LG V30: tutto quello che sappiamo finora

27 giugno 201720 commenti

Se si cerca un dispositivo affidabile e dotato di tutto il necessario per un’esperienza utente ottimale, si può contare sulla serie V di casa LG. Indubbiamente, basta guardare il V20 per rendersene conto; un telefono con schermo QHD, processore all’avanguardia, dual-camera, memoria espandibile, batteria removibile, ultima versione di Android disponibile. E l’elenco potrebbe continuare ancora.

I precedenti smartphone della serie V (V10 e V20) sono stati, nonostante i loro difetti,un esempio di prestazioni e innovazione. Proprio per questo l’intero mondo Android aspetta con ansia il nuovo LG V30.
LG, in realtà, ancora non ha annunciato il dispositivo, ma i rumor, provenienti da varie fonti, sembrano suggerire che non manchi poi molto alla presentazione ufficiale.

Data di uscita

Qualche tempo fa The Investor aveva dato credito a dei rumor che volevano il nuovo top gamma di LG presentato il 31 agosto, dunque un giorno prima dell’IFA 2017 a Berlino. A prima vista sembra improbabile; i precedenti smartphone della serie V, infatti,non sono stati mai annunciati all’IFA e, anzi, non sono stati neanche commercializzati ufficialmente in Europa. Tuttavia è certo che questo sarebbe il periodo ideale per presentare e lanciare il dispositivo sul mercato; se LG commercializzasse il V30 subito dopo l’IFA, infatti, riuscirebbe ad anticipare il decimo anniversario dell’iPhone e a mantenere tutti i riflettori puntati sul suo nuovo dispositivo.

Specifiche tecniche

Sono parecchie,ad oggi, le indiscrezioni sulle specifiche tecniche dell’LG V30. Per iniziare è quasi certa la presenza dello Snapdragon 835; si parla poi di una batteria da 3200 mAh e di una probabile certificazione IP68 per la resistenza a polvere ed acqua.
Vista l’ottima qualità del reparto audio dei suoi predecessori, il V30 potrebbe montare un sistema Quad DAC per fornire un audio di qualità superiore, accompagnato ovviamente da un ingresso jack per le cuffie. Probabili anche un supporto per la ricarica wireless e un sensore di impronte digitali sul retro assieme alla dual-camera.
La certificazione IP68, secondo OnLeaks, inoltre, farebbe pensare ad un corpo unibody, probabilmente con retro in vetro. Questo sarebbe decisamente un cambio di rotta per la linea V, caratterizzata fino ad oggi da back-cover e batterie removibili.

Display

Non rimane che fare qualche considerazione sul display: LG sembra intenzionata a montare un pannello OLED sul V30. Ciò che sembra più probabile è che il V30 seguirà il design del G6 più che quello del V20. Molto probabilmente, dunque, si tratterà di un dispositivo borderless e con ogni probabilità sarà fornito di un secondo display come i suoi predecessori.
Non è da non escludere, secondo EvLeaks, l’eventualità di un secondo display con meccanismo a scorrimento.
Per quanto riguarda la fotocamera anteriore si pensa ad inserto simile a quello visto su Essential Phone. In effetti la foto riportata qui sotto sembra accreditare questo rumor. Tuttavia queste immagini potrebbero riferirsi ad un concept iniziale e, pertanto, potrebbe discostarsi molto dal prodotto finale.

Prezzo

Per quanto riguarda il prezzo, è alquanto azzardato fare speculazioni. La cosa più sensata è fare un confronto col prezzo di lancio del suo predecessore, che ammontava a $ 799. Dunque possiamo verosimilmente aspettarci un prezzo pari o superiore a questo per il V30.

Questo è tutto ciò che si sa sull’LG V30 finora, ma speriamo che nelle prossime settimane trapelino nuove informazioni. Voi cosa pensate di questo dispositivo? Lo comprereste se fosse commercializzato in Italia? Quanto sareste disposti a spendere? Fateci sapere nei commenti.

Loading...
  • eric

    batteria removibile = NO CERTIFICAZIONE ip68 …. semmai potrebbe essere ip67 come i vecchi galaxy S5

    • DrCooper97

      Infatti probabilmente non avrà la batteria removibile… Però sinceramente penso sia più importante la certificazione che la batteria removibile, quindi meglio così

      • Marino Rombodituono Rinaldi

        sinceramente della certificazione mi frega poco mentre di poter cambiare la batteria a metà giornata ed avere sempre il terminale libero da fronzoli (power bank) mi sembra molto più “smart”….

        • DrCooper97

          Beh sinceramente io ero uno di quelli che sosteneva molto il progetto modularità di G5; purtroppo l’aspetto batteria removibile in quel caso è stato sfruttato male. Se avessero permesso, tramite una minima alimentazione interna di riserva, di non fare spegnere il dispositivo rimuovendo la batteria per il tempo necessario a sostituirla, sarebbe stato un successo già solo per quello. Tuttavia le batterie (per fortuna) stanno migliorando, e ormai quasi tutti gli smartphone di fascia medio alta ci portano a fine giornata con almeno 4h di schermo acceso. Credo che, essendo dei dispositivi sempre più preponderanti nella nostra vita, sia meglio che siano protetti dalla garanzia per danni da liquidi e polvere; la batteria removibile è e sarà sempre più una feature di cui si può fare a meno. Inoltre non è da sottovalutare che un corpo unibody permette una costruzione più solida e di qualità. Spero di aver spiegato bene il mio punto di vista.

          • Marco “Sanchez” Margheriti

            Il tuo punto di vista è chiarissimo, ma l’unico punto a favore della batteria integrata è la certificazione ip68.
            Personalmente trovo più soddisfacente lo swap di batteria per riavere il 100% di carica in modo praticamente istantaneo.

          • Marino Rombodituono Rinaldi

            date un premio MARCO!!

          • Marino Rombodituono Rinaldi

            è dal 95 che ho cellulari e sempre di fascia medio alta o alta, (da qui il nick “incontentabile”) e non mi è mai capitato di danneggiarne uno con acqua o polvere…… anzi a dire il vero uno Z ULTRA, peraltro garantito proprio in questo senso, ho dovuto mandarlo in garanzia perché avendolo usato in piscina (era certificato e quindi mi son fidato) si è allagato!! Quindi preferisco di gran lunga la possibilità di swappare la batteria alla certificazione di impermeabilità. La costruzione più solida…ok ma se poi mi fanno vetro fronte retro la solidità va a farsi benedire.Se voglio solidità prendo telefoni pensati per questo

          • DrCooper97

            Per carità, capisco il tuo punto di vista, e la pensavo anche io così, ma bisogna prendere atto del fatto che il mercato ha preso un’altra direzione dalla vostra. Gli smartphone ora come ora sono prima di tutto oggetti di design, pertanto il fattore costruttività è preponderante e, se dover mettere la batteria removibile causa una perdita di qualità costruttiva, allora è giusto che la lascino perdere. Ricordiamoci sempre che se io voglio una cosa ma altri 100 utenti ne vogliono un’altra, il mercato non darà mai retta a me. Speriamo comunque che gli smartphone non diventino tutti uguali e che ogni utente possa continuare a trovare quello che più fa per lui :)

          • Ad onor del vero, il “mercato ” impone determinate scelte, e non va dietro alle preferenze/richieste degli utenti.
            La motivazione è presto detta, la maggioranza degli utenti non sa valutare l’aspetto tecnico di un device tantomeno si intende di struttura costruttiva e hardware.
            Segue la moda, apparenza… Mi spiego meglio: sulla base del dispositivo più costoso e più venduto, si viene a creare il modello di riferimento per tutti.
            Nulla di più sbagliato e contorto.
            Gli unibody non sono più resistenti di altri, le certificazioni ip 67/68… Sono specchietti per le allodole, valori aggiunti si, ma, non veri e propri valori.
            Tutto è impostato per il ricambio continuo dei dispositivi, un vero e proprio usa e getta, consumismo.
            OK, da un punto di vista commerciale può starci, ma raccontare balle di solidità e longevità su questi nuovi dispositivi è insensato.
            Un dispositivo robusto, impermeabile, a prova di distrazioni, si chiama “rugged ” sono fatti appositamente per questo, un dispositivo funzionale, pensato per offrire durata e facilità di intervento è e resterà sempre un non unibody.

          • DrCooper97

            Sì però nel caso dei rugged si punta tutto sulla funzione, lasciando da parte la forma. E questo non è in linea con quello che ho detto all’inizio dell’altro mio commento, che è un dato di fatto: gli smartphone, come i laptop e tanti altri prodotti di tecnogia, ora sono prima di tutto oggetti di design e il galaxy S8 ne è l’esempio.

          • È indubbiamente come tu hai scritto in precedenza.
            Però il dato oggettivo è affrancare queste configurazioni, portandole a valori che tecnicamente non hanno.
            Quindi, il solo design per quanto importante nel riscontro commerciale, non può fregiarsi di valore tecnico.

    • Da questo punto di vista, su S5 è stata adottata una soluzione intelligente e davvero utile…

  • Marino Rombodituono Rinaldi

    io intanto mi sono accattato il v20, adoro la batteria rimovibile….. cmq il v30 dovrebbe essere na figata!!

    • Davide Rosso

      Quale hai preso? Il coreano oppure quello USA? E perché?

      • Marino Rombodituono Rinaldi

        ho preso il 990ds quello da eglobal, perché? perché mi piace, e secondo me è un ottimo terminale e forse uno degli ultimi con pila removibile che secondo me è una cosa molto furba vista la fame di energia di questi smartphone….

  • Happy_kun

    La prima immagine e’ un render fato dai fan oppure un immagine leaked?

    • DrCooper97

      Render e leak ufficiali non ce ne sono, quindi le foto sono tutte puramente indicative credo!

  • bello bellissimo.

    ma chi vuole sconti su oneplus 5 eccoli qua

    https://oneplus.net/it/invite#EP5N7CIO2CY48

    • Marco “Sanchez” Margheriti

      quando monteranno un comparto audio paragonabile a quello della serie V, forse lo prendo in considerazione. Forse.