[Sponsored] KYMS: i vostri media saranno finalmente al sicuro

17 luglio 201511 commenti

A chi non è mai capitato di avere documenti, foto o video importanti, strettamente personali, nel proprio dispositivo? Volete evitare che questi dati finiscano in mani altrui? Allora KYMS (acronimo di "Keep Your Media Safe" - "Tieni i tuoi media al sicuro") fa proprio al caso vostro.

Questo prodotto multiplatform di IdeaSolutions Srl si pone l’obiettivo di soddisfare l’esigenza sempre presente di avere un elevato livello di privacy, e a giudicare dal successo ottenuto tra il Play Store e l’App Store (oltre 522.000 installazioni in sole 24 ore) e un punteggio molto elevato in ranking app ci sta riuscendo appieno.

KYMS 1

Sin dal momento dell’installazione ci si rende conto di come quest’applicazione sia geniale nel nascondere il suo vero intento, per la massima segretezza: curiosamente dal menu sarà accessibile sotto il nome di KyCalc.

La logica che sta alla base di questo finto nome è molto semplice, ma al contempo ragionata: ad un utilizzatore sporadico dello smartphone (magari un amico o un parente), l’app sembrerà semplicemente una calcolatrice con un bel design (e perfettamente funzionante). Ma all’inserimento di un PIN di quattro cifre e al tap sul pulsante “=” (che in questo caso avrà funzione di ENTER), verrà chiesta una password alfanumerica (facoltativa ma impostabile dai settings) che darà finalmente accesso alle vostre cartelle nascoste.

Ma non è tutto: oltre a predisporre una sandbox per i file scelti dall’utente (o addirittura intere cartelle), KYMS fornisce un browser in app, un gestore di download video e un menu di impostazioni che rendono l’applicativo altamente versatile e personalizzabile.

La vera particolarità questa applicazione è l’impiego della crittografia AES a 256 bit, la più sicura attualmente (la stessa usata dal governo USA e da quello del Canada), e soprattutto il fatto di essere in grado di decifrare un file in real time. Ciò vuol dire che se dovete guardare un video personale integrato nell’archivio di KYMS non avrete alcun tempo di latenza: la decriptazione avverrà mentre voi starete guardando il filmato.

Per tutti gli smartphone dotati di sensore di prossimità, inoltre, è previsto il “Panic Gesture“, che chiude l’applicazione non appena viene rilevata una copertura al di sopra di esso. Ciò consente di mascherare con un semplice gesto l’applicazione e il suo contenuto, tornando all’interface di KyCalc.

È un’applicazione che colpisce per la sua rapidità d’uso e per i suoi comandi intuitivi. Provatela, e fateci sapere cosa ne pensate nei commenti!

Loading...
  • Pignolatore®

    L’idea è quella di hyde it pro, ma potrebbe essere più interessante…
    Vedremo

  • Jack

    I file criptati dove si vanno a salvare? Se cambio rom si perde tutto?

    • teob

      Mi viene da dire che se cambi rom non vai a scrivere nella partizione dove di solito ci stanno i file, a meno che non fai tutti wipe che però sono sempre consigliati.

      • Col wipe solitamente non perdi i dati, ma se fai il factory reset si. Non tutti i dati però vanno persi. Non so bene quale sia il criterio. Di sicuro la SD non viene toccata

        • teob

          Non è così. C’è un wipe che formatta sd o la. Memoria. Il factory reset altro non è che una serie di wipe. Cerca sul forum i wipe x il tuo modello e vedrai

          • alex

            gli wipe importanti sono dalvik cache e sistema, questi non intaccano la memoria, ma solo i dati delle applicazioni, in quanto legate alle applicazioni stesse (scritte sul sistema).
            Se quest’app trasforma i dati in dati d’app, c’è una buona possibilità che un reset cancelli tali dati. E visto che si parla di dati accessibili solo da quest’app mi sa che sono a rischio di eliminazione

          • teob

            scusa ma tutti i wipe sono “importanti”, dipende da cosa devi fare.
            questa app crea una sandbox crittrografata con una chiave. ora dipende da dove creera questa cosa ma difficilemten sara una parte della dalvik cache.

          • alex

            yes, dico importanti (nonché obbligatori) per il flash della rom.
            poi certo anche il reset sd interna o esterna è molto utile.

            Cmq toccherebbe a chi lo usa fare dei giretti per le cartelle e vedere dove finiscono i file

  • Rbb

    complimenti bella idea! ogni volta che il mio nipotino prende il mano il telefono sudo freddo….ma le cartelle protette si vedono nella classica galleria ?

    • teob

      Si spera proprio di no altrimenti ancora servirebbe questa app?

    • Alberto Schiabel

      C’è la possibilità di tenere il backup anche in galleria, ma l’opzione predefinita dalla app è quella di conservare ogni dato sensibile all’interno della propria SandBox.