Huawei Nova 5T: il medio gamma che si crede un top | Recensione

13 Novembre 2019Nessun commento

Huawei ha recentemente presentato e lanciato il nuovo Nova 5T, il nuovo arrivato della sua linea dedicata ad un pubblico più giovane. Ma in una marea di medio-gamma riuscirà a distinguersi dalla concorrenza interna e non? Scopriamolo insieme nella recensione completa!

CONFEZIONE

Confezione piuttosto ricca per il nuovo arrivato della famiglia Nova, all’interno della confezione di vendita troviamo:

  • Cover protettiva in silicone
  • Cuffie con attacco USB-C (non in-ear)
  • Caricatore da 22,5W
  • Cavo USB Type-C
  • Adattatore USB-C – Jack audio da 3.5mm
  • Strumento per la rimozione della SIM.

Il design non è dei più originali ma è sicuramente di impatto.

Inoltre troviamo già applicata al display una pellicola protettiva di discreta qualità.

HARDWARE

UN MEDIO GAMMA CHE GIOCA A FARE IL TOP

Nella parte frontale giganteggia il display con foro da 6,26″, la cornice inferiore non è delle più piccole ma non disturba. Gradita la presenza del led di notifica nella capsula auricolare. Nel lato destro troviamo il bilanciere del volume e il tasto di accensione/spegnimento con integrato un lettore di impronte. Nella lato sinistro invece solo il carrello per l’inserimento di massimo 2 nano-SIM. Nella parte superiore troviamo il microfono per la soppressione del rumore e la porta infrarossi; mentre nella parte inferiore il microfono, lo speaker mono e la porta USB-C (2.0).

Ottimo il posizionamento del sensore di impronte sul lato.

Dimensioni importanti ma buona ergonomia.

Nel retro troviamo soltanto il comparto fotografico insieme a un flash LED. Le fotocamere sono disposte a semaforo e tre di queste sono rialzate e sporgono leggermente rispetto al resto dello smartphone. La qualità costruttiva è ottima, vetro per il fronte e retro (entrambi magneti per le impronte) mentre per le cornici laterali è stato utilizzato il metallo. Molto buona l’ergonomia e un plauso per il posizionamento del sensore di impronte a lato che è facilmente raggiungibile e molto reattivo.

Nonostante le dimensioni generose non è così impensabile l’utilizzo ad una mano, con o senza cover protettiva.

SPECIFICHE

Rete
Tecnologia GSM / HSPA / LTE
Dispositivo
Dimensioni 154.3 x 74 x 7.8 mm
Peso 174 g
Costruzione Vetro anteriore e posteriore, corpo in alluminio
SIM Dual SIM (Nano-SIM, dual stand-by)
Display
Tipo IPS LCD capacitive touchscreen, 16M colors
Dimensione 6.26 ” (~84.2% screen-to-body ratio)
Risoluzione 1080 x 2340 pixels, 19.5:9 ratio (~412 ppi)
Piattaforma e Chipset
OS Android 9.0 (Pie), EMUI 9.1
Chipset HiSilicon Kirin 980 (7 nm)
CPU Octa-core (2×2.6 GHz Cortex-A76 & 2×1.92 GHz Cortex-A76 & 4×1.8 GHz Cortex-A55)
GPU Mali-G76 MP10
Memoria
SD No
Interna 128GB 6GB RAM, 128GB 8GB RAM
Camera Posteriore
Quad 48 MP, f/1.8, 28mm (wide), 1/2″, 0.8µm, PDAF
16 MP, f/2.2, 13mm (ultrawide), 1/3.1″
2 MP, f/2.4, 27mm (wide), dedicated macro camera
2 MP, f/2.4, depth sensor
Video 2160p@30fps, 1080p@30/60fps; gyro-EIS
Camera Anteriore
Single 32 MP, f/2.0, 0.8µm
Video 1080p@30fps, gyro-EIS
Batteria
3750 mAh
Charging Fast battery charging 22.5W (50% in 24 min)

DISPLAY

UN BUON LCD CON FORO

A bordo del Nova 5T troviamo un display TFT LCD IPS da 6,26″ con risoluzione FHD+ (2340 x 1080 pixel). Nessun notch (e per fortuna!) ma un foro a sinistra occupato dalla fotocamera frontale. Senza infamia e senza lode si tratta di un buon display, bilanciato e con colori naturali.

Un buon pannello IPS accompagnato da un foro.

La luminosità massima non è fra le più elevate ma ci permette di utilizzarlo anche sotto il sole senza nessun problema; buoni anche gli angoli di visione. Presente la possibilità di tarare a piacimento i colori e una modalità di protezione degli occhi. Assente per ovvie ragioni l’always on display.

FOTOCAMERA

5 SENSORI E TANTISSIME MODALITA’

Comparto fotografico molto ricco per questo Huawei Nova 5T che può vantare ben 4 sensori:

  • Sensore principale da 48 Megapixel (apertura f / 1.8 AF)
  • Sensore grandangolare da 16 Megapixel (apertura f / 2.2 FF)
  • Sensore Macro da 2 Megapixel (apertura f / 2.4 FF)
  • Sensore per la profondità da 2 Megapixel (apertura f / 2.4 FF)

Ben 4 fotocamere, ma forse c’è qualche sensore di troppo.

La fotocamera frontale invece ha un sensore da 32 megapixel con apertura f / 2.0 e Fuoco Fisso. Purtroppo nessuno degli obiettivi è stabilizzato otticamente, ma solo elettronicamente dalla famosa (e famigerata) AI presente in ormai tutti i telefoni. L’interfaccia è la solita di Huawei e le modalità di scatto (e ripresa video) sono tantissime, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Per sia la fotocamera anteriore e posteriore è possibile scattare a piena risoluzione oppure con la tecnologia Pixel binning che combina 4 pixel in 1 aumentando la nitidezza e la qualità generale degli scatti.

Tantissime le modalità di scatto, compresa la sempre gradita modalità pro.

Ma come sono gli scatti di questo Huawei Nova 5T? Riassumendo, molto buoni ma niente di eccezionale. Si sente la mancanza dello stabilizzatore ottico e con poca luce la modalità notte fa peggio rispetto ad altri terminali nella stessa fascia di prezzo. Le immagini comunque sono generalmente ben definite e il bilanciamento del bianco e colori sono buoni. Di seguito una serie di scatti:

L’intelligenza artificiale tende ad accentuare troppo i contrasti e crea ogni tanto un effetto “acquarello”, consigli o di tenerla disattivata e piuttosto di “giocare” la modalità PRO.

Mi ha invece stupito la modalità video, che a livello di registrazione audio e di qualità si è dimostrata sopra la media. Lampante la mancanza di una stabilizzazione ottica.

Ricapitolando, avrei volentieri sacrificato le due fotocamere da 2 Megapixel (abbastanza inutili a mio avviso) per avere le due principali stabilizzate otticamente.

AUDIO

IL MINIMO INDISPENSABILE

Purtroppo qui Huawei ha fatto il minimo indispensabile, montando solo uno speaker mono nella parte inferiore del telefono. Il volume è anche abbastanza alto ma i bassi sono praticamente assenti e quando alziamo troppo con certe app si nota una lieve distorsione.

Scordatevi l’audio Stereo.

Buona la qualità delle cuffie incluse in confezione. Essendo abituato a terminali con audio stereo, il passo indietro è abbastanza evidente. Capisco comunque che a molti possa anche non importare.

SOFTWARE

ANDROID 9, EMUI ma soprattutto g-apps!

Il sistema operativo è Android 9 con l’interfaccia proprietaria di Huawei “Emui” arrivata alla versione 9.1. Non sono un grande fan di questa interfaccia ma devo ammettere che ha compiuto passi da gigante rispetto al passato, peccato solo non sia già disponibile la versione 10. Non ho trovato applicazioni preinstallate “di troppo” e le gesture funzionano a dovere.

A bordo troviamo l’Emui 9.1

Per chi se lo stesse chiedendo, è presente il Play Store e tutte le app di Google funzionano alla perfezione.

LA PROVA

PRESTAZIONI E BATTERIA AL TOP

L’utilizzo di questo terminale risulta sicuramente molto piacevole: il Kirin 980 insieme ai 6 GB di RAM lo fanno letteralmente volare. Certo, non siamo ai livelli di OnePlus o Pixel ma i rallentamenti o lag sono veramente molto rari. Nessun problema neanche con i giochi più recenti: Call of Duty Mobile gira fluidamente con tutte le impostazioni al massimo.

Ottima la durata della batteria da 3750 mAh: con il mio utilizzo tipico sono sempre arrivato a sera con almeno un 30-35% rimanente e dalle 4 alle 5 ore di schermo acceso. Il caricabatterie incluso ci consente di usare la ricarica rapida ma niente supporto alla ricarica wireless. Nulla da dire sui sensori e le antenne: tutto funziona perfettamente e la ricezione (in dual-sim) è nella media. Con 128 GB di memoria interna personalmente ritengo inutile la presenza di supporto alle schede SD ma per alcuni utilizzatori questo potrebbe essere un problema.

Unico appunto il motore della vibrazione: si ha una sensazione veramente molto “cheap” e confrontandolo, ad esempio, con il mio Pixel 4 si capisce che qui la qualità è stata messa altrove.

CONCLUSIONI

E’ un telefono da cui mi aspettavo poco ma devo dire che nel complesso mi ha soddisfatto. I suoi punti di forza sono sicuramente il comparto fotografico per la sua versatilità e l’hardware, in quanto ci troviamo davanti a un terminale con prestazioni e durata della batteria veramente da top.

PRO

  • Prestazioni: sempre fluido e veloce grazie al Kirin 980.
  • Batteria: arrivare a sera non è assolutamente un problema, anzi!
  • Comparto fotografico: la qualità è buona ma grazie ai vari sensori e le tante modalità abbiamo un terminale molto versatile.
  • Maneggevolezza: anche con una mano non è eccessivamente scomodo e il sensore laterale è posizionato alla perfezione.

CONTRO

  • Resistenza: il terminale in se è costruito bene, ma mancano la resistenza all’acqua e alla polvere che dovrebbero essere uno standard.
  • Spreco: i due sensori da 2 megapixel sono di troppo, avrei inserito una lente Tele o lo stabilizzatore ottico al loro posto.
  • Vibrazione: il feedback della vibrazione è veramente di bassa qualità.

Huawei Nova 5T è disponibile per l’acquisto ad un prezzo consigliato di 429,99€ nei maggiori store online e non.

 

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com