Microsoft contro OnLive Desktop: “Viola le condizioni di Windows 7”

9 marzo 20129 commenti

Pochi giorni fa avevamo parlato di OnLive Desktop, un'interessante applicazione che permette agli utenti di tablet Android ed iOS di utilizzare alcuni programmi come Microsoft Office ed Internet Explorer, in "streaming",tramite i server OnLive. La reazione di Microsoft non si è fatta attendere, ed è ovviamente di segno opposto rispetto alle intenzioni degli sviluppatori.

Effettivamente, l’idea che chiunque potesse utilizzare un desktop Windows 7 potenzialmente senza possedere nemmeno un PC non sembrava propriamente accettabile da parte del colosso americano, che tuttavia ha avuto una reazione non di completa rottura,  bensì di conciliazione con gli ideatori dell’app, ipotizzando uno scenario in cui quest’ultima possa continuare ad avere vita.

Scrivendo su un blog, Joe Matz, vice-presidente della sezione Licensing e Pricing di Microsoft, ha affermato che l’app possa essere tranquillamente utilizzata da parte di utenti che posseggano una propria licenza di Windows.

“Siamo costantemente al lavoro con OnLive con la speranza di portare le cose in una situazione di utilizzo con licenza, e stiamo lavorando per risolvere questo problema.
I clienti che vogliono utilizzare  Windows 7 con partners che lo ospitino in una soluzione Virtual Desktop Infrastructure per loro conto, possono farlo a patto di fornire la propria licenza in accordo con Microsoft”

Questa la posizione di Microsoft, alla quale OnLive dovrà evidentemente adeguarsi. C’è da dire che l‘applicazione resterebbe comunque un’ottima soluzione, permettendo di utilizzare un desktop Windows fuori casa.

Loading...
  • Matteo De Carlo

    ahhahahhaha, invece se compri un telefono HTC (e android)  i soldi alla microsoft li devi dare lo stesso….

  • Zenplus

    Almeno non sono chiusi di idee… almeno questo..

  • mauriziot

    ah, quindi vogliono che gli utenti paghino ad pesonam le licenze dei server di onlive?
    ma sono pazzi??

    • Amldc

      Mi sembra abbastanza in linea con la politica delle licenze per terminal server: una licenza per ogni dispositivo o per ogni utente che si deve collegare. Personalmente rimango dell’idea che sia possibile risolvere il problema alla radice facendo a meno di un desktop Windows…

  • Leprechaun

    Ma c’è tutta questa gente che è in fregola per usare quella schifezza di w7?

    • JJ

       più o meno tutti gli utenti che non vogliono scendere a compromessi.

  • Ifalkons

    Beh, se tutti usano android e ios per Windows, il pc chi se lo compra piu’
    in oltre è PROPRIETÁ di microzoz office e IE, quindi questa volta gli do ragione…

  • microsoft vuole lucrare su tutto,ma che discorso è??

  • zioboo

    si può fare a meno di windows, office e compagnia bella? si, e non da ieri —–> linux