima espressione della sua bellezza è rintracciabile soprattutto nella zona posteriore, dove i giochi di luce restituiti per effetto dei riflessi stupiscono in modo notevole. Anche la parte frontale, ricoperta dal display per il 91% della superficie, ha il suo perché. Discorso a parte per il fattore notch, attuale motivo di scontro tra gli utenti anche in relazione ad altre unità.

Il consumatore può scegliere fra 2 varianti di colore: blu (versione in prova) e nero.

Ergonomia 6.5

I bordi stondati dello smartphone agevolano l’impugnatura. Non si può dire lo stesso per il retro, davvero molto scivoloso: basta poggiare il telefono su una superficie liscia e, anche in presenza di una minima inclinazione, inizieranno i lenti ma inevitabili movimenti. Cover obbligatoria (purtroppo).

Materiali e costruzione 7.5

  • Zona anteriore

Vetro sovrapposto ad un display contenuto fra cornici laterali piuttosto sottili che, nella zona alta, lasciano spazio alla cosiddetta “tacca”. In essa sono presenti la capsula auricolare, la fotocamera frontale ed i sensori di prossimità e di luminosità. A poca distanza troviamo un piccolo LED multicolore, non perfettamente visibile di giorno. Come già precisato, lo schermo occupa il 91% della superficie e quindi non ci sono pulsanti fisici cliccabili.

  • Zona posteriore

Costruzione in vetro con doppia finitura. Nella sezione di sinistra, meno riflettente rispetto alla restante parte, trovano alloggio la doppia fotocamera (sporgente rispetto al corpo del telefono), il flash LED ed il logo del produttore. Il lettore per le impronte digitali, invece, è orizzontalmente centrato rispetto alla scocca. Qualche impronta sul retro non mancherà. Nessun graffio, però, è stato evidenziato durante il periodo di prova.

  • Profilo destro

Bilanciere del volume e tasto di accensione / spegnimento / blocco.

  • Profilo sinistro

Vano per l’inserimento di nanoSIM e microSD.

  • Profilo basso

Porta microUSB, microfono, altoparlante ed ingresso per cuffie con jack audio da 3.5 mm.

  • Profilo alto

Secondo microfono per la soppressione dei fruscii.

Ricordiamo che i profili di Honor View 10 Lite sono realizzati in metallo.

Display 7

Lo schermo FullView, realizzato in tecnologia IPS, presenta una diagonale da 6.5 pollici con risoluzione FullHD+ (2.340 x 1.080 pixel), generando una densità di 397 ppi. Il touch è sempre molto reattivo. La pellicola protettiva è stata applicata egregiamente, quindi non ho avvertito l’esigenza di rimuoverla.

Un display “nella media”, che si distingue principalmente per il form factor scaturito dall’implementazione del notch (il quale può essere comunque nascosto mediante la relativa sezione del menù). La qualità generale è buona.

Discreto il lavoro del sensore di luminosità che garantisce una soddisfacente leggibilità sotto la luce diretta del sole. I neri, purtroppo, tendono a schiarirsi inclinando lo smartphone. I bianchi non determinano evidenti predominanze di temperatura. I colori risultano fedeli e ben calibrati. Il software dà comunque la possibilità di agire a proprio piacimento su tutti questi parametri. Convincono gli angoli di visione.

Segnaliamo poi la modalità “Protezione occhi”, la cui attivazione implica una conversione verso tonalità più “riposanti”.

Software 7.5

Il sistema operativo che anima il telefono è Android 8.1.0 Oreo, personalizzato EMUI 8.2.0. Patch di sicurezza risalente al 1 settembre 2018.

Apprezzabili sia la fluidità e sia i ridotti tempi di apertura delle singole app.

Le scorciatoie fruibili per mezzo del lettore di impronte consentono la cattura di foto e video, la risposta ad una chiamata in entrata, l’interruzione della sveglia, la comparsa del pannello delle notifiche e lo scorrimento dei contenuti presenti in galleria.

Ovviamente, il fingerprint permette lo sblocco del telefono. Quest’ultima operazione è possibile anche mediante riconoscimento facciale. In tal caso, l’utente potrà scegliere se accedere direttamente al sistema operativo, bypassando la schermata di blocco, o se contemplare quest’ulteriore step. Per l’attivazione del display sarà sufficiente sollevare il telefono e posizionarlo in corrispondenza del volto. I metodi appena elencati risultano piuttosto efficaci.

Interessante la sezione “Cassaforte”, grazie a cui tutelare la propria privacy scegliendo quali file tenere lontani da occhi indiscreti.

Honor View 10 Lite mette a disposizione l’app “Gestione telefono” per una maggiore ottimizzazione delle prestazioni. Spazio anche per la personalizzazione grazie a temi che potranno essere scelti in base ai propri gusti. Da segnalare l’applicazione “Health” per tenere sott’occhio salute e attività fisica.

Il browser preinstallato è Google Chrome. Soddisfacente l’esperienza di utilizzo sui social network come Facebook ed Instagram, senza alcun particolare rallentamento. Il software prevede la possibilità di creare una “App gemella”, dando in buona sostanza accesso a più account dei medesimi social o servizi di messaggistica istantanea (come WhatsApp e Messenger). Si è anche in grado di scegliere quali applicazioni visualizzare a schermo intero, sfruttando gli spazi laterali rispetto al notch, e quali invece mostrare in modalità “classica”.

Di serie troviamo la tastiera “Swiftkey”, non certo tra le più intuitive ed immediate (personalmente, ho subito rimpianto “Gboard”).

Foto e Video

Camera posteriore 7.5 / 7

Camera anteriore 6.5 / 6.5

Qualità generale per certi versi superiore alle aspettative, considerando la fascia di mercato d’appartenenza.

La dual camera posteriore, con sensori da 20MP e 2MP, restituisce (quasi sempre) scatti ricchi di dettagli.

Il “nemico giurato”, nella fattispecie, è la messa a fuoco: efficace ma un po’ lenta nello stabilire la soluzione ottimale. Tuttavia, una volta settato in maniera corretta tale parametro, si ottengono risultati più che validi.

Ciò che stupisce è soprattutto la fedeltà cromatica: tonalità molto naturali, senza predominanze di alcun tipo.

Il flash LED lavora discretamente, pur non facendo miracoli nei confronti della rumorosità digitale. Buono anche il sistema HDR. Le soddisfazioni maggiori giungono dalle macro: non esagero nell’affermare che, da un punto di vista qualitativo, alcune fotografie potrebbero dare filo da torcere a top di gamma più blasonati.

La camera frontale da 8MP, invece, è sì buona ma senza eccellere particolarmente in nulla. In questo caso, il livello di definizione è meno evidente rispetto alla doppia fotocamera posta sul retro.

Macro

Senza Flash / Con Flash

Selfie

Per quanto riguarda i video, catturati in 1080p e 60fps, riscontriamo fin da subito la notevole fluidità, pur lasciando un po’ a desiderare il livello di stabilizzazione. Anche in questo ambito ci troviamo al cospetto di una messa a fuoco non tra le più rapide. L’impedimento appare ancora più marcato realizzando filmati con bassa luminosità ambientale. Il flusso audio viene salvato in maniera efficiente.

I video realizzati con il sensore frontale sono discreti, perfettamente in media con quanto solitamente rilevato in questa specifica fascia di prezzo.

Riproduzione video 8

I tre file di test copiati in memoria hanno una risoluzione pari al FullHD, al 2K ed al 4K, tutti in formato mp4 e codec h264. Honor View 10 Lite è stato in grado di riprodurre senza problemi tutti i filmati.

Riproduzione musicale 7

L’altoparlante di sistema esegue i brani con un volume abbastanza elevato ed un “timido” accenno di tonalità basse. Data la sua collocazione, il suono non viene mai attutito poggiando il dispositivo su una superficie piana.

Ricordiamo, inoltre, la disponibilità della Radio FM.

Chiamate 8

Ottimi riscontri relativamente al comparto telefonico. La ricezione è stabile e la qualità percepita dalla capsula auricolare è di buon livello, anche a volume massimo: audio “caldo e chiaro”. I nostri interlocutori riusciranno a comprenderci senza alcun problema.

Gaming 8

Real Racing 3 impiega appena 10 secondi per il caricamento iniziale. Anche in questo caso, non c’è molto da dire: il gioco scorre in maniera fluida e senza perdite di frame rate.

Autonomia 8.5

Honor View 10 Lite è un “mostro” di autonomia, quantomeno considerando lo standard degli smartphone odierni. Con utilizzo medio-intenso, la batteria da 3.750 mAh ha quasi sempre consentito di raggiungere i 2 giorni di utilizzo.

Il ciclo di ricarica si completa nel giro di un’ora e mezza: di fatto, il caricabatteria si è reso necessario a giorni alterni. Davvero niente male.

Rapporto qualità / prezzo 8

Ad un costo variabile fra i 269,90 e i 299,90 euro (per versioni da 64GB o 128GB), il dispositivo è un’alternativa da tenere in forte considerazione. La fascia media del mercato mobile è una delle più “affolate” e, senza dubbio, una delle più difficili in cui lasciare un’impronta. Tuttavia, questo Honor View 10 Lite sa il fatto suo e il prezzo appare più che adeguato (se non contenuto) rispetto all’hardware messo a disposizione.

Honor View 10 Lite: Riassumendo

Consigliato per…

Chi cerca un terminale elegante, dalle buone prestazioni e con elevata autonomia.

Sconsigliato per…

I detrattori del notch e gli abitué dei top di gamma, che non riuscirebbero a fare i conti con i (trascurabili) compromessi di questo device.

Honor View 10 Lite: Voto Finale 8

Loading...